Legge Mancino

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

La scheda: Legge Mancino

La legge 25 giugno 1993, n. 205 è un atto legislativo della Repubblica Italiana che sanziona e condanna gesti, azioni e slogan legati all'ideologia nazifascista, e aventi per scopo l'incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici, religiosi o nazionali. La legge punisce anche l'utilizzo di simbologie legate a suddetti movimenti politici.
Emanata con il decreto legge 26 aprile 1993 n. 122 - convertito con modificazioni in legge 25 giugno 1993, n. 205 - è nota come legge Mancino, dal nome dell'allora Ministro dell'Interno che ne fu proponente (il democristiano Nicola Mancino).
Essa è oggi il principale strumento legislativo che l'ordinamento italiano offre per la repressione dei crimini d'odio.


Legge Mancino:
Titolo esteso: Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 aprile 1993, n. 122, recante misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa.
Stato: Italia
Tipo legge: Legge
Legislatura: XI
Proponente: Nicola Mancino
Schieramento: Democrazia Cristiana
Date fondamentali:
Promulgazione: 25 giugno 1993
A firma di: Oscar Luigi Scalfaro
Testo:
Rimando al testo: Legge 25 giugno 1993, n. 205

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Legge+Mancino_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Legge{{}}Mancino" alt="" style="display:none;"/> ?>