Legge finanziaria Italia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

La scheda: Legge finanziaria (Italia)

La legge finanziaria (detta spesso genericamente anche manovra economica) è una legge ordinaria della Repubblica Italiana, pubblicata regolarmente sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, recante nel proprio titolo, secondo una formula ricorrente, "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato".
A partire dal 2009 è stata sostituita dalla legge di stabilità.
Essa, insieme alla legge del bilancio dello Stato, è la norma principale prevista dall'ordinamento giuridico italiano per regolare la vita economica del Paese per un triennio attraverso misure di finanza pubblica ovvero di politica di bilancio.



1 Storia
2 Caratteristiche
2.1 Contenuto
2.2 Vincoli europei
3 Cronologia delle finanziarie dal 1978 ad oggi
4 Note
5 Voci correlate
6 Collegamenti esterni

La legge finanziaria (detta spesso genericamente anche manovra economica) è una legge ordinaria della Repubblica Italiana, pubblicata regolarmente sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, recante nel proprio titolo, secondo una formula ricorrente, "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato".
A partire dal 2009 è stata sostituita dalla legge di stabilità.
Essa, insieme alla legge del bilancio dello Stato, è la norma principale prevista dall'ordinamento giuridico italiano per regolare la vita economica del Paese per un triennio attraverso misure di finanza pubblica ovvero di politica di bilancio.


Dal 2009 la legge finanziaria ha cominciato anche a essere definita come legge di stabilità. Infatti, l'introduzione di elementi di federalismo fiscale nell'ordinamento degli enti locali territoriali (realizzata dalla riforma costituzionale del 2001), richiede che l'attività finanziaria statale venga coordinata con quella locale. Pertanto, la nuova legge di stabilità deve ogni anno adottare norme di coordinamento della finanza pubblica dei vari livelli di governo, allo scopo di rispettare i requisiti di convergenza economico-finanziaria imposti dal trattato di Maastricht.
Nella legge finanziaria per l'anno 2008 è stato aggiunto il collegato sul welfare (contenente norme su previdenza, lavoro e competitività). Lo stesso provvedimento inoltre è stato scritto secondo una classificazione per missioni e programmi, ritenendo l'Esecutivo che una tale struttura avrebbe reso il documento più trasparente e leggibile.
Ai sensi della legge n. 196 del 31 dicembre 2009 è stata sostituita sostanzialmente e formalmente, a partire dal 2010, dalla legge di stabilità, la quale, rispetto alla legge finanziaria, prevede novità sia in ordine ai tempi di presentazione sia in merito ai contenuti.

Con essa, a differenza della legge di bilancio, il Governo ha la facoltà di introdurre innovazioni normative in materia di entrate e di spesa, fissando anche il tetto dell'indebitamento dello Stato.
Deve essere presentata dal Governo al Parlamento entro il 15 ottobre (in passato era il 30 settembre). Il Parlamento ha tempo di esaminarla, emendarla e approvarla entro il 31 dicembre. Oltre la scadenza di fine anno, la Costituzione, all’art. 81 c. 2, prevede il limite del successivo 30 aprile, da autorizzare con legge apposita che conceda l'esercizio provvisorio del bilancio (contenendosi per ciascun mese nel limite di un dodicesimo della spesa dell’anno precedente).
A seguito dell'approvazione da parte del Parlamento, la legge finanziaria regola la vita economica del Paese nell'arco di un anno solare. Gli obiettivi economici di più lungo periodo sono invece definiti dal Governo nel Documento di economia e finanza (DEF).

Finanziaria 1979 - Legge 21 dicembre 1978, n. 843 (G.U. n.361 del 29/12/1978)
Finanziaria 1980 - Legge 24 aprile 1980, n. 146 (G.U. n.115 del 28/4/1980)
Finanziaria 1981 - Legge 30 marzo 1981, n. 119 (G.U. n.97 dell'8/4/1981)
Finanziaria 1982 - Legge 26 aprile 1982, n. 181 (G.U. n.113 del 26/4/1982)
Finanziaria 1983 - Legge 26 aprile 1983, n. 130 (G.U. n.116 del 29/4/1983)
Finanziaria 1984 - Legge 27 dicembre 1983, n. 730 (G.U. n.354 del 28/12/1983)
Finanziaria 1985 - Legge 22 dicembre 1984, n. 887 (G.U. n.356 del 29/12/1984)
Finanziaria 1986 - Legge 28 febbraio 1986, n. 41 (G.U. n.49 del 28/2/1986)
Finanziaria 1987 - Legge 22 dicembre 1986, n. 910 (G.U. n.301 del 30/12/1986)
Finanziaria 1988 - Legge 11 marzo 1988, n. 67 (G.U. n.61 del 14/3/1988)
Finanziaria 1989 - Legge 24 dicembre 1988, n. 541 (G.U. n.304 del 29/12/1988)
Finanziaria 1990 - Legge 27 dicembre 1989, n. 407 (G.U. n.302 del 29/12/1989)
Finanziaria 1991 - Legge 29 dicembre 1990, n. 405 (G.U. n.303 del 31/12/1990)
Finanziaria 1992 - Legge 31 dicembre 1991, n. 415 (G.U. n.305 del 31/12/1991)
Finanziaria 1993 - Legge 23 dicembre 1992, n. 500 (G.U. n.304 del 29/12/1992)
Finanziaria 1994 - Legge 24 dicembre 1993, n. 538 (G.U. n.303 del 28/12/1993)
Finanziaria 1995 - Legge 23 dicembre 1994, n. 725 (G.U. n.304 del 30/12/1994)
Finanziaria 1996 - Legge 28 dicembre 1995, n. 550 (G.U. n.302 del 29/12/1995)
Finanziaria 1997 - Legge 23 dicembre 1996, n. 663 (G.U. n.303 del 28/12/1996)
Finanziaria 1998 - Legge 27 dicembre 1997, n. 450 (G.U. n.302 del 30/12/1997)
Finanziaria 1999 - Legge 23 dicembre 1998, n. 449 (G.U. n.302 del 29/12/1998)
Finanziaria 2000 - Legge 23 dicembre 1999, n. 488 (G.U. n.302 del 27/12/1999)
Finanziaria 2001 - Legge 23 dicembre 2000, n. 388 (G.U. n.302 del 29/12/2000)
Finanziaria 2002 - Legge 28 dicembre 2001, n. 448 (G.U. n.301 del 29/12/2001)
Finanziaria 2003 - Legge 27 dicembre 2002, n. 289 (G.U. n.305 del 31/12/2002)
Finanziaria 2004 - Legge 24 dicembre 2003, n. 350 (G.U. n.299 del 27/12/2003)
Finanziaria 2005 - Legge 30 dicembre 2004, n. 311 (G.U. n.306 del 31/12/2004)
Finanziaria 2006 - Legge 23 dicembre 2005, n. 266 (G.U. n.302 del 29/12/2005)
Finanziaria 2007 - Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (G.U. n.299 del 27/12/2006)
Finanziaria 2008 - Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (G.U. n.300 del 28/12/2007)
Finanziaria 2009 - Legge 22 dicembre 2008, n. 203 (G.U. n.303 del 30/12/2008)
Finanziaria 2010 - Legge 23 dicembre 2009, n. 191 (G.U. n.302 del 30/12/2009)
Legge di stabilità 2011 - Legge 13 dicembre 2010, n. 220 (G.U. n. 297 del 21/12/2010, S.O. n. 281)
Legge di stabilità 2012 - Legge 12 novembre 2011, n. 183 (G.U. n. 265 del 14/11/2011, S.O. n. 234)
Legge di stabilità 2013 - Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (G.U. n. 302 del 29/12/2012, S.O. n. 212)
Legge di stabilità 2014 - Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (G.U. n. 302 del 27/12/2013, S.O. n. 87)

Nella legge finanziaria deve essere specificato:
Il saldo netto da finanziare, ovvero il disavanzo pubblico tra spese e entrate finali,
Il saldo del ricorso al mercato, ossia il deficit complessivo da coprire mediante prestiti,
L'importo dei fondi speciali di bilancio,
L'importo massimo per il rinnovamento dei contratti del pubblico impiego,
Gli stanziamenti per il rifinanziamento di spese in conto capitale previste da leggi in vigore,
Le previsione di spesa a lungo termine, le quali vengono a ricollegarsi con le risorse finanziarie disponibili in ogni anno.

Oltre al DEF, essenziale nella definizione della Legge finanziaria è il Trattato di Maastricht, il trattato sull'Unione europea sottoscritto anche dall'Italia il 7 febbraio 1992, che nella sua parte III definisce l'Unione Economica e Monetaria (UEM) e individua i principali obiettivi economici e monetari da perseguire per la progressiva realizzazione dell'UE.
Alcuni di questi obiettivi riguardano anche la finanza pubblica, noti come parametri di Maastricht, ribaditi successivamente nel Patto di stabilità e crescita e ulteriormente ridefiniti nel Patto di bilancio europeo (Fiscal Compact):
il 3% per il rapporto fra disavanzo pubblico, previsto o effettivo, e prodotto interno lordo (PIL),
il 60% del rapporto fra debito pubblico e PIL (può non essere soddisfatto, a condizione però che il valore si riduca in misura significativa e si avvicini alla soglia indicata con ritmo adeguato),
il tasso medio di inflazione che non può superare di oltre 1,5 punti percentuali quello dei tre Stati membri che, durante l'anno precedente a quello in esame, hanno conseguito i migliori risultati in termini di stabilità dei prezzi,
il tasso d'interesse nominale a lungo termine che non deve eccedere di oltre 2 punti percentuali quello dei tre Stati membri che hanno conseguito i migliori risultati in termini di stabilità dei prezzi.
In base alla procedura European Semester, gli Stati membri della UE dovranno presentare entro il mese di aprile di ogni anno alla Commissione Europea e al Consiglio Europeo i loro bilanci per essere discussi, prima che il dibattito avvenga nei rispettivi parlamenti nazionali. Commissione e Consiglio valutano le manovre economiche in base a parametri determinati in termini di “spreco di risorse” e “livelli insostenibili di consumo”, presentano le loro raccomandazioni vincolanti entro luglio, a seguito di allerte preventive adottano la riscrittura dei programmi e le sanzioni verso i Governi inadempienti (per ora limitate a una multa massima pari allo 0,2% del PIL), che in autunno i governi dialogheranno poi con i relativi parlamenti.

LA RAGAZZA DEL PARCHEGGIO

LA RAGAZZA DEL PARCHEGGIO

Racconto scritto su richiesta con precisa indicazione di esibizionismo.   La giornata è stata lunga, le ore di guida al camion si fanno sentire nonostante sia un modello di ultima generazione dotato di ogni comfort, tra i quali anche una confortevole cuccetta per riposare nelle soste. E non solo riposare. nelle soste programmate per il chilometraggio o nelle serate solitarie c’è spazio anche per un po’ di compagnia. Occasionale certo ma non per questo meno [...]

Il reddito di cittadinanza cambia, cosa si può comprare con la card: dal vino ai cellulari, ma niente beni di lusso

Il reddito di cittadinanza cambia, cosa si può comprare con la card: dal vino ai cellulari, ma niente beni di lusso

Il reddito di cittadinanza cambia. O meglio a cambiare sono i beni di consumo acquistabili attraverso la card caricata direttamente dallo Stato con l’importo calcolato sulla base dei parametri fissati dal cosiddetto Decretone. Come anticipato dal Messaggero sulla base di indicazioni del Ministero del Lavoro è in arrivo la nuova lista delle spese autorizzate. In sostanza un ampliamento del ventaglio di possibili acquisti rispetto alle origini. Sì al vino, ma [...]

Incidente Modena, due morti. Il video choc prima dello schianto: «Andiamo a 200 all'ora, ci aspetta la droga». Falciati da un'auto

Incidente Modena, due morti. Il video choc prima dello schianto: «Andiamo a 200 all'ora, ci aspetta la droga». Falciati da un'auto

Due ragazzi, due amici, sono morti stanotte in un incidente sull'autostrada A1 tra Modena Nord e Modena Sud. Le vittime sono Luigi Visconti, 39 anni originario di Napoli, e Fausto Dal Moro, 36 anni di Padova, entrambi residenti a Reggio Emilia. L'incidente è avvenuto attorno all'una di notte, e poco prima uno dei due giovani, Dal Moro, ha pubblicato sul suo profilo Facebook un video in diretta in cui si vedono gli ultimi attimi prima dello schianto. «Stiamo [...]

La cantante Ana Bettz fermata al confine con la Francia: in auto aveva 300mila euro in contanti

La cantante Ana Bettz fermata al confine con la Francia: in auto aveva 300mila euro in contanti

Nell’auto di lusso aveva 300mila euro in contanti: per questo è stata fermata ed è finita in guai enormi. Protagonista della vicenda la 59enne Anna Bettozzi, sarda, cantante ed imprenditrice, vedova del petroliere Sergio Di Cesare, fermata a pochi chilometri dal confine con la Francia mentre cercava di espatriare: la Guardia di Finanza di Ventimiglia l’ha probabilmente seguita fin dalla sua partenza, qualche ora prima, scrivono La Stampa e il Corriere della [...]

Scontro tra auto, muore vigilante

Scontro tra auto, muore vigilante

Cronaca 15 maggio 2019 Scontro tra auto, muore vigilante Seconda vittima in 12 ore nel sud Sardegna Ancora sangue sulle strade sarde. Dopo l'incidente di ieri sera sulla statale 547, costato la vita ad un 23enne di Guasila, oggi una nuova vittima nel Sulcis. Si tratta di Pierpaolo Bartolini, 51 anni di Iglesias, guardia giurata in servizio alla Portovesme Srl. L'uomo si è scontrato con la sua auto contro un'altra vettura che arrivava dal senso opposto sulla [...]

Roma, Ministero del Lavoro: l'UNAL sarà presente all'Incontro tecnico guardie giurate. Martedì 21 maggio 2019 - ore 16,00

Mittente DG Rapporti di Lavoro Destinatario , segreteria-nazionale@unal-sindacato.it , Cc Segreteria Ministro , Segreteria Gabinetto Data Oggi 15:56 Corpo messaggio Su indicazione del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali è convocato un incontro tecnico in materia di condizioni di lavoro delle guardie giurate. La riunione avrà luogo il 21 maggio 2019 alle ore 16,00,  presso la sede di questo Ministero, in Roma, Via Fornovo n. 8 - Palazzina [...]

Assicurazione e targa obbligatoria anche per le biciclette, notizia bufala, facciamo un pò di chiarezza!

Assicurazione e targa obbligatoria anche per le biciclette, notizia bufala, facciamo un pò di chiarezza!

  Da giorni sta circolando una notizia attraverso la stampa e la tv: "Assicurazione, casco e targa obbligatoria anche per le biciclette!".           Notizia distorta Questa notizia alla vigilia delle elezioni europee 2019, è totalmente distorta e manipolata da stampa e tv e se la leggete sui social vi invito a non condividerla vi spiego perchè.   Proposta di legge di Fratelli d'Italia Invece stampa e tv la stanno facendo apparire in mala fede [...]

ENNESIMA PRESA PER IL CULO DAL SGOVERNO GIALLOVERDE .Reddito di cittadinanza, pronte 130mila disdette ma per rinunciare bisogna pagare

ENNESIMA PRESA PER IL CULO DAL SGOVERNO GIALLOVERDE .Reddito di cittadinanza, pronte 130mila disdette ma per rinunciare bisogna pagare

Si pagherà per rinunciare al reddito di cittadinanza. Già perché chi disdirà il sussidio dovrà restituire in blocco quanto percepito con la card. È quanto trapela dai Caf, in attesa che venga resa nota la procedura per poter richiedere lo stop dei bonifici e quindi uscire dalla platea dei beneficiari. La fuga riguarda una platea potenziale che può arrivare a 130mila persone. Sull'entità degli importi da ridare indietro e le relative modalità dovrebbe [...]

Supporto smartphone per auto XIAOMI con ricarica Wireless

Supporto smartphone per auto XIAOMI con ricarica Wireless

Nuova Supporto smartphone per auto XIAOMI con ricarica Wireless 20W, Supporto da auto autobloccante a ricarica rapida, Il supporto da auto Xiaomi presentato oggi è regolabile e ha un rilevatore ad infrarossi. Caricabatteria da auto wireless Xiaomi, supporto auto con morsetto auto su Nextbuying Sensore automatico di apertura e bloccaggio, funzionamento a una mano, contenente un sensore avanzato incorporato. Due clip del supporto si chiuderanno automaticamente e [...]

RITENUTE SUI DIPENDENTI DEI CONTRIBUENTI FORFETTARI

Sapevamo tutti che il contribuente forfettario non aveva a che fare con alcun tipo di ritenuta, tanto è vero che egli fattura senza ritenuta d'acconto. Ma è anche vero che - dati i limiti di reddito annui piuttosto bassi (fino al 31/12/2018) il forfettario non ha mai avuto, di fatto, dipendenti. Poi, dall'1/1/2019, quel limite di reddito è stato portato a 65.000 euro annui e sono stati anche tolti i precedenti vincoli (massimo 5.000 euro) relativi ai [...]

porta cellulare auto

porta cellulare auto, Compatibile con iPhone e telefoni Android, il supporto per il telefono veicolare può essere collegato in modo sicuro alle prese d'aria della vettura in qualsiasi modello. Le due ali laterali proteggono il tuo telefono, quindi non preoccuparti di scivolare. Tutte le funzioni semplificano la navigazione, riproducono musica e chiamano il telefono su Nextbuying. 

HOUSE RENT IN MOLA DI BARI

Facciolla Domenico Via S. Rita 24 70014 Conversano(Ba) Italia tel./ Fax 0039 080 4953463 0039 3932961302 e-mail: mimmodome@gmail.com CASA IN FITTO HOUSE RENTAL Largo Egnazia 11 Mola di Bari- Cozze COME ARRIVARE Aeroporto Bari-Palese Km. 30 Aeroporto Brindisi Km 80 S.S. 16 Adriatica Provenienza: Bari Uscita Conversano-Cozze (Km 20) All'incrocio girare a sinistra Passare sotto la statale Alla rotatoria girare a sinistra e prendere la ex statale A 300 mt. supermarket [...]

È proprio necessario costringere gli Italiani a rottamare le loro auto Euro4? No, perché in Germania si potranno ammodernare installando nuovi filtri più efficienti finanziati dallo Stato! Siamo solo noi ad essere i soliti fessi?

È proprio necessario costringere gli Italiani a rottamare le loro auto Euro4? No, perché in Germania si potranno ammodernare installando nuovi filtri più efficienti finanziati dallo Stato! Siamo solo noi ad essere i soliti fessi?

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   È proprio necessario costringere gli Italiani a rottamare le loro auto Euro4? No, perché in Germania si potranno ammodernare installando nuovi filtri più efficienti finanziati dallo Stato! Siamo solo noi ad essere i soliti fessi?   Mentre in Italia si obbligano i cittadini a cambiare l’auto Euro4, in Germania si stanziano soldi per evitarlo installando nuovi filtri più efficienti! Il sole [...]

Guardia giurata uccisa in un'area di sosta dell'autostrada A1 a Modena: la polizia indaga nel mondo della prostituzione

Guardia giurata uccisa in un'area di sosta dell'autostrada A1 a Modena: la polizia indaga nel mondo della prostituzione

Cronaca 10 maggio 2019 Guardia giurata uccisa in un'area di sosta dell'autostrada A1 a Modena: la polizia indaga nel mondo della prostituzione È stato ucciso Angelo Giuseppe Scalea, 51enne residente a Bologna e nato in Svizzera: è l'uomo trovato morto nella serata di ieri in un'area di sosta lungo l'autostrada A1, a Castelfranco Emilia, tra Modena e Bologna. Lavorava come guardia giurata di una società attiva anche all'Esselunga di via Guelfa a [...]

David Beckham patente ritirata perchè parlava al cellulare

David Beckham patente ritirata perchè parlava al cellulare

L'ex calciatore David Beckham qualche mese fa parlava al telefono mentre si trovava alla guida della sua auto, ma tutto questo gli è costato una multa e il ritiro della patente per sei mesi.Per l'ex calciatore il tribunale ha stabilito una multa da 750 sterline più altre 100 per le spese processuali (circa 983 euro totali) e il ritiro della patente per sei mesi. Lo scorso 21 novembre, Beckham guidava il suo bolide nel traffico quando un'agente lo ha visto e [...]

David Beckham, multa salata e patente ritirata per sei mesi

David Beckham, multa salata e patente ritirata per sei mesi

Quella telefonata fatta a novembre, mentre era alla guida della sua supercar, è costata cara a David Beckham. Per l'ex calciatore, il tribunale ha stabilito una multa da 750 sterline più altre 100 per le spese processuali (circa 983 euro totali) e il ritiro della patente per sei mesi. Lo scorso 21 novembre, Beckham guidava il suo bolide nel traffico quando un'agente lo ha visto e fotografato mentre parlava al telefono. All'udienza l'ex calciatore si è [...]

Agenzia Autosprint pratiche auto, reimmatricolazioni moto e auto d'epoca

REIMMATRICOLAZIONI MOTO, AUTO, AUTOCARRI E TRATTORI D'EPOCA, DAL 1982 AL SERVIZIO DI APPASSIONATI E SPECIALISTI IMMATRICOLAZIONI MOTO D'EPOCA, IMMATRICOLAZIONI AUTO D'EPOCA E IMMATRICOLAZIONI VEICOLI COMMERCIALI AGENZIA AUTOSPRINT DAL 2006 SPECIALISTI NELLE REIMMATRICOLAZIONI / IMMATRICOLAZIONI DI MOTO E AUTO D'EPOCA CON AGENZIA AUTOSPRINT DALLA RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA AL COLLAUDO PENSIAMO A TUTTO NOI ... AGENZIA AUTOSPRINT Crema � un'agenzia di [...]

Pamela Prati e il matrimonio con Caltagirone fissato per oggi. Spunta la fuga all'estero e una presunta aggressione

Pamela Prati e il matrimonio con Caltagirone fissato per oggi. Spunta la fuga all'estero e una presunta aggressione

Pamela Prati e il matrimonio con Caltagirone fissato per oggi. Spunta la fuga all'estero e una presunta aggressione  Pamela Prati doveva sposare oggi il presunto fidanzato Mark Caltagirone. Il matrimonio fissato per mercoledì 8 maggio è stato rinviato a data da destinarsi e, secondo quanto riportato dal settimanale Oggi a preoccupare ci sarebbero anche le condizioni della showgirl: «Pamela sta male, ha perso non so quanti chili, ha bisogno di riposare e [...]

Nonna Ignazia Mula, 106 anni, ritira la card per la pensione di cittadinanza: 86 euro, lei commenta così

Nonna Ignazia Mula, 106 anni, ritira la card per la pensione di cittadinanza: 86 euro, lei commenta così

Niente delega o ritiro presso altra sede: per ricevere 86 euro di pensione di cittadinanza una nonnina di 106 anni è dovuta andare dal paese costiero di Cala Gonone a Dorgali, nel Nuorese, per ritirare la sua card all'ufficio postale. La vicenda è stata raccontata oggi dalla Nuova Sardegna. La centenaria Ignazia Mula, quasi completamente autosufficiente e assistita da una badante, si è presentata alle poste per apporre di persona le tre firme necessarie per [...]

Papà dà fuoco all'auto con dentro la figlia di tre anni e chiude le portiere: la bimba morta bruciata viva

Papà dà fuoco all'auto con dentro la figlia di tre anni e chiude le portiere: la bimba morta bruciata viva

Ha dato fuoco all'auto in cui si trovava la figlia di appena tre anni, chiudendola all'interno dell'abitacolo e appiccando un incendio con la benzina. Per un 39enne, il più folle dei gesti è stato l'occasione di vendetta nei confronti dell'ex compagna, con cui aveva rotto ma stava conducendo una lunga battaglia legale per la custodia della loro figlia. È davvero inquietante la vicenda consumatasi a New York, nel quartiere di Queens, e che vede come [...]

&id=HPN_Legge+finanziaria+(Italia)_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Legge{{}}finanziaria{{}}(Italia)" alt="" style="display:none;"/> ?>