Lenin

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

Lenin

La scheda: Lenin

Lenin (in russo: ??????), pseudonimo di Vladimir Il'i? Ul'janov (ascolta), in russo: ???????? ????? ????????, noto anche come Vladimir Lenin o Nikolaj Lenin (Simbirsk, 22 aprile 1870 – Gorki Leninskie, 21 gennaio 1924) è stato un politico, rivoluzionario e filosofo russo naturalizzato sovietico. Artefice della Rivoluzione russa dell'ottobre 1917, fu capo del partito bolscevico e presidente del Consiglio dei Commissari del Popolo della Russia sovietica e poi dell'URSS.



Lenin:
Presidente del Consiglio dei commissari del popolo dell'URSS:
Durata mandato: 30 dicembre 1922 – 21 gennaio 1924
Predecessore: Aleksandr Kerenskij (Presidente del Governo Provvisorio Russo)
Successore: Aleksej Rykov (Stalin come leader supremo)
Presidente del Consiglio dei Commissari del popolo della RSFS Russa:
Durata mandato: 8 novembre 1917 – 21 gennaio 1924
Predecessore: Carica istituita
Successore: Aleksej Rykov
Dati generali:
Partito politico: Partito Operaio Socialdemocratico Russo (1889-1918), Partito Comunista Russo (bolscevico) (1918-1924)
Firma:

Povero Zinga. Già non è Lenin e anche a pensarla bene .

Povero Zinga. Già non è Lenin e anche a pensarla bene .

  Tutti sono per il governo e Conte: Renzi, i parlamentari, i padri nobili, la CGIL, PERFINO D'Alema, Leu! Se dice no gli sparano tutti addosso ZINGARETTI! Ma cosa vuoi anticipare la corrente opposta, se alle elezioni mancherebbero sì e no 2 mesi?? E quale persona sana di mente può pensare che in 2 mesi questa sinistra, oggi frammentata come non mai, possa mettere insieme una proposta politica coerente e competitiva contro una destra così lanciata e un [...]

Lenin e l'internazionale

https://youtu.be/zLAApufkUS8

EVENTI: Lenin

Nel 1874 venne nominato direttore scolastico, col grado di consigliere di Stato e insignito dell'ordine di San Vladimiro, ottenendo l'inserimento nel quarto grado della gerarchia nobiliare e il diritto alla trasmissibilità del titolo.

Nel 1883 il fratello maggiore Aleksandr andò a studiare scienze naturali all'Università di Pietroburgo, dove già era iscritta la sorella Anna.

Nel 1900, scontata la pena, per evitare l'assillo della sorveglianza poliziesca, scelse volontariamente l'esilio, trasferendosi prima a Monaco di Baviera (1900-1902), poi a Londra (1902-1903) e infine a Zurigo, dove si unì a Plechanov e a Martov con i quali fondò il periodico « Iskra » (La scintilla) che usciva a Monaco di Baviera e a Lipsia per essere poi diffuso clandestinamente in Russia.

Dal 1912 al 1916 studia il fenomeno dell'imperialismo.

Il 12 gennaio 1886 morì il padre.

Nel maggio del 1895 l'Unione di lotta lo inviò in Svizzera per prendere contatto con il maggior teorico marxista russo del tempo, Georgij Plechanov, fondatore del gruppo Emancipazione del lavoro.

Il 4 gennaio 1905 uscì il primo numero del nuovo settimanale bolscevico « Vperëd » (??????, Avanti), fondato da Lenin, al quale collaborarono principalmente, oltre Lenin, Bogdanov, Bon?-Bruevi?, Luna?arskij, Ol'minskij e Vorovskij.

Il 22 gennaio 1905 a Pietroburgo una dimostrazione popolare guidata dal pope Gapon, che voleva consegnare allo zar una petizione contenente rivendicazioni economiche e politiche, venne repressa nel sangue dall'esercito.

Il 4 dicembre 1887 gli studenti di Kazan' tennero un'assemblea non autorizzata nell'Università, le autorità considerarono sovversiva l'iniziativa e quella notte la polizia arrestò Vladimir e una quarantina di studenti.

Il 6 febbraio 1922 la ?eka fu sciolta e sostituita dalla GPU, una nuova polizia politica che nacque ufficialmente per ripristinare la "legalità rivoluzionaria" e per porre fine alle procedure extragiudiziarie.

Il 21 dicembre 1922 Lenin dettò alla moglie una breve lettera per Trotsky ma quando Stalin ne fu informato, reagì con brutalità, rimproverando e aggredendo verbalmente la Krupskaja.

Nel 1921 si ebbe la reintroduzione nelle scuole dei sistemi educativi tradizionali, integrati con la propaganda di partito.

Il 3 maggio 1889 gli Ul'janov, sempre sorvegliati dalla polizia, andarono a passare l'estate ad Alakaevka, un villaggio della provincia di Samara, dove la madre, vendute le proprietà di Simbirsk, aveva acquistato una piccola proprietà agricola.

Nel 1909 Lenin pubblicò Materialismo ed empiriocriticismo, in polemica con il compagno di partito Aleksandr Bogdanov, uno dei fondatori del bolscevismo e dirigente della corrente di sinistra, con un ruolo preminente nel 1905), il quale sosteneva che l'unica realtà è costituita dall'esperienza e che il marxismo vada aggiornato sulla base delle conclusioni degli scienziati positivisti (Bogdanov stesso era uno scienziato).

Nel maggio del 1890 Vladimir ottenne finalmente l'autorizzazione a sostenere gli esami come studente esterno nella facoltà di giurisprudenza dell'Università di San Pietroburgo.

Il 20 gennaio 1918 il governo emise il decreto con il quale viene riconosciuta a tutti i cittadini la libertà di coscienza - in particolare la libertà di professare qualunque religione - e, avendo stabilito il principio della separazione fra Stato e Chiesa, si abrogano, oltre i privilegi di cui al decreto del 10 novembre, anche i sussidi statali di cui la Chiesa godeva.

Il 14 giugno 1918 il VCIK espulse i menscevichi e i SR di destra e chiede ai soviet locali di fare altrettanto.

Il 10 luglio 1918 entra in vigore la nuova Costituzione: i primi due articoli stabiliscono che la Russia è «una Repubblica di Soviet dei deputati degli operai, dei soldati e dei contadini», i quali appartengono i poteri centrali e locali, «istituita sulla base di una libera unione di nazioni libere, come federazione di repubbliche nazionali sovietiche».

Se si voleva cambiare occorreva sbarazzarci di queste forze parassitarie., se fossimo stati in Francia o in Russia, sarebbe apparso un Robespierre o un Lenin. Siccome siamo in Italia abbiamo avuto un comico come uomo del destino.

Se si voleva cambiare occorreva sbarazzarci di queste forze parassitarie., se fossimo stati in Francia o in Russia, sarebbe apparso un Robespierre o un Lenin. Siccome siamo in Italia abbiamo avuto un comico come uomo del destino.

La rivoluzione comica dell’Italia.Quando si viaggia all’estero, non importa se in un paese tecnologicamente evoluto o del terzo mondo, la sensazione finale è inevitabile. Appena si rimette piede sul suolo patrio saltano all’occhio tutte le contraddizioni e le debolezze del sistema Italia: persone incompetenti in posti chiave, spreco di denaro pubblico, mentalità burocratica ed assistenzialista, incapacità di innovarsi e rinnovarsi, spocchia, arroganza e [...]

Biblioteka Imeni Lenina ( Linea 1 )- Metro di MOSCA by STEFER77

MOSCA (RUSSIA)   Aperta il 15 MAGGIO 1935 - Prof. 12 mt Interscambio con Arbatskaya( Linea 3 ) - Aleksandrovsky Sad ( Linea 4 ) - Borovitskaya( Linea 9 )

deleted

deleted

deleted

deleted

Nel momento cruciale Lenin è tornato, non è scappato!

Nel momento cruciale Lenin è tornato, non è scappato!

"Pronto a candidarmi dall'estero". Puigdemont parla alla tv belga. Madrid emette un mandato di cattura europeo "Non sono fuggito, preparo una strategia di difesa" Si scrive tanto su Puigdemont ,ma in realtà é solo un arruffapopolo contro i poteri costituiti e che non rispetta affatto la democrazia da lui tanto decantata.Un irresponsabile , sedizioso,xenofobo e amico della peggiore dx belga .E questo basta. Consegnare un ex presidente che possiamo definire [...]

deleted

deleted

Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia

Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia

Quei binari del treno di Lenin ... Domenico Quirico ha ripercorso le ultime tappe del viaggio che il leader russo grazie all’aiuto della Germania, fece nel 1917 per guidare la rivoluzione bolscevica L’arrivo di Lenin alla «Stazione Finlandia» di San Pietroburgo il 13 aprile del 1917 domenico quirico Ah! il treno non è certo quello, quello su cui viaggiò Lenin nel 1917. Adesso il convoglio che fa servizio tra la Finlandia e Pietroburgo si [...]

Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia

Quei binari del treno di Lenin … Domenico Quirico ha ripercorso le ultime tappe del viaggio che il leader russo grazie all’aiuto della Germania, fece nel 1917 per guidare la rivoluzione bolscevica L’arrivo di Lenin alla «Stazione Finlandia» di San Pietroburgo il 13 aprile del 1917 domenico quirico Ah! il treno non è certo quello, […] L'articolo Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia sembra essere il primo su Oltre il pensiero....

FOTO: Lenin

Vladimir Ul'janov nel 1887

Vladimir Ul'janov nel 1887

La madre di Lenin

La madre di Lenin

La sorella Anna

La sorella Anna

Michail Brusnev

Michail Brusnev

Nadežda Krupskaja

Nadežda Krupskaja

La casa londinese di Lenin

La casa londinese di Lenin

La targa in memoria di Lenin

La targa in memoria di Lenin

Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia

Quei binari del treno di Lenin … Domenico Quirico ha ripercorso le ultime tappe del viaggio che il leader russo grazie all’aiuto della Germania, fece nel 1917 per guidare la rivoluzione bolscevica L’arrivo di Lenin alla «Stazione Finlandia» di San Pietroburgo il 13 aprile del 1917 domenico quirico Ah! il treno non è certo quello, […] L'articolo Quei binari del treno di Lenin che rovesciarono la Storia sembra essere il primo su Oltre il pensiero....

ATTO PRIMO (parte II)

Il primo reca ne l'insegna tali marci voci(29) : "VOS QUIN CR?D?TIS"(30). Mi sento cecato dal gusto della paura che posso tastare ne l'aria ma'l duca m'incoraggia con gesto miliziano e regale a navigare nel mare imperioso del passo suo presto(31). Ora siam dentro, in fondo'l livello(32). Silenzio dolorato c 'accoglie. Il luogo è scuro, luce fioca filtra da lucerna(33), ch'assenzio puzzo tutto diffonde nel clima d'idruro(34) spessore. Il suolo pietra non esala né [...]

Lezioni dall'esperienza della "via cilena al socialismo"

Lezioni dall'esperienza della "via cilena al socialismo"

Pubblicato su Critica Proletaria il 11 settembre 2015. Di Salvatore Vicario Lo studio dell’esperienza storica della cosiddetta “via cilena al socialismo”, degli anni ‘70 del secolo scorso, e precisamente della sua strategia del cammino pacifico e parlamentare, connessa alla logica delle tappe intermedie, i suoi risultati così come l’eroica resistenza della classe operaia e dei settori popolari di fronte alla reazione borghese e imperialista, è di grande [...]

La necessità della chiarezza sulla Russia

La necessità della chiarezza sulla Russia

Pubblicato su Senza Tregua il 6 settembre 2014. Di Emiliano Cervi e Salvatore Vicario Tradotto anche in inglese e spagnolo: http://inter.rkrp.ru/info/the-need-for-clarity-on-the-nature-of-the-capitalist-economic-structure-of-russia/ https://espressostalinist.com/2014/09/06/the-need-for-clarity-on-the-nature-of-the-capitalist-economic-structure-of-russia/ http://mehmetince2.blogspot.it/2015/05/sobre-el-imperialismo-ruso.html?spref=fb “La lotta contro [...]

Leonardo DiCaprio esprime interesse ad interpretare Vladimir Putin (ma anche Lenin e Rasputin)

Leonardo DiCaprio esprime interesse ad interpretare Vladimir Putin (ma anche Lenin e Rasputin)

Mauro Baldan per RED||Carpet Nuovamente candidato alla vincita del premio Oscar, per il ruolo riferito a Revenant - Redivivo, Leonardo DiCaprio gradirebbe interpretare Vladimir Putin. Confidandosi con l'organo di stampa tedesco Welt, Leonardo DiCaprio ha più volte fatto riferimento ad alcune personalità russe. A cominciare da Vladimir Putin, sul conto del quale ha detto che gli piacerebbe "molto, molto, molto" interpretarlo in un film futuro. L'attore e [...]

SORPRESA DI NATALE 2015, ADOLF HITLER NIPOTE DI BENITO MUSSOLINI,  FRATELLO DI LENIN CONDANNATO A FIRENZE,

SORPRESA DI NATALE 2015, ADOLF HITLER NIPOTE DI BENITO MUSSOLINI, FRATELLO DI LENIN CONDANNATO A FIRENZE,

La questione della fine di ADOLF HITLER ha sempre destato perplessità e  dubbi . C'è chi sostiene che il dittatore riparò in Brasile... In realtà, secondo la documentata opinione degli storici,  il 30 aprile 1945 - mentre i sovietici si aprivano la strada verso il centro di Berlino-  Hitler si suicidò nel suo bunker  insieme all'amante EVA BRAUN  che aveva sposato il giorno prima,  aveva 56 anni....  NESSUNO SCHERZO : FIRENZE, ADOLF HITLER VA AI [...]

LA FIGLIA SEGRETA DI STALIN...O DI LENIN ??

Serracchiani: «Grasso eletto da Pd, rispetti decisioni partito»video Il vicesegretario del PD su abolizione Senato - rcd Sono pericolosi, molto più di quanto possiate immaginare. Oltre ad essere improvvisati nella maggior parte delle cose che dicono o che fanno, per le quali esprimono scarsa padronanza e pressappochismo. Tralasciamo l'indecenza dell'arroganza che usano e l'abuso che fanno della menzogna per distorcere e sovvertire la realtà dei fatti a proprio [...]

SVILUPPI DEL NEOMARXISMO IN UNIONE SOVIETICA ED IN ITALIA.

SVILUPPI DEL NEOMARXISMO IN UNIONE SOVIETICA ED IN ITALIA. I. PREMESSA. 1. Rosa Luxemburg e il dibattito sul Riformismo. Rosa Luxemburg è tra le donne di maggior rilievo nel marxismo contemporaneo (cfr. il film “Rosa L.”). Ebrea, nata sul confine tra Russia e Polonia intorno al 1870, diresse il partito socialista polacco e lottò contro l’imperialismo per i diritti dei lavoratori e per lo sciopero generale. Fondò, insieme a Karl Liebknecht, il partito [...]

«Il fardello dell’uomo comunista»

«Il fardello dell’uomo comunista»

    Lucio Magri: «il fardello dell'uomo comunista» - Terza parte La Rivoluzione russa non ci sarebbe stata, né avrebbe retto, senza Lenin, il Partito bolscevico, il suo insediamento nella pur minoritaria ma concentrata classe operaia, il livello e la saldezza del suo gruppo dirigente, non diviso ma allargato dalla confluenza del gruppo trosckista e dal rientro di tanti esuli già formati in vari angoli dell'Europa. Ma ancor meno ci sarebbe stata senza la [...]

Lenin

Lenin

Lenin Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.      Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Lenin (disambigua). Lenin Presidente del Consiglio dei commissari del popolo dell'URSS Durata mandato 30 dicembre 1922 – 21 gennaio 1924 Predecessore Aleksandr Kerenskij(Presidente del Governo Provvisorio Russo) Successore Aleksej Rykov (Stalin come leader supremo) Presidente del Consiglio dei Commissari del popolo della RSFS Russa [...]

&id=HPN_Lenin_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Vladimir{{}}Lenin" alt="" style="display:none;"/> ?>