Letizia Brichetto Arnaboldi Moratti

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Letizia Moratti

La scheda: Letizia Moratti

Letizia Maria Brichetto Arnaboldi, vedova Moratti (Milano, 26 novembre 1949), è una politica e manager italiana. È stata la prima donna a essere nominata presidente della RAI e la prima donna a essere eletta sindaco di Milano.


deleted

deleted

Milano obiettivo: campione Agenda ONU 2030 - Intervista a Letizia Moratti

Milano obiettivo: campione Agenda ONU 2030 - Intervista a Letizia Moratti

Intervista di Gianni E.A. Marussi

EVENTI: Letizia Moratti

Dal 2000 al 2001 ha fatto parte dell'Advisory Board del gruppo Carlyle Europa.

Nel 2000 è entrata in GoldenEgg, fondo d'investimento in aziende attive nel settore di telecomunicazioni e multimedia, in rappresentanza della famiglia Moratti.

Dal 2000 al 2001 ha fatto parte dell'Advisory Board del gruppo Carlyle Europa.

Nel 2000 è entrata in GoldenEgg, fondo d'investimento in aziende attive nel settore di telecomunicazioni e multimedia, in rappresentanza della famiglia Moratti.

Dal 2000 al 2001 ha fatto parte dell'Advisory Board del gruppo Carlyle Europa.

Nel 2000 è entrata in GoldenEgg, fondo d'investimento in aziende attive nel settore di telecomunicazioni e multimedia, in rappresentanza della famiglia Moratti.

Dal 2000 al 2001 ha fatto parte dell'Advisory Board del gruppo Carlyle Europa.

Nel 2000 è entrata in GoldenEgg, fondo d'investimento in aziende attive nel settore di telecomunicazioni e multimedia, in rappresentanza della famiglia Moratti.

Nel 2011 Letizia Moratti si è candidata per un secondo mandato da sindaco di Milano con il sostegno di una coalizione di centrodestra e di 12 liste collegate (Il Popolo della Libertà, Lega Nord, La Destra, Nuovo PSI, I Popolari di Italia Domani, Alleanza di Centro e alcune liste civiche).

Il 14 giugno 2011 ha rassegnato le dimissioni da Commissario per rispetto verso il nuovo sindaco Pisapia e la sua maggioranza.

Nel 2011 il sistema comprendeva 102 stazioni e400 bici, all'interno della cerchia dei bastioni, mentre non arrivava a coprire le cifre di progetto e i poli universitari e ferroviari.

Nel 2011 Letizia Moratti perde le elezioni comunali contro il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia.

Nel 2011 Letizia Moratti si è candidata per un secondo mandato da sindaco di Milano con il sostegno di una coalizione di centrodestra e di 12 liste collegate (Il Popolo della Libertà, Lega Nord, La Destra, Nuovo PSI, I Popolari di Italia Domani, Alleanza di Centro e alcune liste civiche).

Il 14 giugno 2011 ha rassegnato le dimissioni da Commissario per rispetto verso il nuovo sindaco Pisapia e la sua maggioranza.

Nel 2011 il sistema comprendeva 102 stazioni e400 bici, all'interno della cerchia dei bastioni, mentre non arrivava a coprire le cifre di progetto e i poli universitari e ferroviari.

Nel 2011 Letizia Moratti perde le elezioni comunali contro il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia.

Nel 2011 Letizia Moratti si è candidata per un secondo mandato da sindaco di Milano con il sostegno di una coalizione di centrodestra e di 12 liste collegate (Il Popolo della Libertà, Lega Nord, La Destra, Nuovo PSI, I Popolari di Italia Domani, Alleanza di Centro e alcune liste civiche).

Il 14 giugno 2011 ha rassegnato le dimissioni da Commissario per rispetto verso il nuovo sindaco Pisapia e la sua maggioranza.

Nel 2011 il sistema comprendeva 102 stazioni e400 bici, all'interno della cerchia dei bastioni, mentre non arrivava a coprire le cifre di progetto e i poli universitari e ferroviari.

Nel 2011 Letizia Moratti perde le elezioni comunali contro il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia.

Nel 2011 Letizia Moratti si è candidata per un secondo mandato da sindaco di Milano con il sostegno di una coalizione di centrodestra e di 12 liste collegate (Il Popolo della Libertà, Lega Nord, La Destra, Nuovo PSI, I Popolari di Italia Domani, Alleanza di Centro e alcune liste civiche).

Il 14 giugno 2011 ha rassegnato le dimissioni da Commissario per rispetto verso il nuovo sindaco Pisapia e la sua maggioranza.

Nel 2011 il sistema comprendeva 102 stazioni e400 bici, all'interno della cerchia dei bastioni, mentre non arrivava a coprire le cifre di progetto e i poli universitari e ferroviari.

Nel 2011 Letizia Moratti perde le elezioni comunali contro il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia.

Nel 2010 Moratti ha dato il via a una sperimentazione per l'utilizzo di auto elettriche e la realizzazione di relativi punti di ricarica in città.

Il 28 agosto 2010 il GIP ha archiviato le accuse di abuso d'ufficio, pur definendo "censurabili sotto diversi profili" le modalità di rimozione dei dirigenti.

Nel 2010 Moratti ha dato il via a una sperimentazione per l'utilizzo di auto elettriche e la realizzazione di relativi punti di ricarica in città.

Il 28 agosto 2010 il GIP ha archiviato le accuse di abuso d'ufficio, pur definendo "censurabili sotto diversi profili" le modalità di rimozione dei dirigenti.

Nel 2010 Moratti ha dato il via a una sperimentazione per l'utilizzo di auto elettriche e la realizzazione di relativi punti di ricarica in città.

Il 28 agosto 2010 il GIP ha archiviato le accuse di abuso d'ufficio, pur definendo "censurabili sotto diversi profili" le modalità di rimozione dei dirigenti.

Nel 2010 Moratti ha dato il via a una sperimentazione per l'utilizzo di auto elettriche e la realizzazione di relativi punti di ricarica in città.

Il 28 agosto 2010 il GIP ha archiviato le accuse di abuso d'ufficio, pur definendo "censurabili sotto diversi profili" le modalità di rimozione dei dirigenti.

Nel dicembre del 2009 ha annunciato di voler dedicare un parco di Milano a Bettino Craxi ma la decisione non ha mai avuto seguito.

Il 24 marzo 2009 Letizia Moratti è stata pertanto condannata dalla Corte dei Conti, assieme a Giampiero Borghini ed altri, per il conferimento di incarichi esterni da parte del Comune di Milano a persone non laureate, e dunque illegittimi, nel 2006.

Nel dicembre del 2009 ha annunciato di voler dedicare un parco di Milano a Bettino Craxi ma la decisione non ha mai avuto seguito.

Il 24 marzo 2009 Letizia Moratti è stata pertanto condannata dalla Corte dei Conti, assieme a Giampiero Borghini ed altri, per il conferimento di incarichi esterni da parte del Comune di Milano a persone non laureate, e dunque illegittimi, nel 2006.

Nel dicembre del 2009 ha annunciato di voler dedicare un parco di Milano a Bettino Craxi ma la decisione non ha mai avuto seguito.

Il 24 marzo 2009 Letizia Moratti è stata pertanto condannata dalla Corte dei Conti, assieme a Giampiero Borghini ed altri, per il conferimento di incarichi esterni da parte del Comune di Milano a persone non laureate, e dunque illegittimi, nel 2006.

Nel dicembre del 2009 ha annunciato di voler dedicare un parco di Milano a Bettino Craxi ma la decisione non ha mai avuto seguito.

Il 24 marzo 2009 Letizia Moratti è stata pertanto condannata dalla Corte dei Conti, assieme a Giampiero Borghini ed altri, per il conferimento di incarichi esterni da parte del Comune di Milano a persone non laureate, e dunque illegittimi, nel 2006.

Nel 1990 entra nel consiglio di amministrazione della Comit, da cui esce nel '94.

Nel 1990 entra nel consiglio di amministrazione della Comit, da cui esce nel '94.

Nel 1990 entra nel consiglio di amministrazione della Comit, da cui esce nel '94.

Nel 1990 entra nel consiglio di amministrazione della Comit, da cui esce nel '94.

Il 27 gennaio 2012 rassegna le dimissioni da consigliere comunale avvicinandosi politicamente al progetto del Terzo Polo e di Futuro e Libertà per l'Italia [senza fonte].

Il 27 gennaio 2012 rassegna le dimissioni da consigliere comunale avvicinandosi politicamente al progetto del Terzo Polo e di Futuro e Libertà per l'Italia [senza fonte].

Il 27 gennaio 2012 rassegna le dimissioni da consigliere comunale avvicinandosi politicamente al progetto del Terzo Polo e di Futuro e Libertà per l'Italia [senza fonte].

Il 27 gennaio 2012 rassegna le dimissioni da consigliere comunale avvicinandosi politicamente al progetto del Terzo Polo e di Futuro e Libertà per l'Italia [senza fonte].

Nel 1995, con l'approvazione di un referendum abrogativo veniva meno il vincolo della proprietà pubblica della Rai e si avviava il processo di privatizzazione (ancora non attuato).

Nel 1995, con l'approvazione di un referendum abrogativo veniva meno il vincolo della proprietà pubblica della Rai e si avviava il processo di privatizzazione (ancora non attuato).

Nel 1995, con l'approvazione di un referendum abrogativo veniva meno il vincolo della proprietà pubblica della Rai e si avviava il processo di privatizzazione (ancora non attuato).

Nel 1995, con l'approvazione di un referendum abrogativo veniva meno il vincolo della proprietà pubblica della Rai e si avviava il processo di privatizzazione (ancora non attuato).

Nel 1994 il Gruppo Moratti tramite la Securfin Spa acquisisce il controllo del Gruppo Nichols, con cui la GPA si fonde, la Moratti siede nel consiglio di amministrazione.

Dal 1994 al 1996, durante il governo Berlusconi I, Letizia Moratti è stata presidente della RAI - Radiotelevisione Italiana.

Nel 1994 il Gruppo Moratti tramite la Securfin Spa acquisisce il controllo del Gruppo Nichols, con cui la GPA si fonde, la Moratti siede nel consiglio di amministrazione.

Dal 1994 al 1996, durante il governo Berlusconi I, Letizia Moratti è stata presidente della RAI - Radiotelevisione Italiana.

Nel 1994 il Gruppo Moratti tramite la Securfin Spa acquisisce il controllo del Gruppo Nichols, con cui la GPA si fonde, la Moratti siede nel consiglio di amministrazione.

Dal 1994 al 1996, durante il governo Berlusconi I, Letizia Moratti è stata presidente della RAI - Radiotelevisione Italiana.

Nel 1994 il Gruppo Moratti tramite la Securfin Spa acquisisce il controllo del Gruppo Nichols, con cui la GPA si fonde, la Moratti siede nel consiglio di amministrazione.

Dal 1994 al 1996, durante il governo Berlusconi I, Letizia Moratti è stata presidente della RAI - Radiotelevisione Italiana.

Dal 2016 Letizia Moratti ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Gestione della UBI Banca.

Dal 2016 Letizia Moratti ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Gestione della UBI Banca.

Dal 2016 Letizia Moratti ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Gestione della UBI Banca.

Dal 2016 Letizia Moratti ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Gestione della UBI Banca.

Il 31 marzo 2008 l'Expo 2015 nella votazione del Bureau des Expositions riunito al Palais des congrès di Parigi è stato assegnato a Milano, che ha battuto la candidatura concorrente di Smirne con 86 voti contro 61.

Il 2 gennaio 2008 è entrato in vigore a Milano l'Ecopass, un pedaggio urbano attivo nella cerchia dei Bastioni a carico dei veicoli più inquinanti (pollution charge).

Il 31 marzo 2008 l'Expo 2015 nella votazione del Bureau des Expositions riunito al Palais des congrès di Parigi è stato assegnato a Milano, che ha battuto la candidatura concorrente di Smirne con 86 voti contro 61.

Il 2 gennaio 2008 è entrato in vigore a Milano l'Ecopass, un pedaggio urbano attivo nella cerchia dei Bastioni a carico dei veicoli più inquinanti (pollution charge).

Il 31 marzo 2008 l'Expo 2015 nella votazione del Bureau des Expositions riunito al Palais des congrès di Parigi è stato assegnato a Milano, che ha battuto la candidatura concorrente di Smirne con 86 voti contro 61.

Il 2 gennaio 2008 è entrato in vigore a Milano l'Ecopass, un pedaggio urbano attivo nella cerchia dei Bastioni a carico dei veicoli più inquinanti (pollution charge).

Il 31 marzo 2008 l'Expo 2015 nella votazione del Bureau des Expositions riunito al Palais des congrès di Parigi è stato assegnato a Milano, che ha battuto la candidatura concorrente di Smirne con 86 voti contro 61.

Il 2 gennaio 2008 è entrato in vigore a Milano l'Ecopass, un pedaggio urbano attivo nella cerchia dei Bastioni a carico dei veicoli più inquinanti (pollution charge).

Nel 1996 Letizia Moratti licenziò il direttore generale Raffaele Minicucci, di nomina dell'azionista della Rai, l'IRI, una mossa dalla legalità incerta contestata da più parti.

Nel 1996 Letizia Moratti licenziò il direttore generale Raffaele Minicucci, di nomina dell'azionista della Rai, l'IRI, una mossa dalla legalità incerta contestata da più parti.

Nel 1996 Letizia Moratti licenziò il direttore generale Raffaele Minicucci, di nomina dell'azionista della Rai, l'IRI, una mossa dalla legalità incerta contestata da più parti.

Nel 1996 Letizia Moratti licenziò il direttore generale Raffaele Minicucci, di nomina dell'azionista della Rai, l'IRI, una mossa dalla legalità incerta contestata da più parti.

Nel 2007 la giunta Moratti presentò il "Piano della Mobilità Ciclabile" (poi adottato solo come atto d'indirizzo, senza valore vincolante.

Il 29 novembre 2007 Letizia Moratti infatti era stata iscritta nel registro degli indagati per presunto abuso d'ufficio nell'ambito della su menzionata inchiesta sugli "incarichi d'oro".

Nel 2007 la giunta Moratti presentò il "Piano della Mobilità Ciclabile" (poi adottato solo come atto d'indirizzo, senza valore vincolante.

Il 29 novembre 2007 Letizia Moratti infatti era stata iscritta nel registro degli indagati per presunto abuso d'ufficio nell'ambito della su menzionata inchiesta sugli "incarichi d'oro".

Nel 2007 la giunta Moratti presentò il "Piano della Mobilità Ciclabile" (poi adottato solo come atto d'indirizzo, senza valore vincolante.

Il 29 novembre 2007 Letizia Moratti infatti era stata iscritta nel registro degli indagati per presunto abuso d'ufficio nell'ambito della su menzionata inchiesta sugli "incarichi d'oro".

Nel 2007 la giunta Moratti presentò il "Piano della Mobilità Ciclabile" (poi adottato solo come atto d'indirizzo, senza valore vincolante.

Il 29 novembre 2007 Letizia Moratti infatti era stata iscritta nel registro degli indagati per presunto abuso d'ufficio nell'ambito della su menzionata inchiesta sugli "incarichi d'oro".

L'abbattimento delle ideologie, Moratti allo studio e  Taormina con le 5S

L'abbattimento delle ideologie, Moratti allo studio e Taormina con le 5S

  Finanza sociale (banche), Ambiente e protezione delle fasce deboli. Città come laboratori sociali. Ma che fa? Lo dice in un Libro -  Milano tra storia, realtà e sogno- ma non si candida a Milano la manager Letizia Moratti che approva la Job Acts di Renzi.  E Renzi è "l'uomo che ha saputo estendere il consenso nel centrodestra,- dice Parietti DNA di sinistra scollata vertiginosamente dalla Gruber di Otto e Mezzo -  per la ricerca di candidati per il centro [...]

Iris – 25 aprile – Letizia Moratti

Iris – 25 aprile – Letizia Moratti

L'intervento di Letizia Moratti per il ciclo "Storie di Libertà"

Abbasso la Moratti

  ABBASSO LA MORATTI   In un giorno come tanti altri, i Pazzi Caccurisi furono allietati da una bella notizia: si manifestava contro il programma scolastico di Letizia Moratti. All'uscita della scuola iniziammo a parlare della nostra possibile partecipazione all'evento, anche se le piogge dei giorni precedenti ci fecero riflettere un po'. Per Coby, che non ha ideali politici, questo giorno doveva servire per recuperare un po' di sonno; mentre per tutti noi, [...]

Come mai hanno accusato Letizia Moratti di aver speso troppi soldi durante il suo mandato?

Come mai hanno accusato Letizia Moratti di aver speso troppi soldi durante il suo mandato? "Come sai Letizia Moratti è sindaco di Milano ormai dal 2006 e a quanto pare, secondo Repubblica, in questi hanno ha speso ben 50.000.000 di euro per le varie consulenze da lei chieste per amministrare meglio la città. Se fai due conti veloci, sono quasi di 28.000 euro al giorno."

Rispondi

Moratti: tra i consiglieri un "Rasputin" moderno? Chi sono gli altri?

Moratti: tra i consiglieri un "Rasputin" moderno? Chi sono gli altri?

Dopo la disdetta di lunedì scorso, Letizia Moratti cambia strategia con un budget che sembra lievitato da 12 a 20 milioni. E, per sostenere la candidatura a sindaco della lady di ferro, è sceso in campo anche il centro d'ascolto e orientamento dall'inequivocabile nome di Casa Letizia rappresentato dal consigliere n°1 della Moratti, Mario Azzoni, che ha dichiarato: «La scelta è scontata e dovuta. Il nome che portiamo inevitabilmente ci lega a Letizia Moratti ed [...]

Rispondi

D'Alessio canta per la Moratti, sfottò su Facebook

D'Alessio canta per la Moratti, sfottò su Facebook

Elezioni. Salvini (Lega): «Pur di vincere, duetterei con lui». Sull'altro fronte, Elio si esibirà invece per PisapiaElio vs GigiMILANO- Tra i tanti incroci della sfida elettorale Pisapia- Moratti sicuramente ha avuto un gran peso, come mai in passato, la musica: il candidato del centrosinistra è partito per primo, sfoderando, nelle settimane scorse, il meglio dell'underground italiano, tra Afterhours e Subsonica, alla Stazione Centrale (20.000 persone). E [...]

LETIZIA MORATTI: A SUCATE NE' MOSCHEA NE' ROM!!!

  DA  Informare ControInformando http://t.co/kFDONo4 via @p2warticles         CIAO

BOSSI CHIEDE I MINISTERI AL NORD MA NON LI VUOLE. BERLUSCONI OCCUPA IL VIDEO PER COPRIRE I DISASTRI DELLA MORATTI

L’Italia ha vissuto un fine settimana all’insegna della distrazione di massa. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha invaso il video paragonando Milano a Stalingrado (città dove fu spezzata l’offensiva di Adolf Hitler e furono schiantate le armate naziste e fasciste). In realtà tutta questa enfasi su di sé, oltre a rispondere all’irrefrenabile desiderio di farsi vedere, ha l’obiettivo si spostare l’attenzione dalla penosa prova [...]

FOTO: Letizia Moratti

Letizia_Brichetto_Arnaboldi

Letizia_Brichetto_Arnaboldi

Letizia_Brichetto_Arnaboldi_Moratti

Letizia_Brichetto_Arnaboldi_Moratti

Letizia_Moratti

Letizia_Moratti

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

Letizia Moratti con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Palazzo Mezzanotte (2006)

DAGO-INTERVISTA: L'ANALISI DI CARLO FRECCERO SUL DUELLO PISAPIA-MORATTI

DAGO-INTERVISTA: L'ANALISI DI CARLO FRECCERO SUL DUELLO PISAPIA-MORATTI

DAGO-INTERVISTA: L'ANALISI DI CARLO FRECCERO SUL DUELLO PISAPIA-MORATTIE' avvenuto un fatto incredibile. La Moratti che "si inventa" Pisapia! I sondaggi erano lì a dimostrare che il candidato del centro-sinistra, uscito a sorpresa dalle primarie superando il candidato del Pd Stefano Boeri, non fosse un leader. Era un personaggio perbene, rispettabilissimo rappresentante della borghesia illuminata meneghina; ma non era il nuovo. Chi lo ha messo in "cornice" (ed è [...]

sindaci pdl calabresi per sostenere Letizia Moratti

per alcuni uomini ancora è medioevo culturale! Autotutela sociale!? Così definisce la spedizione dei sindaci PdL calabresi in partenza da Cosenza e diretti a Milano per sostenere la Moratti contro Pisapia l’autista Mimmo Barile ex forza italia e il portavoce regionale pdl Campanella che non ha nulla a che fare con la lungimiranza educativa sociale...

Milano, Moratti contestata da disabili, applausi per Pisapia

Milano, Moratti contestata da disabili, applausi per Pisapia

MILANO -  Fischi e contestazioni hanno accolto l'arrivo di Letizia Moratti al presidio dei disabili contro i tagli nei servizi sociali in corso in piazza Duca d’Aosta, a Milano. Lo stesso trattamento è stato riservato al governatore Roberto Formigoni all'annuncio della presenza, a sorpresa, del sindaco uscente e candidato sindaco del centrodestra.  Nonostante gli appelli alla calma del moderatore del presidio, Franco Bomprezzi, portavoce dell'Associazione [...]

'Via le Br dalle Procure', autore in lista Moratti ...

Mantovani Noi condanniamo la lotta armata$ ma anche la lotta a colpi di avvisi di garanzia di certa magistraturaVia le Br dalle Procure$ autore in lista Sindaco di Milano si è autosospesoMaurizio Lupi$ vicepresidente della Camera$ ed esponente di spicco del Pdl milanese$ valuta la possibilità che Roberto Lassini$ lautore dei manifesti che equiparano le Procure alle Br$ lasci la lista del Pdl a Milano per il consiglio comunale dove è candidato.Da Milano però [...]

La Moratti indietro, choc del Pdl Bossi «stupito e irritato»

La Moratti indietro, choc del Pdl Bossi «stupito e irritato»

Tra i finiani scontro «falchi»-«colombe». Verdini: «Le aspettative erano diverse». Bonaiuti: il premier commenterà lunedì. Determinante il Terzo PoloDenis Verdini (Eidon)MILANO - «A Milano avevamo un'aspettativa diversa». È Denis Verdini a rompere per primo il silenzio del Pdl sulle amministrative. Il coordinatore del partito di Silvio Berlusconi non nasconde lo stupore per le prime proiezioni e in particolare per il vantaggio, nel capoluogo lombardo, [...]

I veleni di Letizia

I veleni di Letizia

Moratti accusa Pisapia di fatti non commessi. In molti, anche nel Pdl, non hanno gradito. Le sentenze di Pisapia: fotogallery Milano e i suoi veleni. Letizia Moratti, nel confronto tv con Giuliano Pisapia, lo ha accusato negli ultimi secondi della trasmissione di un furto d'auto avvenuto 40 anni fa da parte di terroristi di Prima Linea. Donna Letizia ha richiamato un verdetto d'Assise del 1984 per affermare che solo un'amnistia aveva salvato Pisapia, il quale [...]

La Moratti insiste: «Pisapia frequentava i terroristi». Lui: «Solidarietà dal Pdl»

Continua lo scontro fra i due principali candidati alle amministrative. Gelo negli studi della Rai. Il sindaco: «La sua non è la storia di un moderato». L'avvocato conferma la querela MILANO - Anche se Giuliano Pisapia ha annunciato una citazione per diffamazione aggravata, Letizia Moratti non fa passi indietro rispetto alle accuse fatte durante il dibattito su Sky a proposito del vecchio processo per furto che riguarda il suo avversario di centrosinistra nelle [...]

Pisapia querela Letizia Moratti: diffamazione aggravata

Pisapia querela Letizia Moratti: diffamazione aggravata

La bat-sindaca l'ha fatta grossa! Paolo nuovasocieta Nuovasocietà Pisapia querela Letizia Moratti: diffamazione aggravata http://bit.ly/kGb4vJ ciao

Moratti-Pisapia, veleni in tv «Hai rubato». «E' falso»

Moratti-Pisapia, veleni in tv «Hai rubato». «E' falso»

Confronto su sky. L'avvocato sulla moschea: importante anche in vista dell'Expo. «Io sono una moderata, lui rubò un'auto». La replica: «Falso, ne risponderà». E scatta la querela MILANO - Si è chiuso nel gelo, dopo il fair play che aveva caratterizzato la prima parte dell'ora, il confronto televisivo fra Giuliano Pisapia e Letizia Moratti. Il candidato del centrosinistra ha ignorato la mano tesa del sindaco, davanti agli occhi attoniti di Emilio Carelli, [...]

LE CONTRADDIZIONI DELLA MORATTI

(ANSA) - MILANO, 13 APR - Ai referendum del 12 e 13 giugno il sindaco di Milano Letizia Moratti votera' contro il ritorno al nucleare e contro la privatizzazione dell'acqua. ''Votero' a favore dei cinque referendum cittadini sull' ambiente - ha affermato Moratti - e anche per quei quesiti nazionali le cui tematiche hanno un impatto sulla vita della citta': no al nucleare, no alla privatizzazione dell'acqua a Milano''. (ANSA). MA VOI CI CREDETE????? IO NEMMENO UN [...]

&id=HPN_Letizia+Brichetto+Arnaboldi+Moratti_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Letizia{{}}Moratti" alt="" style="display:none;"/> ?>