Lingua italiana

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

Lingua italiana

La scheda: Lingua italiana

L'italiano ( ascolta) è una lingua romanza basata sul fiorentino letterario usato nel Trecento. L'italiano è lingua ufficiale dell'Unione europea, e classificata tra le prime 25 lingue per numero di parlanti nel mondo.
L'italiano modello, normalizzato o normato è utilizzato da circa 55 milioni di italiani su 60 milioni di abitanti, in parallelo alle varianti regionali dell'italiano, alle lingue regionali e ai dialetti. Per la maggioranza degli italiani è la lingua materna e la lingua per tutti gli scambi della vita quotidiana. L'italiano modello è inoltre la lingua di riferimento per i mezzi di comunicazione nazionali, per l'editoria e per l'amministrazione dello Stato italiano.
L'italiano è una tra le ventiquattro lingue ufficiali dell'Unione europea ed è lingua ufficiale dell'Italia, di San Marino, della Svizzera, della Città del Vaticano e del Sovrano Militare Ordine di Malta.
È la lingua ufficiale della Repubblica di San Marino di Città del Vaticano. È la seconda lingua, dopo il croato, nella Regione Istriana (Croazia) e, dopo lo sloveno, nei comuni di Ancarano, Pirano, Isola d'Istria e Capodistria in Slovenia. È lingua coufficiale nel Principato di Monaco insieme al francese ed è la seconda lingua dopo l'albanese in alcune regioni costiere dell'Albania, è la terza lingua a Malta, è inoltre diffuso in alcune aree dei paesi mediterranei a causa delle ex colonie e nelle comunità di origine italiana nei diversi continenti. Ne è riportato l'utilizzo infatti in Argentina, Australia, Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Brasile, Canada, Cile, Croazia, Egitto, Eritrea, Francia, Germania, Israele, Libia, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Paraguay, Filippine, Porto Rico, Arabia Saudita, Slovenia, Somalia, Sud Africa, Svizzera, Tunisia, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Stati Uniti d'America, Uruguay, Venezuela, Stato Vaticano.



Italiano:
Parlato in:  Italia  San Marino  Città del Vaticano  Svizzera (Cantoni Ticino e Grigioni)  Slovenia (Litorale)  Croazia (Istria)  Malta  Monaco  Francia (Nizza, Savoia, Provenza)[1][2]  Eritrea  Somalia  Etiopia  Brasile (Santa Teresa e Vila Velha)  Argentina  Stati Uniti  Australia  Canada  Albania (in alcune regioni del litorale)  Egitto
Locutori:
Totale: 63,5 milioni come madrelingua[3]
Classifica: 21[4]
Altre informazioni:
Scrittura: Alfabeto latino
Tipo: SVO, flessiva, accusativa
Tassonomia:
Filogenesi: Lingue indoeuropee  Italiche   Romanze    Italo-occidentali     Romanze occidentali      Italiano
Statuto ufficiale:
Ufficiale in: Unione europea  Italia  Svizzera  San Marino  Città del Vaticano  Slovenia  Croazia
Codici di classificazione:
ISO 639-1: it
ISO 639-2: ita
ISO 639-3: ita (EN)
Estratto in lingua:
Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, art. 1 Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
Distribuzione geografica dell'italiano
L'italiano è oggi usato da un'ampia maggioranza della popolazione italiana. Inoltre, la lingua è usata da diverse fasce della popolazione in tutte le situazioni comunicative, sia informali (conversazione in famiglia o tra amici) sia formali (discorsi pubblici, atti ufficiali).
Nelle situazioni comunicative informali (e occasionalmente in quelle formali) l'uso dell'italiano si alterna in alcune aree geografiche e in diverse fasce della popolazione con l'uso di un dialetto, di una lingua regionale o di una lingua di minoranza.

In Italia pressoché tutti gli idiomi parlati insieme all'italiano sono impropriamente chiamati “dialetti italiani”, essendo però molti di essi lingue romanze a tutti gli effetti, linguisticamente distinte dall'italiano, risulta perciò importante distinguere fra dialetti d'Italia (ovvero lingue non ufficialmente riconosciute come tali) e dialetti dell'italiano (ovvero varianti dell'italiano diverse rispetto a quella modello). Al di fuori degli ambiti delle lingue romanze riconosciute dallo Stato italiano (sardo, catalano, francese, occitano, francoprovenzale, friulano e ladino), il primo gruppo include lingue non riconosciute dallo Stato italiano, come il piemontese, il napoletano, il ligure, il siciliano, il veneto, il lombardo e le rispettive varianti regionali. Il secondo gruppo invece include tutte le varianti dell'italiano modello, spesso chiamate con l'appellativo di “italiano popolare”, le quali si distinguono almeno su due dimensioni, ovvero quella geografica e quella sociale.
La distinzione tra lingue e dialetti è stata talvolta utilizzata dagli studiosi (come Francesco Bruni) per discernere tra la lingua che costituiva la koinè italiana, e quelle che hanno avuto poca o nessuna parte nella sua formazione, quali albanese, greco, tedesco, ladino, occitano, sardo e catalano, che sono parlate dalle minoranze.
Le discriminazioni verificatesi nel Novecento contro le lingue minoritarie furono tanto pesanti, che i suoi locutori subivano spesso uno stigma sociale, e parlare in una di esse è ancor oggi deprecato come segno di scarsa istruzione nell'immaginario comune, inoltre, la maggior parte di esse (fanno eccezione le varietà linguistiche di idiomi che godono di una certa diffusione e prestigio internazionale, quali il francese e il tedesco) non sono generalmente usate nella comunicazione di massa e sono usualmente limitate ai parlanti nativi in contesti informali, essendo in pericolo di estinzione.
Per quanto riguarda i dialetti dell'italiano, le sue variazioni diatopiche possono essere dimostrate da vari fattori: l'apertura delle vocali, la lunghezza delle consonanti, e l'influenza della parlata locale (per esempio, annà può rimpiazzare andare nell'area di Roma, anche nell'uso di chi parla abitualmente italiano). Numerose varianti regionali dell'italiano sono discernibili all'interno dei canali di comunicazione.

Secondo un'indagine ISTAT condotta nel 2006 su un campione di 24.000 famiglie residenti in Italia (corrispondenti a circa 54.000 individui), nella conversazione con estranei il 72,8% dei residenti dichiara di parlare “solo o prevalentemente italiano” mentre il 19% dichiara di parlare “sia italiano che dialetto”. Parla invece “solo o prevalentemente dialetto” il 5,4% dei residenti, e “un'altra lingua” l'1,5% (la somma delle quattro voci porta al 98,7%). Almeno il 91,8% dei residenti (somma delle percentuali relative alle prime due scelte) dichiara quindi di essere in grado di parlare italiano. Commentando i dati della stessa indagine, Gaetano Berruto riassume la situazione dicendo che all'inizio del XXI secolo in Italia esiste “una piccola minoranza (di entità difficile da quantificare, forse attorno al 5%, e da cercare prevalentemente fra coloro che sono privi di qualunque titolo di studio), soprattutto nelle generazioni più vecchie e in Italia meridionale, di persone che parlano solo dialetto”.
Secondo i dati del Ministero dell'Interno il 95% degli italiani ha come lingua madre l'italiano e il 5% degli italiani non ha come lingua madre l'italiano ma una lingua minoritaria: questi parlanti compongono le minoranze linguistiche.

Esistono stime assai discordanti sul numero degli italofoni, definizione che include tutti i locutori di lingua italiana nel mondo, come lingua madre o lingua seconda.
La ONG evangelica Summer Institute of Linguistics, dedita allo studio delle lingue per la diffusione della Bibbia e autrice della pubblicazione Ethnologue, stima che esistano circa 61 milioni di italofoni nel mondo, dei quali 55 milioni in Italia.
L'Eurobarometro, sondaggio statistico periodico condotto dalla Commissione europea, stima invece che l'italiano sia parlato come lingua madre dal 13% dei cittadini dell'Unione (al secondo posto insieme all'inglese e dopo il tedesco), a cui si aggiunge un 3% in grado di parlarlo come lingua seconda, per un totale di 72 milioni di persone nella sola Unione europea. Rilevato nel 2006, il risultato è stato confermato dal rapporto del 2012.

La diffusione dell'italiano nella comunicazione informale è avvenuta soprattutto nella seconda metà del Novecento, e l'uso effettivo è quindi strettamente collegato all'età dei parlanti.
Secondo un'indagine ISTAT condotta nel 2006 le persone che parlavano “solo o prevalentemente italiano” sono per esempio state stimate al 72,8 % con gli estranei e al 45,5 % in famiglia, con questa distribuzione nelle fasce d'età estreme:
da 6 a 10 anni: 68,2%
da 11 a 14 anni: 62,4%
da 65 a 74 anni: 31,9%
75 e più: 28,2%

L'uso dell'italiano è generalizzato nei mezzi di comunicazione di massa diffusi in Italia (giornali, radio, cinema, televisione). In Italia i film stranieri sono di regola presentati con un doppiaggio in lingua italiana e le trasmissioni radiofoniche e televisive in lingua diversa dall'italiano sono molto rare.

L'italiano non è una lingua del tutto uniforme. Il linguista Gaetano Berruto ha distinto per esempio nove varietà di italiano:
italiano normalizzato letterario: questa è la lingua normalizzata (spesso detta standard), descritta dai manuali di grammatica, quella lingua che quindi può considerarsi come un italiano "ideale". È proprio di chi ha studiato dizione, dei relatori e degli attori.
italiano neo-standard (= italiano regionale colto medio): è, come dice la parola stessa, il nuovo standard, ovvero quell'italiano odierno che accoglie forme grammaticali più vicine al parlato.
italiano parlato colloquiale
italiano regionale popolare
italiano informale trascurato
italiano gergale
italiano formale aulico
italiano tecnico-scientifico
italiano burocratico

L'Opera del Vocabolario Italiano è l'istituto del CNR che ha il compito di elaborare il Vocabolario Storico Italiano. È membro fondatore della Federazione Europea delle Istituzioni Linguistiche Nazionali (EFNIL).

La Costituzione della repubblica italiana non indica l'italiano come lingua ufficiale. Tuttavia, in Italia l'italiano è considerato lingua ufficiale in quanto lo Statuto di Autonomia della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige (DPR n. 670 del 31 agosto 1972), che ha valore di legge costituzionale, dichiara all'art. 99 che « quella italiana è la lingua ufficiale dello Stato». La dicitura viene ripetuta dall'art. 1 del DPR n. 574 del 15 luglio 1988 “Norme di attuazione dello Statuto Speciale per la Regione Trentino-Alto Adige” e richiamata dalla Legge ordinaria n. 482 del 15 dicembre 1999 “Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche” che stabilisce all'art. 1 che “la lingua ufficiale della Repubblica è l'italiano”. Una proposta di legge costituzionale approvata dalla Camera il 28 marzo 2007 prevedeva la modifica dell'art. 12 della Costituzione in « L'italiano è la lingua ufficiale della Repubblica nel rispetto delle garanzie previste dalla Costituzione e dalle leggi costituzionali »: la proposta però non è stata approvata dal Senato e l'art. 12 nella forma in vigore al 31 dicembre 2012 non contiene indicazioni sulla lingua ufficiale.

Chi è Silvia Salis, il nuovo amore di Fausto Brizzi

Chi è Silvia Salis, il nuovo amore di Fausto Brizzi

Fausto Brizzi ha un nuovo amore. Dopo la fine del suo matrimonio e le accuse di molestie, il regista ha ritrovato il sorriso accanto a Silvia Salis. 33 anni e una carriera nello sport, Silvia è una campionessa olimpionica. Pluripremiata nella disciplina di lancio del martello, ha interrotto le competizioni qualche tempo fa a causa di un infortunio, ma soprattutto dell'accusa di elusione dei controlli antidoping, per cui poi è stata assolta. Fra i due ci sono [...]

Buffagni, se conti ok domani decretone

Buffagni, se conti ok domani decretone

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Il ‘decretone’ su quota 100 e reddito di cittadinanza, le due misure bandiera della Manovra, “se quadrano tutti i numeri credo proprio che sia confermato” per domani. Lo dice il sottosegretario alla presidenza del consiglio Stefano Buffagni, secondo il quale “l’idea è quella, ora vediamo se si riesce a chiudere con la Ragioneria”. Dopo aver spiegato che “non ci sono manine” Buffagni indica che “ci sono alcune [...]

Pomerggio Cinque Stefano Sala con Dasha è finito l'amore

Pomerggio Cinque Stefano Sala con Dasha è finito l'amore

Il modello ed ex gieffino  Stefano Sala insieme a Benedetta Mazza sono stati ospiti a "Pomeriggio Cinque" e  Stefano ha dichiarato che la storia d’amore con Dasha è finita: "Con Dasha, ci siamo visti. Ho deciso di farla tornare dall'Ucraina per provare a recuperare. Ci eravamo freezati, ci eravamo presi una pausa. Qualche giorno fa, abbiamo preso la decisione di chiudere la nostra relazione. Sono single. Lei non l'ha presa molto bene. Lei sta male, non sta [...]

Melanzane alla parmigiana

Melanzane alla parmigiana

Le melanzane alla parmigiana sono un grande classico della tradizione culinaria italiana. Nonostante il nome rimandi alla città di Parma, sono tante le città e le regioni che si contendono la sua paternità: oltre alla città ducale, soprattutto Sicilia e Campania sono le più agguerrite nelle rivendicazioni. Prepararla non è affatto difficile, ecco come. Come fare le melanzane alla parmigiana Le melanzane alla parmigiana vengono preparate lavando, [...]

Stefano Sala a Pomerggio Cinque con Dasha è tutto finito

Stefano Sala a Pomerggio Cinque con Dasha è tutto finito

Gli ex gieffini Stefano Sala e Benedetta Mazza sono stati ospiti del salotto pomeridiano di Barbara D’Urso. Stefano Sala ha dichiarato che l storia d’amore con Dasha è terminata: Con Dasha, ci siamo visti. Ho deciso di farla tornare dall'Ucraina per provare a recuperare. Ci eravamo freezati, ci eravamo presi una pausa. Qualche giorno fa, abbiamo preso la decisione di chiudere la nostra relazione. Sono single. Lei non l'ha presa molto bene. Lei sta male, non [...]

Negroni sbagliato

Negroni sbagliato

Negli anni sessanta al Bar Basso di Milano nacque il Negroni sbagliato, uno dei cocktail più famosi presenti in circolazione. Un vero e proprio distintivo per ogni bar che si rispetti. Ma come si prepara? Basta seguire alcune semplici regole, scegliere gli ingredienti giusti ed è semplicissimo. Come fare il Negroni sbagliato Lo Sbagliato differisce dal classico Negroni amaro fiorentino per la presenza dello spumante brut che sostituisce il gin e quindi risulta [...]

Entella In Gioco

Entella In Gioco

Entella In Gioco è una nuova iniziativa per tutti i lettori del diaspora blog entella, consiste nel pronosticare ogni incontro – di campionato - dell'Entella con vittoria, pareggio o sconfitta (1^ opzione) e del suo risultato finale (2^ opzione). Ogni partecipante potrà indicare un massimo di due "risultati" per ogni opzione. Esempio: pareggio e vittoria, 1 a 1 e 2 a 1. Punteggio: inserendo un solo pronostico, in caso di previsione esatta 2 punti per la prima, [...]

Piadina al crudo

Piadina al crudo

Simbolo della merenda gustosa, genuina e facile da preparare. La piadina al crudo è una pietanza sfiziosa oltre che corroborante, che si può preparare facendo le piadine direttamente in casa oppure utilizzando quelle che sono già preconfezionate. Unica costante, delle saporite fette di prosciutto crudo. Come fare la piadina al crudo La piadina è il prodotto per eccellenza della cucina romagnola, famosa in tutto il modo. Per chi volesse provare a farla in [...]

L'accusa di Codacons di cui i Tg non parlano - Alluvione 2018, che fine hanno fatto i soldi donati dalla Gente per aiutare le popolazioni di Veneto, Trentino e Friuli? ... Sono oltre 2,6 milioni, ma finora neanche un cent è giunto a destinazione!

L'accusa di Codacons di cui i Tg non parlano - Alluvione 2018, che fine hanno fatto i soldi donati dalla Gente per aiutare le popolazioni di Veneto, Trentino e Friuli? ... Sono oltre 2,6 milioni, ma finora neanche un cent è giunto a destinazione!

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   L'accusa di Codacons di cui i Tg non parlano - Alluvione 2018, che fine hanno fatto i soldi donati dalla Gente per aiutare le popolazioni di Veneto, Trentino e Friuli? ... Sono oltre 2,6 milioni, ma finora neanche un cent è giunto a destinazione!   ALLUVIONE DEL 2018: PROTEZIONE CIVILE RACCOGLIE OLTRE 2,6 MILIONI DI EURO ATTRAVERSO CAMPAGNE DI SOLIDARIETA’ Ma ancor nessun progetto e’ stato [...]

Bohemian Rapsody anche in Italia karaoke

Bohemian Rapsody anche in Italia karaoke

(ANSA) – ROMA, 15 GEN – Dopo il grande successo al box office, arriva in sala anche in Italia il 22 e il 23 gennaio Bohemian Rhapsody Sing Along Version. Per la prima volta in Italia, gli spettatori avranno l’opportunità di condividere – insieme in sala – un’esperienza esclusiva, con la musica come unico comune denominatore: un nuovo modo per vivere il cinema in compagnia. Il pubblico italiano avrà infatti l’opportunità di vedere, o rivedere, [...]

FOTO: Lingua italiana

Dante Alighieri, considerato il padre della lingua italiana

Dante Alighieri, considerato il padre della lingua italiana

Illustrazione di inizio secolo XX celebrante la lingua del sì con l'immagine di Dante e la sua famosa frase sovrapposta al tricolore

Illustrazione di inizio secolo XX celebrante la lingua del sì con l'immagine di Dante e la sua famosa frase sovrapposta al tricolore

Ripartizione delle lingue ufficiali in Svizzera (2000).

Ripartizione delle lingue ufficiali in Svizzera (2000).

Distribuzione per comuni degli italiani madrelingua nella Regione Istriana (Croazia) (2001).

Distribuzione per comuni degli italiani madrelingua nella Regione Istriana (Croazia) (2001).

Mappa delle lingue e dei cosiddetti

Mappa delle lingue e dei cosiddetti "dialetti" in Italia

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala annuncia a Pomeriggio 5 le sue evoluzioni in tema amoroso. Dopo il flirt nella Casa con Benedetta Mazza, il modello pare abbia definitivamente lasciato la fidanzata Dasha. Prima di prendere una decisione, però, l’ex gieffino ha voluto trascorrere del tempo con la ragazza, tornata appositamente in Italia per Stefano. «Ho deciso di riprovarci, l’ho fatta tornare dall’Ucraina e abbiamo passato le vacanze di Natale insieme. Ma non eravamo più come [...]

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala annuncia a Pomeriggio 5 le sue evoluzioni in tema amoroso. Dopo il flirt nella Casa con Benedetta Mazza, il modello pare abbia definitivamente lasciato la fidanzata Dasha. Prima di prendere una decisione, però, l’ex gieffino ha voluto trascorrere del tempo con la ragazza, tornata appositamente in Italia per Stefano. «Ho deciso di riprovarci, l’ho fatta tornare dall’Ucraina e abbiamo passato le vacanze di Natale insieme. Ma non eravamo più come [...]

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

La gravidanza di Tina Kunakey è il gossip di inizio anno. La modella, che ad agosto scorso ha impalmato l’ex di Monica Bellucci, ha svelato via social di essere incinta con una foto più che esplicativa in cui posa nuda e corredata di hastag #andifyoudontknownowyouknow (se non lo sapevi, ora lo sai). E da quel giorno, scatto dopo scatto, sul suo profilo Instagram i follower assistono stupefatti al suo progressivo cambiamento che ha come pittoresca location le [...]

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

La gravidanza di Tina Kunakey è il gossip di inizio anno. La modella, che ad agosto scorso ha impalmato l’ex di Monica Bellucci, ha svelato via social di essere incinta con una foto più che esplicativa in cui posa nuda e corredata di hastag #andifyoudontknownowyouknow (se non lo sapevi, ora lo sai). E da quel giorno, scatto dopo scatto, sul suo profilo Instagram i follower assistono stupefatti al suo progressivo cambiamento che ha come pittoresca location le [...]

Che fine ha fatto Luca Dorigo

Che fine ha fatto Luca Dorigo

Che fine ha fatto Luca Dorigo? Fra i tronisti più amati di Uomini e Donne c'è senza dubbio il modello di Iesolo che ha conquistato la platea televisiva. Classe 1980, Luca è passato alla storia di Uomini e Donne per essere salito per ben tre volte sul trono della trasmissione di Maria De Filippi. La prima volta le cose non andarono bene, in seguito scelse Amalia Roseti, ma la corteggiatrice decise di dirgli di "no". Dorigo ci riprovò nuovamente una terza [...]

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

La gravidanza di Tina Kunakey è il gossip di inizio anno. La modella, che ad agosto scorso ha impalmato l’ex di Monica Bellucci, ha svelato via social di essere incinta con una foto più che esplicativa in cui posa nuda e corredata di hastag #andifyoudontknownowyouknow (se non lo sapevi, ora lo sai). E da quel giorno, scatto dopo scatto, sul suo profilo Instagram i follower assistono stupefatti al suo progressivo cambiamento che ha come pittoresca location le [...]

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

Tina incinta è sexy e non teme il mutandone

La gravidanza di Tina Kunakey è il gossip di inizio anno. La modella, che ad agosto scorso ha impalmato l’ex di Monica Bellucci, ha svelato via social di essere incinta con una foto più che esplicativa in cui posa nuda e corredata di hastag #andifyoudontknownowyouknow (se non lo sapevi, ora lo sai). E da quel giorno, scatto dopo scatto, sul suo profilo Instagram i follower assistono stupefatti al suo progressivo cambiamento che ha come pittoresca location le [...]

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala annuncia a Pomeriggio 5 le sue evoluzioni in tema amoroso. Dopo il flirt nella Casa con Benedetta Mazza, il modello pare abbia definitivamente lasciato la fidanzata Dasha. Prima di prendere una decisione, però, l’ex gieffino ha voluto trascorrere del tempo con la ragazza, tornata appositamente in Italia per Stefano. «Ho deciso di riprovarci, l’ho fatta tornare dall’Ucraina e abbiamo passato le vacanze di Natale insieme. Ma non eravamo più [...]

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala, l'annuncio a Pomeriggio 5: «Con Dasha è tutto finito»

Stefano Sala annuncia a Pomeriggio 5 le sue evoluzioni in tema amoroso. Dopo il flirt nella Casa con Benedetta Mazza, il modello pare abbia definitivamente lasciato la fidanzata Dasha. Prima di prendere una decisione, però, l’ex gieffino ha voluto trascorrere del tempo con la ragazza, tornata appositamente in Italia per Stefano. «Ho deciso di riprovarci, l’ho fatta tornare dall’Ucraina e abbiamo passato le vacanze di Natale insieme. Ma non eravamo più [...]

Ricetta degli spaghetti alla Nerano

Ricetta degli spaghetti alla Nerano

Ricetta degli spaghetti alla Nerano La ricetta degli spaghetti alla Nerano, un primo adatto a tutti i palati, soprattutto agli amanti dell’affumicato! Gli spaghetti alla Nerano, provincia sorrentina, sono il connubio perfetto tra la dolcezza delle zucchine e la forte aromaticità della provola affumicata che si è soliti mangiare proprio nei pressi di Sorrento. Questo primo piatto rappresenta un classico della tradizione culinaria campana sin dai tempi di [...]

&id=HPN_Lingua+italiana_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Italian{{}}language" alt="" style="display:none;"/> ?>