Lucius Septimius Severus

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Lucius Septimius Severus

La scheda: Lucius Septimius Severus

«Non siate in disaccordo, arricchite i soldati, disprezzate chiunque altro.»
Lucio Settimio Severo Augusto (in latino Lucius Septimius Severus Augustus, Leptis Magna, 11 aprile 146 – Eboracum, 4 febbraio 211) è stato un imperatore romano dal 193 alla sua morte. Giunto al potere dopo la guerra civile romana del 193-197, fu fondatore alla dinastia severiana. In linea con le scelte di Marco Aurelio ripristinò alla sua morte il principio dinastico di successione, facendo subentrare i figli Caracalla e Geta.
L'ascesa di Settimio Severo costituisce uno spartiacque nella storia romana, è considerato infatti l'iniziatore della nozione di "dominato" in cui l'imperatore non è più un privato gestore dell'impero per conto del Senato, come durante il principato, ma è unico e vero dominus, che trae forza dall'investitura militare delle legioni (anche se anticipazioni di questa tendenza si erano avute durante la guerra civile seguita alla morte di Nerone).
Egli fu inoltre iniziatore di un nuovo culto che si incentrava sulla figura dell'imperatore, ponendo le basi per una sorta di "monarchia sacra" mutuata dall'oriente ellenistico. Adottò infatti il titolo di dominus ac deus che andò a sostituire quello di princeps, che sottintendeva una condivisione del potere con il Senato.


MONETE Denario Suberato Settimio Severo

MONETE Denario Suberato Settimio Severo

  Denario suberato dell'imperatore Settimio Severo (193-211 d.C.). Si possono notare le tracce della sottile lamina d'argento che ricopriva la superficie; detta lamina, andando distrutta, ha favorito il processo di deterioramento della moneta, che per questa ragione è oltremodo difficile a reperirsi in buona conservazione. Per un quadro generale delle tecniche di argentatura storicamente impiegate in numismatica rimandiamo al volume di Walter Ferro "Storia di [...]

Quinto Settimio Fiorente Tertulliano

L'Apologetico, una delle opere più famose di Tertulliano, spiega bene come si cadesse in una ben strana contraddizione. 'O i Cristiani erano colpevoli: in tal caso perché non si dovevano ricercare? O non lo erano: perché allora si dovevano condannare?'. Nel 197 (imperatore Settimio Severo) in Cartagine la persecuzione aveva preso a infierire. Le prigioni erano piene di Cristiani. Tertulliano, dopo averli rincorati con lo scritto Ad martyras e avere composto il [...]

EVENTI: Lucius Septimius Severus

Nel 190 ebbe il consolato e dal 191 resse per Commodo il governatorato della Pannonia superiore.

Nel 190 ebbe il consolato e dal 191 resse per Commodo il governatorato della Pannonia superiore.

Nel 190 ebbe il consolato e dal 191 resse per Commodo il governatorato della Pannonia superiore.

Tertulliano e gli eretici

  Traduzione a cura di Gino Mazzoni (1929) I.  Non si può negare che le eresie esistano e che abbiano una forza. Lo stato attuale dei nostri tempi fa sì, che noi dobbiamo ben fermare questo punto: ed è quello di consigliarvi, di esortarvi a che voi non vi facciate meraviglia alcuna di queste eresie; esse, di fatto, esistono ed era, infatti, già stato preannunziato che esse sarebbero sorte (1); e poi, perché meravigliarsi perché scalzano e infirmano la [...]

Apologetico di Tertulliano

L’APOLOGETICO DI TERTULLIANO   CAPO 1 -- Si mette in rilievo l’illogico e ingiusto procedere dei giudici, che condannano quello che non conoscono e non vogliono conoscere. [1] Se a voi, dell’Impero romano magistrati, che in luogo pubblico ed eminente, direi quasi proprio al sommo della città presiedete ai giudizi, palesemente investigare e dinanzi a tutti esaminare non è permesso che cosa chiaramente nella causa dei Cristiani si contenga: se per questa [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Lucius Septimius Severus

Lucio_Settimio_Severo

Lucio_Settimio_Severo

Lucius_Septimius_Severus

Lucius_Septimius_Severus

Aureo di Settimio Severo, coniato per celebrare la fedeltà dalla legione XIIII Gemina Martia Victrix, che lo elesse imperatore.

Aureo di Settimio Severo, coniato per celebrare la fedeltà dalla legione XIIII Gemina Martia Victrix, che lo elesse imperatore.

Aureo di Settimio Severo, coniato per celebrare la fedeltà dalla legione XIIII Gemina Martia Victrix, che lo elesse imperatore.

Aureo di Settimio Severo, coniato per celebrare la fedeltà dalla legione XIIII Gemina Martia Victrix, che lo elesse imperatore.

Aureo di Settimio Severo, coniato per celebrare la fedeltà dalla legione XIIII Gemina Martia Victrix, che lo elesse imperatore.

Aureo di Settimio Severo, coniato per celebrare la fedeltà dalla legione XIIII Gemina Martia Victrix, che lo elesse imperatore.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

"RICORDI DELLA CAMPAGNA DI RUSSIA" di Albino Eicher Clere

"RICORDI DELLA CAMPAGNA DI RUSSIA" di Albino Eicher Clere

Ricordo come fosse ieri (invece sono passati trent'anni), quel sette di ottobre 1942, quando da Cavalese, in val di Fiemme, sono partito per la Russia. Non ero il solo di Costalta: eravamo cinque paesani nel battaglione. L'ordine di partire ci venne dato repentinamente, senza alcun preavviso. La sera prima della partenza, decidemmo di fare un po' di baldoria, tentando di vincere la malinconia con il vino. Quella notte la passammo in un fienile, non rientrando più [...]

ULTIMO BACIO A CARACALLA, versi

ULTIMO BACIO A CARACALLA, versi

ULTIMO BACIO A CARACALLA L’ultimo bacio a Caracalla A fine film a inizio luna Esterno ultima notte Interno neanche un quarto D’inizio secolo a fine maggio L’ultima lunga vocale Su una panchina stordita Prima sillaba dell’addio Al primo ciak delle labbra Interno immensità schiacciata Dal crepuscolo originario della polvere Alla primordiale fine delle stelle Ultimo bacio a Caracalla Ultima strada sotto i piedi Pochi millimetri di millennio Un click un nik un [...]

Sant' Albino di Angers

Sant' Albino di Angers

  † Nome: Sant' Albino di Angers Titolo: Vescovo Ricorrenza: 01 marzo Protettore di: poveri, prigionieri Vescovo, santo vissuto tra il quinto e sesto secolo. Nato da una famiglia nobile, Albino diventò manaco in località Tincillac, situata probabilmente nella diocesi di Angers, dato che nel 529 fu eletto per designazione popolare vescovo della cità. Partecipò ai concili di Orlèans del 538 e del 541, che organizzò la Chiesa di Gallia. Lottò con forza [...]

Zenobia

Zenobia

Quel rubacuori di Pippo! È curioso che a differenza di Topolino e Paperino allo strampalato Pippo non sia stata data una fidanzata fissa. Eppure, forse proprio per questo, nel corso degli anni Pippo ha acquisito un fascino tutto suo e non sono state poche le donne capaci di cadere ai suoi piedi, tanto che è stato l'unico personaggio disneyano al quale sia mai stata data discendenza diretta, nella persona dell'adolescente Max. Nelle strisce americane di [...]

MONETE Denario Suberato Settimio Severo

MONETE Denario Suberato Settimio Severo

  Denario suberato dell'imperatore Settimio Severo (193-211 d.C.). Si possono notare le tracce della sottile lamina d'argento che ricopriva la superficie; detta lamina, andando distrutta, ha favorito il processo di deterioramento della moneta, che per questa ragione è oltremodo difficile a reperirsi in buona conservazione. Per un quadro generale delle tecniche di argentatura storicamente impiegate in numismatica rimandiamo al volume di Walter Ferro "Storia di [...]

&id=HPN_Lucius+Septimius+Severus_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Settimio{{}}Severo" alt="" style="display:none;"/> ?>