Luigi Del Neri

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Luigi Delneri

La scheda: Luigi Delneri

Luigi Delneri, detto Gigi (Aquileia, 23 agosto 1950), è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.
In veste di tecnico ha ottenuto una promozione in Serie A con Chievo (2000-2001), una in Serie B con la Ternana (Serie C1 1997-1998), e 3 in Serie C1 con Ternana (1996-1997), Nocerina (1994-1995) e Ravenna (1991-1992).


deleted

deleted

deleted

deleted

EVENTI: Luigi Delneri

Nel 2000 Delneri è ingaggiato dal Chievo, squadra di un piccolo borgo veronese militante in Serie Ottiene subito la promozione in Serie A, giungendo terzo in Serie B 2000-2001, la prima nella storia dei clivensi, e nella stagione d'esordio in massima categoria fa dei gialloblù la squadra-rivelazione del campionato portandola, grazie a un gioco vivace ed efficace, a marciare inaspettatamente come capolista nel girone d'andata e a chiudere poi l'annata a un lusinghiero quinto posto, che vale il debutto europeo della piccola realtà veneta in Coppa UEFA.

Nel 2000 Delneri è ingaggiato dal Chievo, squadra di un piccolo borgo veronese militante in Serie Ottiene subito la promozione in Serie A, giungendo terzo in Serie B 2000-2001, la prima nella storia dei clivensi, e nella stagione d'esordio in massima categoria fa dei gialloblù la squadra-rivelazione del campionato portandola, grazie a un gioco vivace ed efficace, a marciare inaspettatamente come capolista nel girone d'andata e a chiudere poi l'annata a un lusinghiero quinto posto, che vale il debutto europeo della piccola realtà veneta in Coppa UEFA.

Nel 2000 Delneri è ingaggiato dal Chievo, squadra di un piccolo borgo veronese militante in Serie Ottiene subito la promozione in Serie A, giungendo terzo in Serie B 2000-2001, la prima nella storia dei clivensi, e nella stagione d'esordio in massima categoria fa dei gialloblù la squadra-rivelazione del campionato portandola, grazie a un gioco vivace ed efficace, a marciare inaspettatamente come capolista nel girone d'andata e a chiudere poi l'annata a un lusinghiero quinto posto, che vale il debutto europeo della piccola realtà veneta in Coppa UEFA.

Nel 2000 Delneri è ingaggiato dal Chievo, squadra di un piccolo borgo veronese militante in Serie Ottiene subito la promozione in Serie A, giungendo terzo in Serie B 2000-2001, la prima nella storia dei clivensi, e nella stagione d'esordio in massima categoria fa dei gialloblù la squadra-rivelazione del campionato portandola, grazie a un gioco vivace ed efficace, a marciare inaspettatamente come capolista nel girone d'andata e a chiudere poi l'annata a un lusinghiero quinto posto, che vale il debutto europeo della piccola realtà veneta in Coppa UEFA.

Nel 2000 Delneri è ingaggiato dal Chievo, squadra di un piccolo borgo veronese militante in Serie Ottiene subito la promozione in Serie A, giungendo terzo in Serie B 2000-2001, la prima nella storia dei clivensi, e nella stagione d'esordio in massima categoria fa dei gialloblù la squadra-rivelazione del campionato portandola, grazie a un gioco vivace ed efficace, a marciare inaspettatamente come capolista nel girone d'andata e a chiudere poi l'annata a un lusinghiero quinto posto, che vale il debutto europeo della piccola realtà veneta in Coppa UEFA.

Il 17 maggio 2010 termina il rapporto di lavoro con la Sampdoria.

Il 19 maggio 2010 firma il contratto biennale che lo lega alla Juventus.

Il 17 maggio 2010 termina il rapporto di lavoro con la Sampdoria.

Il 19 maggio 2010 firma il contratto biennale che lo lega alla Juventus.

Il 17 maggio 2010 termina il rapporto di lavoro con la Sampdoria.

Il 19 maggio 2010 firma il contratto biennale che lo lega alla Juventus.

Il 17 maggio 2010 termina il rapporto di lavoro con la Sampdoria.

Il 19 maggio 2010 firma il contratto biennale che lo lega alla Juventus.

Il 17 maggio 2010 termina il rapporto di lavoro con la Sampdoria.

Il 19 maggio 2010 firma il contratto biennale che lo lega alla Juventus.

Il 24 ottobre 2012 è presentato da allenatore del Genoa sostituendo l'esonerato Luigi De Canio, diventando il sesto allenatore (dopo Paolo Tabanelli, Gipo Poggi, Roberto Lerici, Guido Vincenzi, Luigi Cagni), ad aver guidato entrambe le formazioni genovesi.

Il 24 ottobre 2012 è presentato da allenatore del Genoa sostituendo l'esonerato Luigi De Canio, diventando il sesto allenatore (dopo Paolo Tabanelli, Gipo Poggi, Roberto Lerici, Guido Vincenzi, Luigi Cagni), ad aver guidato entrambe le formazioni genovesi.

Il 24 ottobre 2012 è presentato da allenatore del Genoa sostituendo l'esonerato Luigi De Canio, diventando il sesto allenatore (dopo Paolo Tabanelli, Gipo Poggi, Roberto Lerici, Guido Vincenzi, Luigi Cagni), ad aver guidato entrambe le formazioni genovesi.

Il 24 ottobre 2012 è presentato da allenatore del Genoa sostituendo l'esonerato Luigi De Canio, diventando il sesto allenatore (dopo Paolo Tabanelli, Gipo Poggi, Roberto Lerici, Guido Vincenzi, Luigi Cagni), ad aver guidato entrambe le formazioni genovesi.

Il 24 ottobre 2012 è presentato da allenatore del Genoa sostituendo l'esonerato Luigi De Canio, diventando il sesto allenatore (dopo Paolo Tabanelli, Gipo Poggi, Roberto Lerici, Guido Vincenzi, Luigi Cagni), ad aver guidato entrambe le formazioni genovesi.

Il 3 ottobre 2016 sostituisce Beppe Iachini sulla panchina dell'Udinese, esordendo il 15 ottobre allo Juventus Stadium con una sconfitta per 2-1.

Il 3 ottobre 2016 sostituisce Beppe Iachini sulla panchina dell'Udinese, esordendo il 15 ottobre allo Juventus Stadium con una sconfitta per 2-1.

Il 3 ottobre 2016 sostituisce Beppe Iachini sulla panchina dell'Udinese, esordendo il 15 ottobre allo Juventus Stadium con una sconfitta per 2-1.

Il 3 ottobre 2016 sostituisce Beppe Iachini sulla panchina dell'Udinese, esordendo il 15 ottobre allo Juventus Stadium con una sconfitta per 2-1.

Il 3 ottobre 2016 sostituisce Beppe Iachini sulla panchina dell'Udinese, esordendo il 15 ottobre allo Juventus Stadium con una sconfitta per 2-1.

Nel 1996 gli è affidata la Ternana: dalla Serie C2 conduce il club umbro in Serie B, con due promozioni di fila e imbattibilità di 39 partite a cavallo dei campionati di Serie C2 1996-1997 e Serie C1 1997-1998.

Nel 1996 gli è affidata la Ternana: dalla Serie C2 conduce il club umbro in Serie B, con due promozioni di fila e imbattibilità di 39 partite a cavallo dei campionati di Serie C2 1996-1997 e Serie C1 1997-1998.

Nel 1996 gli è affidata la Ternana: dalla Serie C2 conduce il club umbro in Serie B, con due promozioni di fila e imbattibilità di 39 partite a cavallo dei campionati di Serie C2 1996-1997 e Serie C1 1997-1998.

Nel 1996 gli è affidata la Ternana: dalla Serie C2 conduce il club umbro in Serie B, con due promozioni di fila e imbattibilità di 39 partite a cavallo dei campionati di Serie C2 1996-1997 e Serie C1 1997-1998.

Nel 1996 gli è affidata la Ternana: dalla Serie C2 conduce il club umbro in Serie B, con due promozioni di fila e imbattibilità di 39 partite a cavallo dei campionati di Serie C2 1996-1997 e Serie C1 1997-1998.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Samp, Zenga verso l'esonero. Del Neri o Corini al suo posto

Samp, Zenga verso l'esonero. Del Neri o Corini al suo posto

Manca ancora l'ufficialità ma Walter Zenga sarebbe a un passo dall'esonero. Al tecnico dellaSamp sarebbe stato fatale il ko contro la Fiorentina. Al suo posto potrebbe arrivare Luigi Del Neri, che già ha allenato la Samp, oppure Eugenio Corini. A breve dovrebbe uscire un comunicato del club blucerchiato dopo il vertice di questa mattina tra il presidente MassimoFerrero, il suo braccio destro Antonio Romei, e il direttore sportivo Osti. Il nome di Del [...]

Delneri: «Voglio tornare ad allenare»

Delneri: «Voglio tornare ad allenare»

Il tecnico in attesa di un'occasione: «Per ora mi aggiorno» Scalpita Gigi Delneri, che vuole tornare ad allenare. E’ in attesa di una grande occasione l’esperto allenatore, che ha girato in lungo e in largo tra Serie C (attuale Lega Pro), Serie B e Serie A. Il tecnico, che ha portato nel 2000 il Chievo Verona dalla serie cadetta a quella massima e poi in Europa con un clamoroso quinto posto in classifica, non vede l’ora di tornare a sedersi in panchina. IN [...]

GENOA: ORA BASTA - Ci vuole un Reset. Voto Chiappino e la linea verde, ma Delneri si spieghi.

GENOA: ORA BASTA - Ci vuole un Reset. Voto Chiappino e la linea verde, ma Delneri si spieghi.

E' il caso di dire il classico "ora basta". La sconfitta di Pescara è di quelle che bruciano comeil fuoco, da qualunque parte la si guardi e la si giri. Una squadra allo sbando di un tecnico che non sembra proprio in grado nemmeno di barcamenarsi e una società che di conseguenza mostra gravi carenze di gestione delleproprire risorse umane. Non si può insistere su giocatori come Tozser, che mettono in imbarazzo la difesa più di quanto già non potrebbe comuqnue [...]

Come sara la Nuova juventus 2010?

molti juventini si sono lamentati di come sara la nuova juve di delNeri, aiutiamolo a far crescere la Juve... di la Tua Nuova Juventus 2010!!! "Quale nuova Juventus: Buffon, Cannavaro, Trezeguet, Camoranesi?"

Rispondi

E' il giorno di Conte. Delneri, addio a Marotta con rabbia

E' il giorno di Conte. Delneri, addio a Marotta con rabbia

Strani intrecci quelli che disegnano il presente e il futuro di Antonio Conte, il capitano, il tecnico della promozione in A per il Bari e protagonista di una stagione della Juventus esaltante. La curva Scirea, ieri sera, lo ha investito di un titolo che verrà ufficializzato oggi con un comunicato ufficiale, come ormai di prassi.   "Conte il nostro allenatore", riportava lo striscione esposto a inizio partita. Poi abbiamo assistito a una contestazione ferma, si [...]

FOTO: Luigi Delneri

Del_Neri

Del_Neri

Luigi_Del_Neri

Luigi_Del_Neri

Gigi_Delneri

Gigi_Delneri

Luigi_Delneri

Luigi_Delneri

Delneri al Foggia nel 1973

Delneri al Foggia nel 1973

Delneri al Foggia nel 1973

Delneri al Foggia nel 1973

Delneri al Foggia nel 1973

Delneri al Foggia nel 1973

Delneri saluta la Juventus

Delneri saluta la Juventus

A poche ore dal match con il Napoli, Gigi Delneri da' l'addio alla Juventus. “Ero informato da mercoledi' - ha detto - che la societa' avrebbe cambiato allenatore. Faccio l'in bocca al lupo a chi arriva, speriamo per la Juventus che sia una scelta giusta. Sono a posto con la coscienza e non mi sento il capro espiatorio … Rifarei tutto”, ribadisce...

Delneri al 100 per 100 non sarà più l'allenatore della Juve

Che il prossimo anno ci potesse ancora essere Delneri sulla panchina della Juve, deve averlo creduto poco o niente lo stesso baffuto allenatore friulano. Delneri ha oggi, nel corso della consueta conferenza stampa pre-partita, confermato che la dirigenza bianconera gli ha comunicato il cambio della guida tecnica della prima squadra. Alla Juvenyus non possono aspettare, avrebbe poi aggiunto Delneri. Certo che no scriviamo noi. Apettare poi cosa? Di migliorare il [...]

Juve fuori dall’Europa, Delneri tiene duro

Juve fuori dall’Europa, Delneri tiene duro

“Siamo fuori dall'Europa, ma di dimissioni non mi sembra proprio il caso di parlare, anzi, direi assolutamente no”. Lo ha detto Gigi Delneri dopo la sconfitta della Juventus a Parma, che mette quasi fuori i bianconeri anche da un posto in Europa League. “Io sono vincolato e rimango vincolato. Faccio il mio lavoro al massimo, poi la societa' decidera'...

Juventus pari col Chievo Marotta liquida Delneri

Marotta al termine dell'ultimo deludente pareggio della Juventus, ha lasciato intendere che le prossime due, saranno le ltime gare di Delneri sulla panchina dei bianconeri. Juventus Chievo finisce con un altro inutile pari, concesso generosamente agli ospiti in rimonta. Delneri a fine gara ha cercato, con concetti a dir poco disarmanti, di giustificare la rimonta del Chievo. Juventus che pur senza brillare era riuscita, con Del Piero e Matri, a mettere la gara su [...]

Suicidio Juve, Champions addio

Suicidio Juve, Champions addio

Col Chievo finisce 2-2, i bianconeri sprecano il doppio vantaggio e ora sono a 5 punti dall'Europa che conta Un doppio vantaggio sprecato, ancora una volta. Che in questo caso, però, vuol dire anche un sogno in frantumi. A mettere una distanza netta tra i bianconeri e l'Europa che conta, nel posticipo della 36esima giornata, ci pensano un Chievo deciso ma soprattutto una brutta Juve. Come con Cesena e Catania, la squadra di Delneri passa in vantaggio contro i [...]

Juventus 1 a 0 sulla Lazio non salva Delneri

Lazio Juventus finisce con la vittoria dei bianconeri per 1 a 0. Tre punti fondamentali per la classifica, tre punti venuti al termine di una gara giocata quasi per intero nella metà campo della Juve. Salviamo il risultato e la buona tenuta della difesa, il resto è stato francamente un po' troppo desolante. Lazio padrona del campo fino a quando Ledesma...

Juve: Delneri ci prova, tutto puo' succedere

Juve: Delneri ci prova, tutto puo' succedere

Dopo il pari col Catania, per la Juventus sembra definitivamente lontano il 4/o posto, ma i bianconeri, come sostiene Gigi Delneri, hanno il “dovere di non lasciare nulla di intentato. Nel calcio tutto puo' succedere. Abbiamo il compito di fare punti – ha detto il tecnico prima della trasferta di Roma contro la Lazio - come se avessimo battuto...

Juve: Delneri furioso con l’arbitro

Juve: Delneri furioso con l’arbitro

Gigi Delneri oltre a criticare i suoi se la prende con l'operato dell'arbitro Bergonzi, in particolare per la scelta di assegnare la punizione che ha consentito al Catania di pareggiare, nel posticipo disputato all'Olimpico di Torino: “Bergonzi ha preso un bel abbaglio su quel fallo di punizione, Melo non si può tagliare il braccio – ha detto...

ANCORA TU?

ANCORA TU?

Delneri e una riconferma che lascia perplessità. © foto di Matteo Gribaudi/Image Sport "Ancora tu, ma non dovevamo vederci più?" cantava Lucio Battisti nella sua celebre canzone intitolata appunto "Ancora tu" che in questi giorni rischia di divenire un tormentone per i tifosi della Juventus viste le recenti notizie sul fronte allenatore. Spalletti, Mazzarri, Deschamps? No, ancora Delneri! Che il tecnico di Aquileia sia in risalita è una sensazione [...]

Cambiare o continuare con Delneri? Questo è il dilemma..

Cambiare o continuare con Delneri? Questo è il dilemma..

© foto di Alberto Fornasari Cambiare, sinonimo di migliorare, aggiustare, invertire una rotta sbagliata. Ma sarebbe giusto ricominciare nuovamente da zero con un nuovo condottiero? La dirigenza juventina comincia a pensare però che forse il lavoro di Delneri abbia davvero bisogno di una buona dose di fiducia.

&id=HPN_Luigi+Del+Neri_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Luigi{{}}Delneri" alt="" style="display:none;"/> ?>