Luigi Facta

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Luigi Facta

La scheda: Luigi Facta

Luigi Facta (Pinerolo, 13 settembre 1861 – Pinerolo, 5 novembre 1930) è stato un politico italiano. Ha ricoperto per ultimo la carica di Presidente del Consiglio prima del governo Mussolini.


Luigi Facta:
Presidente del Consiglio dei ministri del Regno d'Italia:
Durata mandato: 26 febbraio 1922 – 31 ottobre 1922
Monarca: Vittorio Emanuele III
Predecessore: Ivanoe Bonomi
Successore: Benito Mussolini
Dati generali:
Partito politico: Partito Liberale Italiano
sen. Luigi Facta:
Parlamento del Regno d'Italia Senato del Regno d'Italia
Parlamento del Regno d'Italia Senato del Regno d'Italia
Luogo nascita: Pinerolo
Data nascita: 18 settembre 1861
Luogo morte: Pinerolo
Data morte: 5 novembre 1930
Titolo di studio: Laurea in giurisprudenza
Professione: Avvocato
Data: 18 settembre 1924
Pagina istituzionale

deleted

deleted

Le spigolature del Donte: Facta non verba!

Le spigolature del Donte: Facta non verba!

Leggo con tristezza molti commentatori politici dire: Visti i risultati del movimento 5 Stelle: ha vinto l'anti-politica, la irrazionalità, la protesta. Non hanno capito nulla! Gli italiani non sono stati colti da follia collettiva.Hanno votato consapevolmente e responsabilmente per cambiare un sistema che palesemente non funziona...

Vittorio Emanuele III - Facta - Mussolini.-

Vittorio Emanuele III - Facta - Mussolini.-

Mi chiedo sempre  cosa sarebbe successo  se Vittorio Emanuele III avesse firmato  lo stato  d'assedio (la marcia su Roma dei fascisti) proposto da Luigi Facta ,l'Italia sarebbe  stata sconvolta  da una devastante  guerra civile? Molti storici non sono d'accordo  sullo stato di caos  del Paese.  : e ritengo che l'ondata sovversiva  si fosse ormai  molto  attenuata così  che - a esempio -  un ritorno del vecchio Giolitti   avrebbe  consentito  di [...]

NASCITA E AVVENTO AL POTERE

Tratto da www.ilduce.net - L ’ ITALIA DEL PRIMO DOPOGUERRA Gli effetti della Grande Guerra sull‘economia e sulla società italiana furono drammatici. Le cifre della bilancia commerciale per il 1919 rivelarono che le esportazioni coprivano solo il 36% delle importazioni. Il costo della vita era 4 volte superiore a quello del 1913, mentre il deficit di bilancio aveva raggiunto livelli senza precedenti. Incombevano l’enorme aumento del debito pubblico; la [...]

Renzi: “A chi importa il destino di Conte? Il tema è evitare che Salvini stravinca e con liu il FASCISMO del terzo millennio.”

Renzi: “A chi importa il destino di Conte? Il tema è evitare che Salvini stravinca e con liu il FASCISMO del terzo millennio.”

“Ma poi, vogliamo dirla tutta? A chi volete che importi del destino personale di Giuseppe Conte o anche del mio. Chi se ne frega di Conte. Che cosa ne so se è possibile dar vita o meno a un altro governo in questa legislatura, forse sì, forse no, non è questo il tema… Qui il tema è come evitare che in Emilia-Romagna e poi in Italia finisca com’è finita dopo la foto di Narni, e cioè che stravinca Matteo Salvini. Che cosa vogliono scattare, una bella foto [...]

Manovra, Renzi: Tutti ci criticano, ma in Parlamento ci daranno ragione

Manovra, Renzi: Tutti ci criticano, ma in Parlamento ci daranno ragione

"I media sono pieni di retroscena ma la verità è molto più semplice: noi di Italia Viva non siamo contro nessuno. Siamo solo contro l'aumento delle tasse. Ieri contro l'aumento di IVA, cellulari e gasolio. Oggi contro l'aumento sulle auto aziendali e sulle nostre imprese. E noi non facciamo polemiche, ma proposte concrete su come evitare i microbalzelli. Sui giornali ci criticano ma in Parlamento ci daranno ragione e voteremo insieme contro le tasse, vedrete. [...]

3 novembre 1957 - Laika, il primo essere vivente nello Spazio - Anzi, il primo essere vivente a crepara malamente nello Spazio - La triste storia della prima cagnetta cosmonauta nelle parole di Dino Buzzati

3 novembre 1957 - Laika, il primo essere vivente nello Spazio - Anzi, il primo essere vivente a crepara malamente nello Spazio - La triste storia della prima cagnetta cosmonauta nelle parole di Dino Buzzati

        .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   3 novembre 1957 - Laika, il primo essere vivente nello Spazio - Anzi, il primo essere vivente a crepara malamente nello Spazio - La triste storia della prima cagnetta cosmonauta nelle parole di Dino Buzzati   Ci affidiamo a questo articolo, d'annata, di Dino Buzzati. Qui, lo scrittore risponde a un letterato che immaginava una Laika tutta contenta di fare pipì accanto a una stella. La [...]

Quando Fabrizio De Andrè cantò la morte di Pier Paolo Pasolini: "Una storia sbagliata"

Quando Fabrizio De Andrè cantò la morte di Pier Paolo Pasolini: "Una storia sbagliata"

    .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Quando Fabrizio De Andrè cantò la morte di Pier Paolo Pasolini: "Una storia sbagliata" "Una storia sbagliata" fu commissionata a De André per fare da sigla a due documentari Rai sui misteriosi omicidi dello scrittore Pier Paolo Pasolini, commesso il 2 Novembre 1975, e della giovane attrice Wilma Montesi, avvenuto il 9 aprile 1953. Alla stesura della canzone parteciperà anche Massimo Bubola. La [...]

La stronzata femminista di Lilli Gruber

La stronzata femminista di Lilli Gruber

Infatti, finché il testosterone maschile comandava in esclusiva abbiamo costruito imperi, fondato città, esplorato continenti, conquistato lo spazio, scritto capolavori letterati ed artistici, inventato le macchine, innalzato chiese. Nel momento in cui ci è toccato spartire il potere col progesterone abbiamo la musicademmerda, la tv spazzatura, i bombardamenti gender, le mignotte in erba, le streghe di Bibbiano e le labbra siliconate.  

Vittorio Feltri uno di noi

Vittorio Feltri uno di noi

La signorina Gruber, si ho detto signorina perché a 62 anni è rimasta senza un testosterone che se la fili, ha una faccia che definire di plastica è farle un complimento. Sarebbe molto più salutare se questa femminista, iscritta a una loggia maschile come il Club Bilderberg, tacesse perché ogni qualvolta apre bocca c'è qualcuno che l'asfalta.

Renzi rivendica il primato della politica senza tanti fronzoli

Renzi rivendica il primato della politica senza tanti fronzoli

Renzi rivendica il primato della politica. Salvini lo irrideva per un 4% dei consensi contro il suo 33%. Ebbene, con il 4% dei consensi, Renzi ha sbattuto Salvini fuori dal governo non appena si è creata l’occasione. E l’occasione è arrivata grazie proprio al Salvini che, in spiaggia, ha perso il senso della misura dimostrando che c’è da preoccuparsi non poco a mettere l’Italia nelle sue mani. Salvini lo accusa di aver fatto una operazione di palazzo. [...]

Amici per sempre

Amici per sempre

La donna seduta di fronte a me non sembra avere percezione delle persone che le gravitano intorno; in realtà, entrando, ha riservato loro un’occhiata fugace ma presto si è lasciata irretire da una chat che trova divertente giacché sorrisi frequenti le schiudono le labbra. Il make-up professionale che ha levigato la pelle, mostra qualche crepa sulle linee d’espressione intorno alle labbra; a occhio e croce dovrebbe essere sui quaranta e tuttavia l’istinto [...]

Maurizio Costanzo choc a Isoradio: «Glielo dico io dove deve mettersela...». Rabbia Usigrai: «Disgustati»

Maurizio Costanzo choc a Isoradio: «Glielo dico io dove deve mettersela...». Rabbia Usigrai: «Disgustati»

Maurizio Costanzo nel mirino dell'Usigrai, il sindacato dei giornalisti della Rai: una frase dello stesso Costanzo detta ad un ascoltatore ha fatto inviperire l'Esecutivo Usigrai, che ha duramente criticato lo storico conduttore televisivo e radiofonico. «Siamo disgustati. Anche se a distanza di diversi giorni, siamo venuti a conoscenza di ciò che è andato in onda durante il programma di Isoradio Strada facendo», si legge in un comunicato. Il riferimento è [...]

Maurizio Costanzo choc a Isoradio: «Glielo dico io dove deve mettersela...». Rabbia Usigrai: «Disgustati»

Maurizio Costanzo choc a Isoradio: «Glielo dico io dove deve mettersela...». Rabbia Usigrai: «Disgustati»

Maurizio Costanzo nel mirino dell'Usigrai, il sindacato dei giornalisti della Rai: una frase dello stesso Costanzo detta ad un ascoltatore ha fatto inviperire l'Esecutivo Usigrai, che ha duramente criticato lo storico conduttore televisivo e radiofonico. «Siamo disgustati. Anche se a distanza di diversi giorni, siamo venuti a conoscenza di ciò che è andato in onda durante il programma di Isoradio Strada facendo», si legge in un comunicato. Il riferimento è ad [...]

Lilli Gruber parla della sua passione per Cristiano Ronaldo

Lilli Gruber parla della sua passione per Cristiano Ronaldo

Ospite del programma "Un giorno da pecora" Lilli Gruber ha risposto alle domande dei conduttori su di diversi argomenti, da Feltri a Salvini, dagli spinelli alla sua passione per Cristiano Ronaldo. Matteo Salvini dopo qualche screzio con lei aveva assicurato che le avrebbe mandato delle rose. Lo ha fatto? “No, non mi ha mai mandato nulla. Sarebbe stato galante. Certo se le sue promesse politiche sono tutte così farlocche come quelle fatte per i fiori...” Lei [...]

Lilli Gruber su Cristiano Ronaldo di lui mi piace tutto

Lilli Gruber su Cristiano Ronaldo di lui mi piace tutto

La conduttrice tv Lilli Gruber è stata ospite del programma  radiofonico “Un Giorno da Pecora”,e  ha risposto alle domande dei conduttori su di diversi argomenti, da Feltri a Salvini, dagli spinelli alla sua passione per Cristiano Ronaldo. Matteo Salvini dopo qualche screzio con lei aveva assicurato che le avrebbe mandato delle rose. Lo ha fatto? “No, non mi ha mai mandato nulla. Sarebbe stato galante. Certo se le sue promesse politiche sono tutte così [...]

Lilli Gruber il mio uomo ideale è Cristiano Ronaldo

Lilli Gruber il mio uomo ideale è Cristiano Ronaldo

La giornalista Lilli Gruber è stata ospite al programma “Un Giorno da Pecora”, su Rai Radio1, e ha risposto alle domande dei conduttori su di diversi argomenti, da Feltri a Salvini, dagli spinelli alla sua passione per Cristiano Ronaldo. Matteo Salvini dopo qualche screzio con lei aveva assicurato che le avrebbe mandato delle rose. Lo ha fatto? “No, non mi ha mai mandato nulla. Sarebbe stato galante. Certo se le sue promesse politiche sono tutte così [...]

Lilli Gruber Cristiano Ronaldo è il mio uomo ideale

Lilli Gruber Cristiano Ronaldo è il mio uomo ideale

Lilli Gruber ospite del programma “Un Giorno da Pecora”, su Rai Radio1, ha risposto alle domande dei conduttori su di diversi argomenti, da Feltri a Salvini, dagli spinelli alla sua passione per Cristiano Ronaldo. Matteo Salvini dopo qualche screzio con lei aveva assicurato che le avrebbe mandato delle rose. Lo ha fatto? “No, non mi ha mai mandato nulla. Sarebbe stato galante. Certo se le sue promesse politiche sono tutte così farlocche come quelle fatte per [...]

Così Matteo Renzi a Bruno Vespa per il libro "Perché l'Italia diventò fascista (e perché il fascismo non può tornare)".

Così Matteo Renzi a Bruno Vespa per il libro "Perché l'Italia diventò fascista (e perché il fascismo non può tornare)".

"Una sconfitta scritta figlia di un accordo sbagliato nei tempi e nei modi. Lo avevo detto, anche privatamente, a tutti i protagonisti. E non a caso Italia Viva è stata fuori dalla partita. In Umbria è stato un errore allearsi in fretta e furia, senza un'idea condivisa, tra Cinque Stelle e Pd. E non ho capito la 'genialata' di fare una foto di gruppo all'ultimo minuto portando il premier in campagna elettorale per le Regionali". Così Matteo Renzi a Bruno Vespa [...]

Carlo Calenda si scaglia contro Renzi, accusandolo di aver 'benedetto' l'unione tra Pd e M5s. Pronta la risposta di Italia Viva: "se ascoltavamo te a quest'ora Salvini era al governo"

Carlo Calenda si scaglia contro Renzi, accusandolo di aver 'benedetto' l'unione tra Pd e M5s. Pronta la risposta di Italia Viva: "se ascoltavamo te a quest'ora Salvini era al governo"

Come sempre accade dopo una sconfitta, le miriadi di anime della sinistra italiana si scagliano l'una contro l'altra. A far sorridere, se non ci fosse da piangere, è il fatto che questa volta i gladiatori dello scontro post sconfitta sono due che con il Pd non c'entrano più nulla: Carlo Calenda e Matteo Renzi. Calenda non ha dubbi: la colpa della dèbacle umbra (che era largamente prevedibile) è tutta di Matteo Renzi: "Disse il promotore dell'accordo (tra Pd e [...]

Renzi: "Inspiegabile odio verso di me.Il mio Pd governava 17 regioni su 20..."

Renzi: "Inspiegabile odio verso di me.Il mio Pd governava 17 regioni su 20..."

Alcuni concetti su cui mi piacerebbe riflettere insieme a voi, oltre la politica. 1. La morte del Califfo dell'ISIS, Al Baghdadi. Non riesco a provare pietà verso questo feroce assassino. E non riesco a perdonargli il fatto di aver portato con sé e fatto saltare in aria almeno tre suoi figli. Pietà per tutti, specie davanti alla morte, ma far pagare ai propri figli le conseguenze della propria follia continua a rimbombarmi in testa come una scelta [...]

Ruby Ter, Chiara Danese in lacrime: «Il bunga bunga mi ha rovinato la vita, prendo ancora dei farmaci»

Ruby Ter, Chiara Danese in lacrime: «Il bunga bunga mi ha rovinato la vita, prendo ancora dei farmaci»

Aveva 18 anni, Chiara Danese, quando prese parte ad una serata ad Arcore a casa di Silvio Berlusconi: una di quelle serate ribattezzate 'bunga bunga'. Nove anni dopo, Chiara ne ha 27 ed è una delle testimoni chiave del caso Ruby: oggi era in aula per il processo e ha raccontato le sue difficoltà personali legate a quello che accadde all'epoca. In quella serata «ad Arcore» nel 2010 «ho visto e subito una violenza psicologica e fisica» e poi dopo «ho sofferto [...]

Ruby Ter, Chiara Danese in lacrime: «Il bunga bunga mi ha rovinato la vita, prendo ancora dei farmaci»

Ruby Ter, Chiara Danese in lacrime: «Il bunga bunga mi ha rovinato la vita, prendo ancora dei farmaci»

Aveva 18 anni, Chiara Danese, quando prese parte ad una serata ad Arcore a casa di Silvio Berlusconi: una di quelle serate ribattezzate 'bunga bunga'. Nove anni dopo, Chiara ne ha 27 ed è una delle testimoni chiave del caso Ruby: oggi era in aula per il processo e ha raccontato le sue difficoltà personali legate a quello che accadde all'epoca. In quella serata «ad Arcore» nel 2010 «ho visto e subito una violenza psicologica e fisica» e poi dopo «ho sofferto [...]

Ruby Ter, Chiara Danese in lacrime: «Il bunga bunga mi ha rovinato la vita, prendo ancora dei farmaci»

Ruby Ter, Chiara Danese in lacrime: «Il bunga bunga mi ha rovinato la vita, prendo ancora dei farmaci»

Aveva 18 anni, Chiara Danese, quando prese parte ad una serata ad Arcore a casa di Silvio Berlusconi: una di quelle serate ribattezzate 'bunga bunga'. Nove anni dopo, Chiara ne ha 27 ed è una delle testimoni chiave del caso Ruby: oggi era in aula per il processo e ha raccontato le sue difficoltà personali legate a quello che accadde all'epoca. In quella serata «ad Arcore» nel 2010 «ho visto e subito una violenza psicologica e fisica» e poi dopo «ho sofferto [...]

&id=HPN_Luigi+Facta_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Luigi{{}}Facta" alt="" style="display:none;"/> ?>