Macho fisica

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

La scheda: Macho (fisica)

Con l'acronimo MACHO (dall'inglese MAssive Compact Halo Object, ossia oggetto compatto massiccio di alone) si identificano gli oggetti astronomici che potrebbero rappresentare una parte importante della materia oscura presente nell'alone galattico. Per questo motivo, la categoria dei MACHO non comprende solo gli oggetti compatti propriamente detti (nane bianche, stelle di neutroni e buchi neri) ma anche pianeti e nane brune, che come i primi sono caratterizzati da un rapporto massa/luminosità molto più elevato di quello delle stelle normali (e sono quindi molto meno luminosi). D'altra parte, un oggetto di una di queste classi che non faccia parte dell'alone non è un MACHO: ad esempio, i pianeti del sistema solare non possono far parte di questa categoria in quanto il sistema si trova nel braccio di Orione, dunque nel piano galattico.
L'acronimo è nato nei primi anni novanta, nel quadro dei tentativi di individuare la natura della cosiddetta materia oscura.



Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

C'è un responsabile del fatto che camminiamo: la 'colpa' è di una supernova. L'uomo è stato 'spinto' a camminare su due gambe per l'esplosione di una supernova, avvenuta fra 8 e 2,6 milioni di anni fa a 163 anni luce dalla Terra: questo spettacolo di fuochi d'artificio cosmico ha bombardato l'atmosfera, caricandola con un'enorme quantità di elettroni e aumentando, così, la frequenza dei fulmini. La conseguenza è stata il moltiplicarsi di incendi nelle [...]

Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

Perché camminiamo? La 'colpa' è di una supernova. L'uomo è stato 'spinto' a camminare su due gambe infatti proprio dall'esplosione di una supernova, avvenuta fra 8 e 2,6 milioni di anni fa a 163 anni luce dalla Terra: questo spettacolo di fuochi d'artificio cosmico ha bombardato l'atmosfera, caricandola con un'enorme quantità di elettroni e aumentando, così, la frequenza dei fulmini. La conseguenza è stata il moltiplicarsi di incendi nelle foreste in cui [...]

Alla radice degli scatti della magnetosfera.

Alla radice degli scatti della magnetosfera.

Fonte: Le Scienze  (© Aubert et al./IPGP/CNRS Photo library)Le modifiche del campo magnetico terrestre che avvengono sulla scala temporale degli anni e interessano la regione equatoriale, dette jerks geomagnetici, sono generate dall'interazione fra i lenti movimenti convettivi nel nucleo della Terra e un particolare tipo di onde sviluppate dal movimento degli ioni metallici al suo internoscienze della terraLa spiegazione di enigmatici improvvisi cambiamenti nel [...]

Quel segnale di materia oscura che non si riesce a replicare

Quel segnale di materia oscura che non si riesce a replicare

fonte: Le Scienze25 marzo 2019I ricercatori dell'esperimento DAMA ai Laboratoridel Gran Sasso affermano da tempo di averrilevato segnali di materia oscura, la massamancante del cosmo che scienziati in tutto ilmondo tentano di identificare.Ma due esperimenti fotocopia di DAMA non sonostati in grado di replicarne i risultatidi Davide Castelvecchi/Naturemateria oscurafisica delle particellePer più di due decenni, un solo esperimento almondo ha costantemente riferito [...]

La minaccia delle tempeste solari

La minaccia delle tempeste solari

Fonte: Le Scienze13 marzo 2019La minaccia delle tempeste solariL'analisi di carote di ghiaccio prelevate inGroenlandia ha documentato la presenzadi isotopi radioattivi prodotti da unatempesta solare di eccezionale intensitàavvenuta nel 660 a.C. e ha confermatoanche altri due eventi analoghi nel 775 enel 994 d.C.Lo studio quindi suggerisce che i rischi perle attività umane di questo tipo di eventipotrebbero essere sottostimatiastrofisicaIl nostro pianeta è [...]

Il Buco Nero

Il 10 aprile 2019 è stata mostrata da numerose conferenze in tutto il mondo laprima foto di un buco nero.Una prima assoluta, che segna un successo scientifico non da poco, una provadiretta e visiva dell’esistenza di questi oggetti, teorizzati ben più di un secolo fada Albert Einstein.La realizzazione di questa foto può aprire nuovi scenari di studio nell’ambitodell’astronomia e in ultimo per capire meglio com’è fatto l’universo.L’ultimotassello di [...]

Buco nero, video proverebbe che foto sia una bufala

Buco nero, video proverebbe che foto sia una bufala

Il mondo della Scienza è da giorni in festa per la notizia che finalmente, per la prima volta, il tanto misterioso quanto affascinante quanto inquietante Buco nero, sia stato finalmente fotografato. Peccato che chi ci abbia dedicato la propria vita, ossia Stephen Hawking, non abbia vissuto il tempo necessario per osservare questa incredibile scoperta. Come riporta SkyTg24, si tratta di un progetto che combina i dati raccolti da ben otto telescopi in modo da [...]

Buco nero fotografato, è la prima volta: «Ecco Messier 87». Si trova a 55 milioni di anni luce da noi DIRETTA

Buco nero fotografato, è la prima volta: «Ecco Messier 87». Si trova a 55 milioni di anni luce da noi DIRETTA

Oggi è un giorno storico, uno spartiacque per la ricerca e che potrebbe portare all'inizio di una nuova epoca: per la prima volta un buco nero, il Messier 87, al centro della galassia Virgo A (o M87) è stato fotografato, e l'immagine è stata resa pubblica. Il buco nero è distante circa 55 milioni di anni luce. La prima prova diretta, e la foto che lo testimonia, arrivano a tre anni da quando, nel 2016, le onde gravitazionali hanno dimostrato l'esistenza di [...]

Buco nero fotografato, è la prima volta: «Ecco Messier 87». Si trova a 55 milioni di anni luce da noi DIRETTA

Buco nero fotografato, è la prima volta: «Ecco Messier 87». Si trova a 55 milioni di anni luce da noi DIRETTA

Oggi è un giorno storico, uno spartiacque per la ricerca e che potrebbe portare all'inizio di una nuova epoca: per la prima volta un buco nero, il Messier 87, al centro della galassia Virgo A (o M87) è stato fotografato, e l'immagine è stata resa pubblica. Il buco nero è distante circa 55 milioni di anni luce. La prima prova diretta, e la foto che lo testimonia, arrivano a tre anni da quando, nel 2016, le onde gravitazionali hanno dimostrato l'esistenza di [...]

OPERAZIONALE A VALVOLE

Sono impazzito? Non ancora del tutto però... Vi è mai venuto in mente se è possibile realizzare un operazionale con le valvole? Bene, oltre che possibile è anche auspicabile. Ci sono una infinità di circuiti che si possono implementare mediante un operazionale; amplificatore invertente, non invertente, derivatore, integratore, filtro, oscillatore e chi più ne ha più ne metta. Tutti questi circuiti sono realizzabili mediante una combinazione di componenti [...]

LUMINOSITA’, DURATA, CONSUMO, LUMEN, FORMA, TIPO DI ATTACCO,  RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE

LUMINOSITA’, DURATA, CONSUMO, LUMEN, FORMA, TIPO DI ATTACCO, RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE

LAMPADINE TIPOLOGIA E TECNOLOGIA  CALCOLO DEL CONSUMO ELETTRICOFORMA DELLE LAMPADINE TIPOLOGIA DEGLI ATTACCHICALCOLO DEL CONSUMO ELETTRICO IL LABORATORIO DELLA CLASSE 3°C

LUCEnte penOMBRA “soprasensuale”.

LUCEnte penOMBRA “soprasensuale”.

Pensante cilindrico mistero. Bastone carnale e aroma di muschio, tabacco e terra infangata. Fra rami intrecciati di antiche radici, di un bosco velato.  Quale surreale costrizione, t’impone la penombra di questa statica posizione? Forse un viaggio storpiato, da un recinto spinato. O decapitate stelle. Soffocate, tormentate, combattute. Forse due corpi assetati, di miele marchiati. E di sete, affogati. E in questo mio osservare, all’improvviso, [...]

ONDE GRAVITAZIONALI, DIMOSTRAZIONE DIRETTA ESISTENZA E CARATTERISTICHE, waves of gravity direct demonstration

E-MAIL: Le onde gravitazionali sono perciò una realtà elettromagnetica ormai dimostrata. Il presente studio pubblicato la prima volta e in forma sintetica nel febbraio del 1989 dimostra in modo diretto la loro esistenza, la loro velocità e la loro natura in linea con le previsioni storiche della fisica relativistica e quantistica. Una conferma, seppure in forma indiretta, dell'emissione di onde gravitazionali è venuta dall'osservazione nel 1974 di un sistema di [...]

deleted

deleted

L’Universo è un’illusione

L’Universo è un’illusione

Gli scienziati avrebbero trovato una prova ancor più evidente, la quale descrive che l’universo in cui viviamo è un’illusione, un ologramma di enormi dimensioni che ha ingannato tutti, andando a conciliare con il rapporto tra teoria della relatività e la fisica quantistica di Einstein. In altre parole, potremmo vivere all’interno di una gigantesca proiezione in 3D, di quello che è in realtà uno spazio bidimensionale, simile ad uno schermo del cinema o [...]

5. Ma l'universo nel giro di una notte ha perduto il suo centro, e la mattina dopo ne aveva un'infinità. Da un momento all'altro, guarda quanto posto c'è.

5. Ma l'universo nel giro di una notte ha perduto il suo centro, e la mattina dopo ne aveva un'infinità. Da un momento all'altro, guarda quanto posto c'è.

VITA DI GALILEO, di Bertold Brecht - Giulio Einaudi Editore, 1970 traduzione di Emilio Castellani 1. Galileo Galilei, docente di matematiche a Padova, crea le prove del nuovo sistema cosmico di Copernico. Nell'anno mille seicentonove splendé chiara la luce della scienza in una piccola casa di Padova. Galileo Galilei accertò coi suoi calcoli che il sole sta fermo e la terra si muove. Stanza di lavoro, miseramente arredata, di Galileo a Padova. È il [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Macho++fisica+_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Massive{{}}compact{{}}halo{{}}object" alt="" style="display:none;"/> ?>