Mafiosi legati a Cosa nostra

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

La scheda: Pentitismo

Il pentitismo è una tendenza comportamentale umana in base alla quale un soggetto membro di un'organizzazione criminale decide di rilasciare confessioni e dichiarazioni alle autorità inquirenti.
Collegate al rilascio di tali dichiarazioni - rese prima e dopo la sua cattura del soggetto - generalmente sono tali da permettere alle medesime di prendere misure adeguate a combattere e addirittura debellare le stesse organizzazioni, in cambio, i pentiti ottengono delle riduzioni di pena e protezi...

Mafia:lingotti oro a casa 're scommesse'

Mafia:lingotti oro a casa 're scommesse'

(ANSA) – PALERMO, 22 FEB – I carabinieri hanno trovato alcuni lingotti d’oro a casa del ‘re delle scommesse online’ Calogero Luppino, fermato oggi dai pm della dda di Palermo con l’accusa di associazione mafiosa. Luppino avrebbe controllato il settore economico dei giochi e delle scommesse affidando alcune agenzie a esponenti mafiosi e avrebbe inoltre destinato parte dei guadagni delle sue attività imprenditoriali al sostentamento delle famiglie [...]

Soldi a famiglia Messina Denaro, 3 fermi

Soldi a famiglia Messina Denaro, 3 fermi

(ANSA) – PALERMO, 22 FEB – Accusati di associazione mafiosa ed estorsione, i carabinieri hanno fermato gli imprenditori Calogero Luppino, di Campobello di Mazara (Tp), Salvatore Giorgi e Francesco Catalanotto di Castelvetrano (Tp), gestore di un centro scommesse a Campobello di Mazara. Luppino avrebbe finanziato la famiglia del boss latitante Matteo Messina Denaro. Attraverso Catalanotto, molto legato al cognato di Messina Denaro, Rosario Allegra, venivano [...]

Mafia, soldi alla famiglia Messina Denaro: 3 fermi

Mafia, soldi alla famiglia Messina Denaro: 3 fermi

I Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani, della Compagnia di Mazara del Vallo e del ROS hanno fermato con l’accusa di associazione mafiosa ed estorsione gli imprenditori Calogero Luppino, di Campobello di Mazara (Tp), Salvatore Giorgi e Francesco Catalanotto di Castelvetrano (Tp), gestore di un centro scommesse online a Campobello di Mazara. Luppino avrebbe finanziato la famiglia del boss latitante Matteo Messina Denaro. La dda di Palermo ha notificato un [...]

Joe Pistone e la scelta dei mafiosi: "Diventare pentiti o la fuga? Non scapparono perché mafiosi veri..."

Joe Pistone e la scelta dei mafiosi: "Diventare pentiti o la fuga? Non scapparono perché mafiosi veri..."

Roberto Saviano incontra Joe Pistone, alias Donnie Brasco, ex agente dell'FBI che ha lavorato per anni come infiltrato nella mafia di New York.

Mafia: Dia,Messina Denaro sarà catturato

Mafia: Dia,Messina Denaro sarà catturato

(ANSA) – PALERMO, 26 GEN – “Matteo Messina Denaro sarà arrestato presto questo è certo. Il boss ritengo che oggi non ha alcuna valenza operativa dentro Cosa nostra, è il reggente della mafia trapanese, ma non ha alcuna operatività”. Lo ha detto in mattinata a Palermo il generale Giuseppe Governale, numero uno della Dia, nel corso del suo intervento al Premio Mario e Giuseppe Francese. “Per la cattura di Messina Denaro lavora giorno e notte una [...]

Il giallo dei Maiorana, spunta il nome del boss Messina Denaro

Il giallo dei Maiorana, spunta il nome del boss Messina Denaro

Spunta il nome del boss Matteo Messina Denaro nel giallo della scomparsa degli imprenditori Antonio e Stefano Maiorana, padre e figlio spariti nel nulla il 3 agosto nel 2007 dopo aver lasciato il cantiere in cui avevano dei lavori a Isola delle Femmine, nel Palermitano. Dalla deposizione di due testimoni sentiti dai pm sul giallo, sarebbe emerso che il latitante di Castelvetrano avrebbe avuto una relazione con la compagna di Antonio Maiorana, l’argentina Karina [...]

Mafia: Ultimo ricorda cattura Riina

Mafia: Ultimo ricorda cattura Riina

(ANSA) – ROMA, 12 GEN – Domani il colonnello Sergio De Caprio, il Capitano Ultimo che arrestò TotòßRiina, ricorderà la cattura del boss di Cosa nostra avvenuta il 15 gennaio del 1993: insieme a lui i carabinieri della Crimor, la sua vecchia squadra di cacciatori di latitanti, e i cittadini che vogliono partecipare. L’appuntamento è per le 12.30 alla casa famiglia fondata da Ultimo, a Roma, nel quartiere Prenestino.ß”Un evento semplice, alla [...]

Mafia:Cortese,Messina Denaro senza ruolo

Mafia:Cortese,Messina Denaro senza ruolo

(ANSA) – PALERMO, 11 GEN – “In questo momento storico dalle indagini sulla mafia a Palermo, ma anche in tutte le altre province siciliane, non credo emerga un ruolo attivo del latitante Matteo Messina Denaro nel panorama criminale e mafioso siciliano. Per cui è un soggetto che probabilmente non ha più alcun ruolo nell’organizzazione e che quindi è defilato, non lascia tracce, non partecipa alle riunioni, non ha strategie criminali, gli affiliati non [...]

'Rischio kamikaze', pentito fa scattare blitz antijihad

'Rischio kamikaze', pentito fa scattare blitz antijihad

15 fermi, per uno accusa apologia Isis. Indagine dda Palermo

Operazione contro cosche lametino, fermi

Operazione contro cosche lametino, fermi

(ANSA) – CATANZARO, 10 GEN – I Carabinieri del Comando provinciale di Catanzaro e Reparti speciali hanno eseguito, nella provincia ed in alcune località del nord, 12 fermi nell’ambito dell’operazione Reventinum contro presunti affiliati a due contrapposte cosche di ‘ndrangheta, gli Scalise ed i Mezzatesta. Il provvedimento è stato emesso dalla Dda catanzarese guidata da Nicola Gratteri. Alcuni Indagati sono accusati anche di violenza privata e [...]

Lucia Riina, la figlia di Totò apre un ristorante a Parigi: si chiama "Corleone"

Lucia Riina, la figlia di Totò apre un ristorante a Parigi: si chiama "Corleone"

Il nome leva ogni dubbio. A Parigi apre "Corleone" il ristorante di Lucia Riina, figlia del boss di Cosa Nostra Totò Riina, morto il 17 novembre 2017 in carcere. «Vita nuova» scrive lei su Facebook insieme ad alcune foto della Ville Lumière. Il cambiamento che coinvolge la famiglia di Lucia Riina, il marito Vincenzo Bellomo, e la figlia che ha poco più di due anni, riguarda il loro trasferimento e l'apertura del ristorantino nella capitale francese. Il locale [...]

Lucia Riina, la figlia di Totò apre un ristorante a Parigi: si chiama "Corleone"

Lucia Riina, la figlia di Totò apre un ristorante a Parigi: si chiama "Corleone"

Il nome leva ogni dubbio. A Parigi apre "Corleone" il ristorante di Lucia Riina, figlia del boss di Cosa Nostra Totò Riina, morto il 17 novembre 2017 in carcere. «Vita nuova» scrive lei su Facebook insieme ad alcune foto della Ville Lumière. Il cambiamento che coinvolge la famiglia di Lucia Riina, il marito Vincenzo Bellomo, e la figlia che ha poco più di due anni, riguarda il loro trasferimento e l'apertura del ristorantino nella capitale francese. Il locale [...]

Il 2019 sarà l'anno della cattura del boss Matteo Messina Denaro

Il 2019 sarà l'anno della cattura del boss Matteo Messina Denaro

“Sono convinto che le attività investigative sviluppate sul territorio nazionale consentano di raggiungere l’obiettivo” della cattura del super latitante Matteo Messina Denaro nel 2019. Lo afferma il procuratore nazionale Antimafia e Antiterrorismo, Federico Cafiero De Raho, in un`intervista a Gnewsonline.it, il nuovo quotidiano d`informazione del Ministero della Giustizia. “Lo dico non solo perché sono ottimista ma anche perché sono straordinari gli [...]

A Parigi ristorante ''by Lucia Riina''

A Parigi ristorante ''by Lucia Riina''

(ANSA) – PALERMO, 8 GEN – “Vita nuova” dallo scorso autunno a Parigi scrive Lucia Riina, 39 anni, ultimogenita del boss di Cosa nostra Totò morto il 17 novembre 2017 in carcere, in un post di una delle sue pagine Facebook insieme ad alcune foto della Ville Lumière. Il cambiamento che coinvolge la famiglia di Lucia Riina, il marito Vincenzo Bellomo, e la figlia che ha poco più di due anni, riguarda il loro trasferimento e l’apertura di un [...]

Lo Stato presenta ai Riina un conto salato

Lo Stato presenta ai Riina un conto salato

Notificata cartella esattoriale per le spese di detenzione: 2 mln

Lo Stato chiede due milioni ai Riina per le spese carcerarie

Lo Stato chiede due milioni ai Riina per le spese carcerarie

Lo Stato presenta il conto alla famiglia del boss Totò Riina. Ai parenti del padrino corleonese di Cosa nostra, morto il 17 novembre 2017, è stata notificata da Riscossione Sicilia una cartella esattoriale di circa 2 milioni di euro per le spese sostenute per il mantenimento in carcere del capomafia. Riina, arrestato il 15 gennaio del 1993 dopo 23 anni di latitanza, ha trascorso in cella, al 41 bis, 24 anni. Ad attivare la procedura di recupero del credito [...]

Ziti alla genovese

Ziti alla genovese

Ziti genovese  Ingredienti un kg circa di girello di spalla (o girello) di vitellone oppure un kg circa di girello di spalla di manzo un bel nervetto (facoltativo) un chilo e 1/2 di cipolle bionde 80 g circa di pancetta tesa in un unico pezzo 30-40 g di grasso di prosciutto in un solo pezzo (o lardo) 4-5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva 1/2 cucchiaio di concentrato di pomodoro un bicchiere di vino bianco una grossa carota 2 coste di sedano una foglia di [...]

Salvini a Pesaro dopo l'uccisione del fratello di un pentito

Salvini a Pesaro dopo l'uccisione del fratello di un pentito

Pasta alla Genovese

Pasta alla Genovese

INGREDIENTI; Carne Girello, Cipolle, Sedano, Carota, Olio evo, Vino Bianco,Sale, Pepe, Pecorino PREPARAZIONE; Tagliare la carne (Girello) a pezzi piccoli. Facciamo rosolare la carne nell'olio evo in una pentola grande, girando di tanto in tanto. Aggiungere sedano e carote che avremo tagliato molto finemente, Far rosolare ancora e sfumare con il vino bianco. Lavare le cipolle sotto l'acqua corrente Aggiungere le cipolle tagliate. Aggiungere un paio di [...]

Così Cosa nostra si era riorganizzata dopo la morte di Riina

Così Cosa nostra si era riorganizzata dopo la morte di Riina

Sin dal giorno dopo l’arresto di Totò Riina – il 15 gennaio 1993 – i vertici di Cosa nostra si riorganizzarono, individuando nel boss Settimo Mineo l’erede del padrino corleonese, finito in manette oggi nel corso dell’operazione dei Carabinieri che ha portato all’azzeramento della commissione provinciale mafiosa di Palermo. Ottantenne capo mandamento di Pagliarelli, Settimo Mineo – di facciata titolare di una gioielleria in centro – in realtà un [...]

&id=HPN_Mafiosi+legati+a+Cosa+nostra_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Sicilian{{}}Mafiosi" alt="" style="display:none;"/> ?>