Marco Rizzo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Marco Rizzo

La scheda: Marco Rizzo

Marco Rizzo (Torino, 12 ottobre 1959) è un politico italiano.



on. Marco Rizzo:
Parlamento italiano Camera dei deputati
Parlamento italiano Camera dei deputati
Luogo nascita: Torino
Data nascita: 12 ottobre 1959
Partito: Partito della Rifondazione Comunista (1991-1998) Partito dei Comunisti Italiani (1998-2009)
Legislatura: XII-XIII-XIV
Marco Rizzo:
Unione europea Parlamento europeo
Luogo nascita: Torino
Data nascita: 12 ottobre 1959
Titolo di studio: Laurea in Scienze politiche
Professione: Docente
Partito: Partito dei Comunisti Italiani (1998-2009)
Legislatura: VI
Gruppo: Gruppo confederale della Sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica
Circoscrizione: Nord occidentale Italia
Incarichi parlamentari:
vicepresidente della Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori, della Commissione per gli affari esteri, della Sottocommissione per la sicurezza e la difesa, della Delegazione per le relazioni con i paesi dell'America centrale, della Delegazione per le relazioni con gli Stati del Golfo, compreso lo Yemen.
Pagina istituzionale
Figlio di un operaio di Fiat Mirafiori, ha frequentato l'istituto tecnico industriale e, negli anni settanta, è stato attivista nel Movimento Studentesco e militante di Lotta Continua. Nel 1981 a Torino si è tesserato al Partito Comunista Italiano, seppur rimanendo critico verso i "cedimenti ideologici ed anche concreti della linea del PCI". Iniziò poco dopo a svolgere attività presso il centro culturale marxista "Mondo Nuovo" di Torino, luogo di riunioni e seminari politici e culturali che riuniva membri del Partito Comunista Italiano, di Democrazia Proletaria ed altri esponenti provenienti dall'estrema sinistra.
Nel 1982 entrò in contatto con Armando Cossutta, allora dirigente del partito e conobbe anche gli ex comandanti partigiani Giovanni Pesce e Alessandro Vaia. Aderì all'area cossuttiana di cui fu esponente fino allo sciogliemento del PCI. È stato componente della Direzione Provinciale del Partito Comunista Italiano di Torino da 1986 al 1991, inoltre è stato consigliere provinciale di Torino nel quadriennio 1991/1995.
Si è laureato da studente-lavoratore in Scienze Politiche presso l'Università di Torino nel 1988 con tesi sull'innovazione tecnologica in FIAT. Ha lavorato come magazziniere e giornalista pubblicista. Diviene poi docente presso il Centro Orientamento Scolastico professionale di Torino, rimanendovi sino al 1994.

È tra i fondatori di Rifondazione Comunista, legato all'area cossuttiana. Dal 1995 al 1998 ricopre il ruolo di coordinatore della segreteria nazionale. Nel 1998, durante la rottura definitiva fra Armando Cossutta e Fausto Bertinotti, Rizzo segue Cossutta contribuendo a fondare la nascita del Partito dei Comunisti Italiani, di cui ricopre la carica di coordinatore della segreteria nazionale sino al 2004.
In quegli anni è stato eletto alla Camera (dal 1994 al 2004), diventando nel 2001 anche presidente del gruppo parlamentare.

deleted

deleted

deleted

deleted

Marco Rizzo: "Per i lavoratori non c'è altra via d'uscita dalla crisi che la rivoluzione socialista"

Marco Rizzo: "Per i lavoratori non c'è altra via d'uscita dalla crisi che la rivoluzione socialista"

Marco Rizzo, segr. CSP-Partito Comunista Unidad y Lucha intervista oggi il compagno Marco Rizzo, Segretario Nazionale dei Comunisti Sinistra Popolare - Partito Comunista d'Italia, con il quale abbiamo discusso della situazione della classe operaia e del movimento comunista in Italia e in Europa. Unidad y Lucha: Compagno Marco, il vostro Partito è molto giovane. Quali sono state le ragioni [...]

EVENTI: Marco Rizzo

Nel 1998, durante la rottura definitiva fra Armando Cossutta e Fausto Bertinotti, Rizzo segue Cossutta contribuendo a fondare la nascita del Partito dei Comunisti Italiani, di cui ricopre la carica di coordinatore della segreteria nazionale sino al 2004.

Il 3 luglio 2009 Rizzo annuncia la fondazione del movimento politico "Comunisti Sinistra Popolare" che si rifà ai principi del marxismo-leninismo, che diventerà poi nel gennaio 2012 "Comunisti Sinistra Popolare - Partito Comunista", e infine, dal gennaio 2014, semplicemente "Partito Comunista".

Nel 2004 viene eletto deputato del Parlamento europeo nella circoscrizione Nord-Ovest, ricevendo oltre 10 000 preferenze.

Nel 1982 entrò in contatto con Armando Cossutta, allora dirigente del partito e conobbe anche gli ex comandanti partigiani Giovanni Pesce e Alessandro Vaia.

Nel 1981 a Torino si è tesserato al Partito Comunista Italiano, seppur rimanendo critico verso i "cedimenti ideologici ed anche concreti della linea del PCI".

Dal 1995 al 1998 ricopre il ruolo di coordinatore della segreteria nazionale.

Inaugurazione nuova sede del Comitato Regionale Siciliano di CSP-Partito Comunista ed Assemblea Pubblica con l’intervento del Segretario Nazionale Marco Rizzo

Inaugurazione nuova sede del Comitato Regionale Siciliano di CSP-Partito Comunista ed Assemblea Pubblica con l’intervento del Segretario Nazionale Marco Rizzo

Sabato 8 Dicembre alle ore 18 Inaugurazione ed Assemblea pubblica per la nuova sede del Comitato Regionale siciliano di CSP-PARTITO COMUNISTA, Palermo via D'Ossuna 4, concluderà il segretario nazionale On. Marco Rizzo, che dopo un in incontro con i lavoratori del cantiere navale di Trapani, illustrerà nella nuova sede il manifesto programmatico di CSP-Partito Comunista che si articola sulla parola d’ordine: “Contro il Governo Monti, l’Unione Europea e la [...]

Ha ragione Marco Rizzo!

Ha ragione Marco Rizzo e su questo penso che ci sia poco da discutere, ce la prendiamo sempre con la casta che ci costa 6 miliardi l'anno,ma stiamo zitti su quello che ci ha succhiato la criminalità bancaria in 4 anni,cioè,solo in Europa, 3500 miliardi di euro.Il 90% degli italiani sono dei provinciali ,grazie anche alle tv e ai giornali che li rendono ignoranti. La causa dell'aumento dei debiti pubblici è il salvataggio delle banche,decisi dagli stati nel 2008 [...]

Perché Marco Rizzo è stato espulso dal Partito dei Comunisti Italiani?

Perché Marco Rizzo è stato espulso dal Partito dei Comunisti Italiani? "Perché non ha sostenuto la lista del suo partito durante le europee, invitando a non votare per i candidati di altre liste, come il partito comunista dei lavoratori o sinistra e libertà e soprattutto Italia dei Valori."

Rispondi

Perché Marco Rizzo è stato espulso dal Partito dei Comunisti Italiani?

Perché Marco Rizzo è stato espulso dal Partito dei Comunisti Italiani? "Perché non ha sostenuto la lista del suo partito durante le europee, invitando a non votare per i candidati di altre liste, come il partito comunista dei lavoratori o sinistra e libertà e soprattutto Italia dei Valori."

Rispondi

L'unità,mauro Rostagno a fumetti

L'unità,mauro Rostagno a fumetti

da  L'unità mauro Rostagno a fumetti GUARDA LE TAVOLE Scrivere di Rostagno significa scrivere di tante cose. Finiscono, nel turbine della sua vita di sociologo e giornalista e agitatore culturale e fondatore di comunità terapeutiche, tante di quei cocci di storia italiana che a volerli tenere assieme si fa fatica. Gli anni 60, Lotta Continua, l’ubriacatura orientalista, la mafia, l’impegno contro la droga, le logge massoniche, i traffici d’armi con la [...]

intervisto Marco Rizzo

SABATO 31 luglio Revere (MN) festa di sinistra popolare questi di Rifondazione o Pdci hanno fatto grandi cazzate e le stanno pagando pesantemente...ma per determinate categorie sociali non avere nessuna rappresentanza non mi sembra una cosa buona...riflettiamoci .

La massoneria il vero e unico partito-chiesa della borghesia

La massoneria il vero e unico partito-chiesa della borghesia

  di Andrea e Walter Montella * Spesso sentiamo parlare di P2, di “poteri forti” e ad essi colleghiamo un'organizzazione dal nome evocante antiche professioni: la massoneria. E recentemente il caso dell’espulsione di Marco Rizzo, reo di aver chiesto conto, al segretario del suo partito, il PdCI, delle sue frequentazioni con il noto massone Giancarlo Elia Valori, P2 fascicolo 0283, ha avuto come risposta da parte di Oliviero Diliberto l’allontanamento di [...]

RIZZO? AI TEMPI DI COSSUTTA E BERLINGUER..

RIZZO? AI TEMPI DI COSSUTTA E BERLINGUER..

6 - 8 - 09 RIZZO? AI TEMPI DI COSSUTTA E BERLINGUER... Dopo essere stato espulso dal PdCI, Marco Rizzo ha deciso di fondare un nuovo partito politico chiaramente di matrice comunista, anche se il nome ed il simbolo non sono ancora stati ufficializzati. Con la nascita di questo nuovo soggetto politico, sale a 6 il numero di partiti comunisti che sono stati creati dal 1991 fino ad oggi, senza contare quelli (sono più di una decina) che nemmeno si presentano alle [...]

Così il Pd è andato in fumo

di Peppino Caldarola sabato 12 luglio 2008 su "IL GIORNALE"   Se vi piacciono i giochi di guerra, dal Risiko al Game-Boy dei ragazzini, venite con me e vi farò vedere gli eserciti in battaglia della sinistra. Se non vi piacciono, seguitemi nella Torre di Babele della sinistra, vi tradurrò i linguaggi e i gesti. Vi girerà la testa, ma tenetevi forte, vi porterò al centro del sisma in pochi minuti. A sinistra nulla è come lo abbiamo conosciuto, nulla è rimasto [...]

INCONTRO VELTRONI-BERLUSCONI IL DIALOGO C'E' - CICCHITTO: EUROPEE SBARRAMENTO AL 5%

INCONTRO VELTRONI-BERLUSCONI IL DIALOGO C'E' - CICCHITTO: EUROPEE SBARRAMENTO AL 5%

    16/05/2008 17 mag. - C'e' bisogno di agire subito sul fronte delle riforme istituzionali perché il paese ha bisogno di andare più veloce. C'e' urgenza di riforme istituzionali da fare insieme. Lo avrei fatto se fossi stato al governo e lo faccio stando all'opposizione", così Walter Veltroni al termoine dell'incontro con Silvio Berlusconi, durato 40 minuti a Palazzo Chigi. Fabrizio Cicchitto presidente dei deputati del Pdl questa mattina ha rilasciato una [...]

Marco Rizzo vergognati!

Marco Rizzo vergognati!

"Il Papa deve chiedere scusa Oppure sarà scontro tra civiltà""Wojtyla diceva 'se sbaglio correggetemi', ma Ratzinger non è Wojtyla. E' meglio riconoscere un errore chiedendo scusa che non andare verso uno scontro di civiltà". Marco Rizzo (Pdci) attacca il Papa nonostante la precisazione sul discorso di Ratisbona. "Mi hanno frainteso, volevo spiegare che religione non è violenza", ha detto Benedetto XVI.Marco Rizzo vergognati!Forza Nazionale vs Marco Rizzo

La Carfagna allʼArgentario, che “Mara”viglia!

La Carfagna allʼArgentario, che “Mara”viglia!

Tuffi, bagni in mare, docce "bollenti" ed effusioni con Alessandro Ruben: ecco gli ingredienti della vacanza all'Argentario di Mara Carfagna. Ospite sullo yacht di alcuni amici, la vicepresidente della Camera dei deputati è stata fotografata dal settimanale "Gente" mentre si gode qualche giorno di relax e mette in mostra un fisico invidiabile. Una Carfagna come non la vedevamo da tempo, bellissima in costume e con il corpo mozzafiato in bella vista. Fa girare [...]

La Carfagna allʼArgentario, che “Mara”viglia!

La Carfagna allʼArgentario, che “Mara”viglia!

Tuffi, bagni in mare, docce "bollenti" ed effusioni con Alessandro Ruben: ecco gli ingredienti della vacanza all'Argentario di Mara Carfagna. Ospite sullo yacht di alcuni amici, la vicepresidente della Camera dei deputati è stata fotografata dal settimanale "Gente" mentre si gode qualche giorno di relax e mette in mostra un fisico invidiabile. Una Carfagna come non la vedevamo da tempo, bellissima in costume e con il corpo mozzafiato in bella vista. Fa girare la [...]

Tutta la feccia del fascismo in un semplice esempio: Giorgia Meloni si indigna per lo spazzolone a forma di Trump... Mica si indigna per i bambini che Trump mette in gabbia...!

Tutta la feccia del fascismo in un semplice esempio: Giorgia Meloni si indigna per lo spazzolone a forma di Trump... Mica si indigna per i bambini che Trump mette in gabbia...!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Tutta la feccia del fascismo in un semplice esempio: Giorgia Meloni si indigna per lo spazzolone a forma di Trump... Mica si indigna per i bambini che Trump mette in gabbia...! Inorridita, sgomenta, ferita nei sentimenti profondi, quella scopetta per pulire il watercon i capelli di Donald Trump grida vendetta. Al punto da sollecitare l'invocazione: «nessuno della sinistra ha da ridire? E' la [...]

Fusilli freschi con zucca e pancetta gratinati al forno

Fusilli freschi con zucca e pancetta gratinati al forno

Fusilli freschi con zucca e pancetta gratinati al forno  INGREDIENTI Per 500 gr di pasta 350/400 gr zucca 350 gr besciamella (puoi farla o tu o mettere quella già fatta) Un mestolo di salsa di pomodoro già cotto Scamorza o provola Prosciutto a cubetti Pancetta a cubetti Pecorino romano grattuggiato Olio evo q.b. 1 spicchio d'aglio Sale q.b. Prezzemolo q.b. PREPARAZIONE Innanzitutto pulisci la zucca e poi mettila in una pentola con un po d'olio e spicchio [...]

GRAN FUSILLI CON ZUCCHINE E POMODORINI

GRAN FUSILLI CON ZUCCHINE E POMODORINI

Altro piatto dai profumi e colori meravigliosi. La mia cucina non è ricca di grassi. Salvo qualche eccezione, in cui non posso farne a meno, cerco sempre di limitarli e di cucinare prodotti con poche calorie, aggiungendo la nota saporita. In questo caso, la zucchina, che ha poche calorie ed è ricca di acqua, l'ho arricchita con una pancetta tipo bacon, che ho spolverizzato al momento di servire. INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 400 gr Gran Fusilli 3 Zucchine di [...]

Perché Renzi ha attaccato Gentiloni e Minniti su migrazioni e ius soli

Perché Renzi ha attaccato Gentiloni e Minniti su migrazioni e ius soli

Attaccando sulla stampa Gentiloni e Minniti sul tema immigrazione (definendo il loro operato una “geometrica dimostrazione d’impotenza”), Renzi sta giocando a fare il battitore libero. L’intervento è la prima pedina che ha deciso di muovere. Ma i tempi per la rottura totale non sono ancora maturi. Una lettera che apre un'altra, l'ennesima, faglia all'interno del Partito Democratico. Anche questa volta la firma è quella di Matteo Renzi che ieri, in un [...]

Renzi vuole fondare un nuovo partito con Mara Carfagna

Renzi vuole fondare un nuovo partito con Mara Carfagna

Matteo Renzi è ormai deciso a uscire dal Pd per fondare un nuovo partito, nel quale vorrebbe coinvolgere, tra gli altri, alcuni importanti esponenti di Forza Italia. Lo scrive Fabrizio Roncone sul magazine Sette del Corriere della Sera: il giornalista racconta un retroscena secondo cui l’ex premier ha già avviato i contatti, in particolare, con il senatore Paolo Romani e la deputata Mara Carfagna. Da molto tempo circolano voci su un imminente addio di Renzi [...]

Universiadi Napoli: stasera la cerimonia d'apertura con il Presidente Mattarella

Universiadi Napoli: stasera la cerimonia d'apertura con il Presidente Mattarella

Con la torcia, che farà il suo ingresso al San Paolo alle 21, si aprono ufficialmente le Universiadi, scrive quest'oggi Il Mattino sottolineando che sono attese oltre 40mila persone per assistere alla cerimonia che, alla vigilia, si è caratterizzata per un certo nervosismo tra Regione e Comune. Vedremo stasera anche se il parterre istituzionale dovrebbe far desistere da qualsiasi incidente diplomatico. Sarà presente il capo dello Stato Sergio Mattarella mentre [...]

Sea Watch, a Giorgia Meloni insulti choc sui social: «Affondiamo te con un sasso al collo»

Sea Watch, a Giorgia Meloni insulti choc sui social: «Affondiamo te con un sasso al collo»

Gli insulti degli haters non hanno colore: dopo le frasi orribili urlate a Lampedusa alla capitana Carola Rackete, alla quale qualcuno augurava di venire barbaramente stuprata, anche Giorgia Meloni ha ricevuto sui social un trattamento scioccante, dopo aver espresso le sue idee sulla questione della nave Sea Watch che ha monopolizzato le attenzioni dell'opinione pubblica negli ultimi giorni. La leader di Fratelli d'Italia ha postato sul suo profilo Twitter un [...]

Sea Watch, a Giorgia Meloni insulti choc sui social: «Affondiamo te con un sasso al collo»

Sea Watch, a Giorgia Meloni insulti choc sui social: «Affondiamo te con un sasso al collo»

Giorgia Meloni Gli insulti degli haters non hanno colore: dopo le frasi orribili urlate a Lampedusa alla capitana Carola Rackete, alla quale qualcuno augurava di venire barbaramente stuprata, anche Giorgia Meloni ha ricevuto sui social un trattamento scioccante, dopo aver espresso le sue idee sulla questione della nave Sea Watch che ha monopolizzato le attenzioni dell'opinione pubblica negli [...]

Sea Watch, Meloni: «Affondate la nave». Calenda: «Ricoveratela in un Tso»

Sea Watch, Meloni: «Affondate la nave». Calenda: «Ricoveratela in un Tso»

«La nave deve essere affondata», così Giorgia Meloni in un videomessaggio pubblicato su Twitter in merito all'arrivo della Sea Watch al porto di Lampedusa con 42 migranti a bordo. «Allora io adesso mi aspetto che il governo italiano faccia rispettare quelle regole che le ong pensano di poter violare - dice la Meloni - e a norma di diritto internazionale questo significa che la Sea Watch è una nave che deve essere sequestrata, che l'equipaggio deve essere [...]

Sea Watch, Meloni: «Affondate la nave». Calenda: «Ricoveratela in un Tso»

Sea Watch, Meloni: «Affondate la nave». Calenda: «Ricoveratela in un Tso»

«La nave deve essere affondata», così Giorgia Meloni in un videomessaggio pubblicato su Twitter in merito all'arrivo della Sea Watch al porto di Lampedusa con 42 migranti a bordo. «Allora io adesso mi aspetto che il governo italiano faccia rispettare quelle regole che le ong pensano di poter violare - dice la Meloni - e a norma di diritto internazionale questo significa che la Sea Watch è una nave che deve essere sequestrata, che l'equipaggio deve essere [...]

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi per il suo aiuto: «Ha colto il problema, creerò un luogo che si accenderà di musica». «Visto che il Governo con disprezzo tace sui disagi di nomi importanti dell'arte e del teatro, dice Sgarbi io mi sostituisco a queste istituzioni colpevolmente indifferenti. Rezza e Mastrella saranno ospitati a Urbino. E come Morgan che nei prossimi giorni si trasferirà a Palazzo Savorelli a Sutri, anche Rezza e Mastrella potranno continuare [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi

Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico per il suo aiuto: «Ha colto il problema, creerò un luogo che [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Non c'è pace per alcuni artisti e soprattutto non c'è casa. Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Non c'è pace per alcuni artisti e soprattutto non c'è casa. Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico [...]

Matteo Renzi elogia Giorgetti: «MiniBot utili? È una megaballa»

Matteo Renzi elogia Giorgetti: «MiniBot utili? È una megaballa»

Matteo Renzi elogia Giorgetti: «MiniBot utili? È una megaballa» L''ex Premier: «Dibattito inquinato, oggi la Pubblica Amministrazione paga a 58 giorni contro i 260 del 2011». Stefano: «Lega vuole far pagare meno tasse ai ricchi». «Oggi la Lega torna indietro sui MiniBot, meno male: bravo Giorgetti. E a chi dice: servono i MiniBot per pagare i debiti della PA chiedo di essere serio! Basta bugie! In questi anni il problema dei pagamenti della PA è stato [...]

"9 euro l’ora agli operai? Sono troppi!" - Lo sostiene Cesare Damiano, ex-sindacalista ed ex-ministro del lavoro, seduto alla Camera nelle file del Pd a 14.000 Euro al mese, in attesa di buonuscita e vitalizio...!

"9 euro l’ora agli operai? Sono troppi!" - Lo sostiene Cesare Damiano, ex-sindacalista ed ex-ministro del lavoro, seduto alla Camera nelle file del Pd a 14.000 Euro al mese, in attesa di buonuscita e vitalizio...!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   "9 euro l’ora agli operai? Sono troppi!" - Lo sostiene Cesare Damiano, ex-sindacalista ed ex-ministro del lavoro, seduto alla Camera nelle file del Pd a 14.000 Euro al mese, in attesa di buonuscita e vitalizio...! «Chi parla è Cesare Damiano, ex-sindacalista ed ex-ministro del lavoro. Damiano è alla quarta legislatura il che significa che solo di assegno di fine mandato, quando smetterà [...]

Vladimir Luxuria a Non è la D'Urso: «Mark Caltagirone è l'uomo che avrebbe voluto essere Pamela Perricciolo»

Vladimir Luxuria a Non è la D'Urso: «Mark Caltagirone è l'uomo che avrebbe voluto essere Pamela Perricciolo»

L'ultima puntata di Live non è la D'Urso si apre subito con Eliana Michelazzo a proposito del Prati Gate e dei profili fake ideati da Pamela Perricciolo. Tra gli opinionisti presenti anche Vladimir Luxuria che fa una riflessione: «Mark Caltagirone è l'uomo che avrebbe voluto essere Pamela Perricciolo». Il "PratiGate" come più volte ha sottolineato Barbara D'Urso non è solo una questione di Gossip ma qualcosa di più profondo. Le protagoniste di questo [...]

Quelle frasi orrende di Bersani contro Napolitano

Quelle frasi orrende di Bersani contro Napolitano

L'ex leader del Pd attacca il presidente emerito della Repubblica. Ma farebbe bene a tornare a pettinare le bambole ed evitare critiche verso chi ha dato alla sinistra più di quanto abbia mai dato lui. Pier Luigi Bersani è uno di quei leader della sinistra molto amati e pochissimo votati. Lo ascolti, ti fa simpatia, poi vai a votare e metti la “x” su un partito diverso dal suo. Molte sue trovate sono state divertenti. Il gergo politico che ha [...]

&id=HPN_Marco+Rizzo_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Marco{{}}Rizzo" alt="" style="display:none;"/> ?>