Maria Antonietta

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Father
In rilievo

Father

Lady Oscar è esistita in Italia: la sua storia

Lady Oscar è esistita in Italia: la sua storia

Tra i cartoni animati anni ‘80, senza dubbio Lady Oscar rientra tra i più amati. La donna soldato alla Corte della Regina Maria Antonietta, resa un uomo nell’animo da un padre che desiderava un maschio. Ma non per questo non affascinante e dalla poderosa femminilità. Capelli biondi, fisico atletico, occhi azzurri. Uomini e donne si sono innamorati di lei, del suo aspetto fisico, del suo carattere, dei suoi valori. E chi non ha sognato con la storia d’amore [...]

Quentin Patrick : Delitto al club delle donne (Murder at the Women 's City Club, 1932) - trad. Maria Antonietta Francavilla - Il Giallo Mondadori N.1799 del 1983; I Classici del Giallo Mondadori N.933 del 2002

Di Patrick Quentin ho parlato molto tempo fa. L’occasione fu un suo romanzo breve. Oggi invece parlerò di un romanzo, uno dei primi. Riprendendo quello che dissi al tempo, Patrick Quentin è stato un caso letterario, più che uno pseudonimo. Infatti sotto di esso si celava un autore principale, che è rimasto sempre eguale fino agli anni ’50, ed una serie di altri autori meno fissi, che si alternavano, fino ad arrivare ad un altro che poi col primo costituì [...]

0121f000 (Maria Antonietta Invidia e ?)

                           

deleted

deleted

John Dickson Carr : Gideon Fell e il Caso dei Suicidi (The Case of the Constant Suicides, 1941) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori 465 del 1984

John Dickson Carr : Gideon Fell e il Caso dei Suicidi (The Case of the Constant Suicides, 1941) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori 465 del 1984

Guarda caso, nel 1941, Carr pubblica anche un romanzo, non lungo come altri (che alcuni critici ritengono più un racconto lungo, ma che a parer mio è un romanzo vero e proprio: e i romanzi francesi di Boileau e quelli di Halter, cosa sarebbero allora?), ma che a ragione viene ritenuto un caposaldo della sua produzione: The Case of the Constant Suicides. E’ un romanzo particolare, in cui non solo trovano posto ben tre omicidi avvenuti in Camere Chiuse, ma anche [...]

Maria Antonietta Robucci

Maria Antonietta Robucci

precedente - successivo Maria Antonietta Robucci Esasperatismo tecnica mista su tela 2007 Bisaccia AV - Italia Via Forno Giardino 12 83044 Bisaccia (AV) cell. 348 5422675  

Adriana Caccioppoli, Rosella Cosulich, Lucia Iovino, Renata Pagano, Susy Provenzale, Sandra Ravallese, Maria Antonietta Robucci, Lucia Romano, Tamara Tammaro

Adriana Caccioppoli, Rosella Cosulich, Lucia Iovino, Renata Pagano, Susy Provenzale, Sandra Ravallese, Maria Antonietta Robucci, Lucia Romano, Tamara Tammaro

    Adolfo Giuliani       Adriana Caccioppoli Alcuni momenti dell’inaugurazione   CENTRO D'ARTE E CULTURA �IL BIDONE� Via Salvator Rosa 159 Orario: 16.30 - 19.30 sabato e domenica chiuso              

Lady Oscar

Lady Oscar

Lady Oscar (ベルサイユのばら Berusaiyu no bara - lett. "La rosa* di Versailles"), è un manga di Riyoko Ikeda, trasposto anche in una serie televisiva anime, trasmessa dal 1982 con lo stesso titolo del manga e dal 1990 come Una spada per Lady Oscar. Il titolo originale è spesso abbreviato dai fan in Berubara (ベルばら). La serie è ambientata in Francia, negli ultimi anni dell'Ancien Régime, ma scende nel dettaglio della vita nella [...]

John Dickson Carr : Una croce era il segnale (Below Suspicion, 1949) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori -1^ edizione, 1988, 2^ edizione 2016

John Dickson Carr : Una croce era il segnale (Below Suspicion, 1949) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori -1^ edizione, 1988, 2^ edizione 2016

Pare che sia quasi un luogo comune ricordare con nostalgia il passato ed esclamare: “Quelli sì che erano bei tempi!”. Però un fondo di verità c’è sempre: sarà che è legato ai nostri ricordi di gioventù e quando uno ha passato la cinquantina ricorda sempre con piacere i tempi di quando aveva vent’anni, però è anche vero che una volta tutto era diverso. Prendiamo i Gialli Mondadori per esempio: Forte, Altieri e compagnia bella qui non c’entrano [...]

John Dickson Carr : La Fiamma e la Morte (Fire, Burn!, 1957) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori: N° 408 1^ edizione, 1982; N° 1320 2^ edizione, 2012.

John Dickson Carr : La Fiamma e la Morte (Fire, Burn!, 1957) - trad. Maria Antonietta Francavilla - I Classici del Giallo Mondadori: N° 408 1^ edizione, 1982; N° 1320 2^ edizione, 2012.

Mi ricordo che qualche anno fa, quando fu ripubblicato questo romanzo di Carr, sul Blog Mondadori qualcuno volle dire quale fosse secondo lui il migliore giallo storico di Carr: da più parti si disse Il Diavolo vestito di Velluto e un altro romanzo; io, detti la palma del vincitore proprio a Fire, Burn! , e di questo sono ancora ben sicuro. In quell’occasione, la ripubblicazione del romanzo, Mauro citò John Cooper, autore di un libro sul collezionismo dei libri [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

Lucca. Maria Antonietta Scarpari

Lucca. Maria Antonietta Scarpari

"Il denaro come specchio dell’anima? I soldi come unico strumento di conoscenza e auto-conoscenza? Le banconote come mezzo per assicurarsi l’indulgenza per ogni cosa non positiva che abbia fatto parte della nostra esistenza? Il potere economico come autostrada per avvicinarsi all’apogeo della spiritualità?  In una società sempre più globale e globalizzata nella quale l’identità personale sembra una malattia da nascondere per poter essere accettati [...]

Lucca: Maria Antonietta Scarpari

La riflessione amara sul potere del dio-denaro e sull’incapacità dell’uomo di ritrovare la propria vera identità a causa della sua fragilità è il tema portante della mostra personale di Maria Antonietta Scarpari dal titolo “The colour of money” che sarà ospitata nel Lu.C.C.A. Lounge dal 20 maggio al 22 giugno 2014 (ingresso libero). Diverse le istallazioni realizzate dall’artista umbra sul concetto di “ricerca della felicità” attraverso i soldi [...]

deleted

deleted

Pensione Maria Antonietta

Pensione Maria Antonietta

A che servono le aziende italiane? A venderle. A che servono gli operai? Oggi non servono nemmeno a loro stessi. Sembra di stare dentro una scena onirica in cui tutti cercano di entrare alla Pensione Maria Antonietta. E' una pensione dove si mangia, si beve, si dorme e ci si protegge da fuori, osservando da dentro. A voi non sembra che stanno andando verso Pensione Maria Antonietta dimettendosi da qualsiasi rapporto sociale?   “Società operaia" questa foto [...]

Tarpani Maria Antonietta

Tarpani Maria Antonietta

  FOTO CENE: FOTO ALUNNI:         TARPANI Maria Antonietta (Cliccare sulle foto per vederle ingrandite) Per contattarmi - lestini@unipg.it

Maria Antonietta Pinna e Mister Yod..  intervista

Maria Antonietta Pinna e Mister Yod.. intervista

  intervista a cura di Giuseppe Iannozzi (da qui) Mister Yod non può morire – Maria Antonietta Pinna – Edizioni La Carmelina – ISBN: 978 88 96437 384 – Prima edizione: nov 2012 – pagine: 84 – prezzo: 10 Euro 1. Mister Yod non può morire (Edizioni La Carmelina) è una pièce teatrale, ma è soprattutto fare Letteratura impegnando le dramatis personae sul palco dell’umana esistenza, mettendo a nudo spigolosità e drammaticità delle medesime. Yod è [...]

Maria Antonietta

Maria Antonietta

Tanto, tanto tempo fa (non troppo) c'era una donna tutta imbellettata che disse: "...se non hanno pane che mangino brioche.." http://it.wikipedia.org/wiki/Brioche A proposito di ricette, devo provare quella proposta in questo sito http://www.ilparadisodelledolcezze.com/2009/06/le-brioches-piu-soffici-del-mondo.html . A me piacciono tanto, oltre al pane. Non so  a quanti sia sfuggito questo piccolo invito rivolto al popolo italiano, specialmente ai giovani, da [...]

Firenze: Maria Antonietta Scarpari

Firenze: Maria Antonietta Scarpari

 Maria Antonietta Scarpari nel ciclo Il mio viaggio dappertutto, da cui è tratto Picasso mon amour, presentato in mostra presso La Corte Arte Contemporanea, pone l’accento inevitabilmente sul tema del viaggio. Viaggio immaginato e immaginifico, fatto di mete inconsuete, ma ispirato nel suo insieme da un grande desiderio. Se volessimo trovare un filo conduttore al progetto di Maria Antonietta Scarpari direi che è proprio questo: il desiderio. Ciò che sembra [...]

&id=HPN_Maria+Antonietta_" alt="" style="display:none;"/> ?>