Mariano Rajoy Brey

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

Rajoy

La scheda: Rajoy

Mariano Rajoy Brey (Santiago di Compostela, 27 marzo 1955) è un politico spagnolo, più volte ministro, è stato presidente del Partito Popolare dal 2004 al 2018 e Presidente del Governo della Spagna dal 21 dicembre 2011 al 2 giugno 2018.
Il suo partito ha perso la maggioranza nelle elezioni generali del 2015, ma dopo che le elezioni si sono concluse in stallo, una seconda elezione nel 2016 ha permesso a Rajoy di essere rieletto Presidente del Governo come capo di un governo di minoranza. Rajoy è stato ministro sotto l'amministrazione di José María Aznar, occupando ruoli diversi nei diversi ministeri tra il 1996 e il 2003, è stato anche vice presidente del Governo tra il 2000 e il 2003. È stato il leader dell'opposizione tra il 2004 e il 2011 sotto il governo di José Luis Rodríguez Zapatero.
Il primo mandato di Rajoy è stato caratterizzato dalla crisi finanziaria spagnola e ha supervisionato una profonda ristrutturazione del sistema finanziario spagnolo, nonché una importante riforma del lavoro. Le crisi finanziarie hanno raggiunto il picco, con un piano di salvataggio del sistema bancario spagnolo nel giugno 2012. La disoccupazione in Spagna ha raggiunto il 27% nel 2012, che ha portato ad un calo iniziale del Partito Popolare nei sondaggi, che è stato aggravato dalle rivelazioni di una serie di casi di corruzione che hanno seriamente danneggiato la reputazione del partito. Questo, tra gli altri fattori, ha portato a un profondo cambiamento nel sistema dei partiti spagnoli, con l'ascesa di nuovi partiti politici di sinistra e destra: Podemos e Ciudadanos.
Le elezioni generali del 2015 hanno portato a una configurazione parlamentare che ha reso molto difficile la formazione di un governo, di conseguenza, la Spagna è rimasta senza governo per oltre sei mesi e nel giugno 2016 sono state indette nuove elezioni. Rajoy è stato infine rieletto Presidente del Governo con i voti di Ciudadanos e l'astensione di parte del Partito Socialista Operaio Spagnolo. Il secondo mandato di Rajoy è stato contrassegnato dalla ripresa economica e da un calo della disoccupazione, ma con crescenti problemi di precarietà e la sfida dei salari stagnanti. Rajoy ha anche affrontato la crisi costituzionale spagnola del 2017-18, segnata dal referendum catalano per l'indipendenza del 2017 e la presunta dichiarazione unilaterale di indipendenza catalana (senza effetti giuridici) il 27 ottobre 2017. Ciò ha portato all'applicazione dell'articolo 155 della Costituzione, con la destituzione del governo catalano e nuove elezioni regionali.
Con 14 anni e 146 giorni, Rajoy è il politico più longevo nel Governo della Spagna dalla transizione spagnola, dopo aver ricoperto incarichi ministeriali ininterrottamente dal 1996 al 2004 e dal 2011 al 2018.


Spagna, Rajoy sfiduciato Sanchez nuovo premier

Spagna, Rajoy sfiduciato Sanchez nuovo premier

Il premier conservatore Rajoy sfiduciato dal parlamento di Madrid. Prenderà il suo posto il leader socialista.

deleted

deleted

EVENTI: Rajoy

Nel 1999 lasciò il ministero ad Ángel Acebes per sostituire Esperanza Aguirre a quello della Pubblica Istruzione e della Cultura.

Nel 1999 lasciò il ministero ad Ángel Acebes per sostituire Esperanza Aguirre a quello della Pubblica Istruzione e della Cultura.

Nel 1999 lasciò il ministero ad Ángel Acebes per sostituire Esperanza Aguirre a quello della Pubblica Istruzione e della Cultura.

Nel 2000 diresse la campagna elettorale per le elezioni generali del 2000, che il PP vinse, ottenendo la maggioranza assoluta dei seggi, in seguito fu nominato dal riconfermato Aznar primo vice-primo ministro e ministro della Presidenza, incarico che tenne, salvo una breve parentesi come ministro degli Affari Interni (2001-2002) sostituendo Jaime Mayor Oreja divenuto candidato governatore dei Paesi Baschi, fino al 2003, conservando invece ininterrottamente dal 2000 al 2003 il ruolo di vice-primo ministro.

Nel 2000 diresse la campagna elettorale per le elezioni generali del 2000, che il PP vinse, ottenendo la maggioranza assoluta dei seggi, in seguito fu nominato dal riconfermato Aznar primo vice-primo ministro e ministro della Presidenza, incarico che tenne, salvo una breve parentesi come ministro degli Affari Interni (2001-2002) sostituendo Jaime Mayor Oreja divenuto candidato governatore dei Paesi Baschi, fino al 2003, conservando invece ininterrottamente dal 2000 al 2003 il ruolo di vice-primo ministro.

Nel 2000 diresse la campagna elettorale per le elezioni generali del 2000, che il PP vinse, ottenendo la maggioranza assoluta dei seggi, in seguito fu nominato dal riconfermato Aznar primo vice-primo ministro e ministro della Presidenza, incarico che tenne, salvo una breve parentesi come ministro degli Affari Interni (2001-2002) sostituendo Jaime Mayor Oreja divenuto candidato governatore dei Paesi Baschi, fino al 2003, conservando invece ininterrottamente dal 2000 al 2003 il ruolo di vice-primo ministro.

Il 4 gennaio 2013 vennero mosse accuse contro Mariano Rajoy e altri 62 deputati (tra cui quattro ministri) dinanzi alla Corte Suprema, accusandoli di distrazione di fondi pubblici e appropriazione indebita.

Il 4 gennaio 2013 vennero mosse accuse contro Mariano Rajoy e altri 62 deputati (tra cui quattro ministri) dinanzi alla Corte Suprema, accusandoli di distrazione di fondi pubblici e appropriazione indebita.

Il 4 gennaio 2013 vennero mosse accuse contro Mariano Rajoy e altri 62 deputati (tra cui quattro ministri) dinanzi alla Corte Suprema, accusandoli di distrazione di fondi pubblici e appropriazione indebita.

Nel 1981, in occasione delle prime elezioni regionali, fu eletto deputato all'Assemblea regionale gallega.

Nel 1981, in occasione delle prime elezioni regionali, fu eletto deputato all'Assemblea regionale gallega.

Nel 1981, in occasione delle prime elezioni regionali, fu eletto deputato all'Assemblea regionale gallega.

Il 31 agosto 2016 il Congresso dei Deputati nega (con 170 sì e 180 no) la fiducia al governo di Rajoy.

Il 31 agosto 2016 il Congresso dei Deputati nega (con 170 sì e 180 no) la fiducia al governo di Rajoy.

Il 31 agosto 2016 il Congresso dei Deputati nega (con 170 sì e 180 no) la fiducia al governo di Rajoy.

deleted

deleted

Rajoy a Barcellona

Rajoy a Barcellona

Il premier Rajoy a Barcellona in vista delle elezioni.

Rajoy pronto alla ritorsione

Rajoy pronto alla ritorsione

Vigilia infuocata della riunione del governo, il governatore ha preannunciato la sospensione dell'autonomia catalana.

L'indipendenza sospesa Rajoy: basta confusione

L'indipendenza sospesa Rajoy: basta confusione

Indipendenza sospesa in Catalogna. Il premier Rajoy: dicano con chiarezza se dichiarano la secessione.

Spagna: Rajoy accusa Podemos corruzione

Spagna: Rajoy accusa Podemos corruzione

(ANSA) – MADRID, 12 LUG – Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha replicato oggi alle accuse di corruzione mosse al suo partito Pp da Podemos denunciando la “corruzione dei valori democratici” del partito ‘viola’, che ha accusato di avere “preso soldi” dal regime venezuelano. Rajoy ha attaccato il segretario podemita Pablo Iglesias nel Congresso dei deputati accusandolo di non denunciare le violazioni massicce dei diritti umani in un paese “amico” [...]

Rajoy getta la spugna incarico ai socialisti

Rajoy getta la spugna incarico ai socialisti

In Spagna il premier uscente Rajoy getta la spugna e rimette l'incarico a formare il nuovo governo.

I socialisti dicono no a Rajoy

I socialisti dicono no a Rajoy

default

RAJOY SI GIOCA LA SPAGNA

RAJOY SI GIOCA LA SPAGNA   di comidad   I 111 morti della fabbrica di Ashulia in Bangladesh ci danno concretamente il senso di cosa sia la modernità nelle relazioni industriali auspicata dal governo Monti. Per un residuo di dignità sindacale, Susanna Camusso si è rifiutata di apporre la sua firma al cosiddetto accordo sulla produttività annunciato la settimana scorsa. Il testo dell'accordo, dopo un'enunciazione retorica sull'importanza della contrattazione [...]

Madrid: terza notte di proteste e scontri. Anche Polizia e militari contro Rajoy

di Marco SantopadreTerza notte consecutiva di blocchi e manifestazioni dei dipendenti pubblici nel centro di Madrid. E nuove scaramucce con la Polizia in assetto antisommossa. Anche Polizia ed Esercito protestano contro i tagli imposti dal governo di destra commissariato dall'UE.Terza giornata di manifestazioni nel centro di Madrid dei dipendenti pubblici e di altri settori in lotta, dai cosiddetti ‘indignados’ agli insegnanti mobilitati in difesa [...]

FOTO: Rajoy

Mariano_Rajoy

Mariano_Rajoy

Rajoy

Rajoy

Rajoy (a destra) al congresso del PP nel 2004 con Ángel Acebes

Rajoy (a destra) al congresso del PP nel 2004 con Ángel Acebes

Rajoy (a destra) al congresso del PP nel 2004 con Ángel Acebes

Rajoy (a destra) al congresso del PP nel 2004 con Ángel Acebes

Rajoy (a destra) al congresso del PP nel 2004 con Ángel Acebes

Rajoy (a destra) al congresso del PP nel 2004 con Ángel Acebes

Rajoy

Dopo aver vinto le elezioni sbruffoneggiando sugli errori di Zapatero si trova costretto a tagliare le tredicesime e aumentare l'iva... Come e peggio di Monti, avviterà l'economia spagnola ancora di più, senza ottenere null'altro che una depressione che durera altri vent'anni: siamo in buona compagnia.

Spagna, Rajoy taglia tredicesime degli statali «per rispettare gli impegni con l'Europa». Crisi, a Madrid la "marcia nera" dei minatori contro i tagli

Spagna, Rajoy taglia tredicesime degli statali «per rispettare gli impegni con l'Europa». Crisi, a Madrid la "marcia nera" dei minatori contro i tagli

NUOVE MISURE DI AUSTERITA' per «liberare la Spagna dal peso del deficit». Meno giorni di ferie e permessi sindacali per dipendenti pubblici: risparmi per 65 miliardi. Olli Rehn: «Un passo importante». I lavoratori del carbone, partiti 19 giorni fa dal nord della Spagna, hanno raggiunto la capitale per protestare contro le misure di austerità. Rajoy, intanto, ha annunciato nuovi provvedimenti. Tra questi, la sospensione delle tredicesime per gli statali.MADRID [...]

FOTO DEL GIORNO, MARIANO RAJOY IMPICCATO

FOTO DEL GIORNO, MARIANO RAJOY IMPICCATO

Rajoy l'impiccato - Un effigie del primo ministro spagnolo Mariano Rajoy impiccata all'entrata della miniera di Pozo Santiago a Carborana, nel nord della Spagna. I minatori spagnoli stanno protestando da giorni contro la proposta del governo di ridurre le sovvenzioni all'attività di estrazione del carbone (Eloy Alonso /Reuters)

deleted

deleted

deleted

deleted

Spagna, re Juan Carlos abdica: l'annuncio del Premier Rajoy. Foto

Spagna, re Juan Carlos abdica: l'annuncio del Premier Rajoy. Foto

Spagna, Rajoy taglia tredicesime degli statali «per rispettare gli impegni con l'Europa». Crisi, a Madrid la "marcia nera" dei minatori contro i tagli

NUOVE MISURE DI AUSTERITA' per «liberare la Spagna dal peso del deficit». Meno giorni di ferie e permessi sindacali per dipendenti pubblici: risparmi per 65 miliardi. Olli Rehn: «Un passo importante». I lavoratori del carbone, partiti 19 giorni fa dal nord della Spagna, hanno raggiunto la capitale per protestare contro le misure di austerità....

Cala la disoccupazione negli Usa Listini europei sono tutti in negativo

Cala la disoccupazione negli Usa Listini europei sono tutti in negativo

Borse europee in picchiata in scia alla volatilità di Wall Street, la quale però in serata chiude con Dow Jones +0,13%. L'indice d'area cede il 2,2 per cento. Tra le diverse piazze del Vecchio Continente affonda Parigi (-3,40%) . Gli ordini in vendita piegano anche Milano (Ftse Mib -2,75%) e Zurigo (-1,82%). In calo anche Londra (-1,53%), Francoforte (-3,40%) e Madrid (-1,35%).   L'OCCUPAZIONE NEGLI USA - Il dato sui mercati finanziari arriva all'indomani del [...]

Effetto debito, le Borse ancora giù

Effetto debito, le Borse ancora giù

Apertura negativa sulle piazze europee. Madrid perde il 2,6%. E il Nikkei chiude a -2,9% MILANO - Dopo il giovedì di paura sulle Borse europee (legato ai timori sul debito e sulla tenuta economica di Spagna e Portogallo), i mercati aprono le sedute ancora con il segno meno. Milano parte a -0,53% per poi precipitare a -1,90%, Londra cede lo -0,55%, Parigi lo -0,46%, Francoforte lo 0,30%. E per Madrid è profondo rosso: -2,60%. GIAPPONE - Anche Tokyo, sulla scia dei [...]

Come nasce una bufala in rete ? Chi da il via ? Come si propaga ? Scopri qui come. Un caso pratico analizzato al microscopio. E che microscopio !!!

Ore 13.47 del 22 marzo: Repubblica da il via: pubblica il Titolone falso e terroristico ( nota bene: è vero l'esatto contrario di quanto scrive la bufalara: Almunia ha detto che chi corre rischi sono i paesi non europei ) Almunia: “Ci saranno altre crisi anche l’Italia tra i paesi a rischio” Tra le preoccupazioni di Almunia, "Paesi come Italia e Grecia" 22 marzo 2009 alle 13:47 — Fonte: repubblica.it [...]

Almunia: possibili nuove emergenze in Ue, pericoli in Italia e Grecia

Almunia: possibili nuove emergenze in Ue, pericoli in Italia e Grecia

  Il commissario europeo agli Affari economici e monetari. «Già messi a punto piani di salvataggio per Ungheria e Lettonia. Con Romania avviati i negoziati»   Joaquin Almunia (Afp)               BRUXELLES - «Possiamo aspettarci altre crisi in Europa, anche nella zona euro, ma siamo attrezzati per contrastarle», ha avvertito Joaquin Almunia, commissario europeo agli Affari economici e monetari, nel suo intervento al forum organizzato dal German [...]

Crisi, dalla Ue via libera al piano da 200 miliardi €

Crisi, dalla Ue via libera al piano da 200 miliardi €

La Commissione europea mercoledì 26 novembre ha dato il via libera alle sue proposte per affrontare la crisi economica conseguente a quella finanziaria. Si tratta di un pacchetto di stimolo fiscale dell'economia da 200 miliardi di euro, pari all'1,5% del Pil dei 27 (di cui l'1,2% a carico degli Stati membri, il restante 0,3% a carico della Ue), quindi superiore rispetto alla cifra prevista inizialmente. Fino ad oggi si era infatti parlato di un punto di Pil, [...]

&id=HPN_Mariano+Rajoy+Brey_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Mariano{{}}Rajoy{{}}Brey" alt="" style="display:none;"/> ?>