Mario Walter

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

La scheda: Mario Mauro

Mario Walter Mauro (San Giovanni Rotondo, 24 luglio 1961) è un politico italiano.
Parlamentare europeo per Forza Italia e Il Popolo della Libertà dal 1999 al 2013, è senatore della XVII Legislatura per il gruppo parlamentare Per l'Italia, dopo essere stato eletto con Scelta Civica, e dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014 è stato ministro della difesa del governo Letta.



Mario Mauro:
Ministro della Difesa:
Durata mandato: 28 aprile 2013 – 22 febbraio 2014
Presidente: Enrico Letta
Predecessore: Giampaolo Di Paola
Successore: Roberta Pinotti
Vicepresidente Vicario del Parlamento Europeo:
Durata mandato: 25 maggio 2004 – 1º luglio 2014
Presidente: Josep Borrell Hans-Gert Pöttering
Predecessore: Renzo Imbeni
Successore: Gianni Pittella
Dati generali:
Partito politico: Popolari per l'Italia (da dicembre 2013) Precedenti: FI (1999-2009) PdL (2009-2013) SC (gennaio-dicembre 2013)
sen. Mario Mauro:
Parlamento italiano Senato della Repubblica
Parlamento italiano Senato della Repubblica
Titolo di studio: Laurea in filosofia
Partito: Scelta Civica Popolari per l'Italia
Legislatura: XVII Legislatura
Coalizione: Con Monti per l'Italia
Circoscrizione: Lombardia
Pagina istituzionale
Mario Walter Mauro:
Unione europea Parlamento europeo
Luogo nascita: San Giovanni Rotondo
Data nascita: 24 luglio 1961
Titolo di studio: Laurea in filosofia
Partito: Partito Popolare Europeo
Legislatura: V (1999-2004) VI (2004-2009) VII (2009-2013)
Gruppo: PPE-DE (1999-2009) PPE (2009-2013)
Circoscrizione: Nord-Ovest
Mauro è stato eletto per la prima volta al Parlamento europeo nel 1999 tra le file di Forza Italia e si è iscritto al Gruppo del Partito Popolare Europeo.
Rieletto sempre con Forza Italia per la seconda volta nel 2004, è stato uno dei 14 vicepresidenti vicari del Parlamento europeo nella legislatura 2004-2009. Nel 2006 si è espresso negativamente a proposito di una risoluzione parlamentare europea contro l'omofobia, definendolo "un manifesto inneggiante alla distruzione dei valori che hanno originato l'Unione europea come progetto politico", ricordando poi che l'UE non è competente a legiferare in materia .
Nel 2009 si ricandida nella lista del Popolo della libertà e viene rieletto per la terza volta. È stato proposto dal PdL come candidato alla Presidenza del Parlamento europeo per la prima parte della legislatura 2009-2014, ma non è stato eletto. Nel 2009 viene nominato capo delegazione del Popolo della Libertà al Parlamento europeo.
Dal 2009 al 2011 Mauro è stato rappresentante personale della presidenza dell'OSCE contro razzismo, xenofobia e discriminazione, con particolare riferimento all'intolleranza e alla discriminazione dei cristiani e dei membri di altre religioni.. È stato sostituito da Massimo Introvigne.

Nel novembre 2013 lascia Scelta Civica e il 23 dello stesso mese presenta il nuovo progetto politico Popolari per l'Italia, lanciato ufficialmente il 28 gennaio 2014. Il 10 dicembre 2013 aderisce al gruppo parlamentare Per l'Italia. Il 18 marzo 2014 rende noto che Popolari per l'Italia e UdC parteciperanno alle elezioni europee con un simbolo comune, ma dopo poche settimane l'UdC decide invece di presentarsi insieme al Nuovo Centrodestra.
Il 10 giugno 2014 viene sostituito in Commissione Affari Costituzionali del Senato dal suo gruppo Per l'Italia a favore del capogruppo al Senato Lucio Romano Secondo Mauro, si tratterebbe di una "epurazione renziana" e di "purghe staliniane", a causa del suo voto favorevole in Commissione sull'ordine del giorno di Roberto Calderoli al ddl di riforma del Senato del ministro delle riforme Maria Elena Boschi che prevedeva, contrariamente al testo del governo, l'eleggibilità diretta dei senatori.

Ex ministro Mauro a convegno Apf

Ex ministro Mauro a convegno Apf

(ANSA) - MILANO, 24 GEN - "Parlo di persecuzioni di cristiani ovunque mi invitano a farlo". Così l'ex ministro della difesa Mario Mauro ha replicato alle polemiche per la sua presenza al convegno organizzato a Milano da Apf Italia dal titolo 'Siria la guerra del terrore'. Contro l'iniziativa, alla quale ha aderito anche Forza Nuova, si sono mobilitati l'Anpi e alcuni centri sociali che hanno tenuto un presidio di protesta vicino all'hotel dove si svolgeva la [...]

Finalmente un sussulto di dignità: i senatori Mario Mauro e Tito Di Maggio abbandonano il Governo Renzi

Finalmente un sussulto di dignità: i senatori Mario Mauro e Tito Di Maggio abbandonano la maggioranza parlamentare che sostiene il Governo Renzi. Meglio tardi che mai. Ecco le seguenti motivazioni: «Il direttivo nazionale del partito dei Popolari per l’Italia ha deliberato l’uscita dalla maggioranza che sostiene l’attuale governo. Riforme non condivise, condotte in modo improvvisato ed approssimativo, con una improvvida esaltazione del carattere monocolore [...]

EVENTI: Mario Mauro

Nel 2009 si ricandida nella lista del Popolo della libertà e viene rieletto per la terza volta.

Nel 2009 viene nominato capo delegazione del Popolo della Libertà al Parlamento europeo.

Dal 2009 al 2011 Mauro è stato rappresentante personale della presidenza dell'OSCE contro razzismo, xenofobia e discriminazione, con particolare riferimento all'intolleranza e alla discriminazione dei cristiani e dei membri di altre religioni.

Il 9 gennaio 2013 si dimette ufficialmente da capo delegazione del PdL all'Europarlamento e dal partito, criticando la ricandidatura a premier da parte di Silvio Berlusconi e la rinnovata alleanza con la Lega Nord.

Dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014 è ministro della difesa del Governo Letta.

Il 10 dicembre 2013 aderisce al gruppo parlamentare Per l'Italia.

Nel 2006 si è espresso negativamente a proposito di una risoluzione parlamentare europea contro l'omofobia, definendolo "un manifesto inneggiante alla distruzione dei valori che hanno originato l'Unione europea come progetto politico", ricordando poi che l'UE non è competente a legiferare in materia .

Il 18 marzo 2014 rende noto che Popolari per l'Italia e UdC parteciperanno alle elezioni europee con un simbolo comune, ma dopo poche settimane l'UdC decide invece di presentarsi insieme al Nuovo Centrodestra.

Il 10 giugno 2014 viene sostituito in Commissione Affari Costituzionali del Senato dal suo gruppo Per l'Italia a favore del capogruppo al Senato Lucio Romano Secondo Mauro, si tratterebbe di una "epurazione renziana" e di "purghe staliniane", a causa del suo voto favorevole in Commissione sull'ordine del giorno di Roberto Calderoli al ddl di riforma del Senato del ministro delle riforme Maria Elena Boschi che prevedeva, contrariamente al testo del governo, l'eleggibilità diretta dei senatori.

Riforme: Mauro, è deriva autoritaria

Riforme: Mauro, è deriva autoritaria

(ANSA) - ROMA, 26 GIU -"Mi voglio mettere di traverso perché questa riforma sancisce una deriva autoritaria". Lo ha detto Mario Mauro (Pi), nella conferenza stampa di presentazione degli emendamenti firmati da 35 senatori che ripropongono il Senato elettivo."Questi sono emendamenti politici - ha aggiunto - e su questi dobbiamo fare proseliti, alimentare il dibattito a 360 gradi non solo ora, ma durante tutto il percorso delle riforme" che richiederà quattro [...]

Riforme:Ricorso Pi per "rimozione" Mauro

Riforme:Ricorso Pi per "rimozione" Mauro

(ANSA) - ROMA, 13 GIU - "I Popolari per l'Italia hanno presentato ricorso a Pietro Grasso sulla rimozione di Mario Mauro dalla commissione Affari costituzionali". E' quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa del partito.

Riforme: Mauro sostituito in commissione

Riforme: Mauro sostituito in commissione

(ANSA) - ROMA, 10 GIU - Il gruppo Per l'Italia al Senato ha deciso di sostituire Mario Mauro in Commissione affari costituzionali del Senato. Al suo posto, a seguire le riforme costituzionali, ci sarà Lucio Romano. La decisione di arrivare ad un voto per sostituire Mauro sarebbe stata presa da Pier Ferdinando Casini che aveva espresso perplessità su alcune decisioni prese da Mauro in commissione.

Servizio Pubblico, Strada vs Mauro: “Con lei è come discutere con l’aspirapolvere”

    Servizio Pubblico, Strada vs Mauro: “Con lei è come discutere con l’aspirapolvere”  Ferocissimo scontro tra Gino Strada e Mario Mauro sulle spese militari in Italia e sull’accordo con la Nato. Il medico di Emergency chiede polemicamente: “Chiedo all’ex ministro: ‘Da chi dobbiamo difenderci?’ E poi mi piacerebbe sapere che un ministro ad un anno dall’acquisto di un F35 mi spiegasse come è stato usato, dov’è”. Mauro ribatte: “Cina, [...]

Marò: Mauro, non vi dimenticheremo

Marò: Mauro, non vi dimenticheremo

(ANSA) - ROMA, 11 MAR - "Ho parlato a lungo con Massimiliano Latorre. A lui e Salvatore ho detto non vi dimentichiamo". Così Mario Mauro ex ministro della Difesa scrive sul suo profilo Fb. A quanto si apprende, l'ex ministro della Difesa sta promuovendo un'azione di pressione internazionale che porterebbe parlamentari di diversi Paesi, non solo europei, in visita a New Delhi, ai due marò sotto processo in India. Lo scopo è tenere alta l'attenzione sul caso [...]

Il ‘vaff’ dell’ex Ministro Mario Mauro colpisce tutti

Il ‘vaff’ dell’ex Ministro Mario Mauro colpisce tutti

Consultazioni, parla Mario Mauro (Popolari per l'Italia)

Consultazioni, parla Mario Mauro (Popolari per l'Italia)

IL MINISTRO DELLA DIFESA MARIO MAURO INCONTRERA’ AD AUGUSTA IL PRIMO MINISTRO SLOVENO – LA SLOVENIA PARTECIPA ALL’EMERGENZA IMMIGRAZIONE CON UNA NAVE IN MARE NOSTRUM

IL MINISTRO DELLA DIFESA MARIO MAURO INCONTRERA’ AD AUGUSTA IL PRIMO MINISTRO SLOVENO – LA SLOVENIA PARTECIPA ALL’EMERGENZA IMMIGRAZIONE CON UNA NAVE IN MARE NOSTRUM

AUGUSTA. Mercoledì 22 gennaio ad Augusta  il Ministro della Difesa, Mario Mauro, incontrerà per un colloquio bilaterale il Primo Ministro della Repubblica di Slovenia, Alenka BRATUSEK, in visita al contingente delle Forze Armate Slovene impiegato nella missione umanitaria “Mare Nostrum”.  Il pattugliatore TRIGLAV 11 della Marina Militare Slovena (nella foto, a sin.) è approdato nel porto di Augusta il 15 dicembre scorso per integrarsi nel dispositivo [...]

Vigilantes contro gli abusivi in spiaggia, il ministro Mauro...

Vigilantes contro gli abusivi in spiaggia, il ministro Mauro...

Cronaca (20 agosto 2013) Vigilantes contro gli abusivi in spiaggia, il ministro Mauro: "Danno sicurezza" L'esperimento del Comune di Rimini contro gli ambulanti irregolari. Il titolare della Difesa: "Si blocca materiale che lì non si può vendere. Ma l'efficacia è valutabile solo a fine estate" Vigilantes e volontari in spiaggia contro il fenomeno degli ambulanti abusivi sulle spiagge riminesi "credo sia una novità che fa sentire maggiore sicurezza". E' [...]

Mauro incontra il Segretario Generale della NATO Rasmussen

Mauro incontra il Segretario Generale della NATO Rasmussen

Roma 25 luglio 2013             Il Ministro Mauro incontra il Segretario Generale della NATO Rasmussen Il Ministro della Difesa, Sen. Prof. Mario Mauro, ha incontrato oggi a Palazzo Baracchini, il Segretario Generale della NATO Anders Fogh Rasmussen Approfondimenti NATOComando C4 Difesa - cyber defence   1 / 2     Vai alla galleria full screen   Diversi gli argomenti affrontati nel corso del colloquio, tra i quali l’impegno in Afghanistan, attuale e [...]

Carabiniere ucciso, aperta la camera ardente domani i funerali con i ministri De Girolamo e Mauro

Carabiniere ucciso, aperta la camera ardente domani i funerali con i ministri De Girolamo e Mauro

BENEVENTO - È giunta nel pomeriggio nella chiesa di San Pietro in Romagnano di Sant'Agata dei Goti, dove è stata allestita la camera ardente, la salma di Tiziano Della Ratta, l'appuntato dei carabinieri di 35 anni ucciso nella rapina di sabato scorso a Maddalon. I funerali si svolgeranno domani alle ore 17 nel duomo di Sant'Agata dei Goti.È prevista la partecipazione del ministro della Difesa, Mario Mauro; del ministro dell'agricoltura, Nunzia De Girolamo; e del [...]

CAPUA, RIVELAZIONE-CHOC DI “GOLA PROFONDA”: “LA FORZA D’URTO A FAVORE DEL GASSIFICATORE E’ ORGANIZZATA DAI CAMORRISTI DELLA FAMIGLIA MAURO. CLAN, POLITICA E ISTITUZIONI VANNO A BRACCETTO”

CAPUA - L’ormai famoso e loquace seppure spaventatissimo “Gola profonda” - la nostra fonte fiduciaria che dice di poter imporre chiarezza sugli appalti del Comune di Capua e sul dissennato progetto del gassificatore - si è rifatto vivo appena dopo il giorno dell’Epifania. Scherziamo un poco, chiedendogli che cosa gli ha portato la Befana. “Cenere e carbone – risponde -, ma questo è niente rispetto a quello che potrebbe succedere nel caso andasse in [...]

IL CASO/ Mario Mauro: così la piccola Tunisia affonda l’Europa

IL CASO/ Mario Mauro: così la piccola Tunisia affonda l’Europa

IL CASO/ Mario Mauro: così la piccola Tunisia affonda l’Europa Mario Mauro martedì 12 aprile 2011   Continuano gli sbarchi a Lampedusa (Foto Ansa) Approfondisci Libia, requiem d'Europa di M. Mauro LAMPEDUSA/ Franco: perchè la Lega "spinge" la Francia contro l'Italia? Secondo la Commissiaria Cecilia Malmström la direttiva 55 del 2001 sulla protezione temporanea per i profughi dai paesi del Nord Africa “può essere utilizzata, ma non siamo ancora in una [...]

Un Mario Mauro da 1250 euro? pagano i cittadini

Un Mario Mauro da 1250 euro? pagano i cittadini

Il Comune di Magenta ha impegnato 1250 euro ca. per la presentazione del libro di Mario Mauro. La maggior parte per la stampa di volantini. In una serata ha quindi bruciato lo stipendio di un lavoratore dipendente per dare luce al candidato appoggiato a Magenta dal locale partito "il Popolo delle Libertà" durante le ultime elezioni europee. Sembrerebbe, questo, davvero un bel modo di far politica a spese dei cittadini di Magenta. La difesa di quei valori, che [...]

Berlusconi caccia Fini e aspetta le sue dimissioni. Fini: "Sono il presidente di tutti, no del Pdl"

«Cacciatemi Fini». Dopo avere a lungo tentennato, Berlusconi ha scelto la linea più dura, quella dello scontro frontale, senza mezzi termini, senza spiragli. «Basta tatticismi e teatrini da Prima Repubblica che stanno rovinando l’immagine del governo».Lui pensava di ricattarmi, di piegarmi, di tagliarmi la gola, di farmi paura facendo raccogliere le firme per i gruppi parlamentari, ma non ha capito che con me questi metodi da brigante non funzionano. Vedremo [...]

L'Europa ignora il gossip italiano

L'Europa ignora il gossip italiano

Un'inchiesta che guarda caso arriva quattro giorni dai ballottaggi. E guarda caso che parte da una delle città clou di questa tornata elettorale, Bari. Berlusconi lo ripete e lo ripete ancora. «Non mi butteranno giù. Non sanno di che pasta sono fatto». Dopo il vertice notturno di mercoledì a Palazzo Grazioli, presenti il suo avvocato Niccolo Ghedini, i ministri Alfano e Fitto, e il sottosegretario Gianni Letta, dopo un incontro di buon mattino a Palazzo Chigi [...]

Corrispondenza l'on. Mario Mauro vice presidente del Parlamento Europeo

All'Onorevole Mario Walter Mauro Onorevole, all'indomani del Vostro risultato elettorale alle europee, Vi scrivo per esprimerVi, a nome mio e di tutti i militanti di Alleanza Etica, le nostre più sentite felicitazioni e la nostra più profonda stima. Vi auguriamo di raggiungere tutti gli obbiettivi che vi siete prefissi per questa legislatura, in collaborazione con tutte le migliori forze politiche che in parlamento sono presenti. Il nostro movimento, da sempre [...]

Sport/ Mauro:Salvaguardare odierno sistema finanziamento pubblico

Sport/ Mauro:Salvaguardare odierno sistema finanziamento pubblico (Apcom) - "E' necessario garantire un sistema di finanziamento sicuro e trasparente che sostenga lo sport, salvaguardando l'attuale sistema di finanziamento pubblico attraverso il settore dei giochi". E' quanto ha dichiarato il vicepresidente del Parlamento Europeo, Mario Mauro, in merito al rapporto tra il gioco e lo sport nel nostro Paese, oggetto del convegno organizzato oggi a Milano da [...]

&id=HPN_Mario+Walter_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Mario{{}}Mauro" alt="" style="display:none;"/> ?>