Mars

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Marte (astronomia)

La scheda: Marte (astronomia)

24,077 km/s (media)
Marte è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole e l'ultimo dei pianeti di tipo terrestre dopo Mercurio, Venere e la Terra. Chiamato il Pianeta rosso a causa del suo colore caratteristico dovuto alle grandi quantità di ossido di ferro che lo ricoprono, Marte prende il nome dall'omonima divinità della mitologia romana e il suo simbolo astronomico è la rappresentazione stilizzata dello scudo e della lancia del dio (, Unicode: ♂).
Pur presentando un'atmosfera molto rarefatta e temperature medie superficiali piuttosto basse (tra −140 °C e 20 °C), il pianeta è il più simile alla Terra tra quelli del sistema solare. Nonostante le sue dimensioni siano intermedie fra quelle del nostro pianeta e della Luna (il raggio equatoriale è di 3397 km, circa la metà di quello della Terra e la massa poco più di un decimo), presenta inclinazione dell'asse di rotazione e durata del giorno simili a quelle terrestri, la sua superficie presenta formazioni vulcaniche, valli, calotte polari e deserti sabbiosi, e formazioni geologiche che vi suggeriscono la presenza di un'idrosfera in un lontano passato. La superficie del pianeta appare fortemente craterizzata, a causa della quasi totale assenza di agenti erosivi (attività geologica, atmosferica e idrosferica, i principali) e dalla totale assenza di tettonica delle placche capace di formare e poi modellare le strutture tettoniche. La bassissima densità dell'atmosfera non è poi in grado di consumare buona parte dei meteoriti, che pertanto raggiungono il suolo con maggior frequenza che non sulla Terra.
Fra le formazioni geologiche più notevoli di Marte si segnalano l'Olympus Mons o monte Olimpo, il vulcano più grande del sistema solare (alto 27 km), le Valles Marineris, un lungo canyon notevolmente più esteso di quelli terrestri e un enorme cratere sull'emisfero boreale ampio circa 40% dell'intera superficie marziana.
All'osservazione diretta Marte presenta variazioni di colore, imputate storicamente alla presenza di vegetazione stagionale, che al variare dei periodi dell'anno cambia di colore. Successive osservazioni spettroscopiche dell'atmosfera hanno da tempo fatto abbandonare l'ipotesi che vi potessero essere mari, canali e fiumi oppure un'atmosfera sufficientemente densa. Il colpo di grazia a questa ipotesi fu dato dalla missione Mariner 4, che nel 1965 mostrò un pianeta desertico e arido, caratterizzato da tempeste di sabbia periodiche e particolarmente violente. La speranza che Marte possa accogliere la vita è tuttavia stata ripresa in considerazione il 31 luglio 2008, quando il modulo Phoenix Mars Lander vi ha scoperto acqua sotto forma di ghiaccio,.
L'esplorazione del pianeta è tuttora in corso. Sono quattro i satelliti artificiali funzionanti che orbitano attorno a Marte: il Mars Odyssey, il Mars Express il Mars Reconnaissance Orbiter, e il Trace Gas Orbiter. Il modulo Phoenix ha concluso la sua missione di studio della geologia marziana, fornendo prove concrete che nel passato esisteva acqua allo stato liquido su ampie zone della superficie. Ha suggerito altresì che sulla superficie possano essersi verificati nell'ultimo decennio dei flussi d'acqua simili a geyser. Osservazioni da parte del Mars Global Surveyor manifestano una contrazione della calotta di ghiaccio al polo sud. Il 28 settembre 2015 è stata confermata l'esistenza di residui di sali idrati, indice dell'effimera presenza di ruscelli di acqua salata, quindi dell'esistenza di acqua in forma liquida sulla superficie del pianeta.
Attorno a Marte orbitano due satelliti naturali, Fobos e Deimos, di piccole dimensioni e dalla forma irregolare, probabilmente due asteroidi catturati dal suo campo gravitazionale. Marte ha anche alcuni asteroidi troiani, tra cui 5261 Eureka.



Marte:
Immagine composita ripresa dall'orbiter della missione Viking 1 che mostra le Valles Marineris
Stella madre: Sole
Classificazione: Pianeta terrestre
Parametri orbitali:
(all'epoca J2000)
Semiasse maggiore: 227 936 637 km 1,52366231 UA[1]
Perielio: 206 644 545 km[2] 1,38133346 UA
Afelio: 249 228 730 km[2] 1,66599116 UA
Circonf. orbitale: 1 429 000 000 km 9,553 UA
Periodo orbitale: 686,9600 giorni[2] (1,8808 anni)
Periodo sinodico: 779,96 giorni (2,135 anni)[2]
Velocità orbitale: 21,972 km/s (min) 24,077 km/s (media) 26,499 km/s (max)
Inclinazione sull'eclittica: 1,85061°
Inclinazione rispetto all'equat. del Sole: 5,65°
Eccentricità: 0,09341233
Longitudine del nodo ascendente: 49,57854°
Argom. del perielio: 286,46230°
Satelliti: 2
Anelli: 0
Dati fisici:
Diametro equat.: 6804,9 km[1][2]
Diametro polare: 6754,8 km[2]
Schiacciamento: 0,00589[2]
Superficie: 1,448 × 1014 m²[1]
Volume: 1,6318 × 1020 m³[1]
Massa: 6,4185 × 1023 kg[1]
Densità media: 3,934 g/cm3 [1]
Acceleraz. di gravità in superficie: 3,69 m/s² (0,376 g)
Velocità di fuga: 5 027 m/s[1]
Periodo di rotazione: 1,025957 giorni (24 h 37 min 23 s)
Velocità di rotazione (all'equatore): 241,17 m/s
Inclinazione assiale: 25,19°[2]
A.R. polo nord: 317,68143° (21 h 10 min 44 s)[1]
Declinazione: 52,88650°[1]
Temperatura superficiale: 133 K (−140 °C) (min) 210 K (−63 °C)[1] (media) 293 K (20 °C) (max)
Pressione atm.: 6,36 mbar[2]
Albedo: 0,15[1]
Dati osservativi:
Magnitudine app.: −2,00[2] (media) −2,91[2] (max)
Diametro apparente: 3,5"[2] (min) 25,1"[2] (max)
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Alpi - Monte Mars - Cresta dei Carisey - [grac]

La cresta dei Carisey (cresta sud-sud-ovest) al Monte Mars è la classica per eccellenza tra le arrampicate delle Alpi Biellesi, comprese tra la bassa valle d'Aosta e l'alta pianura piemontese. Non si tratta di una via difficile, ma lo sviluppo non è breve ed ha il pregio di non essere mai troppo affollata e di svilupparsi in un ambiente naturale splendido, dove non sono rari gli incontri con animali selvatici. La roccia è un bel granito di ottima qualità e la [...]

Mission to Mars, recensione breve di Biagio Giordano

Mission to Mars, recensione breve di Biagio Giordano

Mission to Mars è un film di fantascienza del 2000 diretto da Brian De Palma Film di eccezionale articolazione visiva dei capitoli, con una fotografia che gioca sugli spazi cosmici con grande originalità generando suggestioni estetiche nuove per il cinema. Spazi che esaltano lo stupore visivo, tempi missione avari ristretti e proprio perciò ricchi di suspense, alta tecnologia, e sentimenti umani forti ma controllati dalla razionalità, fanno da supporto al film [...]

Mars Express

La Mars Express è una sonda dell'Agenzia Spaziale Europea lanciata nello spazio per studiare il pianeta Marte. È stata lanciata il 2 giugno 2003 dal Cosmodromo di Baiko nur in Kazakhstan usando un lanciatore Sojuz. Il nome Express deriva dal ridotto tempo necessario alla stessa per raggiungere il pianeta rosso. Infatti era da 60.000 anni che i due pianeti non erano così vicini. Il nome si riferisce anche alla rapidità ed efficienza con cui è [...]

La sonda spaziale della Mars Orbiter Mission fotografa misteriosa esplosione atomica su Marte

La sonda spaziale della Mars Orbiter Mission fotografa misteriosa esplosione atomica su Marte

  La Mars Orbiter Mission è la prima missione per l'esplorazione di Marte dell'Indian Space Research Organisation (ISRO), l'agenzia spaziale indiana. La missione è stata ideata per sviluppare le tecnologie necessarie per la progettazione, programmazione, gestione e controllo di una missione interplanetaria.   La Mars Orbiter Mission è stata lanciata il 5 novembre 2013 dal Centro spaziale Satish Dhawa, a Sriharikota, nello stato indiano dell'Andhra Pradesh, a [...]

Happy Mother's day on Mars

Happy Mother's day on Mars

Come sapete, il tempo su Marte passa in maniera differente, e le cose spesso non sono come sembrano... Così, la Festa della Mamma che si celebra qui da me potrebbe essere un pelino differente dall' "Auguri a tutte le mamme del mondo", nonostante ovviamente io possa anche essere d'accordo a festeggiare le donne che sono state insignite di questo grande onore ed onere. Ma qui.... oggi... si festeggiano mamme particolari, pur non togliendo nulla, e ci mancherebbe, [...]

Domenica 2 e domenica 23 giugno 2013 MARS CURIOSITY, viaggio alla scoperta del pianeta rosso

  Domenica 2 giugno apertura all’insegna del pianeta rosso al Museo del Balì. In occasione dell'esplorazione di Marte da parte della sonda N.A.S.A. "Curiosity", il Museo del Balì propone un viaggio immaginario sul pianeta rosso. Come reagirebbero i nostri sensi? Quali scenari troveremmo? Come superare le insidie del pianeta rosso? Insieme al pubblico in sala si ripercorreranno le delicate e quanto mai fantascientifiche fasi di atterraggio della sonda, si [...]

Marte la colonizzazione del pianeta rosso (Mars One): da fantascienza a scienza

Marte la colonizzazione del pianeta rosso (Mars One): da fantascienza a scienza

40 euro se vuoi partecipare alla gara che aggiudicherà i primi 4 posti per vivere su Marte, e devi sbrigarti, visto che ci sono migliaia di domande..1 solo italiano ( finora) di 25 anni sta partecipando a questo concorso per andare su Marte.. e rimanerci, almeno 2 anni.Si è fatto un gran parlare, pochi mesi fa quando uscì questa notizia: un imprenditore ha fatto un progetto per un reality show che darà la possibilità a persone normali di andare a vivere su [...]

I fiumi di Marte: nuove straordinarie immagini dalla sonda Mars Express

Un tempo su Marte scorreva acqua... e ne scorreva in abbondanza. La sonda dell'Esa, Mars Express, ha fotografato la parte superiore di una suggestiva regione di Marte denominata Reull Vallis. Le immagini mostra l'antico letto di un fiume che si crede si sia formato in un lontano passato del pianeta rosso, quando l'acqua scorreva copiosa sulla sue superficie.Secondo gli esperti, la regione marziana presenta una notevole somiglianza con la morfologia della Terra nel [...]

Mars Direct - Il progetto per conquistare Marte [Video]

Il Mars Direct è uno straordinario piano elaborato dal dott. Robert Zubrin (ricercatore indipendente e presidente della Mars Society) per lo sbarco dell'uomo su Marte. Il Mars Direct è un progetto estremamente snello e minimale, che consentirebbe l'esplorazione del pianeta rosso ottenendo il massimo risultato con il minimo investimento.Utilizzando la tecnologia attualmente disponibile e facendo uso dell'atmosfera di Marte per produrre il combustibile i [...]

Curiosity scopre su Marte il letto di un antico fiume

La sonda della Nasa inviata sul pianeta rosso il 6 agosto scorso ha immortalato delle rocce scavate in passato dallo scorrere dell'acqua. "Qui dei microrganismi potrebbero aver vissuto" affermano gli scienziati.

FOTO: Marte (astronomia)

Immagine di Marte ripresa da una webcam applicata a un telescopio.

Immagine di Marte ripresa da una webcam applicata a un telescopio.

Moto retrogrado apparente di Marte nel 2003 visto dalla Terra.

Moto retrogrado apparente di Marte nel 2003 visto dalla Terra.

Percival Lowell, qui mentre osserva Venere di giorno, fu un grande osservatore di Marte e pubblicò i suoi lavori in tre libri dedicati al

Percival Lowell, qui mentre osserva Venere di giorno, fu un grande osservatore di Marte e pubblicò i suoi lavori in tre libri dedicati al "pianeta rosso".

Vista del suolo di Marte da Viking 1

Vista del suolo di Marte da Viking 1

Francobollo del Lander Mars 3 (Unione Sovietica, 1972)

Francobollo del Lander Mars 3 (Unione Sovietica, 1972)

Il modulo di atterraggio di Spirit

Il modulo di atterraggio di Spirit

Rappresentazione del Mars Science Laboratory, 2007

Rappresentazione del Mars Science Laboratory, 2007

«Curiosity è al sicuro su Marte. Incredibile...». Festa da oro olimpico alla Nasa per il rover

Sul pianeta rosso dopo otto mesi di viaggio. Obama: «Un successo». Missione senza intoppi poi i «sette minuti di terrore». Ora cercherà tracce di vita sul suolo marziano

Curiosity (on Mars) doesn't kill the cat

Curiosity (on Mars) doesn't kill the cat

In questi giorni in cui voi tutti siete presi dalle Gesta degli s****i dopati delle Olimpiadi, stasera tra le 10.24 e le 10.31, ora di L.A., giungerà su Marte (sì, su Marte), Curiosity, la sonda spaziale di 900 kili che studierà il pianeta rosso per procedere poi con l'esplorazione umana. A lato il percorso di discesa di 7 minuti, controllato a distanza dalla NASA (vedi il programma, le Olimpiadi non sono nulla) che però riceverà sulla Terra il segnale [...]

Mars Exploration: partecipa alla missione di Curiosity con l'applicazione 3D della NASA

Mars Exploration: partecipa alla missione di Curiosity con l'applicazione 3D della NASA

A pochi giorni dall'arrivo di Curiosity su Marte, la Nasa ha rilasciato una simpatica applicazione 3D che ci permette di seguire tutti i movimenti del robottino sulla superficie del pianeta rosso. Grazie ad una interfaccia molto curata, possiamo esplorare il paesaggio amrziano a pertire dal Cratere Gale, punto di atteraggio del rover.La Nasa aggiornerà, ora dopo ora, il paesaggio di Marte con le immagini che Curiosity manderà a Terra, rendendo l'esperienza [...]

La sonda Mars Rover ha fotografato un UFO?

La sonda Mars Rover ha fotografato un UFO?

Ancora una nuova anomalia fotografata su Marte! Il Mars Rover che sta sondando la superficie del pianeta rosso, ha inquadrato un misterioso oggetto . Come si nota dalla foto, si presenta in alto e sembrerebbe essere un UFO visto in lontananza. Si può anche notare come questo oggetto lascia una scia dietro di se. Cliccate sulla foto per ingrandirla. A voi i commenti!

Milo su Marte (Mars Needs Moms!)

Milo su Marte (Mars Needs Moms!)   Trama del film Milo su Marte: Il picccolo Milo scopre all'improvviso il valore di sua madre quando questa viene rapita da un gruppo di alieni marziani sbarcati sulla Terra. USCITA CINEMA: 06/05/2011 REGIA: Simon Wells SCENEGGIATURA: Simon Wells, Wendy Wells ATTORI: Joan Cusack, Seth Green, Elisabeth Harnois, Dan Fogler, Mindy Sterling Ruoli ed Interpreti FOTOGRAFIA: Robert Presley MUSICHE: John Powell PRODUZIONE: ImageMovers, [...]

Nasa: un fossile su Marte?

Nasa: un fossile su Marte?

New York, 12 feb. (Apcom) - La vita su Marte? Potrebbe avere la forma di un rettile. Il dubbio viene da una foto della Nasa che circola in queste ore su Internet e dove quello ripreso tra i sassi del pianeta rosso sembra effettivamente un serpente. L'immagine è stata scattata lo scorso gennaio da uno dei robot dell'agenzia spaziale americana, Spirit, che da anni cerca le prove dell'esistenza di vita extraterrestre. In questo caso però i geologi americani, alla [...]

C’è davvero vita su Marte, rivela la Nasa

C’è davvero vita su Marte, rivela la Nasa

C’è proprio vita su Marte: il pianeta sarebbe in qualche modo 'abitato'. Lo dimostrerebbe la presenza di metano nell'atmosfera, giustificabile solo con la presenza di microbi ancora attivi immediatamente sotto lo strato superficiale del suolo marziano. In una conferenza stampa della Nasa, si è rilevato come la presenza di metano su Marte non sia di origine esterna, ad esempio, portato sul pianeta da una cometa. “Tutto ciò è molto eccitante perché abbiamo [...]

Mission to Mars

Attenzione: Queste pagine appartenevano a "L'incontro". Non sono verificate dal 2001. Avendo subito perdite consistenti di dati, e soprattutto essendo ormai datate, possono contenere errori e non rispecchiare più il pensiero degli autori. Se sei l'autore di uno o più di questi contenuti contattami a jotis@iol.it   Politica Cultura Scienze  Società  Religione Psiche  Filosofia  Ambiente Arte  Cinema Sport Napoli Università Home le reali possibilità di [...]

Spazio: Nasa, c'e' acqua su Marte

Spazio: Nasa, c'e' acqua su Marte

(ANSA) - WASHINGTON, 31 LUG - Su Marte c'e' acqua. La conferma ufficiale arriva oggi dalla Nasa, grazie alle prove fornite dalla sonda Phoenix. 'Abbiamo le prove', ha detto il ricercatore della University of Arizona William Boynton in una dichiarazione della Nasa. 'In precedenza avevamo osservato la presenza di acqua ghiacciata - ha aggiunto riferendosi alle osservazioni fatte con la sonda Mars Odyssey - ma questa e' la prima volta che acqua su Marte e' stata [...]

Marte: raccolti campioni del suolo che proverebbero esistenza di acqua !

Marte: raccolti campioni del suolo che proverebbero esistenza di acqua !

(ANSA) - ROMA, 2 LUG - La sonda americana Phoenix ha raccolto campioni di suolo marziano ghiacciato 'ideali' per provare l'esistenza di acqua.Lo sostengono con entusiasmo i ricercatori dell'universita' dell'Arizona a capo della attivita' della missione della Nasa dopo aver esaminato il materiale attraverso le foto inviate dalla sonda. I campioni, che a un esame visivo sembrano fatti di ghiaccio misto a terra, sono stati raccolti da Phoenix nel suo trentatreesimo [...]

&id=HPN_Mars_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Mars" alt="" style="display:none;"/> ?>