Matteo Renzi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Crisi europea dei migranti

La scheda: Crisi europea dei migranti

La crisi europea dei migranti ha avuto inizio intorno al 2013, quando un numero sempre crescente di rifugiati e di migranti ha cominciato a spostarsi verso l'Unione europea per richiedere asilo, viaggiando attraverso il Mar Mediterraneo, oppure attraverso la Turchia e l'Europa sudorientale. La maggior parte di questi migranti proviene da aree del mondo quali il Medio Oriente, l'Asia meridionale, l'Africa ed i Balcani occidentali. Secondo l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, dei circa un milione di arrivati in Grecia e Italia dal Mar Mediterraneo nell'anno 2015 il 49% erano siriani, il 21% afghani e l'8% iracheni. Il 58% erano uomini, il 17% donne e il 25% bambini. Le espressioni "crisi europea dei migranti" e "crisi europea dei rifugiati" hanno cominciato ad essere diffusamente utilizzate dal mese di aprile del 2015, quando affondarono nel Mediterraneo cinque imbarcazioni che trasportavano quasi 2 000 migranti, con un numero di morti stimato a più di 1 200 persone.
I naufragi hanno avuto luogo nel contesto di conflitti e crisi dei rifugiati in numerosi paesi dell'Asia e dell'Africa, che hanno portato nel 2014 a quasi 60 milioni il numero di rifugiati e sfollati interni, il più alto dalla Seconda guerra mondiale.
Nonostante l'aumento del numero degli arrivi via mare dalla Libia in Italia nel 2014, diversi governi dell'Unione europea si sono rifiutati di finanziare l'operazione di salvataggio a conduzione italiana Mare Nostrum, sostituita poi nel novembre del 2014 dalla Operazione Triton di Frontex. Nei primi sei mesi del 2015, la Grecia ha superato l'Italia come primo paese di sbarco nell'Unione Europea, diventando nell'estate 2015 il punto di partenza di un flusso di rifugiati e migranti che attraversavano i Balcani per raggiungere i paesi del nord Europa, tra i quali soprattutto la Germania.
Dal mese di aprile 2015 l'Unione europea ha lottato per far fronte alla crisi aumentando i finanziamenti per operazioni di pattugliamento delle frontiere nel Mediterraneo, elaborando piani per combattere il traffico di migranti come l'Operazione Sofia, e proponendo un nuovo sistema di quote per redistribuire i richiedenti asilo tra gli Stati membri dell'UE ed alleviare il peso sui paesi ai confini esterni dell'Unione. I singoli paesi hanno a volte reintrodotto i controlli alle frontiere all'interno dello spazio Schengen, e profonde spaccature sono emerse all'interno dell'UE tra i paesi disposti ad accettare i richiedenti asilo e quelli che invece cercano di scoraggiare il loro arrivo.


Orfana di baffino e senza un Renzi da attaccare, la direttrice accorre in difesa del nazionalismo plebeo indigeno

Orfana di baffino e senza un Renzi da attaccare, la direttrice accorre in difesa del nazionalismo plebeo indigeno

Ma che vuole Macron dall'Italia? La crisi Italia-Francia si consuma per vie extraistituzionali, come se fosse lo scontro tra partiti. Al netto delle intemperanze sovraniste, un appannato capo dell'Eliseo non si comporta da leader europeo. CARA ANNUNZIATA IO MI STO CHIEDENDO (C'E O CI FA)! Se un viceministro di un paese UE andasse a trovare un esponente dei centri sociali di milano che l'hanno messa a ferro e fuoco il giorno dell'inaugurazione di Expo, lei che [...]

ll ritorno di Matteo Renzi, "Vi racconto la mia strada per risalire"

ll ritorno di Matteo Renzi, "Vi racconto la mia strada per risalire"

Se doveva essere un nuovo battesimo fiorentino, il senatore semplice Matteo Renzi ha vinto la sfida a mani basse. La Sala Rossa del Palacongressi è più piena che mai. Stracolma, come nei momenti migliori del renzismo che cavalcava l’Italia. E in attesa che anche gli ultimi corridoi e gli scalini si riempiano di renziani della prima ora che non hanno mai rinnegato il loro leader, sullo schermo scorrono le immagini della fatica cultural-politica di Renzi, [...]

EVENTI: Crisi europea dei migranti

Tra il 2000 e il 2014 in tutto sono morti ventiduemila migranti.

Nel 2010 è stato, secondo vari sondaggi, il sindaco più amato d'Italia.

Il 6 dicembre 2010 Matteo Renzi si reca, a pranzo, in visita ad Arcore, presso la villa privata di Silvio Berlusconi, per "discutere di alcuni temi legati all'amministrazione di Firenze".

Il 29 agosto 2010 lancia l'idea della «rottamazione senza incentivi» dei dirigenti di lungo corso del PD, e dal 5 al 7 novembre seguenti organizza con Giuseppe Civati un'assemblea alla Stazione Leopolda di Firenze (Prossima Fermata: Italia).

Il 22 giugno 2009 viene eletto sindaco di Firenze riportando il 59,96% dei voti.

L'8 dicembre 2013 viene eletto segretario del Partito Democratico con il 67,5% dei voti, la sua proclamazione ufficiale è avvenuta la successiva domenica 15 dicembre dalla nuova Assemblea eletta del Partito Democratico.

Nel 2001 il PPI confluisce ne La Margherita e Matteo Renzi viene chiamato a coordinarne la sezione fiorentina e, nel 2003, a ricoprire il ruolo di segretario provinciale.

Il 13 settembre 2012 si candida ufficialmente, durante un comizio a Verona, alle primarie del centro-sinistra.

Tra il 2004 e il 2009 è presidente della Provincia di Firenze, alle elezioni del 12 e 13 giugno 2004 ottiene il 58,8% dei voti, in rappresentanza di una coalizione di centro-sinistra.

Nel 2015, gli stati dell'UE hanno ricevuto255.

Nel 2015 la Germania ha preso una decisione su 282.

Nel 2014 è stato classificato dalla rivista americana Fortune come la terza persona con meno di quarant'anni più influente al mondo e indicato come uno dei cento più importanti pensatori globali di politica estera.

Nel 2014, 283 532 migranti irregolari sono entrati nell'Unione Europea, principalmente attraverso le rotte del Mediterraneo centrale o orientale e dei Balcani.

Il 19 febbraio 2017 Renzi ha rassegnato le dimissioni anche da segretario del Partito Democratico aprendo così la fase congressuale.

Nel 1994 contribuisce nei Comitati per l'Italia che vogliamo in Toscana a sostegno di Romano Prodi.

Il 29 settembre 2008 si candida alle elezioni primarie del centro-sinistra per la candidatura a sindaco di Firenze riuscendo a vincerle con il 40,52% battendo il deputato e responsabile nazionale Esteri del PD Lapo Pistelli (26,91%), l'assessore comunale all'Istruzione e ai giovani del PD Daniela Lastri al 14,59%, il ministro ombra per l'attuazione del programma di governo e vicecapogruppo vicario PD alla Camera Michele Ventura al 12,48% e il presidente del Consiglio comunale per la Sinistra Eros Cruccolini al 5,49%, su 37 468 votanti totali.

Nel 2007 ha sostenuto il Family Day e sulle unioni civili ha dichiarato che sono "un controsenso rispetto alle vere urgenze del Paese" e che "non c’è bisogno di essere cattolici per difendere la famiglia".

Cronache di un governo mai nato: così Renzi con molta lungimiranza ha fatto morire la trattativa Pd-Cinque Stelle.

Cronache di un governo mai nato: così Renzi con molta lungimiranza ha fatto morire la trattativa Pd-Cinque Stelle.

Cronache di un governo mai nato: così Renzi ha fatto morire la trattativa Pd-Cinque Stelle.Le aperture di Di Maio, la tessitura di Minniti, le speranze di Mattarella, il ruolo decisivo di Renzi: abbiamo ricostruito che cosa accadde nei giorni in cui sembrava davvero poter nascere l’esecutivo giallo-rosso, che avrebbe potuto cambiare la Storia di questi ultimi dodici mesi. Questa è la storia di un governo mai nato, dell’altra strada che poteva prendere [...]

Quadro allarmante della Corte dei Conti su debito e infrastrutture: "Non saranno anni facili"MA IL PD MA IL RENZI! PORELLI! I proprietari di menti semplici, vedono tutto semplice. Ma poi, semplicemente, non ne combinano una di giusta.

Quadro allarmante della Corte dei Conti su debito e infrastrutture: "Non saranno anni facili"MA IL PD MA IL RENZI! PORELLI! I proprietari di menti semplici, vedono tutto semplice. Ma poi, semplicemente, non ne combinano una di giusta.

Quadro allarmante della Corte dei Conti su debito e infrastrutture: "Non saranno anni facili" Banca d'Italia diffonde dati record sul debito pubblico, nel 2018 a 2.316 miliardi (+53 miliardi in un anno) Considerando poi che la gestione di questo difficile periodo è stata affidata a degli incompetenti scappati di casa la situazione è e sarà drammatica, altro che difficile... Noi italiani, il 4 marzo, abbiamo premiato lega e 5s, che ci hanno ammorbato che i [...]

E. Letta scherza su libro di Renzi

E. Letta scherza su libro di Renzi

(ANSA) – ROMA, 15 FEB – Il vero titolo del libro di Renzi? #Nonhoimparato….ops! #sischerza”. Così su Twitter l’ex premier Pd Enrico Letta, che ha di recente pubblicato un libro dal titolo ‘Ho imparato’. Ieri Renzi – presentando il suo libro ‘Un’altra strada’ – ha risposto polemicamente a Letta, che lo ha indicato nel suo volume come una sorta di ‘precursore’ dei populisti attualmente al governo, assieme a Silvio Berlusconi. “Sotto il [...]

Travaglio in tv con la carta igienica di Renzi, critiche sul web

Travaglio in tv con la carta igienica di Renzi, critiche sul web

Durante un collegamento con il programma televisivo Tagadà su La7, il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, si è fatto inquadrare con un rotolo di carta igienica con su stampata la faccia dell’ex premier Matteo Renzi. La notizia è riportata da Il Messaggero. Il giornalista stava commentando gli ultimi eventi riguardanti la politica, ma non ha mancato di esprimere ancora una volta il suo dissenso per Matteo Renzi. Lo ha fatto però in un modo [...]

Matteo Renzi: “Non faccio autocritica sull’immigrazione, tenetevi il razzismo di Salvini”

Matteo Renzi: “Non faccio autocritica sull’immigrazione, tenetevi il razzismo di Salvini”

Matteo Renzi: “Non faccio autocritica sull’immigrazione, tenetevi il razzismo di Salvini” L’ex premier ed ex segretario del Pd Matteo Renzi ha presentato il suo libro ‘Un’altra strada. Idee per l’Italia di domani’, a Roma, al Tempio di Adriano: “I populisti sono al governo, e se c’è un responsabile del fatto che non siamo noi al governo con il M5S ebbene quello sono io”. Progetti' e ‘cicatrici', sono queste due parole chiave messe in [...]

Quanto ridicolo e ingiustificato livore. Evidentemente Renzi continua a contare e a pesare. Tanto. E le mezze cartucce della politica e del giornalismo non riescono a tollerarlo.

Quanto ridicolo e ingiustificato livore. Evidentemente Renzi continua a contare e a pesare. Tanto. E le mezze cartucce della politica e del giornalismo non riescono a tollerarlo.

Matteo Renzi è fermo al 4 dicembre. Nessuna autocritica, toni grillini col governo, pubblico è una curva. L'Altra strada è l'eterna riproposizione di sé come progetto politico. De Angelis, per carità fatti curare. De Angelis non c'è molto da commentare. Prendiamo atto del suo astio e delle sue fantasie anti-Renzi. Comunque ci sono medicinali che possono aiutarti in questi casi. Guardi De Angelis, lei è preda di una terrificante ossessione su Renzi - e non [...]

L'affondo di Renzi: governo di incompetenti e Salvini è un influencer fallito"Volevano abolire la povertà ci hanno portati alla crisi economica"

L'affondo di Renzi: governo di incompetenti e Salvini è un influencer fallito"Volevano abolire la povertà ci hanno portati alla crisi economica"

L'affondo di Renzi: governo di incompetenti e Salvini è un influencer fallito"Volevano abolire la povertà ci hanno portati alla crisi economica" L’attacco di Renzi che con un piede è ancora dentro al Pd e con un piede fuori, in attesa di capire cosa succederà nei prossimi mesi: “Questo governo populista voleva abolire la povertà e la conseguenza di questa manovra finanziaria sono crisi economica più vicina e recessione". Lo ha detto l'ex premier Matteo [...]

Matteo Renzi: “Sono stato arrogante, ho sottovalutato la portata del fenomeno fake news”

Matteo Renzi: “Sono stato arrogante, ho sottovalutato la portata del fenomeno fake news”

Matteo Renzi: “Sono stato arrogante, ho sottovalutato la portata del fenomeno fake news” Nel suo libro, di cui pubblichiamo un estratto in anteprima, Matteo Renzi spiega l’errore di aver sottovalutato il fenomeno fake news “per una forma di arroganza o di sopravvalutazione delle mie capacità comunicative”. Quando la politica diventa solo propaganda, bisogna avere la forza e il coraggio di affermare la verità. Probabilmente uno degli errori più [...]

FOTO: Crisi europea dei migranti

Matteo Renzi con la moglie Agnese Landini e i coniugi Obama nel 2016.

Matteo Renzi con la moglie Agnese Landini e i coniugi Obama nel 2016.

Paesi dell'area Schengen appartenenti all'UE Paesi dell'area Schengen appartenenti all'EFTA

Paesi dell'area Schengen appartenenti all'UE Paesi dell'area Schengen appartenenti all'EFTA

Renzi al veleno contro Conte

Renzi al veleno contro Conte

Renzi al veleno contro Conte: "lui è élite e non popolo e mi mandava sms di contragulazioni" Nel suo nuovo libro, "Un'altra strada: idee per l'Italia del futuro" Renzi rivendica: "ero io l'anti-stablishment, Conte non è l'avvocato del popolo" Matteo Renzi sarebbe in possesso di alcuni sms che l'attuale premier Giuseppe Conte gli avrebbe inviato quando lui era al governo. Nel nuovo libro dell'ex premieri , "Un'altra strada. Idee per l'Italia di domani", edita da [...]

Renzi si racconta: “A 44 anni sono già un ex, ma non porto rancore”

Renzi si racconta: “A 44 anni sono già un ex, ma non porto rancore”

“A quarantaquattro anni sono già un ex”. Il libro di Matteo Renzi ‘Un’altra strada’ inizia con queste parole. A svelarlo è lo stesso senatore dem che nella sua Enews precisa: “E’ un inno all’ottimismo”. Poi prosegue: “E voi direte: Matteo, ma ti senti bene? Qui l’economia fa come il gambero, l’Italia torna in recessione e tu sei ottimista? E per cosa? Sono ottimista perché credo nell’Italia. Ci credo oggi più di ieri. Non lo facevo [...]

Renzi presenta il suo nuovo libro: "Un'altra strada".

Renzi presenta il suo nuovo libro: "Un'altra strada".

Matteo Renzi ex presidente del consiglio italiano ed ex segretario del PD presenta il suo nuovo libro: "Un'altra strada", un inno all'ottimismo.  Sono ottimista perché credo nell’Italia. Ci credo oggi più di ieri. Non lo facevo per finta quando guidavo il governo. E dunque ci credo ancora oggi. Nonostante i colpi terribili che il populismo economico e di politica estera sta dando alla nostra credibilità». Nelle librerie disponibile dal 14 febbraio 2019 [...]

Li avete votati, ora TE-NE-TE-VE-LI! la buona scuola di Renzi non andava bene vero

Li avete votati, ora TE-NE-TE-VE-LI! la buona scuola di Renzi non andava bene vero

MI SA CHE LA PAROLE TE LA TOLTA  BUSSETTI. Bussetti ai professori del Sud: "Impegnatevi di più". Insorgono docenti e presidi: "Parole inaccettabili" I presidi al ministro Bussetti: "Si impegni lei".Il ministro all'Istruzione ha detto: "Il Sud si impegni di più per colmare il divario con il Nord". Insorgono Anp e opposizione. Frequento una amica insegnante che mi ha riferito per anni le lamentele dei colleghi, che sentivano lesa la propria dignità [...]

ULTIMI IN EUROPA CHE SODDISFAZIONE! E TUTTO PERCHÉ CERA UN CERTO RENZI TROPPO COMPETENTE E ANDAVA FERMATO.  Abbiamo aziende di eccellenza, ma anche molte zone arretrate, mai decollate.

ULTIMI IN EUROPA CHE SODDISFAZIONE! E TUTTO PERCHÉ CERA UN CERTO RENZI TROPPO COMPETENTE E ANDAVA FERMATO. Abbiamo aziende di eccellenza, ma anche molte zone arretrate, mai decollate.

E SI SONO AVVERATE ANZI ANCHE PEGGIORATE ORA. Grande rilievo su tutti i giornali al fatto che l’Italia risulta l’ultima fra tutti i paesi Ue come crescita, anche dopo la Grecia e la Spagna. Un ultimo posto in classifica non si discute: dopo non c’è più niente. C’è chi ha voluto interpretare questo avvenimento come un insuccesso clamoroso del governo gialloverde, ma c’è anche chi ha fatto notare che non è la prima volta: a essere l’ultimo vagone [...]

RENZI. ITALIANI SIATE SINCERI!Era meglio quando dicevate che si stava peggio...

RENZI. ITALIANI SIATE SINCERI!Era meglio quando dicevate che si stava peggio...

Ma vi ricordate la discussione di qualche anno fa? Crescevamo a più 1.5% e ci dicevano "Non basta!" Avevamo oltre un milione di posti di lavoro in più e dicevano: tutti precari. Abbassavamo le tasse e urlavano: fate di più. Adesso sono arrivati loro e se va bene facciamo +0.2%: l'Italia è l'unico paese europeo in recessione, abbiamo uno scontro diplomatico con i nostri amici francesi, stanno aumentando le tasse locali, cresce la disoccupazione, le [...]

Gilet Gialli, Renzi: “Di Maio sta con i teppisti”. RENZI STAI SBAGLIANDO! E IL CAPO DEI TEPPISTI.

Gilet Gialli, Renzi: “Di Maio sta con i teppisti”. RENZI STAI SBAGLIANDO! E IL CAPO DEI TEPPISTI.

Gilet Gialli, Renzi: “Di Maio sta con i teppisti”. Di Battista: “Sei il Marilyn Manson di Rignano” Botta e risposta sui social tra Matteo Renzi e Alessandro Di Battista: “Mi stupisce che nessuno faccia notare a Di Maio che un Paese democratico come la Francia merita il rispetto del Governo Italiano, non le alleanze con i teppisti”. L’ex parlamentare ribatte: “Ma proprio tu parli di atti Di teppismo?” "Martedi il Vicepremier della Repubblica [...]

Renzi guida la rivolta contro le riforme del M5s.

Renzi guida la rivolta contro le riforme del M5s.

IL NO DEL PD AL TAGLIO DEI PARLAMENTARI Per una volta il Pd si ritrova unito contro il M5s, se l’antirenziano Luigi Zanda e lo stesso Matteo Renzi gridano in Senato contro il progetto di «svuotare il Parlamento»: il risultato è che sul Ddl Fraccaro che modifica la Costituzione tagliando di netto il numero dei parlamentari (da 630 a 400 alla Camera e da 315 a 200 al Senato) i senatori democratici voteranno no dopo che in commissione si erano astenuti. E a [...]

#La bomba politica sull'ex premier.Matteo Renzi

#La bomba politica sull'ex premier.Matteo Renzi

Matteo Renzi smascherato, a un passo dalla scissione Pd: la bomba politica sull'ex premier.  Alle primarie del 3 marzo, come è noto, saranno in tre a contendersi la segreteria del Pd: Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti, con il primo dato come favorito. E Matteo Renzi? Già, che fa l'ex premier? Come è noto, ad ora sta defilato, forse per la prima volta nel corso della sua carriera politica. Ma qualche indizio sulle prossime mosse [...]

Convenzione Pd, parte la corsa a tre. Voterò Giachetti, mi sembra quello più coerente.Anche se !Senza RENZI il PD non esiste.E CONDIVIDO RENZI CHE DICE!PD, primarie baraonda. Renzi convitato di pietra.Un film già visto…. L’analisi di Renzi

Convenzione Pd, parte la corsa a tre. Voterò Giachetti, mi sembra quello più coerente.Anche se !Senza RENZI il PD non esiste.E CONDIVIDO RENZI CHE DICE!PD, primarie baraonda. Renzi convitato di pietra.Un film già visto…. L’analisi di Renzi

Convenzione Pd, parte la corsa a tre. Zingaretti: "Voltare pagina". Martina: "Sfiduciamo Salvini". Giachetti: "Il partito è vivo" Zingaretti: “Basta con il partito degli ‘anti’, l’Italia aspetta il Pd” Zingaretti dal palco della convenzione nazionale: “Siamo all’abisso, il Pd deve suscitare una reazione. No a caricature, nessun accordo con M5S” Martina: “I miei nemici sono fuori da questa stanza” Maurizio Martina richiama all’unità ed [...]

&id=HPN_Matteo+Renzi_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Matteo{{}}Renzi" alt="" style="display:none;"/> ?>