Matteo Salvini

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Matteo Salvini

La scheda: Matteo Salvini

VII: ELD (dal 14/7/2009 al 30/6/2014) VIII: NI (dal 1/7/2014 al 14/6/2015) ENL (dal 15/6/2015 al 22/3/2018)
Matteo Salvini (Milano, 9 marzo 1973) è un politico italiano, segretario federale della Lega dal 15 dicembre 2013.
Iscritto alla Lega Nord dal 1990, nel 1993 viene eletto consigliere comunale a Milano, carica che ha mantenuto fino al 2018, tranne che per il periodo 2012-2016. Ha inoltre ricopeto le cariche di deputato ed europarlamentare, attualmente è senatore per la XVIII legislatura. Nelle elezioni del 2018 il suo partito è risultato essere il terzo più votato e, in seguito all'accordo con il Movimento 5 Stelle, diventa ministro dell'Interno e vicepresidente del Consiglio del Governo Conte I, titoli che ha ricoperto fino al 5 settembre 2019.


Matteo Salvini:
Matteo Salvini nel 2019
Segretario federale della Lega:
In carica:
Inizio mandato: 15 dicembre 2013
Predecessore: Roberto Maroni
Ministro dell'interno:
Durata mandato: 1º giugno 2018 – 5 settembre 2019
Presidente: Giuseppe Conte
Predecessore: Marco Minniti
Successore: Luciana Lamorgese
Vicepresidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana:
Durata mandato: 1º giugno 2018 – 5 settembre 2019
Cotitolare: Luigi Di Maio
Presidente: Giuseppe Conte
Predecessore: Angelino Alfano
Senatore della Repubblica Italiana:
In carica:
Inizio mandato: 23 marzo 2018
Legislature: XVIII
Gruppo parlamentare: Lega - Salvini Premier
Coalizione: Coalizione di centro-destra del 2018
Circoscrizione: Calabria (fino al 31 luglio 2019) Lazio (dal 31 luglio 2019)
Europarlamentare:
Durata mandato: 20 luglio 2004 – 7 novembre 2006
Durata mandato: 14 luglio 2009 – 22 marzo 2018
Legislature: VI, VII, VIII
Gruppo parlamentare: VI: IND/DEM (dal 21/7/2004 al 26/4/2006) NI (dal 27/4/2006 al 7/11/2006) VII: ELD (dal 14/7/2009 al 30/6/2014) VIII: NI (dal 1/7/2014 al 14/6/2015) ENL (dal 15/6/2015 al 22/3/2018)
Circoscrizione: Italia nord-occidentale
Deputato della Repubblica Italiana:
Durata mandato: 29 aprile 2008 – 13 luglio 2009
Durata mandato: 15 marzo 2013 – 15 marzo 2013
Legislature: XVI, XVII
Gruppo parlamentare: XVI-XVII: Lega - Salvini Premier
Circoscrizione: Lombardia 1
Incarichi parlamentari:
XVI: - Componente IX Commissione (Trasporti, Poste e Telecomunicazioni)
Dati generali:
Partito politico: Lega - Salvini Premier
Tendenza politica: Populismo di destra Nazionalismo italiano Sovranismo Destra sociale Conservatorismo nazionale Anti-immigrazione Protezionismo Euroscetticismo Identitarismo Federalismo In precedenza: Indipendentismo padano Autonomismo lombardo
Titolo di studio: Diploma di Liceo Classico[1]
Professione: Politico, Giornalista
Firma:

Elezioni regionali, perché l’alleanza Pd-Cinque Stelle si farà. E sarà la tomba di Salvini

Elezioni regionali, perché l’alleanza Pd-Cinque Stelle si farà. E sarà la tomba di Salvini

Il leader leghista punta a conquistare le due regioni storicamente rosse per dimostrare l’assenza di consenso verso il governo. Ma se il Pd apre all’ipotesi di un’alleanza anche a livello regionale, i Cinque stelle sembrano contrari. Le liste civiche però potrebbero risolvere il problema. Ci sono due date segnate di fosforescente nell’agenda politica italiana: sono il 27 ottobre - quando si voterà per il rinnovo del consiglio regionale umbro – e il [...]

EVENTI: Matteo Salvini

Dal 1999 lavora inoltre per l'emittente radiofonica leghista Radio Padania Libera diventandone successivamente direttore.

Nel 1999 viene denunciato e successivamente condannato a 30 giorni di reclusione con la condizionale per oltraggio a pubblico ufficiale, per un lancio di uova all'allora Presidente del Consiglio, Massimo D'Alema.

Il 7 giugno 2009 viene eletto al Parlamento europeo, con 70 000 preferenze, un mese dopo si dimette da parlamentare italiano, scegliendo l'incarico europeo.

Nel 1990 si iscrive alla Lega Nord, divenendone militante dall'anno successivo.

Il 20 giugno 1993 venne eletto consigliere comunale di Milano a seguito della vittoria alle elezioni comunali del candidato sindaco Marco Formentini.

Dal 2004 al 2006 è stato deputato del Parlamento europeo, eletto per la lista della Lega Nord nella circoscrizione nord-ovest (con circa 14 000 preferenze).

Nel 2006 viene sostituito come deputato al Parlamento europeo da Gian Paolo Gobbo, essendosi candidato alle elezioni amministrative di Milano dove viene rieletto consigliere comunale, con oltre 3 000 preferenze.

Dal 2006 è capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale a Milano e vicesegretario nazionale della Lega Lombarda.

Nel 1994, in qualità di consigliere comunale del Comune di Milano, pronunciò il suo primo discorso pubblico per difendere il centro sociale Leoncavallo dallo sgombero disposto dal sindaco leghista Marco Formentini.

Nel 1997 incomincia l'attività giornalistica e lavora come cronista per il quotidiano la Padania (questo periodo sarà in seguito definito dallo stesso Salvini come «un'esperienza affascinante»).

Nel 1988, a 15 anni, partecipò a Doppio slalom condotto da Corrado Tedeschi su Canale 5 vincendo circa 900.

Il 7 dicembre 2013 vince le primarie degli iscritti contro Umberto Bossi e, con 8 162 voti (pari all'82% delle preferenze), viene eletto segretario federale della Lega Nord.

Il 19 dicembre 2013 Salvini, con una quarantina di amministratori locali della Lega, si è recato a Bruxelles per manifestare contro l'Unione europea davanti alla sede del Parlamento europeo.

Il 2 giugno 2012 è eletto nuovo segretario della Lega Lombarda con 403 voti contro i 129 dell'altro candidato, Cesarino Monti.

Il 28 febbraio 2015 Salvini organizza una manifestazione a Roma contro il premier Matteo Renzi cui oltre alla Lega prendono parte Fratelli d'Italia e CasaPound.

Nel 2014 Salvini ha proposto di lanciare una consultazione referendaria in Lombardia per chiedere l'indipendenza della regione dalla Repubblica Italiana.

Il 18 ottobre 2014 a Milano viene organizzata dalla Lega Nord una manifestazione contro l'immigrazione clandestina.

Il 20 giugno 2016 viene confermato per il tredicesimo anno di fila consigliere comunale a Milano nell'opposizione guidata dall'ex candidato sindaco alle elezioni comunali Stefano Parisi.

Il 28 luglio 2016 Salvini viene denunciato per vilipendio alle istituzioni costituzionali dal parlamentare di Sinistra Ecologia Libertà Franco Bordo, dopo che il leader della Lega, alla vista di una bambola gonfiabile aveva asserito che si trattasse della sosia della Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.

Il 14 febbraio 2016 Salvini insulta la magistratura italiana, definendola "una schifezza", in seguito al rinvio a giudizio dell'esponente leghista Edoardo Rixi, accusato di peculato e di falso per il processo sulle spese pazze dei consiglieri regionali della Liguria, Salvini viene così denunciato per il reato di vilipendio delle istituzioni.

Il 15 agosto 2016 dichiara sul palco della festa annuale della Lega a Ponte di Legno che bisogna "ripulire le città dagli immigrati" e "dare mano libera a Carabinieri e Polizia".

Il 24 gennaio 2019 è indagato per sequestro di persone aggravato.

Il 19 giugno 2019 sarebbe dovuto cominciare il processo.

Il 5 luglio 2019 l'udienza viene nuovamente rinviata per legittimo impedimento, in ragione di un impegno istituzionale a Trieste.

Il 24 gennaio 2019 il Tribunale dei Ministri respinge la richiesta di archiviazione e chiede al Senato della Repubblica l'autorizzazione a procedere contro Salvini.

Il 20 marzo 2019 il Senato della Repubblica nega l'autorizzazione a procedere in giudizio ai sensi dell'art.

Il 12 agosto 2019 il tribunale di Francoforte ha condannato Matteo Salvini per violazione di copyright, per aver utilizzato su Twitter, senza autorizzazione, una foto scattata da un giornalista tedesco a un componente della ONG Lifline.

Il 9 ottobre 2018 il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede concede l'autorizzazione a procedere contro Salvini.

Il 16 luglio 2018 dopo 4 solleciti e 30 mesi il Procuratore di Torino Armando Spataro chiede al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede l'autorizzazione a procedere contro Salvini, che verrà concessa il 9 ottobre 2018.

Il 7 settembre 2018 la Procura di Palermo indaga Salvini per sequestro di persona e abuso d'ufficio per non avere permesso lo sbarco degli immigrati clandestini della nave Diciotti nei porti italiani durante l'estate del 2018.

Parole sensate. Salvini al solito è partito in quarta sparando le sue balle, senza aspettare, senza riscontri, senza nulla.

Parole sensate. Salvini al solito è partito in quarta sparando le sue balle, senza aspettare, senza riscontri, senza nulla.

Commissione Ue: flessibilità, collegialità e un diverso contesto politico.ECCO. Perché Gentiloni non sarà “controllato” da Valdis Dombrovskis Le opposizioni in Parlamento, con a capo Matteo Salvini, hanno definito "una sòla" la nomina dell'ex premier come commissario Ue agli Affari economici perché, sotto l'occhio del 'falco' del rigorismo, non avrà spazio di manovra. Ma i messaggi lanciati dalla nuova presidentessa ai nuovi commissari suggeriscono il [...]

Attenzione: non c’è più Salvini al governo, ma l’onda nera è più viva che mai

Attenzione: non c’è più Salvini al governo, ma l’onda nera è più viva che mai

Da piazza Montecitorio ieri si sono alzati i cori fascisti e i saluti romani. Ma è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi. Perché il fascismo non ce lo siamo mai lasciati davvero alle spalle. E la colpa è anche della sinistra. La piazza di Montecitorio, ieri, ha riportato alla luce le fronde più estremiste degli oppositori del governo. Mentre Giuseppe Conte si spendeva nel discorso per chiedere la fiducia per il suo nuovo governo, in piazza si [...]

La metamorfosi del Capitone SALVINI.  Un Capitone, diventato un Trota qualsiasi, per sopravvivere si è ridotto a dover andare nell'acquario di una Sardina, davanti a Montecitorio.

La metamorfosi del Capitone SALVINI. Un Capitone, diventato un Trota qualsiasi, per sopravvivere si è ridotto a dover andare nell'acquario di una Sardina, davanti a Montecitorio.

Ed oggi a Montecitorio ci sarà la prova di evacuazione, una parte del Parlamento sarà quindi all’esterno  di Montecitorio, con Salvini che coordina il tutto, come RSPP. Ma dico io Salvini, lo sconfitto, cosa ci farà davanti al Palazzo di "Montevittorio" dove lì ci sono i vincitori? Chi perde deve stare a cuccia, altrimenti fa la figura del povero fessacchiotto, sedotto e abbandonato. Ma quando interverranno Commissione di Vigilanza e Garante per dare una [...]

Che goduria vedere la stampa di destra contestare e affondare Salvini

Che goduria vedere la stampa di destra contestare e affondare Salvini

I giornali di area e gli urlatori predicono sfracelli dopo la fine del governo gialloverde. Evocando però l'idea che il leader leghista abbia commesso una sciocchezza. Finché ciò accadrà l'esecutivo Pd-M5s godrà di buona salute. Che bello al mattino svegliarsi presto e leggere i giornali di destra. È tutta una successione di titoli sanguinanti, che predicono sfracelli, che mettono nel mucchio comunisti (cazzo, ci sono ancora?) e vescovi, che vedono [...]

Matteo Salvini, che gaffe! L’ex ministro ‘inciampica’ sulla religione: stavolta l’ha fatta grossa.

Matteo Salvini, che gaffe! L’ex ministro ‘inciampica’ sulla religione: stavolta l’ha fatta grossa.

  “Il cuore sacro di Maria”, questa forse è la frase che più di tutte ha contraddistinto le dichiarazioni politiche di Matteo Salvini durante questo ultimo anno in cui è stato ministro degli Interni. Insomma, tra santini e crocifissi baciati Matteo Salvini negli ultimi tempi non ha voluto nascondere la sua svolta cattolica. Spesso si è trovato ad unire la religione al suo ruolo politico, non dimostrandosi però non perfettamente ferrato in materia. È [...]

Il fallimento politico di Matteo Salvini

Il fallimento politico di Matteo Salvini

Dal ritorno a casa di Mimmo Lucano, alla legge anti-migranti impugnata, all’atteggiamento europeo benevolo verso l’Italia, tutto cospira contro Salvini. Ma i passi ulteriori per metterlo fuori gioco si devono ancora fare. E passano per le elezioni regionali, e per la riforma della legge elettorale. Mimmo Lucano che torna a casa, Carola Rackete che lo querela per diffamazione, il governo che impugna la legge regionale anti-migranti del [...]

Chi è Luciana Lamorgese, il nuovo ministro dell'Interno che sostituirà Matteo Salvini

Chi è Luciana Lamorgese, il nuovo ministro dell'Interno che sostituirà Matteo Salvini

Luciana Lamorgese per il dopo Salvini: sarà lei il nuovo ministro dell’Interno del governo Conte bis, nato dopo che la Lega ha fatto mancare il sostegno all’esecutivo e dopo l’accordo tra Pd e Movimento 5 Stelle che porterà ad una nuova squadra di ministri. La Lamorgese, ex prefetto di Milano, prenderà il posto appunto di Matteo Salvini, ormai ex vicepremier, che passerà all’opposizione con il Carroccio di cui è leader. Classe 1953, lucana (è [...]

Chi è Luciana Lamorgese, il nuovo ministro dell'Interno che sostituirà Matteo Salvini

Chi è Luciana Lamorgese, il nuovo ministro dell'Interno che sostituirà Matteo Salvini

Luciana Lamorgese per il dopo Salvini: sarà lei il nuovo ministro dell’Interno del governo Conte bis, nato dopo che la Lega ha fatto mancare il sostegno all’esecutivo e dopo l’accordo tra Pd e Movimento 5 Stelle che porterà ad una nuova squadra di ministri. La Lamorgese, ex prefetto di Milano, prenderà il posto appunto di Matteo Salvini, ormai ex vicepremier, che passerà all’opposizione con il Carroccio di cui è leader. Classe 1953, lucana (è [...]

FOTO: Matteo Salvini

Salvini durante un comizio dei Giovani Padani nel 2006.

Salvini durante un comizio dei Giovani Padani nel 2006.

Salvini al convegno No Euro Day con i professori Claudio Borghi, Alberto Bagnai e Antonio Maria Rinaldi.

Salvini al convegno No Euro Day con i professori Claudio Borghi, Alberto Bagnai e Antonio Maria Rinaldi.

Discorso di Salvini prima di essere eletto segretario federale della Lega Nord.

Discorso di Salvini prima di essere eletto segretario federale della Lega Nord.

Matteo Salvini nel 2015.

Matteo Salvini nel 2015.

Salvini tra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi alle consultazioni al Quirinale, 12 aprile 2018.

Salvini tra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi alle consultazioni al Quirinale, 12 aprile 2018.

Matteo Salvini, primo a destra, nel giorno del giuramento del Governo Conte I a Palazzo del Quirinale con Sergio Mattarella, il 1º giugno 2018

Matteo Salvini, primo a destra, nel giorno del giuramento del Governo Conte I a Palazzo del Quirinale con Sergio Mattarella, il 1º giugno 2018

Il ministro Salvini con il suo omologo tunisino Hichem Fourati nel settembre 2018

Il ministro Salvini con il suo omologo tunisino Hichem Fourati nel settembre 2018

Giallorossi, un consiglio: tenete la foto di Salvini sulla scrivania

Giallorossi, un consiglio: tenete la foto di Salvini sulla scrivania

A chi arriverà, Conte e non solo Conte, bisogna dare un consiglio. Evitare di gestire il potere in modo mediatico e plebiscitario, evitare la sindrome dei “pieni poteri”, e il consenso spicciolo. Evitare, insomma, tutto quello che ha fatto al governo il leader della Lega. Era il 1 giugno 2018, nella Sala degli Specchi del Quirinale, quando Giancarlo Giorgetti diede un consiglio a tutti i ministri leghisti del neonato e giurante governo Conte Uno, quello [...]

L'EREDITA' DI SALVINI

Matteo Salvini è uno che ha trovato la Lega morente e l’ha risuscitata, portandola dal 5 o 6% ad oltre il 17% alle elezioni, e sorpassando Forza Italia. Poi, al governo, ha portato quel 17 fino a picchi del 38%. Infine la caduta. Questo Salvini però è bifronte. Al governo ha avuto successo quando ha chiuso i porti all’immigrazione selvaggia e alla carità pelosa delle o.n.g., ma c’è stato un Salvini che ha predicato un rilancio economico dell’Italia a [...]

SE SALVINI SCHERZAVA O NO

Ognuno ha i suoi rovelli. Uno dei miei è: ma Matteo Salvini parlava sul serio? Comincerò col dire che Salvini mi è piaciuto per il risoluto contrasto all’immigrazione di musulmani e di neri (non per razzismo ma perché inassimilabili) nel momento in cui tutti ne parlavano come di un fenomeno meteorologico per il quale non c’era risposta. E poi perché è stato attaccato da tutti e, quando si tratta di caccia alla volpe, io sto dalla parte della [...]

Renzi sfotte Salvini: «Istituzioni 1 - Populismo 0. Parlamento non è Papeete»

Renzi sfotte Salvini: «Istituzioni 1 - Populismo 0. Parlamento non è Papeete»

Matteo Renzi, in un post su Facebook commenta così l'uscita di scena di Matteo Salvini dall'esecutivo e la formazione del nuovo governo tra M5S e Pd.  «Oggi è realtà ciò che un mese fa sembrava impossibile. E questo è un bene per chi crede che la politica sia civiltà e non truce scontro di violenza verbale. Molto è ancora da fare, molte le contraddizioni, molti i problemi aperti. Ma intanto: Istituzioni 1 - Populismo 0». Matteo Renzi, in un post su [...]

UNO COME SALVINI In un paese normale dovrebbe sparire dalla politica.

UNO COME SALVINI In un paese normale dovrebbe sparire dalla politica.

Fossimo normali, uno come Matteo Salvini, dopo le ultime performance sulle spiagge romagnole, nelle piazze italiane ed infine in Parlamento (al Ministero pare non si sia mai visto!), sparirebbe per sempre dalla vita pubblica e nessuno lo rimpiangerebbe, nemmeno i suoi sodali. Fossimo normali, il primo ed il secondo partito in Parlamento, a fronte di una situazione non proprio tranquilla e rilassante per il Paese, non farebbero fatica a trovare pochi ed importanti [...]

Salvini ha fatto harakiri ma Pd e M5s possono resuscitarlo

Salvini ha fatto harakiri ma Pd e M5s possono resuscitarlo

Tra cinque stelle ormai svuotati e dem bicefali con Renzi sempre sugli spalti, il “capitano”, rivelatosi con la crisi di governo un sergente maggiore, potrebbe ritornare presto in sella. Matteo Salvini si è suicidato ma non è morto e i suoi avversari sono loro malgrado così generosi che potrebbero aiutarlo a rimettersi in salute. L’ultimo anno e mezzo ha visto la politica italiana all’ombra di Matteo Salvini e Matteo Salvini offrire ai suoi [...]

RENZI “Così Salvini ci distrugge alle urne”. I “Matteo boys” furibondi coi compagni scettici sul patto coi 5S

RENZI “Così Salvini ci distrugge alle urne”. I “Matteo boys” furibondi coi compagni scettici sul patto coi 5S

Senza il contropiede di Matteo Renzi, questo lo riconoscono anche i nemici interni dell’ex premier Pd, Matteo Salvini sarebbe già allegramente in campagna elettorale. Con l’assenso di Nicola Zingaretti, che «non vede l’ora di far fuori tutti gli eletti renziani», come lamentano da quelle parti. Ma il segretario Pd, trascinato obtorto collo nella partita ad alto rischio di un governo con i Cinque Stelle, vuole scrollarsi di dosso la ingombrante tutela [...]

TOCCA A VOI Cambiate l’Italia, Pd e Cinque Stelle. Altrimenti i popcorn li mangia Salvini.

TOCCA A VOI Cambiate l’Italia, Pd e Cinque Stelle. Altrimenti i popcorn li mangia Salvini.

Cambiare l'agenda del dibattito politico: ecco a cosa serve un governo Pd-Cinque Stelle.RIFORMARE QUESTA ITALIA. E smettere di parlare di immigrazione, Europa e pensioni per concentrarci su ambiente, donne, giovani, scuola e povertà. Ce la fate, o vi interessa solo fare la conta dei nomi e regolare i conti col passato? C’è una strana aria, in queste prime ore senza governo gialloverde. Un aria da 25 aprile, da fine regime. Come se Salvini fosse stato [...]

La battaglia con Salvini inizia adesso

La battaglia con Salvini inizia adesso

C’è davvero poco da esultare per la caduta di Salvini. Perché lo spettacolo che ieri ha offerto il Parlamento è stato indegno. E perché, anche con la Lega fuori dai giochi, il nostro resta un Paese immobile, in cui non si pensa né allo sviluppo, né ai giovani, né all’emergenza clima. No, non c’è niente da essere allegri, niente di cui esultare. Se fino a dodici giorni fa l’Italia era un Paese completamente nelle mani di Matteo Salvini, e oggi [...]

Salvini: «Governo finito per colpa dei no. A Mattarella chiedo il voto». E in Aula bacia il crocifisso

Salvini: «Governo finito per colpa dei no. A Mattarella chiedo il voto». E in Aula bacia il crocifisso

Matteo Salvini esce dal Senato alterato dopo l'intervento in cui Giuseppe Conte lo ha accusato di non aver avuto il coraggio di prendersi le sue responsabilità. Oltre a enumerare gli «insulti» di Conte, che secondo lui sono rivolti «a tutti gli italiani», Salvini insiste sul concetto di "inciucio" tra M5S e Pd e sui vari "no" che avrebbe ricevuto sulle riforme. «Adesso capisco tutti quei no», ha insinuato Salvini. «Oggi in Aula ho capito che c'è [...]

&id=HPN_Matteo+Salvini_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Matteo{{}}Salvini" alt="" style="display:none;"/> ?>