Michael Laudrup

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Michael Laudrup

La scheda: Michael Laudrup

Michael Laudrup (pronuncia , Frederiksberg, 15 giugno 1964) è un allenatore di calcio ed ex calciatore danese, di ruolo centrocampista o attaccante.
Considerato uno dei migliori giocatori danesi di tutti i tempi nonché uno dei più forti e completi di sempre, Laudrup, figlio d'arte, emerse nelle squadre locali di Brøndby e KB, per poi inanellare nel corso della carriera numerose affermazioni con club blasonati come Ajax, Barcellona, Juventus e Real Madrid, vincendo 7 campionati nazionali — 1 in Italia, 5 in Spagna e 1 nei Paesi Bassi —, 1 Coppa dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale, 1 Supercoppa UEFA, 2 Coppe di Danimarca, 2 Coppe del Re, 1 KNVB beker e 1 Supercoppa di Spagna.
Con la nazionale danese, con cui ha trionfato nella FIFA Confederations Cup 1995, conta 104 gare e 37 reti, che lo rendono, rispettivamente, quinto e sesto assoluto nella classifica all time. Tra nazionale e squadre di club realizzò da professionista 172 gol in 608 partite ufficiali.
A livello individuale è stato insignito di numerosi riconoscimenti in campo internazionale, che resero il giocatore più decorato nella storia del suo Paese. Venne premiato per due volte consecutive calciatore danese dell'anno e miglior giocatore della Liga, oltre a essere introdotto nella hall of fame del calcio danese. Nel 1992 gli fu assegnato il Premio Don Balón, titolo destinato al miglior giocatore militante nel massimo campionato spagnolo conferito dalla rivista omonima, nel 1999 è stato nominato miglior giocatore straniero della Liga dei precedenti 25 anni.
Nel 2000 venne insignito all'Ordine del Dannebrog, un titolo cavalleresco danese conferitogli dalla regina Margherita II. Nel 2005, per celebrare il proprio 50º anniversario, la UEFA invitò ogni Federazione nazionale a essa affiliata di indicare il proprio miglior giocatore dell'ultimo mezzo secolo: la scelta della Federazione danese ricadde su Michael Laudrup, designato quindi Golden Player dalla UEFA. L'anno seguente venne quindi nominato ufficialmente miglior calciatore danese di sempre.
Nel 2010 la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio lo ha collocato al 55º posto nella sua lista dei migliori calciatori del XX secolo, mentre nel 2014 il quotidiano Marca lo inserì nell'undici ideale nella storia del Real Madrid. Occupa la 59ª posizione nella lista dei calciatori più forti del XX secolo stilata da World Soccer.


Michael Laudrup:
Laudrup alla Juventus nella stagione 1985-1986
Nazionalità: Danimarca
Altezza: 183 cm
Peso: 71 kg
Calcio:
Ruolo: Allenatore (ex centrocampista, attaccante)
Ritirato: 1998 - giocatore
Carriera:
Giovanili:
1973-1976Brøndby
1977-1980KB
Squadre di club1:
1981KB14 (3)
1982-1983Brøndby38 (24)
1983Juventus0 (0)
1983-1985→ Lazio60 (9)
1985-1989Juventus102 (16)
1989-1994Barcellona167 (40)
1994-1996Real Madrid62 (12)
1996-1997Vissel Kobe15 (6)
1997-1998Ajax21 (11)
Nazionale:
1980Danimarca U-174 (2)
1980-1981Danimarca U-1919 (12)
1982Danimarca U-212 (0)
1982-1998Danimarca104 (37)
Carriera da allenatore:
2000-2002DanimarcaVice
2002-2005Brøndby
2007-2008Getafe
2008-2009Spartak Mosca
2010-2011Maiorca
2012-2014Swansea City
2014-2015Al-Duhail
2016-2018Al-Rayyan
Palmarès:
Confederations Cup
OroArabia Saudita 1995
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato. Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 maggio 2018
Modifica dati su Wikidata · Manuale

MICHAEL LAUDRUP

MICHAEL LAUDRUP

MICHAEL LAUDRUP albo d'oro: in nazionale: in serie A Italiana :    

deleted

deleted

EVENTI: Michael Laudrup

Nel 2000 venne insignito all'Ordine del Dannebrog, un titolo cavalleresco danese conferitogli dalla regina Margherita II.

Il 28 settembre 2011 si dimise a causa di contrasti con il vicepresidente del club.

Nel 2011 è stato ammesso nella Hall of fame del calcio danese.

Nel 2010 la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio lo ha collocato al 55º posto nella sua lista dei migliori calciatori del XX secolo, mentre nel 2014 il quotidiano Marca lo inserì nell'undici ideale nella storia del Real Madrid.

Il 2 luglio 2010 torna in Spagna, accordandosi con il Maiorca.

Nel 1980 iniziò a giocare nelle varie rappresentative giovanili nazionali, con le quali totalizzò complessivamente 25 presenze e 14 gol.

Il 24 febbraio 2013 guidò i gallesi alla vittoria della loro prima Coppa di Lega, grazie al 5-0 inflitto nella finale del Wembley Stadium al Bradford City, ottenendo così la qualificazione all'Europa League, in campionato la squadra si piazzò al nono posto, mentre nella Coppa d'Inghilterra venne eliminata al terzo turno dall'Arsenal alla ripetizione.

Nel 2012, con l'approdo sulla panchina dello Swansea City, Laudrup si smarcò dai precedenti dettami di gioco del club gallese sotto Brendan Rodgers — il quale era solito schierare la squadra con un 4-3-3 in cui i centrali di difesa spingevano quando in possesso palla, mentre i centrocampisti si trovavano a stretto contatto con le punte.

Il 15 giugno 2012 venne ingaggiato dallo Swansea City.

Nel 1981, a 17 anni, esordì in prima squadra con il KB e nella stagione successiva tornò al Brøndby, squadra con la quale esordì nella massima serie danese, in un match contro il B 1909 di Odense, battuto 7-1 con una doppietta del debuttante Laudrup.

Nel 1992 gli fu assegnato il Premio Don Balón, titolo destinato al miglior giocatore militante nel massimo campionato spagnolo conferito dalla rivista omonima, nel 1999 è stato nominato miglior giocatore straniero della Liga dei precedenti 25 anni.

Nel 2005, per celebrare il proprio 50º anniversario, la UEFA invitò ogni Federazione nazionale a essa affiliata di indicare il proprio miglior giocatore dell'ultimo mezzo secolo: la scelta della Federazione danese ricadde su Michael Laudrup, designato quindi Golden Player dalla UEFA.

Il 26 settembre 2016 venne nominato allenatore dell'Al-Rayyan, in sostituzione di Jorge Fossati passato alla guida del Qatar.

Il 16 maggio 2008 lascia la panchina, e dal successivo 9 settembre passò ad allenare lo Spartak Mosca, che ha condotto all'ottavo posto nel campionato russo.

Il 9 luglio 2007 divenne allenatore del Getafe, squadra spagnola della Primera División, con cui ha concluso il campionato ottenendo la salvezza.

deleted

deleted

Il Chelsea ritrova la vittoria, il Liverpool inguaia Guidolin; 7a di Premier League, primi risultati e classifica

Il Chelsea ritrova la vittoria, il Liverpool inguaia Guidolin; 7a di Premier League, primi risultati e classifica

La settima giornata della Premier League inglesea, ha preso il via ieri, venerdì 30 settembre, con l'anticipo tra Everton e Crystal Palace terminato 1 - 1, ed ha visto oggi, sabato 1 ottobre, altre cinque sfide in programma. Tra le sfide odierne da segnalare la vittoria del Chelsea di Antonio Conte per 0 - 2 sul campo dell'Hull City, e quella del Liverpool per 1 - 2 sul campo dei gallesi dello Swansea di Guidolin. Ecco di seguito quindi i primi risultati della [...]

deleted

deleted

Guidolin, esordio con vittoria in Premier League

Guidolin, esordio con vittoria in Premier League

Buona la prima. Esordio convincente per FrancescoGuidolin nella 23/a giornata di Premier League. Il suo Swansea batte in trasferta 2-1 l'Everton: in gol Sigurdsson, autogol di Cork e Ayew. Lo Swansea risale così a 25 punti, mentre i Toffees rimangono a quota 29 lunghezze.

Samp, alternativa a Montella è Guidolin

Samp, alternativa a Montella è Guidolin

Alternativa è Guidolin. "Sono pronto per tornare a lavorare".La Sampdoria è disposta ad aspettare Montella ancora per poche ore: oggi sono previsti nuovi contatti fra il club blucerchiato e l'ex tecnico viola, ma se la trattativa non si sblocca entro sera (il nodo da sciogliere è quello della clausola rescissoria con la Fiorentina) sembra ormai certo che la Sampdoria abbandonerà l'aeroplanino e punterà su Guidolin. L'ex tecnico dell'Udinese ha detto, all'ANSA [...]

Berlusconi gela Sinisa: c'è Guidolin

Berlusconi gela Sinisa: c'è Guidolin

La Guerra Fredda tra Silvio Berlusconi e Sinisa Mihajlovic è già a un punto di svolta. Il gelo tra il presidente del Milan e il tecnico serbo è calato quando i rossoneri sono usciti sconfitti dal derby nel Trofeo Berlusconi: in quell'occasione, l'Inter aveva superato i rivali con le seconde linee in campo. Allora, il patron aveva iniziato a dubitare dell'operato dell'allenatore, salvo accantonare le sue titubanze dopo tre vittorie consecutive (contro Sassuolo, [...]

Palermo, per Iachini decisivo il Chievo. Le alternative sono Corini e Guidolin

Palermo, per Iachini decisivo il Chievo. Le alternative sono Corini e Guidolin

La sconfitta con l’Empoli ha aperto qualche crepa. Sono ore di riflessioni in casa Palermo. La zona retrocessione a soli due punti preoccupa il presidente Zamparini che sta valutando cosa fare: continuare con Iachini oppure cambiare? L’orientamento sarebbe quello di attendere la gara con il Chievo di domenica al Barbera e in caso di sconfitta operare il cambio. Il patron, però, sta prendendo in considerazione anche l’ipotesi di giocare d’anticipo e [...]

Panchina Italia, Guidolin ha tutto

Panchina Italia, Guidolin ha tutto

Uno degli argomenti più caldi continua ad essere il successore di Prandelli. Dopo le dimissioni del Ct, è partita, senza esclusioni di colpi, la corsa alla panchina azzurra. I nomi più gettonati restano quelli di Allegri, Mancini e Spalletti, eppure, nelle ultime ore, ci sarebbe una nuova pista, decisamente intrigante. Come raccolto da Calciomercato.biz, ci sarebbe anche Guidolin in corsa per prendere il posto di Prandelli sulla panchina dell'Italia. L'ex [...]

FOTO: Michael Laudrup

Laudrup nel 1985 tra l'argentino Diego Armando Maradona (a sinistra) e il francese Michel Platini (a destra): tre dei maggiori fuoriclasse del calcio internazionale del decennio.

Laudrup nel 1985 tra l'argentino Diego Armando Maradona (a sinistra) e il francese Michel Platini (a destra): tre dei maggiori fuoriclasse del calcio internazionale del decennio.

Laudrup dirige una sessione di allenamento del Lekhwiya nel 2015

Laudrup dirige una sessione di allenamento del Lekhwiya nel 2015

Laudrup alla Lazio nella stagione 1984-1985

Laudrup alla Lazio nella stagione 1984-1985

Laudrup al Barcellona nel 1991, marcato dallo juventino Júlio César della semifinale di ritorno della Coppa delle Coppe.

Laudrup al Barcellona nel 1991, marcato dallo juventino Júlio César della semifinale di ritorno della Coppa delle Coppe.

Laudrup in azione al Real Madrid nel 1996, inseguito dallo juventino Del Piero nel retour match dei quarti di Champions League.

Laudrup in azione al Real Madrid nel 1996, inseguito dallo juventino Del Piero nel retour match dei quarti di Champions League.

Laudrup in azione con la nazionale danese al campionato del mondo 1986, raffigurato su di un francobollo paraguaiano.

Laudrup in azione con la nazionale danese al campionato del mondo 1986, raffigurato su di un francobollo paraguaiano.

Laudrup in veste di tecnico del Brøndby nel 2005

Laudrup in veste di tecnico del Brøndby nel 2005

Guidolin presenta la sfida Udinese-Juve:   "La più forte, sarebbe bellissimo fermarla"

Guidolin presenta la sfida Udinese-Juve: "La più forte, sarebbe bellissimo fermarla"

"La Juve è un rullo compressore, non servono tante parole per presentare la Juve. La squadra migliore, la più continua e la più forte della Serie A. Fare bene con la Juve rappresenta un grande stimolo. Proprio perché è così difficile, è uno dei miei sogni. Sarebbe una bellissima soddisfazione ottenere un risultato positivo con la Juve. Nonostante siano più forti di noi e più forti delle altre squadre di aerie A, a Torino abbiamo perso solo nei minuti di [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Serie A, Bet365 Italia, momento difficile per l'Udinese di Guidolin

Serie A, Bet365 Italia, momento difficile per l'Udinese di Guidolin

Il tecnico dei bianconeri, Francesco Guidolin, ha parlato del momento che attraversa la sua squadra: "Nel calcio ci sono momenti in cui vieni esaltato molto facilmente, ma tutto cambia rapidamente. I giudizi su di me e sull'Udinese sono influenzati da tre stagioni di altissimo livello. La nostra posizione attuale è quella di una squadra che sta lottando nella pancia della classifica".I friulani, sono stati battuti dalla squadra di Luigi De Canio per una rete a [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Michael+Laudrup_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Michael{{}}Laudrup" alt="" style="display:none;"/> ?>