Michele Sindona

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Michele Sindona

La scheda: Michele Sindona

Michele Sindona (Patti, 8 maggio 1920 – Voghera, 22 marzo 1986) è stato un faccendiere, banchiere e criminale italiano.
Sindona è stato un membro della loggia P2 (tessera n. 0501) e ha avuto chiare associazioni con Cosa Nostra e con la famiglia Gambino negli Stati Uniti. Coinvolto nell'affare Calvi, è mandante dell'omicidio di Giorgio Ambrosoli.
Morì avvelenato da un caffè al cianuro di potassio mentre era in carcere. La sua morte rimase un mistero. Alla metà degli anni settanta, aveva un patrimonio stimato in oltre mezzo miliardo di dollari dell'epoca.


Cosa nascondevano le canzoni di Rino Gaetano? Secondo l'Avv. Bruno Mautone, Rino stava svelando segreti di casi importanti come Lockeed, Montesi, Sindona, Mattei... Per questo fu ammazzato il 2 giugno di 38 anni fa...

Cosa nascondevano le canzoni di Rino Gaetano? Secondo l'Avv. Bruno Mautone, Rino stava svelando segreti di casi importanti come Lockeed, Montesi, Sindona, Mattei... Per questo fu ammazzato il 2 giugno di 38 anni fa...

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .   Cosa nascondevano le canzoni di Rino Gaetano? Secondo l'Avv. Bruno Mautone, Rino stava svelando segreti di casi importanti come Lockeed, Montesi, Sindona, Mattei... Per questo fu ammazzato il 2 giugno di 38 anni fa...   I segreti nascosti nelle canzoni di Rino Gaetano https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=MoohtQOTN64 Vi rendete conto di che cosa voleva dire andare contro i petrolieri, contro [...]

Libro Sindona. Biografia degli anni Settanta gratis

Sindona. Biografia degli anni Settanta Scaricare libro in Pdf Epub e Mobi kindle file format gratis e leggere libro Sindona. Biografia degli anni Settanta online. Libri di solito vendono per EUR 17,85, Qui è possibile scaricare il libro Sindona. Biografia degli anni Settanta in formato PDF Epub o Mobi kindle gratuitamente senza bisogno di spendere soldi in più. Per leggere online o scaricare il libro Sindona. Biografia degli anni Settanta, clicca sul link qui [...]

L'origine del controllo massonico-lobbistico sulla politica, la giustizia e l'imprenditoria italiane

Siamo all’inizio degli Anni Ottanta del secolo scorso: in Parlamento è già costituita dal 22 maggio 1980, una commissione parlamentare di inchiesta "sul caso Sindona e sulle responsabilità politiche ed amministrative ad esso eventualmente connesse", presieduta da Francesco De Martino (deputato PSI). Terminerà il 25/03/1982. La vicenda del finanziere siciliano sta sconvolgendo l’Italia da otre cinque anni, e sta intersecando, con vicende drammatiche, [...]

EVENTI: Michele Sindona

Nel 1977 Sindona incontrò spesso il suo "Gran Maestro" Licio Gelli per elaborare piani di salvataggio della Banca Privata Finanziaria, Gelli stesso interessò l'onorevole Giulio Andreotti, il quale gli riferì che "la cosa andava positivamente" ed incaricò informalmente il senatore Gaetano Stammati (affiliato alla loggia P2) e l'onorevole Franco Evangelisti di studiare il progetto di salvataggio della Banca Privata Italiana, il quale venne però rifiutato da Mario Sarcinelli, vice direttore generale della Banca d'Italia.

Nel 1977 Sindona incontrò spesso il suo "Gran Maestro" Licio Gelli per elaborare piani di salvataggio della Banca Privata Finanziaria, Gelli stesso interessò l'onorevole Giulio Andreotti, il quale gli riferì che "la cosa andava positivamente" ed incaricò informalmente il senatore Gaetano Stammati (affiliato alla loggia P2) e l'onorevole Franco Evangelisti di studiare il progetto di salvataggio della Banca Privata Italiana, il quale venne però rifiutato da Mario Sarcinelli, vice direttore generale della Banca d'Italia.

Nel 1979 Ambrosoli ricevette una serie di telefonate intimidatorie anonime nelle quali il suo interlocutore veniva indicato da Ambrosoli con il termine convenzionale di "picciotto" per via del suo accento siciliano, l'autore delle telefonate anonime era il massone Giacomo Vitale, cognato del boss mafioso Stefano Bontate.

L'11 luglio 1979 Ambrosoli venne ucciso con quattro colpi di pistola dal malavitoso americano William Joseph Aricò, che aveva ricevuto l'incarico da Sindona stesso attraverso il suo complice Robert Venetucci (un trafficante di eroina legato a Cosa Nostra americana) mentre nei pedinamenti ad Ambrosoli per preparare l'omicidio, Aricò era stato accompagnato da Giacomo Vitale, l'autore delle telefonate anonime, il delitto venne eseguito per rimuovere un ostacolo, rappresentato da Ambrosoli, alla realizzazione dei progetti di salvataggio delle banche e per terrorizzare Enrico Cuccia, presidente di Mediobanca ed oppositore del piano di salvataggio.

Nel 1979 Ambrosoli ricevette una serie di telefonate intimidatorie anonime nelle quali il suo interlocutore veniva indicato da Ambrosoli con il termine convenzionale di "picciotto" per via del suo accento siciliano, l'autore delle telefonate anonime era il massone Giacomo Vitale, cognato del boss mafioso Stefano Bontate.

L'11 luglio 1979 Ambrosoli venne ucciso con quattro colpi di pistola dal malavitoso americano William Joseph Aricò, che aveva ricevuto l'incarico da Sindona stesso attraverso il suo complice Robert Venetucci (un trafficante di eroina legato a Cosa Nostra americana) mentre nei pedinamenti ad Ambrosoli per preparare l'omicidio, Aricò era stato accompagnato da Giacomo Vitale, l'autore delle telefonate anonime, il delitto venne eseguito per rimuovere un ostacolo, rappresentato da Ambrosoli, alla realizzazione dei progetti di salvataggio delle banche e per terrorizzare Enrico Cuccia, presidente di Mediobanca ed oppositore del piano di salvataggio.

Nel 1967 l'Interpol statunitense segnala Sindona come implicato nel riciclaggio di denaro sporco proveniente dal traffico di stupefacenti, per via dei suoi legami con personaggi degli ambienti di Cosa Nostra americana, tra cui Daniel Porco - membro del consiglio di amministrazione della Uranya, una delle tante aziende poi al centro di manovre finanziarie della Banca Privata a cavallo fra gli anni sessanta ed i settanta - Ernest Gengarella e Ralph Vio, che erano suoi soci in società finanziarie e gli crearono numerose occasioni di investimento estero, le autorità italiane però risponderanno di non avere riscontri di attività illecite di Sindona.

Nel 1967 l'Interpol statunitense segnala Sindona come implicato nel riciclaggio di denaro sporco proveniente dal traffico di stupefacenti, per via dei suoi legami con personaggi degli ambienti di Cosa Nostra americana, tra cui Daniel Porco - membro del consiglio di amministrazione della Uranya, una delle tante aziende poi al centro di manovre finanziarie della Banca Privata a cavallo fra gli anni sessanta ed i settanta - Ernest Gengarella e Ralph Vio, che erano suoi soci in società finanziarie e gli crearono numerose occasioni di investimento estero, le autorità italiane però risponderanno di non avere riscontri di attività illecite di Sindona.

Nel 1969 inizia la sua associazione allo IOR, la banca vaticana entra nella Banca Privata Finanziaria di Michele Sindona, enormi somme vengono spostate dalla banca di Sindona verso banche svizzere.

Nel 1969 inizia la sua associazione allo IOR, la banca vaticana entra nella Banca Privata Finanziaria di Michele Sindona, enormi somme vengono spostate dalla banca di Sindona verso banche svizzere.

Nel 1980, Sindona venne condannato negli Stati Uniti per 65 accuse, tra cui frode, spergiuro, false dichiarazioni bancarie ed appropriazione indebita di fondi bancari, la sua difesa era assicurata da uno dei principali avvocati americani, Ivan Fisher.

Nel 1980, Sindona venne condannato negli Stati Uniti per 65 accuse, tra cui frode, spergiuro, false dichiarazioni bancarie ed appropriazione indebita di fondi bancari, la sua difesa era assicurata da uno dei principali avvocati americani, Ivan Fisher.

Nel 1971 le sue fortune iniziano a rovesciarsi, a seguito del fallimento dell'OPA sulla Società Italiana per le Strade Ferrate Meridionali, ridenominata nel 1972 in Bastogi Finanziaria, come era già in precedenza comunemente chiamata, cui si era opposto Enrico Cuccia, fondatore di Mediobanca.

Nel 1971 le sue fortune iniziano a rovesciarsi, a seguito del fallimento dell'OPA sulla Società Italiana per le Strade Ferrate Meridionali, ridenominata nel 1972 in Bastogi Finanziaria, come era già in precedenza comunemente chiamata, cui si era opposto Enrico Cuccia, fondatore di Mediobanca.

Nel 1961 Sindona compra la sua prima banca, la Banca Privata Finanziaria, proseguendo poi con la sua holding lussemburghese Fasco a ulteriori acquisizioni.

Nel 1961 Sindona compra la sua prima banca, la Banca Privata Finanziaria, proseguendo poi con la sua holding lussemburghese Fasco a ulteriori acquisizioni.

Nel 1972 entra in possesso del pacchetto di controllo della Franklin National Bank di Long Island, nell'elenco delle prime venti banche statunitensi.

Nel 1972 entra in possesso del pacchetto di controllo della Franklin National Bank di Long Island, nell'elenco delle prime venti banche statunitensi.

Nel 1942 si laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Messina, con una tesi su Il Principe di Niccolò Machiavelli.

Nel 1942 si laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Messina, con una tesi su Il Principe di Niccolò Machiavelli.

Il 18 marzo 1986 fu condannato all'ergastolo quale mandante dell'omicidio Ambrosoli.

Il 18 marzo 1986 fu condannato all'ergastolo quale mandante dell'omicidio Ambrosoli.

Nel 1974, Sindona viene salutato come "salvatore della lira" da Giulio Andreotti, e nominato "uomo dell'anno" dall'ambasciatore americano in Italia, John Volpe.

L'8 ottobre 1974 la banca di Sindona viene dichiarata insolvente per frode e cattiva gestione, incluse perdite da speculazione sulle valute correnti e cattive politiche di prestito.

Nel 1974, Sindona viene salutato come "salvatore della lira" da Giulio Andreotti, e nominato "uomo dell'anno" dall'ambasciatore americano in Italia, John Volpe.

L'8 ottobre 1974 la banca di Sindona viene dichiarata insolvente per frode e cattiva gestione, incluse perdite da speculazione sulle valute correnti e cattive politiche di prestito.

Il 16 marzo 1985 Sindona venne condannato a 12 anni di prigione per frode, il risarcimento dei danni sarebbe stato stabilito in sede civile: Sindona fu condannato a pagare subito una provvisionale di due miliardi di lire ai liquidatori della Banca Privata Finanziaria e ai piccoli azionisti costituitisi parte civile.

Il 16 marzo 1985 Sindona venne condannato a 12 anni di prigione per frode, il risarcimento dei danni sarebbe stato stabilito in sede civile: Sindona fu condannato a pagare subito una provvisionale di due miliardi di lire ai liquidatori della Banca Privata Finanziaria e ai piccoli azionisti costituitisi parte civile.

SionSilvio BerlusKippa...servo d'Israele

SionSilvio BerlusKippa...servo d'Israele

SionSilvio BerlusKippa ….servo d’Israele 30/05/2010 · di Dagoberto Husayn Bellucci ( TESSERA MASSONICA LOGGIA PROPAGANDA “P2″ NUMERO 1816 ) “Il popolo ebraico è il nostro fratello maggiore, il vostro posto è nella Ue” “Mi sento davvero uno di voi. Mi sono sentito davvero uno di voi il giorno in cui ho visitato Auschwitz ! Viva Israele, Viva l’Italia, Viva la pace e la libertà!”. ( Silvio Berlusconi, amministratore delegato [...]

ITALIA 1993 E 1994 - LO STATO E' COSA NOSTRA

QUALCUNO HA MODIFICATO PESANTEMENTE IL CORSO DELLA STORIA DOPO LE STRAGI DI MAFIA DEI PRIMI ANNI ‘90 FERDINANDO IMPOSIMATO COSI’ SI RACCONTA ALLA “VOCE DELLE VOCI” ITALIA 1993 9 gennaio: il ministro dei Tesoro Barucci dichiara che il deficit pubblico raggiungerà 163.000 miliardi contro l'obiettivo dei 155.000 miliardi. 15 gennaio: Salvatore Riina, il capo di Cosa Nostra, viene arrestato nel centro di Palermo dai carabinieri del Ros aiutati dalle [...]

Marco Travaglio 7 Domande

di Marco Travaglio e Elio Veltri Le 7 domande che hanno inchiodato Berlusconi   Signor Berlusconi, potrebbe rispondere pubblicamente a queste domande?   Premessa:  la Banca Rasini di Milano, di proprietà negli anni Settanta di Carlo Rasini, è stata indicata da Sindona e in molti documenti ufficiali di magistrati che hanno indagato sulla mafia, come la principale banca utilizzata dalla mafia per il riciclo del denaro sporco nel Nord-Italia. Di questa Banca sono [...]

Le nobili gesta di Schifani

di Marco Lillo C’è un palazzo a Palermo, vicino allo stadio della Favorita, che spiega meglio di un trattato la mafia e l'antimafia. I suoi nove piani sono un monumento alla prevaricazione dei forti sui deboli, dei corrotti sugli onesti. Sono stati costruiti in spregio a ogni norma con la complicità della politica, calpestando con la ruspa i diritti di due donne inermi. Ogni muro, ogni mattone, profuma di mafia. Chi ha eseguito i lavori e chi li ha diretti, chi [...]

VIVAMARCOTRAVAGLIO

OGGI RIPARTO CON IL MIO BLOG PERCHE' HO UN GRAN BISOGNO DI PARLARE E QUI MI SFOGO..... ...DAL BLOG DI MARCO TRAVAGLIO RIPORTO QUESTO POST CHE PERENNEMENTE E' IN PRIMA PAGINA......MI Fà MOLTO RIFLETTERE... " Le 7 domande che hanno inchiodato Berlusconi di Marco Travaglio e Elio Veltri Signor Berlusconi, potrebbe rispondere pubblicamente a queste domande? Premessa:  la Banca Rasini di Milano, di proprietà negli anni Settanta di Carlo Rasini, è stata indicata da [...]

I segreti della Banca Vaticana custoditi per molti anni a due passi dal confine-GLI SCANDALI FINANZIARI E POLITICI DELLA CHIESA

GUARDA IL VIDEO-PER CAPIRE L'IMPORTANZA DELL'ARHIVIO DARDOZZI > GLI SCANDALI FINANZIARI E POLITICI DELLA CHIESA CONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE IL LIBRO DI  GIANLUIGI NUZZI  FINITO DI STAMPARE LUGLIO 2009   Si legge come un giallo. Avvincente, incalzante, seducente. Una storia vera che sembra pronta per diventare la sceneggiatura di un film. Gli elementi ci sono tutti: gli ovattati e silenziosi saloni dei passi perduti dentro i monumentali palazzi della Curia [...]

Andreotti, Giulio

Andreotti, Giulio

Andreotti è stato sottoposto a giudizio a Palermo per associazione mafiosa. Mentre la sentenza di primo grado, emessa il 23 ottobre 1999, lo aveva assolto per insufficienza di prove, la sentenza di appello, emessa il 2 maggio 2003, distinguendo il giudizio per i fatti fino al 1980 e quelli successivi, ha stabilito che Andreotti aveva «commesso» il «reato di partecipazione all'associazione per delinquere» (Cosa Nostra),«concretamente ravvisabile fino alla [...]

Silvia Toffanin e Pier Silvio. Lui: “Abbiamo fatto una scelta”

Silvia Toffanin e Pier Silvio. Lui: “Abbiamo fatto una scelta”

Silvia Toffanin e Pier Silvio Berlusconi, parla lui: “Abbiamo fatto una scelta che rifaremmo…” Si è raccontato con un’intervista pubblicata sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale Tv Sorrisi e Canzoni Pier Silvio Berlusconi, da anni legato sentimentalmente a Silvia Toffanin, conduttrice di Verissimo. E nell’intervista in questione Berlusconi ha parlato di una scelta fatta proprio con Silvia Toffanin, cioè quella di vivere in Liguria, [...]

Maurizio Costanzo difende Francesca Fialdini: «È brava e sincera»

Maurizio Costanzo difende Francesca Fialdini: «È brava e sincera»

Un giudizio positivo che sa di investitura, specialmente se a darlo è uno dei 'decani' della televisione italiana. Francesca Fialdini non sa ancora cosa le riserverà il futuro, dopo l'addio a La vita in diretta, ma intanto può godersi le belle parole spese per lei da Maurizio Costanzo. Il conduttore e autore televisivo, che gestisce anche una rubrica su Nuovo, ha elogiato Francesca Fialdini, che nella prossima stagione televisiva potrebbe approdare a RaiTre. [...]

Pier Silvio Berlusconi imbarazzato su Silvia Toffanin: cosa svela sulla moglie come conduttrice

Pier Silvio Berlusconi imbarazzato su Silvia Toffanin: cosa svela sulla moglie come conduttrice

Silvia Toffanin resta salda al timone di Verissimo anche per la prossima stagione televisiva ma per lei Mediaset sta valutando anche nuove collocazioni. A confermarlo è il direttore generale di Mediaset, Alessandro Salem, che non ha escluso novità. “Ci stiamo pensando, Silvia ha dimostrato di avere grande talento e la rete punta molto su di lei. È chiaro che non si può rinunciare a ‘Verissimo’ perché c’è un forte processo di identificazione tra lei [...]

Pier Silvio Berlusconi imbarazzato su Silvia Toffanin: cosa svela sulla moglie come conduttrice

Pier Silvio Berlusconi imbarazzato su Silvia Toffanin: cosa svela sulla moglie come conduttrice

Silvia Toffanin resta salda al timone di Verissimo anche per la prossima stagione televisiva ma per lei Mediaset sta valutando anche nuove collocazioni. A confermarlo è il direttore generale di Mediaset, Alessandro Salem, che non ha escluso novità. “Ci stiamo pensando, Silvia ha dimostrato di avere grande talento e la rete punta molto su di lei. È chiaro che non si può rinunciare a ‘Verissimo’ perché c’è un forte processo di identificazione tra lei e [...]

Restiamo Amici

 Arriva nelle sale il nuovo Film Commedia Restiamo Amici (Italia 2019, 87'. Nella Foto). Regia di Antonello Grimaldi. Nel cast: Michele Riondino, Alessandro Roja, Violante Placido, Sveva Alviti, Mirko Trovato. Tratto dal romanzo di Bruno Burbi: «Alessandro, giovane vedovo con figlio a carico, viene contattato, dal Brasile, dal suo vecchio amico Gigi. L'uomo per ereditare milioni da suo padre deve intestarli a suo figlio. Ma Gigi non ha eredi, e chiede ad [...]

FOTO: Michele Sindona

Michele Sindona

Michele Sindona

4 luglio - Buon compleanno don Peppe Diana. Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avresti compiuto 61 anni!

4 luglio - Buon compleanno don Peppe Diana. Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avresti compiuto 61 anni!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . . 4 luglio - Buon compleanno don Peppe Diana. Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avresti compiuto 61 anni!  Il 4 luglio 1958, a Casal di Principe, nasceva Don peppe Diana... Se non ci fosse stata quella montagna di merda dei casalesi, oggi avrebbe compiuto 60 anni... Ricordiamolo... La mattina del 19 marzo 1994, don Giuseppe Diana era nella sala riunioni della [...]

Matteo Renzi elogia Giorgetti: «MiniBot utili? È una megaballa»

Matteo Renzi elogia Giorgetti: «MiniBot utili? È una megaballa»

Matteo Renzi elogia Giorgetti: «MiniBot utili? È una megaballa» L''ex Premier: «Dibattito inquinato, oggi la Pubblica Amministrazione paga a 58 giorni contro i 260 del 2011». Stefano: «Lega vuole far pagare meno tasse ai ricchi». «Oggi la Lega torna indietro sui MiniBot, meno male: bravo Giorgetti. E a chi dice: servono i MiniBot per pagare i debiti della PA chiedo di essere serio! Basta bugie! In questi anni il problema dei pagamenti della PA è stato [...]

Non è la Rai, Pamela Petrarolo: «L'agendina scordata da Arbore. Ecco come sono entrata nel programma»

Non è la Rai, Pamela Petrarolo: «L'agendina scordata da Arbore. Ecco come sono entrata nel programma»

“Credo nelle fatalità, quello era il segno che il destino dovesse andare in un certo modo”, Pamela Petrarolo, ex stellina di “Non è la Rai”, racconta il caso fortuito grazie a cui è riuscita a ottenere un provino nel programma: “ Avevo letto che c’erano i provini di “Non è la Rai”. Siccome io ricordavo che Gianni Boncompagni e Renzo Arbore erano molto amici, dissi ai miei di controllare se c’era il suo numero: lo chiamai. Gianni mi rispose [...]

Perché Mario Draghi è un vero europeo.

Perché Mario Draghi è un vero europeo.

Mentre Salvini se ne parte per l’America come il ragazzo di campagna di Pozzetto se ne andava in città e scambia Washington per Philadelphia, Donald Trump scomunica Mario Draghiequiparando l’Europa alla Cina, contro cui attualmente è in guerra (commerciale). Ma cosa ha fatto il capo della Banca Centrale Europea per far arrabbiare il presidente degli Stati Uniti tanto da spingerlo a un attacco diretto su Twitter? Perché Mario Draghi è un vero [...]

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Ritratto di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore. I due ex hanno postato sui rispettivi profili social una foto con il figlio Nathan Falco che ha ricevuto la Prima Comunione, nella cattedrale del Principato Monaco. Entrambi hanno corredato il post di frasi d'amore per il figlio, segno che nonostante il divorzio, la famiglia resta unita. Riunione di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore che si son ritrovati a Monaco in occasione della [...]

Flavio Briatore e la Gregoraci insieme per la comunione del figlio

Flavio Briatore e la Gregoraci insieme per la comunione del figlio

La showgirl Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore hanno postato sui loro profili social una foto con il figlio Nathan Falco che ha ricevuto la Prima Comunione, nella cattedrale del Principato Monaco. Entrambi hanno corredato il post di frasi d'amore per il figlio, segno che nonostante il divorzio, la famiglia resta unita. Riunione di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore che si son ritrovati a Monaco in occasione della prima comunione del figlio [...]

Elisabetta Gregoraci e Briatore insieme per la comunione del figlio

Elisabetta Gregoraci e Briatore insieme per la comunione del figlio

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore hanno postato sui rispettivi profili social una foto con il figlio Nathan Falco che ha ricevuto la Prima Comunione, nella cattedrale del Principato Monaco. Entrambi hanno corredato il post di frasi d'amore per il figlio, segno che nonostante il divorzio, la famiglia resta unita. Riunione di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore che si son ritrovati a Monaco in occasione della prima comunione del figlio Natan [...]

L'ultimo libro di Sergio Flamigni - Delitto Moro: la grande menzogna

L'ultimo libro di Sergio Flamigni - Delitto Moro: la grande menzogna

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I. Carissime compagne e compagni la battaglia del compagno Sergio Flamigni continua. Una battaglia per la verità sul chi organizzò il colpo di Stato contro la Repubblica democratica italiana nata dalla lotta di Liberazione antifascista, che si concretizzò con il rapimento e l'uccisione di Aldo Moro e della sua scorta per impedire il Compromesso storico. Un golpe in perfetta linea con il Piano di [...]

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Ritratto di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore. I due ex hanno postato sui rispettivi profili social una foto con il figlio Nathan Falco che ha ricevuto la Prima Comunione, nella cattedrale del Principato Monaco. Entrambi hanno corredato il post di frasi d'amore per il figlio, segno che nonostante il divorzio, la famiglia resta unita. Riunione di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore che si son ritrovati a Monaco in [...]

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Ritratto di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore. I due ex hanno postato sui rispettivi profili social una foto con il figlio Nathan Falco che ha ricevuto la Prima Comunione, nella cattedrale del Principato Monaco. Entrambi hanno corredato il post di frasi d'amore per il figlio, segno che nonostante il divorzio, la famiglia resta unita. Riunione di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore che si son ritrovati a Monaco in occasione della [...]

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore di nuovo insieme per un motivo speciale: «Auguri amore mio»

Ritratto di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore. I due ex hanno postato sui rispettivi profili social una foto con il figlio Nathan Falco che ha ricevuto la Prima Comunione, nella cattedrale del Principato Monaco. Entrambi hanno corredato il post di frasi d'amore per il figlio, segno che nonostante il divorzio, la famiglia resta unita. Riunione di famiglia per Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore che si son ritrovati a Monaco in occasione della [...]

Amanda Knox torna in Italia, Raffaele Sollecito: «Si è comportata da bambina»

Amanda Knox torna in Italia, Raffaele Sollecito: «Si è comportata da bambina»

È un uomo adulto ormai, ma gli anni passati in carcere non potrà mai dimenticarli. Per questo Raffaele Sollecito si mostra stizzito quando gli viene chiesto di Amanda Knox. Il giovane che era stato processato per l'omicidio di Meredith Kercher - il noto delitto di Perugia - è stato intervistato da Video News in concomitanza con il ritorno dell'americana. A Pomeriggio 5 vengono mostrati stralci dell'intervista. Ancora una volta Sollecito ricorda che la [...]

Amanda Knox piange a Modena: «La gente crede che sia pazza. Rudy Guede ha violentato e ucciso Meredith»

Amanda Knox piange a Modena: «La gente crede che sia pazza. Rudy Guede ha violentato e ucciso Meredith»

«Il primo novembre 2007, un ladro, Rudy Guede è entrato nel mio appartamento, ha violentato e ha ucciso Meredith» dice Amanda Knox parlando dal palco a Modena. Decine di giornalisti accreditati da più Paesi, fotografi e cameraman sono nella città emiliana dove la 31enne di Seattle è arrivata per partecipare al Forum Monzani per il Festival della giustizia penale. Parla per la prima volta ufficialmente nel suo primo ritorno in Italia dopo l'assoluzione nel [...]

Amanda Knox piange a Modena: «La gente crede che sia pazza. Rudy Guede ha violentato e ucciso Meredith»

Amanda Knox piange a Modena: «La gente crede che sia pazza. Rudy Guede ha violentato e ucciso Meredith»

«Il primo novembre 2007, un ladro, Rudy Guede è entrato nel mio appartamento, ha violentato e ha ucciso Meredith» dice Amanda Knox parlando dal palco a Modena. Decine di giornalisti accreditati da più Paesi, fotografi e cameraman sono nella città emiliana dove la 31enne di Seattle è arrivata per partecipare al Forum Monzani per il Festival della giustizia penale. Parla per la prima volta ufficialmente nel suo primo ritorno in Italia dopo l'assoluzione nel [...]

Amanda Knox torna in Italia, Raffaele Sollecito: «Si è comportata da bambina»

Amanda Knox torna in Italia, Raffaele Sollecito: «Si è comportata da bambina»

È un uomo adulto ormai, ma gli anni passati in carcere non potrà mai dimenticarli. Per questo Raffaele Sollecito si mostra stizzito quando gli viene chiesto di Amanda Knox. Il giovane che era stato processato per l'omicidio di Meredith Kercher - il noto delitto di Perugia - è stato intervistato da Video News in concomitanza con il ritorno dell'americana. A Pomeriggio 5 vengono mostrati stralci dell'intervista. Ancora una volta Sollecito ricorda che la [...]

&id=HPN_Michele+Sindona_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Michele{{}}Sindona" alt="" style="display:none;"/> ?>