Mobbing

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Bullismo

La scheda: Bullismo

Il bullismo è una forma di comportamento sociale di tipo violento e intenzionale, di natura sia fisica che psicologica, oppressivo e vessatorio, ripetuto nel corso del tempo e attuato nei confronti di persone considerate dal soggetto che perpetra l'atto in questione, come bersagli facili e/o incapaci di difendersi.
L'accezione è principalmente utilizzata per riferirsi a fenomeni di violenza tipici degli ambienti scolastici e più in generale di contesti sociali riservati ai più giovani. Lo stesso comportamento, o comportamenti simili, in altri contesti, sono identificati con altri termini, come mobbing in ambito lavorativo o nonnismo nell'ambito delle forze armate. A partire dagli anni 2000, con l'avvento di Internet, si è andato delineando un altro fenomeno legato al bullismo, anche in questo caso diffuso soprattutto fra i giovani, il cyber-bullismo.
Il bullismo come fenomeno sociale e deviante è oggetto di studio tra gli esperti delle scienze sociali, della psicologia giuridica, clinica, dell'età evolutiva e di altre discipline affini. Non esiste una definizione univoca del bullismo per gli studiosi, sebbene ne siano state proposte diverse. È possibile tuttavia individuare le caratteristiche generali del fenomeno in questione:
«Il termine bullismo non indica qualsiasi comportamento aggressivo o comunque gravemente scorretto nei confronti di uno o più , ma precisamente "un insieme di comportamenti verbali, fisici e psicologici reiterati nel tempo, posti in essere da un individuo, o da un gruppo di individui, nei confronti di individui più deboli". La debolezza della vittima o delle vittime può dipendere da caratteristiche personali o socioculturali . I comportamenti (reiterati) che si configurano come manifestazioni di bullismo sono vari, e vanno dall'offesa alla minaccia, dall'esclusione dal gruppo alla maldicenza, dall'appropriazione indebita di oggetti fino a picchiare o costringere la vittima a fare qualcosa contro la propria volontà.»


Ddl Mobbing: fino a 4 anni di carcere per i datori di lavoro

Ddl Mobbing: fino a 4 anni di carcere per i datori di lavoro

In Italia il mobbing sul lavoro è un fenomeno sempre più diffuso, soprattutto a causa della crescente disoccupazione che costringe i lavoratori a subire soprusi per paura di perdere il posto di lavoro. Si tratta, infatti, di tutti quegli atti praticati dal datore di lavoro al fine di emarginare, discriminare, screditare o comunque danneggiare il lavoratore o la lavoratrice nella propria carriera o nel rapporto con i colleghi, sfociando spesso in molestie [...]

TUTTO SUL MOBBING.....

EVENTI: Bullismo

Nel 2003 in Inghilterra, a fronte dell'incremento notevole di casi di bullismo, è stato necessario adottare nelle scuole un codice di comportamento per aiutare le vittime a denunciare i propri carnefici.

Nel 2003 in Inghilterra, a fronte dell'incremento notevole di casi di bullismo, è stato necessario adottare nelle scuole un codice di comportamento per aiutare le vittime a denunciare i propri carnefici.

bullismo burnout mobbing

Quali differenze esistono tra bullismo, mobbing, burnout sia sul lavoro che nella scuola, ma anche in certe associazioni e/o gruppi. Tra colleghi di lavoro e compagni di scuola (ma anche tra certi capi gruppo) a volte si intrecciano strani legami di simpatia ed antipatica. A volte vengono portati avanti singolarmente, altre volte il “manovratore” manda avanti i “gregari” per colpire e fuggire. Come riconoscere, prevenire e difendersi da tali attività. Un [...]

Rispondi

bullismo, mobbing, burnout

Quali differenze esistono tra bullismo, mobbing, burnout sul lavoro e nella scuola. Tra colleghi di lavoro e compagni di scuola a volte si intrecciano strani legami di simpatia ed antipatica. A volte vengono portati avanti singolarmente, altre volte il “manovratore” manda avanti i “gregari” per colpire e fuggire. Come riconoscere e prevenire tali attività. Un saluto da Anna.

Rispondi

"Mobbing di Stato" - Capitano Ultimo, l'uomo che arrestò Riina, ora è solo, senza scorta... Forse costava troppo e per questa specie di Stato è più importante difendere Alfano, Verdini, Sallusti, Belpietro e roba del genere!

"Mobbing di Stato" - Capitano Ultimo, l'uomo che arrestò Riina, ora è solo, senza scorta... Forse costava troppo e per questa specie di Stato è più importante difendere Alfano, Verdini, Sallusti, Belpietro e roba del genere!

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   "Mobbing di Stato" - Capitano Ultimo, l'uomo che arrestò Riina, ora è solo, senza scorta... Forse costava troppo e per questa specie di Stato è più importante difendere Alfano, Verdini, Sallusti, Belpietro e roba del genere!   Leggi anche: Un’altra vergogna Italiana – Revocata la scorta a Capitano Ultimo, il Carabiniere condannato a morte da Cosa Nostra perché arrestò Totò Riina [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Bullismo

Il bullismo, oltre ad essere un fenomeno diffuso, può essere di varie tipologie: verbale, fisico, psicologico, sessuale e altre ancora.

Il bullismo, oltre ad essere un fenomeno diffuso, può essere di varie tipologie: verbale, fisico, psicologico, sessuale e altre ancora.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Mobbing_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Mobbing" alt="" style="display:none;"/> ?>