NKVD special camps

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Su "Airone" Accorsi racconta l'orrore di Ilse Koch, la "iena di Buchenwald"

Su "Airone" di ottobre Andrea Accorsi ricostruisce la vicenda di Ilse Koch, detta "la iena di Buchenwald" per la sua crudeltà. Un viaggio nel girone più profondo dell'inferno dei campi di sterminio nazisti e nelle pieghe più oscure dell'animo umano.

27 GENNAIO:GIORNATA DELLA MEMORIA- MUSICA:N.PIOVANI

27 GENNAIO:GIORNATA DELLA MEMORIA- MUSICA:N.PIOVANI

FOTO PROIBITE di Roberto Mutti Torna a Giornata Memoria Le fotografie realizzate all’interno dei campi di concentramento e sterminio hanno una particolare importanza sia dal punto di vista della documentazione storica – soprattutto di fronte al negazionismo – sia dal punto di vista emotivo. Possono essere divise in due gruppi: quello più noto comprende le immagini scattate dai fotografi al seguito delle forze alleate (l’esercito statunitense aveva ottimi [...]

Ilse Koch, la cagna di Buchenwald

Ilse Koch, la cagna di Buchenwald

Quando, il 13 aprile 1945 gli alleati arrivarono a Buchenwald, il campo di concentramento nazista a pochi chilometri da Weimar, non trovarono praticamente nessuno dei soldati tedeschi, tantomeno ufficiali o i temuti ed odiati medici. I prigionieri sopravissuti si erano liberati da soli, ed erano ormai allo stremo delle forze. Tra le...

Buchenwald

Nel settembre del 1937 Buchenwald ospitava 5.382 prigionieri, ma alla fine dello stesso mese questi erano gi� 8.634. In tutto pare che per Buchenwald siano transitate 230.000 persone. I morti accertati e registrati ammontano a 56.554. Come sempre queste cifre sono inesatte dato che anche in questo Lager avvennero esecuzioni sommarie delle quali non � rimasta alcuna traccia. Buchenwald � stato uno dei campi affidati alla cosiddetta autogestione da parte dei [...]

I miei trisavoli uccisi dai nazisti a Buchenwald

I miei trisavoli uccisi dai nazisti a Buchenwald

AUGUSTA. Da  un decennio a questa parte, nelle  scuole di ogni ordine e grado viene ricordato per legge il giorno della memoria, per l’immane “sacrificio” di oltre sei milioni di uomini, donne e bambini colpevoli soltanto di appartenere all’etnia ebraica, per soddisfare la volontà di potenza della cosiddetta razza ariana portata al parossismo da quel “dèmone” in forma di ometto,scuro e  con i baffetti, il caporale austriaco Adolf Hitler, di [...]

Usa 2008, gaffe "presidenziali", Obama non conosce la storia e confonde Buchenwald con Auschwitz

New York - Repubblicani o democratici negli Usa non fa differenza. Tutti sono uguali, anche nelle gaffe che, evidentemente non sono patrimonio esclusivo di George W. Bush. Così non meravigia se il candidato ormai in pectore alla Casa Bianca per il partito democratico confonde l tristemente famoso campo nazista di Buchenwald con quello di Auschwitz. Ma in America, si sa, tutto diventa un dramma. Il senatore nero Barack Obama voleva ricordare un episodio bellico che [...]

Le silenziose immagini del bosco di Buchenwald

Le opere presentate in questa esposizione, realizzate nel 1999, restituiscono alla realtà la rappresentazione della memoria collettiva di una tragedia storica, inconcepibile ed enorme, attraverso immagini fotografiche di architetture e paesaggi. Nelle fotografie, i resti del lager sono ritratti quasi come fossero reperti archeologici, i visitatori simili a turisti, sembrano voler contrastare la durezza del ricordo, il dolore e la vergogna con i quali la Shoah ha [...]

Su "Airone" Accorsi racconta l'orrore di Ilse Koch, la "iena di Buchenwald"

Su "Airone" di ottobre Andrea Accorsi ricostruisce la vicenda di Ilse Koch, detta "la iena di Buchenwald" per la sua crudeltà. Un viaggio nel girone più profondo dell'inferno dei campi di sterminio nazisti e nelle pieghe più oscure dell'animo umano.

Nuoro, agente penitenziario uccide l'ex moglie e spara al suo nuovo compagno, poi fugge: caccia all'uomo

Nuoro, agente penitenziario uccide l'ex moglie e spara al suo nuovo compagno, poi fugge: caccia all'uomo

È in fuga l'uomo che poco prima delle 17 ha sparato con una pistola uccidendola l'ex moglie, una donna di 49 anni, e ferendo gravemente il nuovo compagno della vittima, anche lui 49enne, ora ricoverato nel Reparto di Rianimazione dell'ospedale San Francesco di Nuoro. Lo sparatore sarebbe un agente della Polizia Penitenziaria, coetaneo dell'ex moglie. I carabinieri della Compagnia di Nuoro, giunti subito sul posto, stanno ricostruendo la dinamica del fatto di [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Sweet Punishment: la guardia carceraria e la detenuta riscaldano la scena

Sweet Punishment: la guardia carceraria e la detenuta riscaldano la scena

Sweet Punishment. Prepariamoci a seguire un nuovo "hentai al femminile" anche a primavera. Infatti dopo il monaco pervertito con l'ex compagna di classe, il "finto-trap" con la ragazzetta, la prof con lo studente e la finta studentessa con il professore, arriva una nuova coppia: la guardia carceraria e la detenuta. Protagonista della storia è una ragazza di nome Hina, che viene rinchiusa in [...]

CONCERTO DELLA MEMORIA: “HIMALAYANA” DI CAPOSTAGNO IN PRIMA ESECUZIONE MODERNA E ALTRI RARI BRANI DI  BOCCOSI E SELMI, COMPOSITORI ITALIANI PRIGIONIERI NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

CONCERTO DELLA MEMORIA: “HIMALAYANA” DI CAPOSTAGNO IN PRIMA ESECUZIONE MODERNA E ALTRI RARI BRANI DI BOCCOSI E SELMI, COMPOSITORI ITALIANI PRIGIONIERI NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

Sul podio Paolo Candido, violoncello solista Francesco Montaruli. I brani sono frutto delle ricerche dello studioso pugliese Francesco Lotoro  Sabato 27 e omenica 28 gennaio al Teatro Massimo Bellini di Catania CATANIA – Rompe davvero gli schemi il concerto che il Teatro Massimo Bellini presenta nell’àmbito della stagione concertistica per celebrare la “Giornata della memoria”, rispettando la data canonica di sabato 27 gennaio (alle ore 20,30) con replica [...]

Nata in un campo di concentramento

Questo documentario parla di una storia straordinaria: sette donne ebree recluse in campo di concentramento durante la seconda guerra mondiale mettono al mondo sette figli nel campo e riescono a tenerli vivi nell'oceano di morte che le circonda fino alla liberazione degli americani. Il documentario racconta attraverso le voci di due madri sopravvissute la vita dei campi, il lavoro, a volte macabro ( come quello di prendere le lapidi dei cimiteri per farci un fondo [...]

gulag-aids

        La Salute Con L’Igiene Naturale         IL GULAG DELL’AIDS         Uno studio       sulla nutrizione       e la salute ottimale         Albert Mosséri         Associazione Igienista Italiana         Prologo         Dio aveva cacciato Adamo ed Eva dal paradiso, poiché essi si erano comportati male nei suoi confronti, cercando di violare le Leggi della Natura.       Infatti essi erano [...]

La storia di Nijole Sadunaite: dal gulag ai suoi aguzzini che chiama “fratelli”.

La storia di Nijole Sadunaite: dal gulag ai suoi aguzzini che chiama “fratelli”.

La storia di Nijole Sadunaite: dal gulag ai suoi aguzzini che chiama “fratelli”. StampaEmail   I carcerieri non la sopportavano più. Lei cantava e cantava. Mancava l’aria nella cella nel seminterrato della sede del Kgb di Vilnius. Eppure lei intonava gli inni sacri che aveva imparato da bambina. Gli aguzzini battevano alla porta chiedendole di smettere. Fecero rapporto al comandante: «Ci hanno portato un disco long-playing e non c’è modo di staccarlo». [...]

Gulag, un genocidio dimenticato

Gulag, un genocidio dimenticato

La giornata della memoria ricorda l'ingresso nel lager di Auschwitz dei Russi e la liberazione dei deportati Ebrei, nonché la scoperta delle mostruosità che erano avvenute nel più grande campo di sterminio nazista. Tutti abbiamo imparato il significato del termine shoah. Sono passati 71 anni ma è giusto rinnovare ogni anno il ricordo degli orrori che evoca questa giornata. Ma, forse, non tutti hanno fatto caso a un paradosso insito in quella liberazione, o [...]

DIMENTICATI AL FRONTE e CAMPI DI CONCENTRAMENTO

Un argomento poco trattato che riguarda la Prima Guerra mondiale è quello dei Campi di concentramento. Furono milioni i soldati internati in questi lager, sparsi in tutto il territorio austro-ungarico, e migliaia i soldati che vi morirono di fame, di malattia. Molti di questi soldati sono scomparsi, dispersi. Nessuno ha più spauto nulla di loro. I più fortunati, sono stati sepolti nei cimiteri locali ma per altri è un oblio eterno. Nel solo campo di Somorja, in [...]

memoria gulag

Vittime dei gulag, è il tempo della memoria   Quando riflettiamo sui due più orrendi crimini collettivi dello scorso secolo, noti con le denominazioni ormai lugubramente familiari di Shoah e Gulag, osserviamo un fenomeno paradossale: un eccesso di memoria per il primo e un eccesso di oblio per il secondo. Parlare di eccesso di memoria per la Shoah potrà parere irriverente, se non sacrilego. Come si può affermare che dello sterminio nazista degli ebrei si [...]

27 GENNAIO:GIORNATA DELLA MEMORIA- MUSICA:N.PIOVANI

27 GENNAIO:GIORNATA DELLA MEMORIA- MUSICA:N.PIOVANI

FOTO PROIBITE di Roberto Mutti Torna a Giornata Memoria Le fotografie realizzate all’interno dei campi di concentramento e sterminio hanno una particolare importanza sia dal punto di vista della documentazione storica – soprattutto di fronte al negazionismo – sia dal punto di vista emotivo. Possono essere divise in due gruppi: quello più noto comprende le immagini scattate dai fotografi al seguito delle forze alleate (l’esercito statunitense aveva ottimi [...]

Il Gulag.....

Il Gulag.....

Il Gulag visto "al di quà" del filo spinato".Pubblicato il "diario" di un sorvegliante  in un campo di lavoro staliniano :aguzzini e prigionieri accumunati nell'orrore.Quell'orore che i Comunisti Italiani ci tennero sempre nascosto.Stalin durò di più di Mussolini e Hitler,ma i Comunisti Italiani giocano ancora sulla parola FASCISTI e loro si incazzano quando li chiamano STALINIANI.Quello che scrive il diario ,è un guardiano  in un Gulag  in Siberia ,in cui i [...]

Ilse Koch, la cagna di Buchenwald

Ilse Koch, la cagna di Buchenwald

Quando, il 13 aprile 1945 gli alleati arrivarono a Buchenwald, il campo di concentramento nazista a pochi chilometri da Weimar, non trovarono praticamente nessuno dei soldati tedeschi, tantomeno ufficiali o i temuti ed odiati medici. I prigionieri sopravissuti si erano liberati da soli, ed erano ormai allo stremo delle forze. Tra le...

Buchenwald

Nel settembre del 1937 Buchenwald ospitava 5.382 prigionieri, ma alla fine dello stesso mese questi erano gi� 8.634. In tutto pare che per Buchenwald siano transitate 230.000 persone. I morti accertati e registrati ammontano a 56.554. Come sempre queste cifre sono inesatte dato che anche in questo Lager avvennero esecuzioni sommarie delle quali non � rimasta alcuna traccia. Buchenwald � stato uno dei campi affidati alla cosiddetta autogestione da parte dei [...]

I miei trisavoli uccisi dai nazisti a Buchenwald

I miei trisavoli uccisi dai nazisti a Buchenwald

AUGUSTA. Da  un decennio a questa parte, nelle  scuole di ogni ordine e grado viene ricordato per legge il giorno della memoria, per l’immane “sacrificio” di oltre sei milioni di uomini, donne e bambini colpevoli soltanto di appartenere all’etnia ebraica, per soddisfare la volontà di potenza della cosiddetta razza ariana portata al parossismo da quel “dèmone” in forma di ometto,scuro e  con i baffetti, il caporale austriaco Adolf Hitler, di [...]

&id=HPN_NKVD+special+camps_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:NKVD{{}}special{{}}camps" alt="" style="display:none;"/> ?>