Nicolaus Coppernicus

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Nicolaus Coppernicus. Cerca invece Niccolò Copernico.

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Scientifici

La scheda: Scientifici

Per scienza si intende un sistema di conoscenze ottenute attraverso un'attività di ricerca prevalentemente organizzata e con procedimenti metodici e rigorosi (il metodo scientifico), avente lo scopo di giungere, attraverso delle prove, a una descrizione, verosimile, oggettiva e con carattere predittivo, della realtà e delle leggi che regolano l'occorrenza dei fenomeni.
La scienza moderna si sviluppa in modo particolare a partire dalla rivoluzione scientifica del XVI secolo con l'accumulo di conoscenze nei più svariati ambiti del sapere. La storia della scienza descrive il loro sviluppo nel tempo.
L'insegnamento della scienza e la ricerca scientifica vengono praticati nelle università, in istituti, enti di ricerca e imprese. Vi sono solide vocazioni accademiche, ma anche persone e organizzazioni non inserite nel mondo accademico che si dedicano all'osservazione scientifica .


Chi sono Alba ed Evelina, le figlie di Vittorio Sgarbi

Chi sono Alba ed Evelina, le figlie di Vittorio Sgarbi

Alba ed Evelina sono le figlie di Vittorio Sgarbi, che si aggiungono a Carlo, il primogenito nato dalla relazione con Patrizia Brenner. Evelina è stata la prima ad essere riconosciuta dal critico d'arte ed è nata da un brevissimo flirt con una donna di Torino. Lunghi capelli rossi e una passione per quadri e monumenti, la giovane assomiglia molto a suo padre e i due hanno un ottimo rapporto, anche se vivono lontani. Sgarbi aveva parlato per la prima volta di [...]

Incendio a Notre-Dame, Sgarbi: "Momento triste ma non drammatico"

Incendio a Notre-Dame, Sgarbi: "Momento triste ma non drammatico"

“I simboli devono avere un valore, che è carico di storia, di verità, e di contrapposizione di violenza. Qui non c’è nessuna violenza. C’è un caso terribile, questa data rimarrà nella memoria. È un momento triste, ma non drammatico sul piano ideale, spirituale, religioso”. Sono queste le parole pronunciate da Vittorio Sgarbi a Quarta Repubblica, mentre a Parigi i vigili del fuoco domavano l’incendio alla cattedrale di Notre-Dame. Dopo lo [...]

EVENTI: Scientifici

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Da Morandi a de Pisis, mostra Ragghianti

Da Morandi a de Pisis, mostra Ragghianti

(ANSA) – FIRENZE, 8 APR – ‘Carlo Ludovico Ragghianti, storico dell’arte e intellettuale militante, opere dalla sua raccolta’. Questo il tiolo della mostra, a cura di Antonio Natali, Adriano Bimbi e Rodolfo Ceccotti, in programma nella sala delle Colonne a Pontassieve (Firenze) fino al 30 giugno. L’esposizione racconta la figura di Ragghianti, che si impegnò a lungo e senza risparmio in molti campi della cultura italiana, raccontata attraverso la sua [...]

Bucci,stanotte inizia demolizione pila 5

Bucci,stanotte inizia demolizione pila 5

(ANSA) – GENOVA, 6 APR – “Sono stato al cantiere ovest di Ponte Morandi nel pomeriggio con il ministro Salvini e le aziende dell’ati impegnate nella demolizione ci hanno assicurato che questa notte inizierà il taglio della pila 5”. Lo ha detto il sindaco e commissario per la ricostruzione Marco Bucci. Bucci ha spiegato che “lo smontaggio durerà tra i 10 e i 15 giorni” e “nel frattempo inizieranno i tagli di altre pile, al massimo tre [...]

Bucci, domani progetto esecutivo ponte

Bucci, domani progetto esecutivo ponte

(ANSA) – GENOVA, 4 APR – “Domani saremo in condizioni di firmare il progetto esecutivo di ricostruzione del ponte”. Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci. “Domani avremo tutti i documenti per firmare il piano dopo il parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Attendiamo per stasera la valutazione d’impatto ambientale semplificata del ministero dell’Ambiente. Sono fiducioso che chiuderemo entro domani, al massimo entro sabato”. Bucci [...]

Michelangelo alla Pinacoteca Agnelli

Michelangelo alla Pinacoteca Agnelli

(ANSA) – TORINO, 3 APR – La passione di Michelangelo Buonarroti per il disegno, e per i minimi particolari, è al centro della mostra organizzata alla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli dal 4 aprile al 21 luglio, ‘Michelangelo. Disegni da Casa Buonarroti’, a cura di Alessandro Cecchi. Vi sono esposti disegni autografi con studi per gli affreschi della volta della Cappella Sistina, studi di anatomia e studi di architettura, tutti provenienti da Casa [...]

Lanzillotta e Brunello con la Toscanini

Lanzillotta e Brunello con la Toscanini

(ANSA) – PARMA, 2 APR – La stagione concertistica dell’Orchestra Filarmonica Toscanini, ‘Nuove atmosfere’, prosegue nel suo ottavo appuntamento ospitando all’Auditorium Paganini di Parma il 4 e 6 aprile alle 20.30 due dei più apprezzati musicisti italiani: il direttore Francesco Lanzillotta e il violoncellista Mario Brunello. Già direttore principale ospite della Filarmonica nel triennio 2014/17, Lanzillotta presenterà al pubblico un intenso [...]

Tesoro: vende 6 mld Bot a sei mesi

Tesoro: vende 6 mld Bot a sei mesi

(ANSA) – ROMA, 27 MAR – Il Tesoro ha venduto tutti i sei miliardi di euro di Bot semestrali oggi offerti in asta, a fronte di una domanda che ha superato i 9,5 miliardi. Il rendimento medio dell’emissione, che ha scadenza 30 settembre 2019, è pari a -0,062%, in calo di cinque centesimi rispetto all’asta di un mese fa.

Franceschini, Conte ordini sbarco

Franceschini, Conte ordini sbarco

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – “Il presidente del Consiglio dica subito su quello che sta accadendo al largo di Lampedusa, che avviene sulla pelle di esseri umani e espone l’Italia all’interesse del mondo. Il presidente Conte alzi il telefono e dia ordine di far sbarcare quei profughi. Dimostri di essere il capo del Governo”. Lo dice nell’Aula della Camera Dario Franceschini riferendosi alla vicenda della nave Mare Ionio. Conte è in Aula. Dure le proteste [...]

Caffè con Conte, Sgarbi e Salvini, che dice: insulti da Gabanelli

Caffè con Conte, Sgarbi e Salvini, che dice: insulti da Gabanelli

Roma, 13 mar. (askanews) - Pausa caffè in Galleria Alberto Sordi, a due passi da Palazzo Chigi, per Giuseppe Conte, Matteo Salvini e Vittorio Sgarbi. Espresso per il ministro dell'Interno e il critico d'arte e macchiato per il presidente del Consiglio. Tra una chiacchiera e una battuta, il vice-premier si lamenta dell'articolo di Milena Gabanelli sul Corriere della Sera, intitolato: "Salvini è ovunque, poco al Viminale". "Vado al ministero, così al Corriere [...]

FOTO: Scientifici

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

La morte di Italo Balbo fu una disgrazia

Le circostanze della morte di Italo Balbo, avvenuta a Tobruk il 28 giugno 1940, hanno sempre suscitato l’interesse degli studiosi per il fatto che negli ultimi anni il governatore della Libia aveva assunto posizioni assai critiche nei confronti degli sviluppi della politica fascista: le leggi razziali, il Patto d’acciaio, l’intervento italiano nel secondo conflitto mondiale. Ad avvalorare la “teoria del complotto” stava poi la presenza a bordo del [...]

Vittorio Sgarbi furioso con Barbara D'Urso a Pomeriggio 5: «Studia invece di dire str***». Segui su leggo.it gli aggiornamenti

Vittorio Sgarbi furioso con Barbara D'Urso a Pomeriggio 5: «Studia invece di dire str***». Segui su leggo.it gli aggiornamenti

A Pomeriggio 5 si parla della dichiarazione di Lory Del Santo: «Concedersi sessualmente per fare carriera? Giusto se si ottiene qualcosa». Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti. In collegamento, Vittorio Sgarbi. Barbara D'Urso prende le distanze dall'opinione di Lory e il critico d'arte va su tutte le furie. «Maria De Filippi - avrebbe detto Sgarbi - mi ha dato ragione, la sua carriera è nata con Maurizio Costanzo. Studia invece di dire stronz***». Barbara [...]

Vittorio Sgarbi furioso con Barbara D'Urso a Pomeriggio 5: «Studia invece di dire str***». Segui su leggo.it gli aggiornamenti

Vittorio Sgarbi furioso con Barbara D'Urso a Pomeriggio 5: «Studia invece di dire str***». Segui su leggo.it gli aggiornamenti

A Pomeriggio 5 si parla della dichiarazione di Lory Del Santo: «Concedersi sessualmente per fare carriera? Giusto se si ottiene qualcosa». Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti. In collegamento, Vittorio Sgarbi. Barbara D'Urso prende le distanze dall'opinione di Lory e il critico d'arte va su tutte le furie. «Maria De Filippi - avrebbe detto Sgarbi - mi ha dato ragione, la sua carriera è nata con Maurizio Costanzo. Studia invece di dire stronz***». Barbara [...]

Pasini: "Comunque sono pronto"

Pasini: "Comunque sono pronto"

A sorpresa il forte centauro romagnolo non ha trovato un ingaggio in Moto2 per il 2019.

Ponte: nomina Bucci,rinviata udienza Tar

Ponte: nomina Bucci,rinviata udienza Tar

(ANSA) – GENOVA, 27 FEB – E’ stata rinviata al 22 maggio l’udienza davanti ai giudici del Tar della Liguria promossa da Autostrade per l’Italia per l’annullamento del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri di nomina di Marco Bucci a commissario straordinario per la ricostruzione del Ponte Morandi e contro alcuni decreti emessi dal Commissario stesso. “La dovuta difesa dei diritti e degli interessi della società non rallenterà le [...]

Spread Btp chiude in calo a 265 punti

Spread Btp chiude in calo a 265 punti

(ANSA) – ROMA, 18 FEB – Lo spread Btp-Bund chiude in calo a 265 punti base da 269 punti della chiusura di venerdì. Il tasso sul decennale del Tesoro si attesta al 2,76%.

Mart, Sgarbi nominato presidente cda

Mart, Sgarbi nominato presidente cda

(ANSA) – TRENTO, 15 FEB – Vittorio Sgarbi è stato indicato dalla Giunta provinciale di Trento per la presidenza del Consiglio di amministrazione del Mart di Rovereto. La decisione è stata adottata su proposta della Giunta. “Le motivazioni della scelta – si legge in una nota – vanno ricercate nella grande esperienza vantata da Sgarbi nel settore museale e artistico, presupposti ritenuti necessari per rilanciare il Mart in una sfida nazionale e [...]

Boldini, moda e muse della Belle Époque

Boldini, moda e muse della Belle Époque

(ANSA) – FERRARA, 15 FEB – Le donne dai volti ammiccanti, ingenui o misteriosi, con gli audaci décolleté e i corpi fasciati da voluttuose stoffe, che iniziano a prendere consapevolezza di sé. E poi il trionfo dell’eleganza della Belle Époque, negli intrecci tra alta moda, arte e letteratura. E’ l’immagine luccicante e sfaccettata di un mondo che corre verso la modernità quella restituita dalla mostra “Boldini e la moda”, allestita a Palazzo [...]

Bucci, depositi chimici lontano da case

Bucci, depositi chimici lontano da case

(ANSA) – GENOVA, 15 FEB – “I depositi chimici di Superba e Carmagnani devono stare in porto, per consentire alle navi di arrivare, ma il più lontano possibile dalle case”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Genova Marco Bucci, a margine del 3° seminario italo-russo in corso a Palazzo San Giorgio. “Intanto sono contento che si inizi a parlare di depositi chimici e non più di petrolchimico, perché non ci sono trasformazioni chimiche, che ovviamente [...]

Il corpo, la vita e il trascendente: Michelangelo e Bill Viola

Il corpo, la vita e il trascendente: Michelangelo e Bill Viola

Londra (askanews) - Il corpo di Tristano risale, attraverso l'acqua, fino a completare la propria ascensione al di là dello schermo. Si conclude così, in un ultimo slancio di pathos visivo, la mostra che la Royal Academy of Arts di Londra dedica a Bill Viola e Michelangelo, un percorso intrecciato intorno al ciclo della vita significativamente intitolato "Life Death Rebirth", vita, morte, rinascita. Per la prima volta il lavoro del videoartista americano, uno [...]

&id=HPN_Niccolò+Copernico_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Nicolaus{{}}Copernicus" alt="" style="display:none;"/> ?>