Nicola Vendola

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Nichi Vendola

La scheda: Nichi Vendola

- XII
- XIII
- XIV (Fino al 3/05/2005)
- XVII (Fino al 16/04/2013)
- Rifondazione Comunista
XII:
- Rifondazione Comunista-Progressisti
XIII:
- GRUPPO MISTO
XIV:
- GRUPPO MISTO (Da inizio legislatura al 13/06/2001)
- GRUPPO MISTO - componente: Rifondazione Comunista (Dal 13/06/2001 al 13/06/2001)
- Rifondazione Comunista (Dal 14/06/2001 al 3/05/2005)
XVII:
- Sinistra Ecologia Libertà
Nessuna
XII:
Alleanza dei Progressisti
XIII:
L'Ulivo
XVII:
Italia. Bene Comune
Bari-Foggia
XII - XIII - XIV - XVII:
Puglia
26-Bitonto
Nicola Vendola, detto Nichi (Bari, 26 agosto 1958), è un politico italiano. Già presidente nazionale di Sinistra Ecologia Libertà, è stato presidente della Regione Puglia dal 2005 al 2015.


Vittorio Sgarbi condannato per diffamazione contro Nichi Vendola

Vittorio Sgarbi condannato per diffamazione contro Nichi Vendola

Vittorio Sgarbi ancora al centro delle polemiche. Dovrà risarcire Nichi Vendola, ex presidente della Regione Puglia, per averlo diffamato durante una trasmissione tv. La conferma della sentenza, ora definitiva, arriva dalla Corte di Cassazione. L’accusa di diffamazione Si legge su ANSA che la Corte ha riconosciuto i toni e i contenuti diffamatori usati durante il programma “Ci tocca anche Vittorio Sgarbi (Or vi sbigottirà)”, andato in onda nel 2011 per [...]

Vendola ad Emiliano, polemica delirante

Vendola ad Emiliano, polemica delirante

(ANSA) – BARI, 2 FEB – “Michele Emiliano, chiuso nel suo castello di proclami e di chiacchiere roboanti, assediato dai suoi fantasmi e dalle sue fobie, mi tira per i capelli in una polemica che appare tanto delirante quanto ridicola. Un giorno mi accusa di complottare con Renzi per farlo perdere alle prossime regionali. Il giorno dopo mi accusa di farlo addirittura con Salvini”. Lo afferma in una nota Nichi Vendola, (SI-Leu) in relazione alle accuse [...]

EVENTI: Nichi Vendola

Il 27 aprile 1987 L'Espresso pubblicò un'intervista di Gad Lerner con Jurij Sotzov, caporedattore di Komsomol'skaja Pravda, la rivista dei giovani del PCUS.

Il 27 aprile 1987 L'Espresso pubblicò un'intervista di Gad Lerner con Jurij Sotzov, caporedattore di Komsomol'skaja Pravda, la rivista dei giovani del PCUS.

Il 27 aprile 1987 L'Espresso pubblicò un'intervista di Gad Lerner con Jurij Sotzov, caporedattore di Komsomol'skaja Pravda, la rivista dei giovani del PCUS.

Il 27 aprile 1987 L'Espresso pubblicò un'intervista di Gad Lerner con Jurij Sotzov, caporedattore di Komsomol'skaja Pravda, la rivista dei giovani del PCUS.

Il 27 aprile 1987 L'Espresso pubblicò un'intervista di Gad Lerner con Jurij Sotzov, caporedattore di Komsomol'skaja Pravda, la rivista dei giovani del PCUS.

Il 27 aprile 1987 L'Espresso pubblicò un'intervista di Gad Lerner con Jurij Sotzov, caporedattore di Komsomol'skaja Pravda, la rivista dei giovani del PCUS.

Nel febbraio del 2009 la Procura di Bari mise sotto accusa l'assessore socialista alle Politiche della Salute Alberto Tedesco (PD), che si dimise subito dall'incarico.

Nel febbraio del 2009 la Procura di Bari mise sotto accusa l'assessore socialista alle Politiche della Salute Alberto Tedesco (PD), che si dimise subito dall'incarico.

Nel febbraio del 2009 la Procura di Bari mise sotto accusa l'assessore socialista alle Politiche della Salute Alberto Tedesco (PD), che si dimise subito dall'incarico.

Nel febbraio del 2009 la Procura di Bari mise sotto accusa l'assessore socialista alle Politiche della Salute Alberto Tedesco (PD), che si dimise subito dall'incarico.

Nel febbraio del 2009 la Procura di Bari mise sotto accusa l'assessore socialista alle Politiche della Salute Alberto Tedesco (PD), che si dimise subito dall'incarico.

Nel febbraio del 2009 la Procura di Bari mise sotto accusa l'assessore socialista alle Politiche della Salute Alberto Tedesco (PD), che si dimise subito dall'incarico.

Nel 1978 si dichiarò omosessuale.

Nel 1978 si dichiarò omosessuale.

Nel 1978 si dichiarò omosessuale.

Nel 1978 si dichiarò omosessuale.

Nel 1978 si dichiarò omosessuale.

Nel 1978 si dichiarò omosessuale.

Il 6 marzo 2013 annunciò però che sarebbe rimasto alla guida della Regione Puglia, rinunciando così al seggio alla Camera.

Il 10 aprile 2013 formalizzò le sue dimissioni da deputato.

Il 21 gennaio 2013 l'addetto stampa del gruppo consigliare del PdL alla Regione Sardegna, Paolo Trudu rispose all'affermazione del presidente pugliese, il quale aveva detto che nel partito di Berlusconi sente «profumo di camorra», con la frase: «Vendola vecchia isterica.

Il 6 marzo 2013 annunciò però che sarebbe rimasto alla guida della Regione Puglia, rinunciando così al seggio alla Camera.

Il 10 aprile 2013 formalizzò le sue dimissioni da deputato.

Il 21 gennaio 2013 l'addetto stampa del gruppo consigliare del PdL alla Regione Sardegna, Paolo Trudu rispose all'affermazione del presidente pugliese, il quale aveva detto che nel partito di Berlusconi sente «profumo di camorra», con la frase: «Vendola vecchia isterica.

Il 6 marzo 2013 annunciò però che sarebbe rimasto alla guida della Regione Puglia, rinunciando così al seggio alla Camera.

Il 10 aprile 2013 formalizzò le sue dimissioni da deputato.

Il 21 gennaio 2013 l'addetto stampa del gruppo consigliare del PdL alla Regione Sardegna, Paolo Trudu rispose all'affermazione del presidente pugliese, il quale aveva detto che nel partito di Berlusconi sente «profumo di camorra», con la frase: «Vendola vecchia isterica.

Il 6 marzo 2013 annunciò però che sarebbe rimasto alla guida della Regione Puglia, rinunciando così al seggio alla Camera.

Il 10 aprile 2013 formalizzò le sue dimissioni da deputato.

Il 21 gennaio 2013 l'addetto stampa del gruppo consigliare del PdL alla Regione Sardegna, Paolo Trudu rispose all'affermazione del presidente pugliese, il quale aveva detto che nel partito di Berlusconi sente «profumo di camorra», con la frase: «Vendola vecchia isterica.

Il 6 marzo 2013 annunciò però che sarebbe rimasto alla guida della Regione Puglia, rinunciando così al seggio alla Camera.

Il 10 aprile 2013 formalizzò le sue dimissioni da deputato.

Il 21 gennaio 2013 l'addetto stampa del gruppo consigliare del PdL alla Regione Sardegna, Paolo Trudu rispose all'affermazione del presidente pugliese, il quale aveva detto che nel partito di Berlusconi sente «profumo di camorra», con la frase: «Vendola vecchia isterica.

Il 6 marzo 2013 annunciò però che sarebbe rimasto alla guida della Regione Puglia, rinunciando così al seggio alla Camera.

Il 10 aprile 2013 formalizzò le sue dimissioni da deputato.

Il 21 gennaio 2013 l'addetto stampa del gruppo consigliare del PdL alla Regione Sardegna, Paolo Trudu rispose all'affermazione del presidente pugliese, il quale aveva detto che nel partito di Berlusconi sente «profumo di camorra», con la frase: «Vendola vecchia isterica.

Il 30 novembre 2012 Vendola annunciò il suo appoggio a Pier Luigi Bersani per il 2º turno delle primarie.

Nel 2012 venne insultato da un assessore di Ferrara del Partito Democratico, Luigi Marattin.

Il 30 novembre 2012 Vendola annunciò il suo appoggio a Pier Luigi Bersani per il 2º turno delle primarie.

Nel 2012 venne insultato da un assessore di Ferrara del Partito Democratico, Luigi Marattin.

Il 30 novembre 2012 Vendola annunciò il suo appoggio a Pier Luigi Bersani per il 2º turno delle primarie.

Nel 2012 venne insultato da un assessore di Ferrara del Partito Democratico, Luigi Marattin.

Il 30 novembre 2012 Vendola annunciò il suo appoggio a Pier Luigi Bersani per il 2º turno delle primarie.

Nel 2012 venne insultato da un assessore di Ferrara del Partito Democratico, Luigi Marattin.

Il 30 novembre 2012 Vendola annunciò il suo appoggio a Pier Luigi Bersani per il 2º turno delle primarie.

Nel 2012 venne insultato da un assessore di Ferrara del Partito Democratico, Luigi Marattin.

Il 30 novembre 2012 Vendola annunciò il suo appoggio a Pier Luigi Bersani per il 2º turno delle primarie.

Nel 2012 venne insultato da un assessore di Ferrara del Partito Democratico, Luigi Marattin.

Nel 1993 dentro Rifondazione era vicino alle posizioni del segretario Sergio Garavini, antagonista di Armando Cossutta.

Nel 1993 dentro Rifondazione era vicino alle posizioni del segretario Sergio Garavini, antagonista di Armando Cossutta.

Nel 1993 dentro Rifondazione era vicino alle posizioni del segretario Sergio Garavini, antagonista di Armando Cossutta.

Nel 1993 dentro Rifondazione era vicino alle posizioni del segretario Sergio Garavini, antagonista di Armando Cossutta.

Nel 1993 dentro Rifondazione era vicino alle posizioni del segretario Sergio Garavini, antagonista di Armando Cossutta.

Nel 1993 dentro Rifondazione era vicino alle posizioni del segretario Sergio Garavini, antagonista di Armando Cossutta.

Nel 1992 fu eletto con 5448 preferenze alla Camera dei deputati essendo il candidato del PRC più votato a Bari e Foggia.

Nel 1992 fu eletto con 5448 preferenze alla Camera dei deputati essendo il candidato del PRC più votato a Bari e Foggia.

Nel 1992 fu eletto con 5448 preferenze alla Camera dei deputati essendo il candidato del PRC più votato a Bari e Foggia.

Nel 1992 fu eletto con 5448 preferenze alla Camera dei deputati essendo il candidato del PRC più votato a Bari e Foggia.

Nel 1992 fu eletto con 5448 preferenze alla Camera dei deputati essendo il candidato del PRC più votato a Bari e Foggia.

Nel 1992 fu eletto con 5448 preferenze alla Camera dei deputati essendo il candidato del PRC più votato a Bari e Foggia.

Nel 1994 entrò nella Commissione parlamentare antimafia e venne eletto segretario.

Nel 1994 entrò nella Commissione parlamentare antimafia e venne eletto segretario.

Nel 1994 entrò nella Commissione parlamentare antimafia e venne eletto segretario.

Nel 1994 entrò nella Commissione parlamentare antimafia e venne eletto segretario.

Nel 1994 entrò nella Commissione parlamentare antimafia e venne eletto segretario.

Nel 1994 entrò nella Commissione parlamentare antimafia e venne eletto segretario.

Nel 2005 venne scelto a sorpresa, con le elezioni primarie del 16 gennaio, come candidato della coalizione L'Unione alla presidenza della Regione Puglia, sconfiggendo l'economista Francesco Boccia con 40.

Nel 2005 venne scelto a sorpresa, con le elezioni primarie del 16 gennaio, come candidato della coalizione L'Unione alla presidenza della Regione Puglia, sconfiggendo l'economista Francesco Boccia con 40.

Nel 2005 venne scelto a sorpresa, con le elezioni primarie del 16 gennaio, come candidato della coalizione L'Unione alla presidenza della Regione Puglia, sconfiggendo l'economista Francesco Boccia con 40.

Nel 2005 venne scelto a sorpresa, con le elezioni primarie del 16 gennaio, come candidato della coalizione L'Unione alla presidenza della Regione Puglia, sconfiggendo l'economista Francesco Boccia con 40.

Nel 2005 venne scelto a sorpresa, con le elezioni primarie del 16 gennaio, come candidato della coalizione L'Unione alla presidenza della Regione Puglia, sconfiggendo l'economista Francesco Boccia con 40.

Nel 2005 venne scelto a sorpresa, con le elezioni primarie del 16 gennaio, come candidato della coalizione L'Unione alla presidenza della Regione Puglia, sconfiggendo l'economista Francesco Boccia con 40.

Il 17 dicembre 2016 viene decretato lo scioglimento di SEL dall'Assemblea Nazionale per confluire in Sinistra Italiana, il cui congresso fondativo si è concluso il 19 febbraio 2017.

Il 17 dicembre 2016 viene decretato lo scioglimento di SEL dall'Assemblea Nazionale per confluire in Sinistra Italiana, il cui congresso fondativo si è concluso il 19 febbraio 2017.

Il 17 dicembre 2016 viene decretato lo scioglimento di SEL dall'Assemblea Nazionale per confluire in Sinistra Italiana, il cui congresso fondativo si è concluso il 19 febbraio 2017.

Il 17 dicembre 2016 viene decretato lo scioglimento di SEL dall'Assemblea Nazionale per confluire in Sinistra Italiana, il cui congresso fondativo si è concluso il 19 febbraio 2017.

Il 17 dicembre 2016 viene decretato lo scioglimento di SEL dall'Assemblea Nazionale per confluire in Sinistra Italiana, il cui congresso fondativo si è concluso il 19 febbraio 2017.

Il 17 dicembre 2016 viene decretato lo scioglimento di SEL dall'Assemblea Nazionale per confluire in Sinistra Italiana, il cui congresso fondativo si è concluso il 19 febbraio 2017.

'Renzi e Vendola vogliono farci perdere'

'Renzi e Vendola vogliono farci perdere'

(ANSA) – BARI, 31 GEN – Per il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, “c’è chiaramente un complotto tra Renzi e Vendola: è di tutta evidenza che stanno tentando di mettere insieme un terzo polo non per vincere, perché non ci possono riuscire, ma per farci perdere, per consegnare la Puglia a Salvini. Mi dispiace moltissimo che Vendola sia arrivato a questo punto, di Renzi lo do per scontato che tenterà in tutti i modi di farci perdere. [...]

Nichi Vendola di nuovo sorridente: eccolo con il figlio Tobia a pochi giorni dall'infarto

Nichi Vendola di nuovo sorridente: eccolo con il figlio Tobia a pochi giorni dall'infarto

Nichi Vendola di nuovo sorridente assieme la figlio Tobia dopo l’infarto. Lo scorso 15 ottobre l'ex governatore della Puglia a seguito di un malore è stato ricoverato in terapia intensiva dopo che i medici l’hanno operato di urgenza applicando uno stent cardiaco. Le cose vanno decisamente meglio e Vendola riprende la vita di tutti i giorni. “Chi”, in edicola da mercoledì 31 ottobre, pubblica gli scatti di Nichi Vendola mentre va a prendere ii figlio [...]

Nichi Vendola colpito da infarto, non è in pericolo di vita

Nichi Vendola colpito da infarto, non è in pericolo di vita

Roma, (askanews) - Nichi Vendola è stato colpito da un infarto, è stato operato all'ospedale Gemelli di Roma e ora si trova in terapia intensiva. Ma non è in pericolo di vita. E' successo il 15 ottobre, quando l'ex governatore della Puglia è stato ricoverato dopo un malessere. Al Gemelli gli è stato diagnosticato un infarto. A Vendola, sottoposto a intervento chirurgico, è stato applicato uno stent.

Nichi Vendola colpito da infarto, non è in pericolo

Nichi Vendola colpito da infarto, non è in pericolo

Lunedì scorso Nichi Vendola, accusando un malessere, è stato ricoverato all’Ospedale Gemelli di Roma, dove gli è stato diagnosticato un infarto. A Vendola, sottoposto a intervento chirurgico, è stato applicato uno stent. Nei prossimi giorni verranno date ulteriori notizie sul suo stato di salute. Non è in pericolo di vita, si apprende da fonti di Sinistra Italiana-Leu.

Infarto per Vendola,non in pericolo vita

Infarto per Vendola,non in pericolo vita

(ANSA) – ROMA, 17 OTT – Lunedì scorso Nichi Vendola, accusando un malessere, è stato ricoverato all’Ospedale Gemelli di Roma, dove gli è stato diagnosticato un infarto. A Vendola, sottoposto a intervento chirurgico, è stato applicato uno stent. Nei prossimi giorni verranno date ulteriori notizie sullo stato di salute del paziente che non è in pericolo di vita. Lo si apprende da fonti di Sinistra Italiana-Leu.

Vendola: "Vi racconto la mia scelta"

Vendola: "Vi racconto la mia scelta"

La scelta di Nichi Vendola

Diffamò Vendola, Sgarbi deve risarcire

Diffamò Vendola, Sgarbi deve risarcire

(ANSA) – BARI, 15 MAR – Vittorio Sgarbi dovrà risarcire l’ex presidente della Regione Puglia Nichi Vendola per averlo diffamato in tv. La Corte di Appello di Bari, riformando la sentenza che nel 2015 aveva assolto Sgarbi, lo ha condannato a risarcire un danno da quantificarsi in sede civile. La sentenza di assoluzione era stata impugnata, dalla sola parte civile, l’avvocato Vincenzo Muscatiello per Nichi Vendola. I giudici, quindi, non si sono pronunciati [...]

Vendola non si ricandida: "Faccio il padre e il marito"

Vendola non si ricandida: "Faccio il padre e il marito"

Chiara Sarra La decisione di Nichi Vendola: “Non mi ricandido al Parlamento: scrivo poesie e do consigli ai giovani, faccio il padre e il marito” Nichi Vendola lascia la politica “all’interno delle istituzioni” e si dedica alla famiglia. “Farò il padre e il marito”, ha detto a Vanity Fair l’ex governatore della Puglia ed ex leader di Sel, ” Ora la mia politca si chiama Tobia. Sono rimasto curioso e inquieto, sto scrivendo un libro di poesie e [...]

FOTO: Nichi Vendola

Nicky_Vendola

Nicky_Vendola

Nicola_Vendola

Nicola_Vendola

Niki_Vendola

Niki_Vendola

Vendola

Vendola

Nichi_Vendola

Nichi_Vendola

Padova Pride 2002, da sinistra: Imma Battaglia, Marco Cappato e Nichi Vendola

Padova Pride 2002, da sinistra: Imma Battaglia, Marco Cappato e Nichi Vendola

Padova Pride 2002, da sinistra: Imma Battaglia, Marco Cappato e Nichi Vendola

Padova Pride 2002, da sinistra: Imma Battaglia, Marco Cappato e Nichi Vendola

Ancora Vendola? Ma non aveva maturato una lauta pensione? Pensavo si fosse tolto da torno ed ancora ne sento parlare.Ma questi non spariscono mai?

Ancora Vendola? Ma non aveva maturato una lauta pensione? Pensavo si fosse tolto da torno ed ancora ne sento parlare.Ma questi non spariscono mai?

"Grasso è il nostro programma politico vivente" .Intervista ad HuffPost. Vendola rompe gli indugi: "La sinistra ha bisogno di lui". E lo difende da Renzi: "Se lui è un ultras Matteo è il capo degli hooligans" Scavando come al solito tra i rifiuti, De Angelis ha trovato Vendola e ha imbastito la solita intervista finto ingenua e tendenziosa. Vendola dovrebbe essere impresentabile, dopo aver tradito il governo Prodi, dopo le risate al telefono e dopo averci [...]

Se la politica di Renzi è da considerarsi "superata" (come dice Vendola) mi chiedo che cosa ci sia di moderno o di innovatore nelle proposte di Vendola, ammesso che esistano.

Se la politica di Renzi è da considerarsi "superata" (come dice Vendola) mi chiedo che cosa ci sia di moderno o di innovatore nelle proposte di Vendola, ammesso che esistano.

Vendola: “Grasso è più radicale di Pisapia. L’Ulivo? Roba da sedute spiritiche” Il fondatore di Sinistra italiana stronca l’alleanza con ex sindaco e dem: “Renzi ha completato i piani di Berlusconi. Giuliano ha una pregiudiziale contro di noi? Non so, non ho letto il libri dei cosiddetti marxisti per Tabacci” Il conte Mascetti della politica italiana finge di dimenticare che lui ed il sub comandante Fausto ( Bertinotti )  assieme ad un pugno di [...]

Vendola, Pisapia sia un po' più umile

Vendola, Pisapia sia un po' più umile

(ANSA) – ROMA, 22 SET – “A Giuliano consiglierei un po’ di umiltà con il mondo della sinistra”. Lo ha detto Nichi Vendola nel corso della Festa nazionale di Sinistra Italiana. “A chi è stato eletto in Parlamento nelle liste di rifondazione comunista – osserva l’ex presidente della Regione Puglia – a chi è diventato sindaco sulla base di una battaglia di un piccolo partito come era Sinistra ecologia libertà contro il centrosinistra delle [...]

Al Fiumicino Film Festival proiezione di Taranta on the Road e lettura di poesie di Nichi Vendola

Fiumicino Film Festival si tiene nei giorni 22-23-24 Settembre con lungometraggi, documentari, cortometraggi e letture dedicati al tema del viaggio.Da segnalare, tra i lungometraggi ch saranno presentati, Taranta on the Road (Nella Foto) di Salvatore Allocca, girato in Puglia e Basilicata con Bianca Nappi, che racconta l'incontro tra due giovani profughi e un gruppo di musicisti salentini in tournée.La giuria dei lungometraggi, con la presidenza del regista [...]

Il 04 dicembre va benissimo:  Renzi = 41%  Grillo + Berlusconi + Salvini + Meloni + Vendola + Bersani = 59%

Il 04 dicembre va benissimo: Renzi = 41% Grillo + Berlusconi + Salvini + Meloni + Vendola + Bersani = 59%

L'intervista al Foglio, il botta e risposta su Facebook, i tweet su Gabbani e la Spal. Renzi torna all'attivismo di sempre.La scelta dell'ex-premier è quella del presenzialismo e dei toni accesi che lo hanno sempre caratterizzato. Ho riportato i risultati del referendum. Gli avversari del PD sono ossessionati da Renzi, farebbero carte false per eliminarlo... o anche prove false. L'accanimento del sistema contro Renzi è la prova di quanto lo temono. Prove false, [...]

Nichi Vendola papà a tempo pieno: "Siamo felici. La politica può aspettare"

Nichi Vendola papà a tempo pieno: "Siamo felici. La politica può aspettare"

Nichi Vendola è un papà a tempo pieno. Nelle foto pubblicate dal settimanale 'Chi' in esclusiva (nel numero in edicola da mercoledì 5 ottobre) l'ex presidente della Regione Puglia e il compagno Eddy giocano con Tobia, il bambino avuto negli Stati Uniti grazie alla maternità surrogata. "Siamo felici, ma anche un po' stanchi", confida Vendola, che non vuole ancora tornare alla politica per dedicarsi alla paternità. "Sarà difficilissimo staccarlo da quel [...]

Vendola allarga la famiglia? "Ora ci vorrebbe una sorellina per Tobia Antonio"

Vendola allarga la famiglia? "Ora ci vorrebbe una sorellina per Tobia Antonio"

La nascita di Tobia Antonio, il primogenito di Nichi Vendola e Ed Testa, fece molto discutere. Il bimbo, figlio biologico del compagno del leader di Sel, nacque infatti lo scorso 27 febbraio a Sacramento, in California, con la maternità surrogata. Lunedì scorso Nichi e Ed hanno festeggiato i quattro mesi di vita del figlio insieme agli zii. Il Corriere della Sera racconta: «Durante la festa, la zia ha preparato la pappa al piccolo mentre lo zio non ha fatto [...]

Chi è Checco Zalone: biografia e curiosità

Chi è Checco Zalone: biografia e curiosità

Checco Zalone, pseudonimo di Luca Pasquale Medici, nasce a Bari il 3 giugno 1977. Dopo una lunga gavetta nei vari locali della Puglia come cantante e comico, nel 2005 approda prima sul palco di "Zelig Off", programma trasmesso in seconda serata e dedicato ai comici emergenti, e poi su quello di "Zelig". Raggiunge la notorietà nell'estate del 2006, quando dedica alla Nazionale italiana di calcio, impegnata nel Mondiale in Germania, la canzone "Siamo una squadra [...]

GRAZIE A VENDOLA UN BAMBINO E’ ORFANO DI PADRE E DI MADRE

Si possono dire molte cose per esternare il proprio disgusto per quello che hanno fatto Vendola ed il suo compagno, ma penso che le parole più giuste siano proprio queste: “HANNO CREATO UN ORFANO”. Qualche giorno fa, io avevo pubblicato un articolo sul blog in cui mi sentivo molto propenso e disponibile ad accogliere una sorta di matrimonio per le coppie di fatto, ma il passaggio che riguardava le adozioni e il rapporto con la genitorialità, andava secondo me [...]

VENDOLA VERGOGNOSO OFFENDE LE DONNE: “IL LORO RUOLO È FABBRICARE FIGLI”

VENDOLA VERGOGNOSO OFFENDE LE DONNE: “IL LORO RUOLO È FABBRICARE FIGLI”

OK VENDOLA , LA METTIAMO CON LA TUA DICHIARAZONE CHE I BAMBINI HANNO DIRITTO DI AVERE RAPPORTI SESSUALI CON ADULTI E SE E UNA BUFALA CAMBIA POCO  TU LE DONNE LE DISPREZZI ,ANCHE QUESTA E UNA OFFESA     È curioso che a ristabilire un principio antico come quello dell’inferiorità dell’essere femminile sia proprio un esponente della sinistra progressista. Nichi Vendola, leader dell’unico partito che ancora accreditavamo a sinistra in Italia, se ne va in [...]

&id=HPN_Nicola+Vendola_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Nichi{{}}Vendola" alt="" style="display:none;"/> ?>