Nicolaus Coppernicus

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

Scientifici

La scheda: Scientifici

Per scienza si intende un sistema di conoscenze ottenute attraverso un'attività di ricerca prevalentemente organizzata e con procedimenti metodici e rigorosi (il metodo scientifico), avente lo scopo di giungere, attraverso delle prove, a una descrizione, verosimile, oggettiva e con carattere predittivo, della realtà e delle leggi che regolano l'occorrenza dei fenomeni.
La scienza moderna si sviluppa in modo particolare a partire dalla rivoluzione scientifica del XVI secolo con l'accumulo di conoscenze nei più svariati ambiti del sapere. La storia della scienza descrive il loro sviluppo nel tempo.
L'insegnamento della scienza e la ricerca scientifica vengono praticati nelle università, in istituti, enti di ricerca e imprese. Vi sono solide vocazioni accademiche, ma anche persone e organizzazioni non inserite nel mondo accademico che si dedicano all'osservazione scientifica .


Vittorio Sgarbi a Capodanno: «Io, il mio autista e una ragazza in autostrada»

Vittorio Sgarbi a Capodanno: «Io, il mio autista e una ragazza in autostrada»

Vittorio Sgarbi ha raccontato la sua visione del Natale e del Capodanno: ha detto, durante un'intervista radiofonica a "I Lunatici", il programma di Radio 2, di non averlo mai festeggiato e ha anche spiegato il motivo della sua scelta controcorrente. «Io e il Natale? Sono nato l'8 maggio del '52, quindi non mi riguarda. Il 25 dicembre è nato un altro, io non festeggio il 25 dicembre, che Gesù sia una figura simbolica non è un buon motivo per rubargli il [...]

deleted

deleted

EVENTI: Scientifici

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Nel 1491 Copernico entrò all'Università di Cracovia e conobbe l'astronomia.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Dal 1504 cominciò infatti a raccogliere le sue osservazioni e le sue riflessioni che stavano per erompere nella composizione della sua teoria.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Nel 1514 distribuì ai suoi amici alcune copie del Commentariolus.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Dal 2009 la Chiesa cattolica, con la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus firmata da Benedetto XVI, ha invece aperto le porte ai fedeli della Chiesa anglicana desiderosi di entrare in comunione con Roma, con la creazione di ordinariati personali che conservano il patrimonio liturgico e spirituale della Chiesa d'Inghilterra.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1516 ricevette dal Capitolo l'incarico di amministratore delle terre attorno alla città di Allenstein (oggi: Olsztyn), e in tale veste si interessò di questioni di catasto, giustizia e fisco.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 1542 Retico pubblicò con il nome di Copernico un trattato di trigonometria (poi incluso nel secondo libro del De revolutionibus) e insistette presso quello che ormai era divenuto il suo maestro per la pubblicazione del lavoro.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 archeologi polacchi iniziarono ricerche al di sotto del pavimento della cattedrale, rinvenendo infine una sepoltura.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

Nel 2005 è stato pubblicato il Compendio del Catechismo, con la formula a domande e risposte per una più agile comprensione.

deleted

deleted

deleted

deleted

Alle Iene Vittorio Sgarbi incontra il suo hater

Alle Iene Vittorio Sgarbi incontra il suo hater

Al programma “ Le Iene” continua la rubrica 'Leoni da tastiera' tanti vip, insultati gratuitamente sui social, hanno l'occasione di ritrovarsi faccia a faccia con i loro haters. Questa volta è toccato ad un personaggio che ha fatto dell'improperio la propria arma di battaglia ed un vero e proprio biglietto da visita: Vittorio Sgarbi, uno che sa difendersi benissimo da solo. Quando la 'iena' Mary Sarnataro gli mostra diversi insulti di alcuni utenti, Sgarbi si [...]

Correggio

Per tanti Correggio è solo un pittore, (Antonio Allegri), oppure la città del Liga, per me è l'eponimo di giorni felici. Mi sono trasferito in queste zone il 2 Gennaio 2008, ho lasciato la mia casa e tutte le mie cose ci stavano sulla mia auto, i vestiti, (pochi), un cambio di lenzuola, una coperta leggera, una chitarra e la tastiera , entrambe Yamaha, due scatole di libri. Ricordo che siamo andati all'URP insieme al vecchio inquilino ed alla sua compagna russa, [...]

San Cipriano Vescovo e San Cornelio Papa

San Cipriano Vescovo e San Cornelio Papa

† Invia Nome: San Cipriano Vescovo e San Cornelio Papa Titolo: Martiri Ricorrenza: 16 settembre «Il Signore edifica la sua Chiesa sopra uno solo; anche se dopo la sua resurrezione egli conferisce un'eguale potestà a tutti gli apostoli. Come può credere allora di possedere la fede chi non mantiene l'unità della Chiesa?» Cipriano di Cartagine era un famoso retore che si convertì al cristianesimo verso il 246. La sua posizione intellettuale e sociale favorì [...]

RICORDO DI DON MICHELANGELO SANDRI

Parroco-abate di Serravalle a vent’anni dalla scomparsaQuando nacque a Ro (Ferrara) il 9 gennaio 1931, la famiglia aveva già deciso di trasferirsi a Codigoro, ove, bambino, frequentò le elementari. Proseguì gli studi con la frequenza delle scuole medie dalle quali passò al Ginnasio in Ferrara e al Liceo a Vicenza, diplomandosi nel 1951. La vocazione al sacerdozio lo chiamò a frequentare gli studi teologici nel Seminario [...]

RICORDO DI DON MICHELANGELO SANDRI

Parroco-abate di Serravalle a vent’anni dalla scomparsa Quando nacque a Ro (Ferrara) il 9 gennaio 1931, la famiglia aveva già deciso di trasferirsi a Codigoro, ove, bambino, frequentò le elementari. Proseguì gli studi con la frequenza delle scuole medie dalle quali passò al Ginnasio in Ferrara e al Liceo a Vicenza, diplomandosi nel 1951. La vocazione al sacerdozio lo chiamò a frequentare gli studi teologici nel Seminario Regionale di Bologna, conclusi i [...]

QUALE PREGHIERE VENGONO ESAUDITE?

QUALE PREGHIERE VENGONO ESAUDITE?   "Con la preghiera si ottengono più cose di quante il mondo non speri di ottenere". Così si espresse Alfred Tennyson, poeta inglese del XIX secolo. Molti però hanno pregato invano per avere salute, felicità, pace e prosperità. Anzi, alcuni ritengono che Dio non ascolti affatto le preghiere. Tuttavia, la Bibbia lo chiama "Uditore di preghiera". - Salmo 65:2.Potreste quindi chiedervi: 'Chi è questo "Uditore di [...]

FOTO: Scientifici

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Ritratto di Niccolò Copernico esposto presso il municipio di Toruń dal 1580 Firma di Copernico

Vittorio Sgarbi il cuore è a posto ma mi sento debole

Vittorio Sgarbi il cuore è a posto ma mi sento debole

Intervistato dal settimanale "Oggi", Vittorio Sgarbi ha ammesso di non essersi affidato a Dio per essere uscito vivo dalla sala operatoria in seguito ad un serio problema al cuore che l'ha costretto ad un ricovero urgente e conseguente operazione fortunatamente andata a buon fine:"Non l’ho ringraziato perché non ho nessun rapporto con Dio, come del resto lui non ha nessun rapporto con noi, insomma con l’umanità che tenta invano di sperare che Dio si occupi di [...]

Francesca o Lucrezia...?

Francesca o Lucrezia...?

Sembra proprio un "Suora"... o una di quelle commercialiste bacchettone...  Una bella "Gnocca" nell'ultimo scandalo del Vaticano... Sarà lei il "Corvo" che passava i documenti segreti al giornalista e scrittore Gianluigi Nuzzi...??? Ma una "PR" di 32 anni, che ci azzecca con la commissione che deve valutare le riforme da effettuare per risanare e ripulire lo I.O.R. del Vaticano.....???? Ma se si accosta il nome di Luigi Bisignani... a Francesca Immacolata [...]

Frase shock di Monsignor Luigi Negri, vescovo di Ferrara: "Bergoglio deve fare la fine di quell'altro"

Frase shock di Monsignor Luigi Negri, vescovo di Ferrara: "Bergoglio deve fare la fine di quell'altro"

Monsignor Luigi Negri, non è nuovo a esternazioni davvero sorprendenti. Il prelato è anche noto per aver contestato la magistratura quando incriminò Berlusconi per il caso Ruby. A chi allora gli fece notare che gran parte del mondo cattolico era indignato sulla vicenda delle Olgettine, rispose: “L’indignazione non è un atteggiamento cattolico”. Questo per fornire il "la" a chi volesse informarsi su quale tipo di musica suona quel personaggio. Ora il [...]

Matteo Ricci: un ponte tra l’Oriente e l’Occidente

La sinergia tra la cultura cattolica e quella cinese è al centro di tre eventi organizzati da Università Cattolica dedicati alla figura di Matteo Ricci, vissuto nel XVI secolo. Oggi è stata inaugurata una mostra sulla figura del missionario gesuita, mercoledì verrà assegnato il premio Matteo Ricci e giovedì presentata la prima traduzione italiana del suo catechismo. Milano, 24 novembre 2015 - Una vita dedicata alla Cina quella di Padre Matteo Ricci, gesuita, [...]

Michelangelo Buonarroti

Michelangelo Buonarroti (1475-1564) 1 Chi è quel che per forza a te mi mena, Oilmè, oilmè, oilmè, Legato e stretto, e son libero e sciolto? Se tu incateni altrui senza catena, E senza mane o braccia m'hai raccolto, Chi mi difenderà dal tuo bel volto?   2 Come può esser ch'io non sia più mio? O Dio, o Dio, o Dio, Chi m'ha tolto a me stesso, C'a me fusse più presso O più di me potessi che poss'io? O Dio, o Dio, o Dio, Come mi passa el core Chi non par che [...]

Peschici/ Kalena, interviene il ministro Franceschini

Peschici/ Kalena, interviene il ministro Franceschini

Peschici/ Kalena, interviene il ministro Franceschini giovedì 29 ottobre 2015 ore 09:52 L’antichissima abbazia di Kalena di Peschici sta per diventare (finalmente) un caso nazionale.  Dopo la nota inviata al Ministro dei Beni e della Attività Culturali Dario Franceschini, all'arcivescovo di Lecce, Domenico d'Ambrosio è al governatore Mi­chele Emiliano dalla presidentessa del Centro Studi Martella, la professoressa Teresa Rauzino che da anni si batte [...]

Avviso presentazione libro MIchelangelo, Leopardi, De André leggono la Bibbia

Avviso presentazione libro MIchelangelo, Leopardi, De André leggono la Bibbia

  GIOVEDI  4 GIUGNO ore 18 Libreria Claudiana Via Francesco Sforza 12° MICHELANGELO, LEOPARDI, DE  ANDRÉ leggono la Bibbia  Intervengono Gian Gabriele VERTOVA, Laura Novati, Piero STEFANI   Modera Manuel KROMER  

Vittorio Sgarbi, la confessione choc: "Ho fatto sesso in una chiesa"

Vittorio Sgarbi, la confessione choc: "Ho fatto sesso in una chiesa"

«Ho fatto sesso in una chiesa vicino Torino, ma credo fosse sconsacrata. Ad ogni modo, ho avuto rispetto del luogo in cui mi trovavo. Farlo all'aperto, davanti a Dio, mi mette a disagio. Preferisco i confessionali». Vittorio Sgarbi si mette a nudo e racconta le confessioni più segrete e 'hot' della sua vita. Il celebre critico d'arte e noto playboy, in un'intervista al programma di Radio24 La Zanzara, ha illustrato infatti i posti più strani dove lo ha fatto. I [...]

Fra Michelangelo Cappuccino per sempre

Fra Michelangelo Cappuccino per sempre

Domenica 5 ottobre alle ore 17.30 presso la chiesa del nostro convento di Caltanissetta Fra Michelangelo Parisi ha emesso la sua professione perpetua, consacrandosi per sempre al Signore nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini. E' stato un momento di grazia cui hanno partecipato numerosi frati. Oltre i confratelli della provincia palermitana, infatti, erano presenti tra gli altri anche fra Bruno, che a Morano Calabro (Cs) è stato maestro di noviziato di fra [...]

Carrara: Federica Ricotti

Giovanna Mezzana  Eccolo Dudù: un festoso cagnolino bianco come una nuvola che ci viene incontro in via Elisa, lungo il ponticello che porta a San Martino. È stato "battezzato" Dudù prima del più noto omonimo (quello dell’ex Cavaliere), ci tiene a dire la sua padrona: Federica Ricotti. Raffinata, un po’ mistica, intensa - come la sua arte - di questa artista molto dice l’insegna (che a sera s’illumina) sopra la porta del suo studio. C’è scritto: [...]

&id=HPN_Nicolaus+Coppernicus_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Nicolaus{{}}Copernicus" alt="" style="display:none;"/> ?>