Nicoletta Strambelli

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

Patty Pravo

La scheda: Patty Pravo

Patty Pravo, nome d'arte di Nicoletta Strambelli (Venezia, 9 aprile 1948), è una cantante e musicista italiana.
Diva annoverata sin dagli anni sessanta come una delle maggiori interpreti della musica italiana, vanta una carriera camaleontica che l'ha vista attraversare svariati stili musicali, reinventando continuamente la propria immagine: da idolo beat ad interprete sofisticata della canzone d'autore italiana e francese, quindi sperimentatrice del rock nelle sue varie declinazioni. L'album "Biafra" (1976) ha portato in Italia generi sconosciuti quali il Funk e la new wave.
Successi come La bambola (1968), Pazza idea (1973), Pensiero stupendo (1978) e ...E dimmi che non vuoi morire (1997) hanno segnato la storia del pop europeo.
Il contrasto tra la peculiare timbrica bassa e sensuale e la bellezza filiforme, la forza imperiosa della personalità, le provocazioni e gli eccessi ne hanno fatto un'icona di eleganza e trasgressione, che ha contribuito all'evoluzione del costume stravolgendo ogni canone legato alla figura dell'interprete femminile in Italia.
È stata la prima cantante italiana a esibirsi nella Repubblica Popolare Cinese.
Ispiratrice di artisti come Lucio Fontana, Tano Festa e Mario Schifano, per lei ha scritto l'élite del cantautorato italiano e non: Léo Ferré, Vinícius de Moraes, Lucio Battisti, Paolo Conte, Francesco Guccini, Gino Paoli, Riccardo Cocciante, Francesco De Gregori, Bruno Lauzi, Antonello Venditti, Ivano Fossati, Vasco Rossi, Mango, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Enrico Ruggeri e Franco Battiato.
Su dieci partecipazioni al Festival di Sanremo è arrivata nove volte in finale, ottenendo inoltre numerosi premi speciali, tra cui tre Premi della Critica, che si aggiungono ad altri prestigiosi riconoscimenti nazionali ed internazionali. Nel 2014 la cantante statunitense Lana Del Rey l'ha citata come modello di gestualità.


Patty Pravo confessa sono stata trigama

Patty Pravo confessa sono stata trigama

Patty Pravo ha avuto una ricca vita sentimentale che conta “sei mariti, di cui quattro veri”. l primo è stato il batterista Gordon Fagetter (“Eravamo fanciulli”) poi l’antiquario Franco Baldieri: “Abbiamo passato la notte insieme, scoperto di essere anime uguali e, la mattina ha raccontato al “Corriere della sera” - ho messo la pelliccia sul pigiama e siamo andati in Campidoglio a sposarci. È durata poco. Non perché era g…y, cosa che già [...]

Le confessioni di Patty Pravo: «Sono stata trigama, ho avuto sei mariti. E la droga…»

Le confessioni di Patty Pravo: «Sono stata trigama, ho avuto sei mariti. E la droga…»

Una vita quantomeno movimentata quella di Patty Pravo. La cantante, diventata famosa come “La ragazza del Piper”, ha avuto una ricca vita sentimentale che conta “sei mariti, di cui quattro veri”. Il primo è stato il batterista Gordon Fagetter (“Eravamo fanciulli”) poi l’antiquario Franco Baldieri: “Abbiamo passato la notte insieme, scoperto di essere anime uguali e, la mattina – ha raccontato al “Corriere della sera” - ho messo la pelliccia [...]

EVENTI: Patty Pravo

Nel 1977 pubblica il 45 giri Tutto il mondo è casa mia/Da soli noi, quest'ultimo cover di un brano di Boz Scaggs, We're all alone.

Nel 1977 pubblica il 45 giri Tutto il mondo è casa mia/Da soli noi, quest'ultimo cover di un brano di Boz Scaggs, We're all alone.

Nel 1977 pubblica il 45 giri Tutto il mondo è casa mia/Da soli noi, quest'ultimo cover di un brano di Boz Scaggs, We're all alone.

Nel 1977 pubblica il 45 giri Tutto il mondo è casa mia/Da soli noi, quest'ultimo cover di un brano di Boz Scaggs, We're all alone.

Nel 1999 vince il premio "Maschera d'argento per la musica" e, pubblicato su cd singolo il remix di Angelus, riparte in concerto (Patty live '99).

Nel 1999 vince il premio "Maschera d'argento per la musica" e, pubblicato su cd singolo il remix di Angelus, riparte in concerto (Patty live '99).

Nel 1999 vince il premio "Maschera d'argento per la musica" e, pubblicato su cd singolo il remix di Angelus, riparte in concerto (Patty live '99).

Nel 1999 vince il premio "Maschera d'argento per la musica" e, pubblicato su cd singolo il remix di Angelus, riparte in concerto (Patty live '99).

Nel 1976 realizza ai Nemo Studios di Londra l'album Tanto, arrangiato dall'illustre compositore greco Vangelis (ex Aphrodite's Child).

Nel 1976 realizza ai Nemo Studios di Londra l'album Tanto, arrangiato dall'illustre compositore greco Vangelis (ex Aphrodite's Child).

Nel 1976 realizza ai Nemo Studios di Londra l'album Tanto, arrangiato dall'illustre compositore greco Vangelis (ex Aphrodite's Child).

Nel 1976 realizza ai Nemo Studios di Londra l'album Tanto, arrangiato dall'illustre compositore greco Vangelis (ex Aphrodite's Child).

Nel 1998 conferma il grande successo dell'anno precedente con l'album Notti, guai e libertà, considerato come uno dei migliori della sua intera produzione discografica, dal quale vengono estratti ben quattro singoli: Les etrangers, Strada per un'altra città, Emma Bovary ed Angelus.

Il 19 luglio 1998 parte il curatissimo Notti, guai e libertà Tour e in ottobre si aggiudica la Targa Tenco come miglior interprete femminile dell'anno.

Nel 1998 conferma il grande successo dell'anno precedente con l'album Notti, guai e libertà, considerato come uno dei migliori della sua intera produzione discografica, dal quale vengono estratti ben quattro singoli: Les etrangers, Strada per un'altra città, Emma Bovary ed Angelus.

Il 19 luglio 1998 parte il curatissimo Notti, guai e libertà Tour e in ottobre si aggiudica la Targa Tenco come miglior interprete femminile dell'anno.

Nel 1998 conferma il grande successo dell'anno precedente con l'album Notti, guai e libertà, considerato come uno dei migliori della sua intera produzione discografica, dal quale vengono estratti ben quattro singoli: Les etrangers, Strada per un'altra città, Emma Bovary ed Angelus.

Il 19 luglio 1998 parte il curatissimo Notti, guai e libertà Tour e in ottobre si aggiudica la Targa Tenco come miglior interprete femminile dell'anno.

Nel 1998 conferma il grande successo dell'anno precedente con l'album Notti, guai e libertà, considerato come uno dei migliori della sua intera produzione discografica, dal quale vengono estratti ben quattro singoli: Les etrangers, Strada per un'altra città, Emma Bovary ed Angelus.

Il 19 luglio 1998 parte il curatissimo Notti, guai e libertà Tour e in ottobre si aggiudica la Targa Tenco come miglior interprete femminile dell'anno.

Nel 2009 partecipa al Festival di Sanremo con il brano E io verrò un giorno là, composto dal giovane Andrea Cutri, accompagnata al basso, alla batteria e alla chitarra da musicisti statunitensi d'eccezione quali Dave Weckl, Nathan East e Todd Rundgren, durante la serata dedicata alle collaborazioni.

Nel 2009 partecipa al Festival di Sanremo con il brano E io verrò un giorno là, composto dal giovane Andrea Cutri, accompagnata al basso, alla batteria e alla chitarra da musicisti statunitensi d'eccezione quali Dave Weckl, Nathan East e Todd Rundgren, durante la serata dedicata alle collaborazioni.

Nel 2009 partecipa al Festival di Sanremo con il brano E io verrò un giorno là, composto dal giovane Andrea Cutri, accompagnata al basso, alla batteria e alla chitarra da musicisti statunitensi d'eccezione quali Dave Weckl, Nathan East e Todd Rundgren, durante la serata dedicata alle collaborazioni.

Nel 2009 partecipa al Festival di Sanremo con il brano E io verrò un giorno là, composto dal giovane Andrea Cutri, accompagnata al basso, alla batteria e alla chitarra da musicisti statunitensi d'eccezione quali Dave Weckl, Nathan East e Todd Rundgren, durante la serata dedicata alle collaborazioni.

Nel 1979 realizza a Monaco di Baviera il Munich Album, un album all'avanguardia per le sonorità elettroniche e le atmosfere di derivazione punk (che ritroviamo anche nel nuovo look), cantato per metà in inglese e per metà in italiano, che viene accolto tiepidamente ma in seguito rivalutato.

Nel 1979 realizza a Monaco di Baviera il Munich Album, un album all'avanguardia per le sonorità elettroniche e le atmosfere di derivazione punk (che ritroviamo anche nel nuovo look), cantato per metà in inglese e per metà in italiano, che viene accolto tiepidamente ma in seguito rivalutato.

Nel 1979 realizza a Monaco di Baviera il Munich Album, un album all'avanguardia per le sonorità elettroniche e le atmosfere di derivazione punk (che ritroviamo anche nel nuovo look), cantato per metà in inglese e per metà in italiano, che viene accolto tiepidamente ma in seguito rivalutato.

Nel 1979 realizza a Monaco di Baviera il Munich Album, un album all'avanguardia per le sonorità elettroniche e le atmosfere di derivazione punk (che ritroviamo anche nel nuovo look), cantato per metà in inglese e per metà in italiano, che viene accolto tiepidamente ma in seguito rivalutato.

Nel 2002 torna a Sanremo con il suggestivo brano L'immenso (di Lara Tempestini, Roberto Pacco e Fabrizio Carraresi), qualificandosi al sedicesimo posto.

Il 18 luglio 2002 parte il Rehearsal Tour e il 23 luglio dell'anno successivo con lo Stupiscimi Tour.

Nel 2002 torna a Sanremo con il suggestivo brano L'immenso (di Lara Tempestini, Roberto Pacco e Fabrizio Carraresi), qualificandosi al sedicesimo posto.

Il 18 luglio 2002 parte il Rehearsal Tour e il 23 luglio dell'anno successivo con lo Stupiscimi Tour.

Nel 2002 torna a Sanremo con il suggestivo brano L'immenso (di Lara Tempestini, Roberto Pacco e Fabrizio Carraresi), qualificandosi al sedicesimo posto.

Il 18 luglio 2002 parte il Rehearsal Tour e il 23 luglio dell'anno successivo con lo Stupiscimi Tour.

Nel 2002 torna a Sanremo con il suggestivo brano L'immenso (di Lara Tempestini, Roberto Pacco e Fabrizio Carraresi), qualificandosi al sedicesimo posto.

Il 18 luglio 2002 parte il Rehearsal Tour e il 23 luglio dell'anno successivo con lo Stupiscimi Tour.

Nel 1990 Patty Pravo avrebbe dovuto presentare il brano Donna con te al Festival di Sanremo in abbinamento con i Kaoma, ma alla vigilia della manifestazione nega la sua presenza, giudicando il testo volgare e inadeguato al proprio personaggio.

Nel 1990 Patty Pravo avrebbe dovuto presentare il brano Donna con te al Festival di Sanremo in abbinamento con i Kaoma, ma alla vigilia della manifestazione nega la sua presenza, giudicando il testo volgare e inadeguato al proprio personaggio.

Nel 1990 Patty Pravo avrebbe dovuto presentare il brano Donna con te al Festival di Sanremo in abbinamento con i Kaoma, ma alla vigilia della manifestazione nega la sua presenza, giudicando il testo volgare e inadeguato al proprio personaggio.

Nel 1990 Patty Pravo avrebbe dovuto presentare il brano Donna con te al Festival di Sanremo in abbinamento con i Kaoma, ma alla vigilia della manifestazione nega la sua presenza, giudicando il testo volgare e inadeguato al proprio personaggio.

Nel 2001 viene pubblicato, contro il volere dell'artista, un doppio album dal vivo (Patty Live '99), tratto dal Notti, guai e libertà tour.

Nel 2001 viene pubblicato, contro il volere dell'artista, un doppio album dal vivo (Patty Live '99), tratto dal Notti, guai e libertà tour.

Nel 2001 viene pubblicato, contro il volere dell'artista, un doppio album dal vivo (Patty Live '99), tratto dal Notti, guai e libertà tour.

Nel 2001 viene pubblicato, contro il volere dell'artista, un doppio album dal vivo (Patty Live '99), tratto dal Notti, guai e libertà tour.

Nel 1971 lascia, non senza qualche polemica, la RCA e passa alla Phonogram: il primo dei numerosi cambi di etichetta musicale effettuati dalla cantante, che non esiterà a rompere contratti esclusivi pur di essere lasciata libera di gestire la propria vita artistica secondo l'inclinazione del momento, indipendentemente dalle logiche commerciali.

Nel 1971 lascia, non senza qualche polemica, la RCA e passa alla Phonogram: il primo dei numerosi cambi di etichetta musicale effettuati dalla cantante, che non esiterà a rompere contratti esclusivi pur di essere lasciata libera di gestire la propria vita artistica secondo l'inclinazione del momento, indipendentemente dalle logiche commerciali.

Nel 1971 lascia, non senza qualche polemica, la RCA e passa alla Phonogram: il primo dei numerosi cambi di etichetta musicale effettuati dalla cantante, che non esiterà a rompere contratti esclusivi pur di essere lasciata libera di gestire la propria vita artistica secondo l'inclinazione del momento, indipendentemente dalle logiche commerciali.

Nel 1971 lascia, non senza qualche polemica, la RCA e passa alla Phonogram: il primo dei numerosi cambi di etichetta musicale effettuati dalla cantante, che non esiterà a rompere contratti esclusivi pur di essere lasciata libera di gestire la propria vita artistica secondo l'inclinazione del momento, indipendentemente dalle logiche commerciali.

Nel 2004 pubblica il nuovo singolo Che uomo sei/Tender chiara seguito da un altro lavoro piuttosto innovativo e all'avanguardia, Nic - Unic (Nicoletta Unica), l'ultimo pubblicato dalla Sony, per il quale Patty si affida al talento di giovanissimi autori.

Il 27 aprile 2004 parte col nuovo Nic Unic Tour e il 13 marzo 2005 parte col nuovo tour estivo Unplugged e il 24 aprile 2005 intraprende un nuovo tour estivo: apre con un omaggio all'amica Gabriella Ferri, da poco scomparsa, cantando e dedicandole proprio la sua canzone più famosa, Sempre.

Nel 2004 pubblica il nuovo singolo Che uomo sei/Tender chiara seguito da un altro lavoro piuttosto innovativo e all'avanguardia, Nic - Unic (Nicoletta Unica), l'ultimo pubblicato dalla Sony, per il quale Patty si affida al talento di giovanissimi autori.

Il 27 aprile 2004 parte col nuovo Nic Unic Tour e il 13 marzo 2005 parte col nuovo tour estivo Unplugged e il 24 aprile 2005 intraprende un nuovo tour estivo: apre con un omaggio all'amica Gabriella Ferri, da poco scomparsa, cantando e dedicandole proprio la sua canzone più famosa, Sempre.

Nel 2004 pubblica il nuovo singolo Che uomo sei/Tender chiara seguito da un altro lavoro piuttosto innovativo e all'avanguardia, Nic - Unic (Nicoletta Unica), l'ultimo pubblicato dalla Sony, per il quale Patty si affida al talento di giovanissimi autori.

Il 27 aprile 2004 parte col nuovo Nic Unic Tour e il 13 marzo 2005 parte col nuovo tour estivo Unplugged e il 24 aprile 2005 intraprende un nuovo tour estivo: apre con un omaggio all'amica Gabriella Ferri, da poco scomparsa, cantando e dedicandole proprio la sua canzone più famosa, Sempre.

Nel 2004 pubblica il nuovo singolo Che uomo sei/Tender chiara seguito da un altro lavoro piuttosto innovativo e all'avanguardia, Nic - Unic (Nicoletta Unica), l'ultimo pubblicato dalla Sony, per il quale Patty si affida al talento di giovanissimi autori.

Il 27 aprile 2004 parte col nuovo Nic Unic Tour e il 13 marzo 2005 parte col nuovo tour estivo Unplugged e il 24 aprile 2005 intraprende un nuovo tour estivo: apre con un omaggio all'amica Gabriella Ferri, da poco scomparsa, cantando e dedicandole proprio la sua canzone più famosa, Sempre.

Nel 1970 arriva al Festival di Sanremo con La spada nel cuore in coppia con Little Tony, classificandosi al quinto posto e vincendo un premio giornalistico istituito per lei.

Nel 1970 arriva al Festival di Sanremo con La spada nel cuore in coppia con Little Tony, classificandosi al quinto posto e vincendo un premio giornalistico istituito per lei.

Nel 1970 arriva al Festival di Sanremo con La spada nel cuore in coppia con Little Tony, classificandosi al quinto posto e vincendo un premio giornalistico istituito per lei.

Nel 1970 arriva al Festival di Sanremo con La spada nel cuore in coppia con Little Tony, classificandosi al quinto posto e vincendo un premio giornalistico istituito per lei.

Nel 1973 ha inoltre sposato a Gretna Green (Scozia) l'ex-Pooh Riccardo Fogli, che per lei aveva abbandonato il gruppo, con un rito celtico non valido in Italia (dove peraltro erano entrambi già sposati).

Nel 1973 ha inoltre sposato a Gretna Green (Scozia) l'ex-Pooh Riccardo Fogli, che per lei aveva abbandonato il gruppo, con un rito celtico non valido in Italia (dove peraltro erano entrambi già sposati).

Nel 1973 ha inoltre sposato a Gretna Green (Scozia) l'ex-Pooh Riccardo Fogli, che per lei aveva abbandonato il gruppo, con un rito celtico non valido in Italia (dove peraltro erano entrambi già sposati).

Nel 1973 ha inoltre sposato a Gretna Green (Scozia) l'ex-Pooh Riccardo Fogli, che per lei aveva abbandonato il gruppo, con un rito celtico non valido in Italia (dove peraltro erano entrambi già sposati).

Nel 1972 pubblica l'ultimo album della trilogia, Sì Incoerenza, affidandosi a personalità del calibro di Léo Ferré, del quale incide Col tempo (probabilmente il brano che la stessa Pravo preferisce all'interno del proprio repertorio), Piccino e La solitudine.

Il 2 febbraio 1972 sposa a sorpresa e con grande clamore mediatico l'arredatore romano Franco Baldieri (da cui divorzierà subito dopo), sancendo la rottura del discusso sodalizio con Linda Wolf.

Nel 1972 pubblica l'ultimo album della trilogia, Sì Incoerenza, affidandosi a personalità del calibro di Léo Ferré, del quale incide Col tempo (probabilmente il brano che la stessa Pravo preferisce all'interno del proprio repertorio), Piccino e La solitudine.

Il 2 febbraio 1972 sposa a sorpresa e con grande clamore mediatico l'arredatore romano Franco Baldieri (da cui divorzierà subito dopo), sancendo la rottura del discusso sodalizio con Linda Wolf.

Nel 1972 pubblica l'ultimo album della trilogia, Sì Incoerenza, affidandosi a personalità del calibro di Léo Ferré, del quale incide Col tempo (probabilmente il brano che la stessa Pravo preferisce all'interno del proprio repertorio), Piccino e La solitudine.

Il 2 febbraio 1972 sposa a sorpresa e con grande clamore mediatico l'arredatore romano Franco Baldieri (da cui divorzierà subito dopo), sancendo la rottura del discusso sodalizio con Linda Wolf.

Nel 1972 pubblica l'ultimo album della trilogia, Sì Incoerenza, affidandosi a personalità del calibro di Léo Ferré, del quale incide Col tempo (probabilmente il brano che la stessa Pravo preferisce all'interno del proprio repertorio), Piccino e La solitudine.

Il 2 febbraio 1972 sposa a sorpresa e con grande clamore mediatico l'arredatore romano Franco Baldieri (da cui divorzierà subito dopo), sancendo la rottura del discusso sodalizio con Linda Wolf.

Nel 1975 (sfumata la realizzazione di un LP prodotto da Maurizio Vandelli), incide in tre giorni e una notte l'album Incontro che include testi di Francesco De Gregori (Mercato dei fiori), Antonello Venditti (Le tue mani su di me), e Bruno Lauzi (Roberto e l'aquilone), e varie cover tradotte da Sergio Bardotti, che firma l'omonima Incontro (dove la Pravo torna a recitare nella strofa).

Nel 1975 (sfumata la realizzazione di un LP prodotto da Maurizio Vandelli), incide in tre giorni e una notte l'album Incontro che include testi di Francesco De Gregori (Mercato dei fiori), Antonello Venditti (Le tue mani su di me), e Bruno Lauzi (Roberto e l'aquilone), e varie cover tradotte da Sergio Bardotti, che firma l'omonima Incontro (dove la Pravo torna a recitare nella strofa).

Nel 1975 (sfumata la realizzazione di un LP prodotto da Maurizio Vandelli), incide in tre giorni e una notte l'album Incontro che include testi di Francesco De Gregori (Mercato dei fiori), Antonello Venditti (Le tue mani su di me), e Bruno Lauzi (Roberto e l'aquilone), e varie cover tradotte da Sergio Bardotti, che firma l'omonima Incontro (dove la Pravo torna a recitare nella strofa).

Nel 1975 (sfumata la realizzazione di un LP prodotto da Maurizio Vandelli), incide in tre giorni e una notte l'album Incontro che include testi di Francesco De Gregori (Mercato dei fiori), Antonello Venditti (Le tue mani su di me), e Bruno Lauzi (Roberto e l'aquilone), e varie cover tradotte da Sergio Bardotti, che firma l'omonima Incontro (dove la Pravo torna a recitare nella strofa).

Nel 1997 torna nuovamente al Festival di Sanremo interpretando E dimmi che non vuoi morire, brano scritto per lei dall'amico Vasco Rossi con musica di Gaetano Curreri (Stadio) e Roberto Ferri.

Nel 1997 torna nuovamente al Festival di Sanremo interpretando E dimmi che non vuoi morire, brano scritto per lei dall'amico Vasco Rossi con musica di Gaetano Curreri (Stadio) e Roberto Ferri.

Nel 1997 torna nuovamente al Festival di Sanremo interpretando E dimmi che non vuoi morire, brano scritto per lei dall'amico Vasco Rossi con musica di Gaetano Curreri (Stadio) e Roberto Ferri.

Nel 1997 torna nuovamente al Festival di Sanremo interpretando E dimmi che non vuoi morire, brano scritto per lei dall'amico Vasco Rossi con musica di Gaetano Curreri (Stadio) e Roberto Ferri.

Nel 2008 esce nelle radio e nelle piattaforme digitali il singolo La bambola 2008, per celebrare i quarant'anni dalla sua uscita.

Il 16 aprile 2008 parte col nuovo tour estivo, non solo nelle piazze, ma anche nei teatri (Sold Out - Promo Tour), riscuotendo un certo successo.

Nel 2008 esce nelle radio e nelle piattaforme digitali il singolo La bambola 2008, per celebrare i quarant'anni dalla sua uscita.

Il 16 aprile 2008 parte col nuovo tour estivo, non solo nelle piazze, ma anche nei teatri (Sold Out - Promo Tour), riscuotendo un certo successo.

Nel 2008 esce nelle radio e nelle piattaforme digitali il singolo La bambola 2008, per celebrare i quarant'anni dalla sua uscita.

Il 16 aprile 2008 parte col nuovo tour estivo, non solo nelle piazze, ma anche nei teatri (Sold Out - Promo Tour), riscuotendo un certo successo.

Nel 2008 esce nelle radio e nelle piattaforme digitali il singolo La bambola 2008, per celebrare i quarant'anni dalla sua uscita.

Il 16 aprile 2008 parte col nuovo tour estivo, non solo nelle piazze, ma anche nei teatri (Sold Out - Promo Tour), riscuotendo un certo successo.

Nel 1974 lavora con lo stesso team di autori di Pazza idea (Maurizio Monti e Giovanni Ullu) ad un nuovo album, delicato e poetico, Mai una signora, che, trainato dal boom commerciale dell'Lp precedente, riuscirà a bissarne il successo grazie al singolo La valigia blu raggiungendo ancora una volta la prima posizione nella classifica dei primi dieci album più venduti dell'anno.

Nel 1974 lavora con lo stesso team di autori di Pazza idea (Maurizio Monti e Giovanni Ullu) ad un nuovo album, delicato e poetico, Mai una signora, che, trainato dal boom commerciale dell'Lp precedente, riuscirà a bissarne il successo grazie al singolo La valigia blu raggiungendo ancora una volta la prima posizione nella classifica dei primi dieci album più venduti dell'anno.

Nel 1974 lavora con lo stesso team di autori di Pazza idea (Maurizio Monti e Giovanni Ullu) ad un nuovo album, delicato e poetico, Mai una signora, che, trainato dal boom commerciale dell'Lp precedente, riuscirà a bissarne il successo grazie al singolo La valigia blu raggiungendo ancora una volta la prima posizione nella classifica dei primi dieci album più venduti dell'anno.

Nel 1974 lavora con lo stesso team di autori di Pazza idea (Maurizio Monti e Giovanni Ullu) ad un nuovo album, delicato e poetico, Mai una signora, che, trainato dal boom commerciale dell'Lp precedente, riuscirà a bissarne il successo grazie al singolo La valigia blu raggiungendo ancora una volta la prima posizione nella classifica dei primi dieci album più venduti dell'anno.

Nel 2007 registra l'album Spero che ti piaccia Pour toi, un tributo alla cantante italo-francese Dalida, a vent'anni dalla sua scomparsa.

Il 2 ottobre 2007 esce nelle librerie il libro Bla, bla, bla , un'autobiografia scritta da Patty Pravo col giornalista musicale Massimo Cotto, edito da Arnoldo Mondadori Editore.

Nel 2007 registra l'album Spero che ti piaccia Pour toi, un tributo alla cantante italo-francese Dalida, a vent'anni dalla sua scomparsa.

Il 2 ottobre 2007 esce nelle librerie il libro Bla, bla, bla , un'autobiografia scritta da Patty Pravo col giornalista musicale Massimo Cotto, edito da Arnoldo Mondadori Editore.

Nel 2007 registra l'album Spero che ti piaccia Pour toi, un tributo alla cantante italo-francese Dalida, a vent'anni dalla sua scomparsa.

Il 2 ottobre 2007 esce nelle librerie il libro Bla, bla, bla , un'autobiografia scritta da Patty Pravo col giornalista musicale Massimo Cotto, edito da Arnoldo Mondadori Editore.

Nel 2007 registra l'album Spero che ti piaccia Pour toi, un tributo alla cantante italo-francese Dalida, a vent'anni dalla sua scomparsa.

Il 2 ottobre 2007 esce nelle librerie il libro Bla, bla, bla , un'autobiografia scritta da Patty Pravo col giornalista musicale Massimo Cotto, edito da Arnoldo Mondadori Editore.

Nel 2011 Patty Pravo partecipa nuovamente al Festival di Sanremo col brano Il vento e le rose, scritto da Diego Calvetti e Marco Ciappelli.

Il 26 marzo 2011 parte col nuovo Nella terra dei pinguini Tour dalla città di Fermo, per poi raggiungere alcuni tra i più importanti teatri italiani.

Dal 25 maggio 2011 Patty Pravo partecipa al programma televisivo condotto da Carlo Conti Lasciami cantare! in veste di giurata, affiancata da Gianni Boncompagni, Rosita Celentano, Paolo Limiti e Camila Raznovich.

Nel 2011 Patty Pravo partecipa nuovamente al Festival di Sanremo col brano Il vento e le rose, scritto da Diego Calvetti e Marco Ciappelli.

Il 26 marzo 2011 parte col nuovo Nella terra dei pinguini Tour dalla città di Fermo, per poi raggiungere alcuni tra i più importanti teatri italiani.

Dal 25 maggio 2011 Patty Pravo partecipa al programma televisivo condotto da Carlo Conti Lasciami cantare! in veste di giurata, affiancata da Gianni Boncompagni, Rosita Celentano, Paolo Limiti e Camila Raznovich.

Nel 2011 Patty Pravo partecipa nuovamente al Festival di Sanremo col brano Il vento e le rose, scritto da Diego Calvetti e Marco Ciappelli.

Il 26 marzo 2011 parte col nuovo Nella terra dei pinguini Tour dalla città di Fermo, per poi raggiungere alcuni tra i più importanti teatri italiani.

Dal 25 maggio 2011 Patty Pravo partecipa al programma televisivo condotto da Carlo Conti Lasciami cantare! in veste di giurata, affiancata da Gianni Boncompagni, Rosita Celentano, Paolo Limiti e Camila Raznovich.

Nel 2011 Patty Pravo partecipa nuovamente al Festival di Sanremo col brano Il vento e le rose, scritto da Diego Calvetti e Marco Ciappelli.

Il 26 marzo 2011 parte col nuovo Nella terra dei pinguini Tour dalla città di Fermo, per poi raggiungere alcuni tra i più importanti teatri italiani.

Dal 25 maggio 2011 Patty Pravo partecipa al programma televisivo condotto da Carlo Conti Lasciami cantare! in veste di giurata, affiancata da Gianni Boncompagni, Rosita Celentano, Paolo Limiti e Camila Raznovich.

Il 22 ottobre 2010 inaugura ed è madrina della Mostra del Cinema di Subiaco, un memoriale al regista Tullio Piacentini, reputato il creatore dei videoclip, che si tiene presso il Chiostro di San Francesco, in cui viene per la prima volta proposta la visione del musicarello Passeggiando per Subiaco, considerato il primo format televisivo al mondo sui videoclip e nel quale la Pravo si esibisce con Qui e là (1967).

Il 22 ottobre 2010 inaugura ed è madrina della Mostra del Cinema di Subiaco, un memoriale al regista Tullio Piacentini, reputato il creatore dei videoclip, che si tiene presso il Chiostro di San Francesco, in cui viene per la prima volta proposta la visione del musicarello Passeggiando per Subiaco, considerato il primo format televisivo al mondo sui videoclip e nel quale la Pravo si esibisce con Qui e là (1967).

Il 22 ottobre 2010 inaugura ed è madrina della Mostra del Cinema di Subiaco, un memoriale al regista Tullio Piacentini, reputato il creatore dei videoclip, che si tiene presso il Chiostro di San Francesco, in cui viene per la prima volta proposta la visione del musicarello Passeggiando per Subiaco, considerato il primo format televisivo al mondo sui videoclip e nel quale la Pravo si esibisce con Qui e là (1967).

Il 22 ottobre 2010 inaugura ed è madrina della Mostra del Cinema di Subiaco, un memoriale al regista Tullio Piacentini, reputato il creatore dei videoclip, che si tiene presso il Chiostro di San Francesco, in cui viene per la prima volta proposta la visione del musicarello Passeggiando per Subiaco, considerato il primo format televisivo al mondo sui videoclip e nel quale la Pravo si esibisce con Qui e là (1967).

Nel 1966 irrompe sulla scena musicale incidendo per l'etichetta ARC (appartenente alla RCA) il suo primo singolo, Ragazzo triste (versione italiana di But you're mine di Sonny & Cher con traduzione di Boncompagni) col quale partecipa alla trasmissione televisiva Scala Reale (esibendosi in smoking nero Yves Saint Laurent il 12 novembre 1966) e che detiene un primato: è la prima canzone pop ad essere trasmessa da Radio Vaticana, mentre la Rai censura il verso:.

Nel 1966 irrompe sulla scena musicale incidendo per l'etichetta ARC (appartenente alla RCA) il suo primo singolo, Ragazzo triste (versione italiana di But you're mine di Sonny & Cher con traduzione di Boncompagni) col quale partecipa alla trasmissione televisiva Scala Reale (esibendosi in smoking nero Yves Saint Laurent il 12 novembre 1966) e che detiene un primato: è la prima canzone pop ad essere trasmessa da Radio Vaticana, mentre la Rai censura il verso:.

Nel 1966 irrompe sulla scena musicale incidendo per l'etichetta ARC (appartenente alla RCA) il suo primo singolo, Ragazzo triste (versione italiana di But you're mine di Sonny & Cher con traduzione di Boncompagni) col quale partecipa alla trasmissione televisiva Scala Reale (esibendosi in smoking nero Yves Saint Laurent il 12 novembre 1966) e che detiene un primato: è la prima canzone pop ad essere trasmessa da Radio Vaticana, mentre la Rai censura il verso:.

Nel 1966 irrompe sulla scena musicale incidendo per l'etichetta ARC (appartenente alla RCA) il suo primo singolo, Ragazzo triste (versione italiana di But you're mine di Sonny & Cher con traduzione di Boncompagni) col quale partecipa alla trasmissione televisiva Scala Reale (esibendosi in smoking nero Yves Saint Laurent il 12 novembre 1966) e che detiene un primato: è la prima canzone pop ad essere trasmessa da Radio Vaticana, mentre la Rai censura il verso:.

Nel 1969 si esibisce ad Uzhgorod (Ucraina) per i soldati dell'Armata Rossa, impegnati nelle riprese del film di coproduzione italo-sovietica Waterloo.

Nel 1969 si esibisce ad Uzhgorod (Ucraina) per i soldati dell'Armata Rossa, impegnati nelle riprese del film di coproduzione italo-sovietica Waterloo.

Nel 1969 si esibisce ad Uzhgorod (Ucraina) per i soldati dell'Armata Rossa, impegnati nelle riprese del film di coproduzione italo-sovietica Waterloo.

Nel 1969 si esibisce ad Uzhgorod (Ucraina) per i soldati dell'Armata Rossa, impegnati nelle riprese del film di coproduzione italo-sovietica Waterloo.

Nel 1980 compare nuda di nuovo su Playboy e quindi su Playmen (1981).

Nel 1980 compare nuda di nuovo su Playboy e quindi su Playmen (1981).

Nel 1980 compare nuda di nuovo su Playboy e quindi su Playmen (1981).

Nel 1980 compare nuda di nuovo su Playboy e quindi su Playmen (1981).

Nel 2013 viene annunciata l'uscita di Meravigliosamente Patty, un triplo cofanetto antologico contenente 48 brani scelti dall'artista all'interno del suo repertorio, unitamente ad un booklet corredato di immagini e di una intervista.

Nel 2013 viene annunciata l'uscita di Meravigliosamente Patty, un triplo cofanetto antologico contenente 48 brani scelti dall'artista all'interno del suo repertorio, unitamente ad un booklet corredato di immagini e di una intervista.

Nel 2013 viene annunciata l'uscita di Meravigliosamente Patty, un triplo cofanetto antologico contenente 48 brani scelti dall'artista all'interno del suo repertorio, unitamente ad un booklet corredato di immagini e di una intervista.

Nel 2013 viene annunciata l'uscita di Meravigliosamente Patty, un triplo cofanetto antologico contenente 48 brani scelti dall'artista all'interno del suo repertorio, unitamente ad un booklet corredato di immagini e di una intervista.

Il 13 gennaio 2012 viene lanciato in radio il nuovo singolo Com'è bello far l'amore, scritto da Bruno Zambrini, storico autore de La bambola, il pezzo viene inserito nella colonna sonora dell'omonimo film di Fausto Brizzi, in uscita il 10 febbraio nelle sale in formato 3D.

Il 10 luglio 2012 viene inoltre insignita del Premio Lunezia insieme ai Nomadi, Antonello Venditti e i Subsonica.

Il 13 gennaio 2012 viene lanciato in radio il nuovo singolo Com'è bello far l'amore, scritto da Bruno Zambrini, storico autore de La bambola, il pezzo viene inserito nella colonna sonora dell'omonimo film di Fausto Brizzi, in uscita il 10 febbraio nelle sale in formato 3D.

Il 10 luglio 2012 viene inoltre insignita del Premio Lunezia insieme ai Nomadi, Antonello Venditti e i Subsonica.

Il 13 gennaio 2012 viene lanciato in radio il nuovo singolo Com'è bello far l'amore, scritto da Bruno Zambrini, storico autore de La bambola, il pezzo viene inserito nella colonna sonora dell'omonimo film di Fausto Brizzi, in uscita il 10 febbraio nelle sale in formato 3D.

Il 10 luglio 2012 viene inoltre insignita del Premio Lunezia insieme ai Nomadi, Antonello Venditti e i Subsonica.

Il 13 gennaio 2012 viene lanciato in radio il nuovo singolo Com'è bello far l'amore, scritto da Bruno Zambrini, storico autore de La bambola, il pezzo viene inserito nella colonna sonora dell'omonimo film di Fausto Brizzi, in uscita il 10 febbraio nelle sale in formato 3D.

Il 10 luglio 2012 viene inoltre insignita del Premio Lunezia insieme ai Nomadi, Antonello Venditti e i Subsonica.

Nel 2014 la cantante statunitense Lana Del Rey l'ha citata come modello di gestualità.

Nel 2014 è ospite del programma televisivo di Massimo Ranieri Sogno e son desto, dove per la prima volta duetta con il cantante napoletano benché i due si conoscano già dai tempi del Piper.

Nel 2014 la cantante statunitense Lana Del Rey l'ha citata come modello di gestualità.

Nel 2014 è ospite del programma televisivo di Massimo Ranieri Sogno e son desto, dove per la prima volta duetta con il cantante napoletano benché i due si conoscano già dai tempi del Piper.

Nel 2014 la cantante statunitense Lana Del Rey l'ha citata come modello di gestualità.

Nel 2014 è ospite del programma televisivo di Massimo Ranieri Sogno e son desto, dove per la prima volta duetta con il cantante napoletano benché i due si conoscano già dai tempi del Piper.

Nel 2014 la cantante statunitense Lana Del Rey l'ha citata come modello di gestualità.

Nel 2014 è ospite del programma televisivo di Massimo Ranieri Sogno e son desto, dove per la prima volta duetta con il cantante napoletano benché i due si conoscano già dai tempi del Piper.

Il 7 novembre 2017 esce una seconda autobiografia dal titolo La cambio io la vita che , edita da Einaudi.

Il 7 novembre 2017 esce una seconda autobiografia dal titolo La cambio io la vita che , edita da Einaudi.

Il 7 novembre 2017 esce una seconda autobiografia dal titolo La cambio io la vita che , edita da Einaudi.

Il 7 novembre 2017 esce una seconda autobiografia dal titolo La cambio io la vita che , edita da Einaudi.

Il 12 febbraio 2016 esce per la Warner Music Italy il suo nuovo album.

Il 12 febbraio 2016 esce per la Warner Music Italy il suo nuovo album.

Il 12 febbraio 2016 esce per la Warner Music Italy il suo nuovo album.

Il 12 febbraio 2016 esce per la Warner Music Italy il suo nuovo album.

Il 31 agosto 1986 mette in scena uno spettacolo particolare, nell'ambito di una manifestazione dal titolo L'altra metà della scena.

Il 31 agosto 1986 mette in scena uno spettacolo particolare, nell'ambito di una manifestazione dal titolo L'altra metà della scena.

Il 31 agosto 1986 mette in scena uno spettacolo particolare, nell'ambito di una manifestazione dal titolo L'altra metà della scena.

Il 31 agosto 1986 mette in scena uno spettacolo particolare, nell'ambito di una manifestazione dal titolo L'altra metà della scena.

Nel 1985 si presenta al Festivalbar con Menù, singolo dalle vendite non esaltanti sgradito alla stessa Pravo, che sancisce anche la fine del tormentato rapporto con la CGD, il 18 settembre si esibisce al concerto Italy for Italy (realizzato per raccogliere fondi per il disastro di Stava e della Val di Fiemme), cantando alcuni suoi successi, tra cui Poesia di Cocciante, eseguita al pianoforte in duetto con Ornella Vanoni.

Nel 1985 si presenta al Festivalbar con Menù, singolo dalle vendite non esaltanti sgradito alla stessa Pravo, che sancisce anche la fine del tormentato rapporto con la CGD, il 18 settembre si esibisce al concerto Italy for Italy (realizzato per raccogliere fondi per il disastro di Stava e della Val di Fiemme), cantando alcuni suoi successi, tra cui Poesia di Cocciante, eseguita al pianoforte in duetto con Ornella Vanoni.

Nel 1985 si presenta al Festivalbar con Menù, singolo dalle vendite non esaltanti sgradito alla stessa Pravo, che sancisce anche la fine del tormentato rapporto con la CGD, il 18 settembre si esibisce al concerto Italy for Italy (realizzato per raccogliere fondi per il disastro di Stava e della Val di Fiemme), cantando alcuni suoi successi, tra cui Poesia di Cocciante, eseguita al pianoforte in duetto con Ornella Vanoni.

Nel 1985 si presenta al Festivalbar con Menù, singolo dalle vendite non esaltanti sgradito alla stessa Pravo, che sancisce anche la fine del tormentato rapporto con la CGD, il 18 settembre si esibisce al concerto Italy for Italy (realizzato per raccogliere fondi per il disastro di Stava e della Val di Fiemme), cantando alcuni suoi successi, tra cui Poesia di Cocciante, eseguita al pianoforte in duetto con Ornella Vanoni.

Il 30 aprile 2018 Pino Strabioli presenta su Rai 3 lo speciale In arte Patty Pravo in occasione del suo settantesimo compleanno.

Il 21 dicembre 2018 viene annunciata da Fabio Rovazzi e da Pippo Baudo durante Sanremo Giovani 2018 la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2019 con il brano Un po' come la vita in coppia con il rapper Briga, con il quale si classifica al 21º (quartultimo) posto.

Il 30 aprile 2018 Pino Strabioli presenta su Rai 3 lo speciale In arte Patty Pravo in occasione del suo settantesimo compleanno.

Il 21 dicembre 2018 viene annunciata da Fabio Rovazzi e da Pippo Baudo durante Sanremo Giovani 2018 la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2019 con il brano Un po' come la vita in coppia con il rapper Briga, con il quale si classifica al 21º (quartultimo) posto.

Il 30 aprile 2018 Pino Strabioli presenta su Rai 3 lo speciale In arte Patty Pravo in occasione del suo settantesimo compleanno.

Il 21 dicembre 2018 viene annunciata da Fabio Rovazzi e da Pippo Baudo durante Sanremo Giovani 2018 la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2019 con il brano Un po' come la vita in coppia con il rapper Briga, con il quale si classifica al 21º (quartultimo) posto.

Il 30 aprile 2018 Pino Strabioli presenta su Rai 3 lo speciale In arte Patty Pravo in occasione del suo settantesimo compleanno.

Il 21 dicembre 2018 viene annunciata da Fabio Rovazzi e da Pippo Baudo durante Sanremo Giovani 2018 la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2019 con il brano Un po' come la vita in coppia con il rapper Briga, con il quale si classifica al 21º (quartultimo) posto.

Io sono Mia, Patty Pravo furiosa: «Sono pronta a querelare». Ecco cosa è successo

Io sono Mia, Patty Pravo furiosa: «Sono pronta a querelare». Ecco cosa è successo

Un grande successo di pubblico per la fiction Io sono Mia, che ha visto Serena Rossi protagonista dell'omaggio a Mia Martini, ma non solo. Non mancano le polemiche, con una Patty Pravo furiosa che ha annunciato di essere pronta a dare il via ad azioni legali: ecco cosa è successo. Dopo il grande successo dell'omaggio a Sanremo e della fiction, negli ultimi giorni sul web è spuntata una presunta intervista, apparentemente risalente agli anni '80, in cui Mia [...]

Io sono Mia, Patty Pravo furiosa: «Sono pronta a querelare». Ecco cosa è successo

Io sono Mia, Patty Pravo furiosa: «Sono pronta a querelare». Ecco cosa è successo

Un grande successo di pubblico per la fiction Io sono Mia, che ha visto Serena Rossi protagonista dell'omaggio a Mia Martini, ma non solo. Non mancano le polemiche, con una Patty Pravo furiosa che ha annunciato di essere pronta a dare il via ad azioni legali: ecco cosa è successo. Dopo il grande successo dell'omaggio a Sanremo e della fiction, negli ultimi giorni sul web è spuntata una presunta intervista, apparentemente risalente agli anni '80, in cui Mia [...]

Sanremo 2019, i look della terza serata: Ornella Vanoni icona di stile, Patty Pravo da museo egiziano

Sanremo 2019, i look della terza serata: Ornella Vanoni icona di stile, Patty Pravo da museo egiziano

Dura la vita degli stylist che stanno guardando come me la terza serata del Festival di Sanremo 2019. Mi hanno detto che sono troppo cattivo, ma li avete visti i look dei cantanti e degli ospiti? Claudio Bisio ripropone una variazione del tessuto divano.... stasera vira più su una tenda vellutata alla Via Col Vento. Virginia Raffaele passa da un abito da vestale a quello da prima comunione. L'unica icona è Ornella Vanoni. Parliamo dei cantanti in gara questa [...]

Sanremo 2019, i look della terza serata: Ornella Vanoni icona di stile, Patty Pravo da museo egiziano

Sanremo 2019, i look della terza serata: Ornella Vanoni icona di stile, Patty Pravo da museo egiziano

Dura la vita degli stylist che stanno guardando come me la terza serata del Festival di Sanremo 2019. Mi hanno detto che sono troppo cattivo, ma li avete visti i look dei cantanti e degli ospiti? Claudio Bisio ripropone una variazione del tessuto divano.... stasera vira più su una tenda vellutata alla Via Col Vento. Virginia Raffaele passa da un abito da vestale a quello da prima comunione. L'unica icona è Ornella Vanoni. Parliamo dei cantanti in gara questa [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Patty Pravo

Pravo

Pravo

Nicoletta_Strambelli

Nicoletta_Strambelli

Patty_Pravo

Patty_Pravo

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

Patty Pravo al Piper Club nel 1966.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Nicoletta+Strambelli_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Patty{{}}Pravo" alt="" style="display:none;"/> ?>