Libro d oro della nobilt italiana

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Libro d oro della nobilt italiana. Cerca invece Nobiltà italiana.

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

La scheda: Libro d'oro della nobiltà italiana

Il Libro d'oro della nobiltà italiana è un registro ufficiale dello Stato italiano contenente le famiglie che ebbero l'iscrizione con provvedimenti di grazia e giustizia. Ogni famiglia ha una o più pagine, nelle quali sono annotate: paese d'origine, dimora abituale della famiglia, titoli e attribuzioni nobiliari con indicazioni di provenienza e trasferibilità, provvedimenti regi e governativi, descrizione dello stemma e parte della genealogia documentata.
Il registro è conservato nell'Archivio Centrale dello Stato, a Roma, compilato dalla consulta araldica del Regno d'Italia, organo statale costituito nel 1869 presso il Ministero dell'interno.
Per l'annotazione dei nomi dei discendenti diretti era sufficiente la presentazione degli atti di stato civile, i collaterali, sempreché il collegamento al capostipite fosse avvenuto posteriormente alla nobilitazione della famiglia, dovevano presentare la necessaria documentazione di stato civile, ma era richiesto anche il consenso di colui (o dei suoi aventi causa, se defunto) che aveva ottenuto la prima iscrizione della famiglia. Altrimenti, ed era anche il caso più frequente per ragioni fiscali, si doveva chiedere ex novo il decreto di riconoscimento. Da ciò deriva che l'iscrizione al "Libro d'Oro" era un semplice atto amministrativo e contro i relativi provvedimenti era possibile ricorrere al Consiglio di Stato per motivi di legittimità.
Per ottenere l'iscrizione nel "Libro d'Oro", oltre alla presentazione della domanda, si doveva aver pagato le relative tasse amministrative, ottenendo la registrazione alla Corte dei conti, dopo di che veniva spedito il relativo decreto nei termini di legge. La semplice appartenenza ad una nobile famiglia non era il solo requisito necessario, ma si richiedevano anche i pareri positivi delle autorità prefettizie che avevano interpellato gli organi di polizia, e tante altre cose.
Il R.D. 7 settembre 1933, n. 1990 dettò norme sulla compilazione del Libro d'Oro e impose ai cittadini indicati nell'Elenco Ufficiale nobiliare di richiedere, previo riconoscimento specifico, l'iscrizione a detto Libro.
È strutturato in molti volumi manoscritti e rilegati, suddivisi in due serie e oggi conservati presso l'Archivio Centrale dello Stato a Roma-EUR:
Libro d'oro della nobiltà italiana, vecchia serie in 11 volumi,
Libro d'oro della nobiltà italiana, nuova serie, in 30 volumi.
Con la fine del regime monarchico e la conseguente soppressione della consulta araldica del Regno d'Italia, questo registro non è ovviamente più stato aggiornato (né potrebbe esserlo in quanto solo lo Stato Italiano ne avrebbe l'autorità).
Questo primo e più importante registro, nobiliare, ufficiale del regno d'Italia, non deve essere confuso con l'omonimo Libro d'oro della nobiltà italiana (periodico) che è invece una pubblicazione privata contenente dati anagrafici e biografici di alcune famiglie nobili italiane, edito con periodicità irregolare sotto l'egida del Collegio araldico - Istituto araldico romano dalla casa editrice individuale Ettore Gallelli-editore, di proprietà del Presidente dell'associazione, Ettore Gallelli, inoltre certificato e riconosciuto dal Ministero Italiano Beni e Attività Culturali (MIBAC).
La prima edizione di questa pubblicazione apparve a Roma nel 1910 a cura del Collegio araldico, per impulso del segretario Carlo Augusto Bertini, con successive edizioni ogni due o tre anni fino agli anni trenta, quando la Presidenza del consiglio dei ministri emise un decreto di inibizione all'uso del nome "Libro d'oro", in quanto era lo stesso di quello di un registro ufficiale dello Stato e ciò rischiava di ingenerare confusione nei lettori. Le edizioni del 1933-36 (stampata nel 1935) e del 1937-39 (stampata nel 1939) vennero infatti intitolate "Libro della nobiltà italiana" levando la parola "d'oro" dal titolo.
Dopo la sospensione delle pubblicazioni per le vicende belliche, tra il 1939 e il 1949, l'opera riprese tuttavia ad essere pubblicata, sempre con periodicità irregolare, con lo stesso nome del documento ufficiale .
Attualmente vi sono comprese quasi 3000 famiglie trattate per esteso, per ciascuna delle quali è presente un breve cenno storico, lo stato di famiglia aggiornato e lo stemma in bianco e nero: vi sono censite le famiglie iscritte negli elenchi ufficiali del Regno d'Italia, quelle riconosciute dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (spagna), e dalla segreteria di S.M. Umberto II di Savoia.
L'ultima edizione dell'opera è stata la XXV, pubblicata nel 2014 mentre nel 2017 è stata inoltre pubblicata la prima edizione speciale (monovolume raro e prezioso interamente a colori), edito in occasione della commemorazione della morte del primo presidente del Collegio Araldico Romano (conte Capogrossi Guarna 1907-2017).


Il Libro d'oro della nobiltà italiana è un registro ufficiale dello Stato italiano contenente le famiglie che ebbero l'iscrizione con provvedimenti di grazia e giustizia. Ogni famiglia ha una o più pagine, nelle quali sono annotate: paese d'origine, dimora abituale della famiglia, titoli e attribuzioni nobiliari con indicazioni di provenienza e trasferibilità, provvedimenti regi e governativi, descrizione dello stemma e parte della genealogia documentata.
Il registro è conservato nell'Archivio Centrale dello Stato, a Roma, compilato dalla consulta araldica del Regno d'Italia, organo statale costituito nel 1869 presso il Ministero dell'interno.
Per l'annotazione dei nomi dei discendenti diretti era sufficiente la presentazione degli atti di stato civile, i collaterali, sempreché il collegamento al capostipite fosse avvenuto posteriormente alla nobilitazione della famiglia, dovevano presentare la necessaria documentazione di stato civile, ma era richiesto anche il consenso di colui (o dei suoi aventi causa, se defunto) che aveva ottenuto la prima iscrizione della famiglia. Altrimenti, ed era anche il caso più frequente per ragioni fiscali, si doveva chiedere ex novo il decreto di riconoscimento. Da ciò deriva che l'iscrizione al "Libro d'Oro" era un semplice atto amministrativo e contro i relativi provvedimenti era possibile ricorrere al Consiglio di Stato per motivi di legittimità.
Per ottenere l'iscrizione nel "Libro d'Oro", oltre alla presentazione della domanda, si doveva aver pagato le relative tasse amministrative, ottenendo la registrazione alla Corte dei conti, dopo di che veniva spedito il relativo decreto nei termini di legge. La semplice appartenenza ad una nobile famiglia non era il solo requisito necessario, ma si richiedevano anche i pareri positivi delle autorità prefettizie che avevano interpellato gli organi di polizia, e tante altre cose.
Il R.D. 7 settembre 1933, n. 1990 dettò norme sulla compilazione del Libro d'Oro e impose ai cittadini indicati nell'Elenco Ufficiale nobiliare di richiedere, previo riconoscimento specifico, l'iscrizione a detto Libro.
È strutturato in molti volumi manoscritti e rilegati, suddivisi in due serie e oggi conservati presso l'Archivio Centrale dello Stato a Roma-EUR:
Libro d'oro della nobiltà italiana, vecchia serie in 11 volumi,
Libro d'oro della nobiltà italiana, nuova serie, in 30 volumi.
Con la fine del regime monarchico e la conseguente soppressione della consulta araldica del Regno d'Italia, questo registro non è ovviamente più stato aggiornato (né potrebbe esserlo in quanto solo lo Stato Italiano ne avrebbe l'autorità).
Questo primo e più importante registro, nobiliare, ufficiale del regno d'Italia, non deve essere confuso con l'omonimo Libro d'oro della nobiltà italiana (periodico) che è invece una pubblicazione privata contenente dati anagrafici e biografici di alcune famiglie nobili italiane, edito con periodicità irregolare sotto l'egida del Collegio araldico - Istituto araldico romano dalla casa editrice individuale Ettore Gallelli-editore, di proprietà del Presidente dell'associazione, Ettore Gallelli, inoltre certificato e riconosciuto dal Ministero Italiano Beni e Attività Culturali (MIBAC).
La prima edizione di questa pubblicazione apparve a Roma nel 1910 a cura del Collegio araldico, per impulso del segretario Carlo Augusto Bertini, con successive edizioni ogni due o tre anni fino agli anni trenta, quando la Presidenza del consiglio dei ministri emise un decreto di inibizione all'uso del nome "Libro d'oro", in quanto era lo stesso di quello di un registro ufficiale dello Stato e ciò rischiava di ingenerare confusione nei lettori. Le edizioni del 1933-36 (stampata nel 1935) e del 1937-39 (stampata nel 1939) vennero infatti intitolate "Libro della nobiltà italiana" levando la parola "d'oro" dal titolo.
Dopo la sospensione delle pubblicazioni per le vicende belliche, tra il 1939 e il 1949, l'opera riprese tuttavia ad essere pubblicata, sempre con periodicità irregolare, con lo stesso nome del documento ufficiale .
Attualmente vi sono comprese quasi 3000 famiglie trattate per esteso, per ciascuna delle quali è presente un breve cenno storico, lo stato di famiglia aggiornato e lo stemma in bianco e nero: vi sono censite le famiglie iscritte negli elenchi ufficiali del Regno d'Italia, quelle riconosciute dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (spagna), e dalla segreteria di S.M. Umberto II di Savoia.
L'ultima edizione dell'opera è stata la XXV, pubblicata nel 2014 mentre nel 2017 è stata inoltre pubblicata la prima edizione speciale (monovolume raro e prezioso interamente a colori), edito in occasione della commemorazione della morte del primo presidente del Collegio Araldico Romano (conte Capogrossi Guarna 1907-2017).

CARNEVALE ITALIANO DEGLI ITALEXIT.  Gli inglesi finiranno per scappare dall'Europa come i ladri di Pisa. Noi peggio.

CARNEVALE ITALIANO DEGLI ITALEXIT. Gli inglesi finiranno per scappare dall'Europa come i ladri di Pisa. Noi peggio.

Ormai in Italia sono rimasti Claudio Borghi Aquilini vien dal mare e un certo Bagnai, più una disperata siciliana, a sognare l’Italexit. A sentirli vien da ridere. L’Inghilterra, che dispone di una democrazia consolidata da 700 anni, e che ha istituzioni governative e amministrative che noi ci sogniamo, ha combattuto tre anni per la Brexit avendo alle spalle un referendum vittorioso. E alla fine si troverà costretta a fuggire come i ladri di Pisa, lasciando [...]

Sono italiane le mamme più vecchie d’Europa, i dati allarmanti

Sono italiane le mamme più vecchie d’Europa, i dati allarmanti

Sono italiane le mamme più vecchie d’Europa, i dati allarmanti L’Italia non è più un paese per famiglie: le donne italiane fanno figli molto più tardi rispetto alla media europea, ecco i dettagli Italiane le mamme più vecchie d’Europa, diventare madre è oramai un lusso Non possiamo ritenerci sorpresi dai dati diffusi recentemente dall’Eurostat sulle nascite del 2017: sono purtroppo italiane le mamme più vecchie d’Europa e sempre nel bel paese le [...]

Chi è Nicoletta Larini, la fidanzata giovanissima di Stefano Bettarini

Chi è Nicoletta Larini, la fidanzata giovanissima di Stefano Bettarini

Bella e giovanissima, Nicoletta Larini è la fidanzata di Stefano Bettarini. Classe 1994, Nicoletta è la figlia di Nicola Larini, ex pilota di Formula Uno molto popolare negli anni Ottanta e Novanta. La fidanzata di Bettarini è nata a Lido di Camaiore e ha studiato in Inghilterra, presso la Nottingham Trent University. Oggi fa la modella e vive a Viareggio, dove convive con l'ex calciatore. La coppia si è conosciuta nel 2017 quando Stefano, di ritorno [...]

Auto con motore diesel: il 70% degli italiani non la vuole più

Auto con motore diesel: il 70% degli italiani non la vuole più

Gli automobilisti italiani sono sempre più diffidenti nei confronti delle vetture diesel: lo rivela un recente studio della Doxa. Complici le frequenti limitazioni alla circolazione delle vetture a gasolio anche di ultima generazione, gli italiani si imbattono in dubbi sempre maggiori quando devono scegliere un'auto da acquistare. I dati raccolti dallo studio "Cittadini nel caos: quale motore scegliamo?" condotto da Doxa in esclusiva per #FORUMAutoMotive fa [...]

CIRC2013

circolare2015 sommario Pound. Una nuova biografia Massimo Bacigalupo Elena Vivante Massimo Bacigalupo Dos Passos in trincea Massimo Bacigalupo Wallace Stevens e la realtà Massimo Bacigalupo intervista a Massimo Bacigalupo Alberto Cellotto i poeti americani di Sanesi Massimo Bacigalupo Jonathan Galassi Massimo Bacigalupo il filo blu di Anne Tyler Massimo Bacigalupo Byron e i becaficas Massimo Bacigalupo Henry James in Italia Massimo Bacigalupo Elisabetta: record e [...]

Tricolori paralimpici: Martina Caironi record italiano nel lungo

Tricolori paralimpici: Martina Caironi record italiano nel lungo

  Ancona gli Assoluti Paralimpici Indoor ed Invernali Lanci si sono conclusi con un totale di 17 record italiani in due giorni di gare. Martina Caironi (Fiamme Gialle) ha reagito alla sconfitta nei 60 T63 da parte di Monica Contrafatto (Paralimpico Difesa) e nel lungo ha realizzato tutti e sei i suoi salti sopra il record tricolore di 4,50: 4,64 la migliore misura, 14 centimetri in più rispetto alla sua prestazione del 2017. Il cammino verso i Mondiali di Dubai [...]

Francesco Fortunato ed Eleonora Dominici vincono il titolo italiano di marcia 20 km.

Francesco Fortunato ed Eleonora Dominici vincono il titolo italiano di marcia 20 km.

Nei Campionati italiani della 20 chilometri di marcia a Cassino (Frosinone), vincono il titolo assoluto Francesco Fortunato ed Eleonora Dominici. Per il 24enne pugliese delle Fiamme Gialle è il secondo successo sulla distanza, dopo quello di due anni fa, e il settimo in totale della carriera con 1h22:39. Alle sue spalle il cinquantista sardo Andrea Agrusti (Fiamme Gialle), che firma il record personale in 1h23:05, e il piemontese Federico Tontodonati (Aeronautica, [...]

IERI essere italiani significava essere solidali.OGGI significa essere feroci con chi è diverso.

IERI essere italiani significava essere solidali.OGGI significa essere feroci con chi è diverso.

Salvini attacca il piccolo eroe Ramy: vuole la cittadinanza per i suoi compagni? Si faccia eleggere Il fatto che a salvare la scolaresca siano stati ragazzi figli di stranieri è andato di traverso al ministro della paura che non ha potuto sfruttare il fatto che il sequestratore fosse di origini senegalesi. Quando si dice ‘a denti stretti’. la classe di San Donato sequestrata dall’autista dello scuolabus era lo specchio della società: italiani, ragazzi nati [...]

Nave Audace D 551 Comunicati Urgenti

Comunicati Nave Audace D 551 Pag. Principale EVENTI - NAVE AUDACE ACCADEMIA NAVALE DI LIVORNO Consegna delle stelle di nave Audace e nave Ardito SONO CHIUSE LE ADESIONI PER LA MANIFESTAZIONE DI CONSEGNA DELLE STELLE Disposizioni finali e programma della manifestazione AVVISI E PROGRAMMA DEL RADUNO IL RIENTRO DELLE STELLE PER I PARTECIPANTI DI NAVE AUDACE SI RICHIEDE AVVENUTA PRESA VISIONE !!! ABITO RADUNO SI CONSIGLIA UN ABBIGLIAMENTO CONSONO ALL'ACCADEMIA NAVALE [...]

Non date la cittadinanza a Rami perché è un eroe, dategliela perché è italiano

Non date la cittadinanza a Rami perché è un eroe, dategliela perché è italiano

Dopo il terrore, la farsa: il dibattito sulla cittadinanza per eroismo al giovane studente di Crema che ha salvato i suoi compagni di classe sull’autobus è da respingere al mittente. Perché svela che in Italia la meritocrazia è solo per gli stranieri. E il razzismo di chi li considera inferiori Non sapevamo che la cittadinanza fosse un gioco a premi. Che potesse essere concessa per meriti speciali a un ragazzino di tredici anni di nome Rami Shehata, nato [...]

Luca Lotti: "Matteo Renzi correrà ancora per Palazzo Chigi" E il nuovo Pd lo umilia:Matteo Renzi di nuovo premier!"Non è all'ordine del giorno della politica italiana"

Luca Lotti: "Matteo Renzi correrà ancora per Palazzo Chigi" E il nuovo Pd lo umilia:Matteo Renzi di nuovo premier!"Non è all'ordine del giorno della politica italiana"

Luca Lotti: "Matteo Renzi correrà ancora per Palazzo Chigi" "Rivendico con orgoglio tutto quello che abbiamo fatto quando nel Pdguidavamo noi", dice Luca Lotti, ex braccio destro di Matteo Renzi in una intervista a La Repubblica. E annuncia la candidatura dell'ex segretario del Pd a Palazzo Chig. "Alle elezioni del 4 marzo non siamo stati bravi a spiegare cosa volevamo fare, a raccontare quello che avevamo fatto, a ricordare il segno più che abbiamo [...]

(Guarda) A Un Metro da Te film italiano completo gratis online streaming

(Guarda) A Un Metro da Te film italiano completo gratis online streaming

A Un Metro da Te - Film Streaming ITA | senza limiti MOVIE DETAIL : TITOLO : A Un Metro da Te (2019) DATA USCITA : 23 febbraio 2019 GENERE : Drammatico, Sentimentale ATTORI: Cole Sprouse, Haley Lu Richardson, Claire Forlani, Parminder Nagra, Emily Baldoni, Moises Arias, Gary Weeks, Kimberly Hebert Gregory     Trama : In A Un Metro da Te, il film di Justin Baldoni, due adolescenti affrontano gli ostacoli più folli per innamorarsi - non possono nemmeno [...]

RENZI UNICO LEADER ITALIANO INTERVISTATO DAL Financial Times SULLA BREXIT. Una soluzione di buon senso sulla Brexit è negli interessi di tutti

RENZI UNICO LEADER ITALIANO INTERVISTATO DAL Financial Times SULLA BREXIT. Una soluzione di buon senso sulla Brexit è negli interessi di tutti

Più di mille giorni passati dal referendum del giugno 2016 non hanno reso la Brexit più vicina, né l’Europa più accomodante. Uno scacco per il governo britannico – ricordo la baldanza dei primi giorni, rapidamente trasformarsi in confusione, vertice dopo vertice a Bruxelles – e certo non una vittoria per l’Unione Europa, risvegliatasi più stretta e povera. Oggi è il caos. Nessuno sa che cosa stia succedendo davvero. E nessuno sa che cosa [...]

Captive State streaming film italiano cb01 film senza limiti

Captive State streaming film italiano cb01 film senza limiti

Captive State streaming film italiano cb01 film senza limiti Quasi un decennio dopo l'occupazione della Terra da parte di una forza extraterrestre, il nuovo governo alieno viene accettato da una parte della popolazione, ma un'altra fazione s'è organizzata per dare vita a una ribellione con l'obbiettivo di riconquistare il controllo sul pianeta. Views: 14 guarda qui: https://altadefinizione10.club/captive-state/ Genre: Fantascienza, Thriller Director: Rupert Wyatt [...]

Rispondi

Per i quotidiani italiani la "Sindrome cinese" non finisce mai e torna  sotto la forma del "protocollo alla pechinese"

Per i quotidiani italiani la "Sindrome cinese" non finisce mai e torna sotto la forma del "protocollo alla pechinese"

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I. Negli anni Settanta un'inquietante teoria legata ai rischi dell'utilizzo delle centrali nucleari, portava il nome di "sindrome cinese". Ipotizzava che se si fosse fuso il nocciolo di una centrale nucleare, la fusione sarebbe stata inarrestabile e avrebbe perforato tutto il globo terrestre fino ad arrivare in Cina. Un film statunitense del 1979, intitolato per l'appunto Sindrome cinese, ebbe un [...]

Il Volo ambasciatore della musica italiana al galà italo-cinese

Il Volo ambasciatore della musica italiana al galà italo-cinese

Roma, 22 mar. (askanews) - Il Volo ha rappresentato l'Italia, con la sua musica, nel Galà dell'amicizia italo-cinese che si è svolto a Roma, alla Lanterna di Fuksas, in occasione della visita del presidente cinese Xi Jinping in Italia. "E' bello poter essere qui e rappresentare l'Italia attraverso la nostra musica e le nostre voci. Sono belli questi incontri tra culture diverse, quella italiana e quella cinese. E' bello come dei cantanti cinesi, dei ragazzi [...]

Sal Da Vinci:il mio primo doppio live, sono un pendolare di sogni

Sal Da Vinci:il mio primo doppio live, sono un pendolare di sogni

Un gioco di parole, un sogno che si realizza, una fotografia della vita da pendolare tra Napoli e New York. Sal Da Vinci pubblica il suo primo doppio album live "Sinfonie in Sal maggiore live", tratto dal suo attuale tour teatrale. Un viaggio alla scoperta della grande musica d'autore del nostro Paese. "'Sinfonie in Sal maggiore Live' è un gioco di parole, racconta la mia vita sospesa tra Napoli e New York, tra la Statua della Libertà e Santa Lucia, tra il [...]

Def, Sangalli: bassa crescita, disinnescare rischio aumenti Iva

Def, Sangalli: bassa crescita, disinnescare rischio aumenti Iva

Cernobbio (Co), 22 mar. (askanews) - Il problema italiano "di fondo è quello della bassa crescita" e "c'è l'esigenza, a partire dall'ormai prossimo Def per il 2020, di un percorso rigoroso per disinnescare il rischio di un aggravio del prelievo Iva per circa 52 miliardi di euro nel biennio 2020/21". Lo ha dichiarato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, commentando le ultime previsioni di una crescita "frazionale" per il 2019 e il 2020 formulate [...]

Mattarella incontra Xi Jinping: Via della Seta è a doppio senso

Mattarella incontra Xi Jinping: Via della Seta è a doppio senso

Roma, 22 mar. (askanews) - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha accolto il suo omologo cinese Xi Jinping al Quirinale. Un incontro caratterizzato da grande cordialità, con ripetuti sorrisi e strette di mano e in cui il capo dello Stato ha ribadito la vicinanza dei due paesi, parlando di Cina come di "paese amico" ma sottolineando che lo sviluppo commerciale deve essere a doppio senso. "La visita del presidente è l'occasione per dimostrare il [...]

Janelle Monae e Giorgia a Lucca Summer

Janelle Monae e Giorgia a Lucca Summer

(ANSA) – LUCCA, 22 MAR – Doppio concerto, il 18 luglio, per Lucca Summer festival: sul palco di piazza Napoleone saliranno prima Janelle Monae e poi sarà la volta di Giorgia. Per Giorgia è un ritorno al Lucca Summer da cui mancava da 7 anni. Quella di Lucca sarà inoltre la prima data di Pop heart summer nights, sua tournee estiva. Oltre ai brani che hanno fatto grande la sua carriera Giorgia aggiungerà in scaletta quelli del suo ultimo album Pop Heart [...]

&id=HPN_Nobiltà+italiana_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Libro{{}}d'Oro" alt="" style="display:none;"/> ?>