Oleg Vladimirovich Deripaska

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Oleg Vladimirovič Deripaska

La scheda: Oleg Vladimirovič Deripaska

Oleg Vladimirovič Deripaska (in russo: Олег Владимирович Дерипаска?, Dzeržinsk, 2 gennaio 1968) è un imprenditore russo.



deleted

deleted

Agenzia Investigativa (TUTTA ITALIA)

Agenzia Investigativa (TUTTA ITALIA)

 Indagine su coniuge infedele / infedele   Tuo marito o tua moglie stanno barando? Il sospetto che il tuo coniuge possa essere un imbroglione è un pensiero doloroso. Sfortunatamente, se hai il sospetto che il tuo coniuge sia infedele, potresti avere ragione. Secondo le statistiche, le mogli che sospettano che i loro mariti di imbrogli siano corretti l'85% delle volte, mentre i mariti che sospettano che le loro mogli di imbrogli siano corrette il 50% delle [...]

EVENTI: Oleg Vladimirovič Deripaska

Dal 2000 Deripaska coltivò alcune amicizie con personaggi molto influenti tra i quali vi è anche Roman Abramovič, proprietario dell'EVRAZ Group, della compagnia petrolifera russa Sibneft' e della società di calcio Chelsea, militante nella massima serie inglese.

Dal 2000 Deripaska coltivò alcune amicizie con personaggi molto influenti tra i quali vi è anche Roman Abramovič, proprietario dell'EVRAZ Group, della compagnia petrolifera russa Sibneft' e della società di calcio Chelsea, militante nella massima serie inglese.

Dal 2000 Deripaska coltivò alcune amicizie con personaggi molto influenti tra i quali vi è anche Roman Abramovič, proprietario dell'EVRAZ Group, della compagnia petrolifera russa Sibneft' e della società di calcio Chelsea, militante nella massima serie inglese.

Dal 2000 Deripaska coltivò alcune amicizie con personaggi molto influenti tra i quali vi è anche Roman Abramovič, proprietario dell'EVRAZ Group, della compagnia petrolifera russa Sibneft' e della società di calcio Chelsea, militante nella massima serie inglese.

Nel 1999 Deripaska divenne il presidente del gruppo industriale SibAl - Sibirskij Aljuminium.

Nel 1999 Deripaska divenne il presidente del gruppo industriale SibAl - Sibirskij Aljuminium.

Nel 1999 Deripaska divenne il presidente del gruppo industriale SibAl - Sibirskij Aljuminium.

Nel 1999 Deripaska divenne il presidente del gruppo industriale SibAl - Sibirskij Aljuminium.

Nel 2002 la Basovyj Element comprò il pacchetto di controllo delle azioni della holding RusPromAvto di Abramovič diventando la proprietaria del Gorkovskij Avtomobilnyj Zavod - GAZ.

Nel 2002 la Basovyj Element comprò il pacchetto di controllo delle azioni della holding RusPromAvto di Abramovič diventando la proprietaria del Gorkovskij Avtomobilnyj Zavod - GAZ.

Nel 2002 la Basovyj Element comprò il pacchetto di controllo delle azioni della holding RusPromAvto di Abramovič diventando la proprietaria del Gorkovskij Avtomobilnyj Zavod - GAZ.

Nel 2002 la Basovyj Element comprò il pacchetto di controllo delle azioni della holding RusPromAvto di Abramovič diventando la proprietaria del Gorkovskij Avtomobilnyj Zavod - GAZ.

Nel 1990 si iscrisse di nuovo al corso di laurea in fisica.

Nel 1990 si iscrisse di nuovo al corso di laurea in fisica.

Nel 1990 si iscrisse di nuovo al corso di laurea in fisica.

Nel 1990 si iscrisse di nuovo al corso di laurea in fisica.

Nel 1993 la compagnia diventò una società per azioni con il nome Aljuminprodukt.

Nel 1993 la compagnia diventò una società per azioni con il nome Aljuminprodukt.

Nel 1993 la compagnia diventò una società per azioni con il nome Aljuminprodukt.

Nel 1993 la compagnia diventò una società per azioni con il nome Aljuminprodukt.

Nel 2004 Abramovič vendette a Deripaska anche il 50% delle azioni di RusAl, chiudendo definitivamente con lui tutti i rapporti societari.

Nel 2004 Abramovič vendette a Deripaska anche il 50% delle azioni di RusAl, chiudendo definitivamente con lui tutti i rapporti societari.

Nel 2004 Abramovič vendette a Deripaska anche il 50% delle azioni di RusAl, chiudendo definitivamente con lui tutti i rapporti societari.

Nel 2004 Abramovič vendette a Deripaska anche il 50% delle azioni di RusAl, chiudendo definitivamente con lui tutti i rapporti societari.

Nel 1992 fondò la Rosaljuminprodukt, compagnia di speculazioni nel settore dell'alluminio.

Nel 1992 fondò la Rosaljuminprodukt, compagnia di speculazioni nel settore dell'alluminio.

Nel 1992 fondò la Rosaljuminprodukt, compagnia di speculazioni nel settore dell'alluminio.

Nel 1992 fondò la Rosaljuminprodukt, compagnia di speculazioni nel settore dell'alluminio.

Nel 1995 partecipò alla bancarotta della Sayany, la principale banca della Chakasija, acquisendo anche di questa la quota di maggioranza e entrando a far parte del suo consiglio direttivo.

Nel 1995 partecipò alla bancarotta della Sayany, la principale banca della Chakasija, acquisendo anche di questa la quota di maggioranza e entrando a far parte del suo consiglio direttivo.

Nel 1995 partecipò alla bancarotta della Sayany, la principale banca della Chakasija, acquisendo anche di questa la quota di maggioranza e entrando a far parte del suo consiglio direttivo.

Nel 1995 partecipò alla bancarotta della Sayany, la principale banca della Chakasija, acquisendo anche di questa la quota di maggioranza e entrando a far parte del suo consiglio direttivo.

Nel 2006 DaimlerChrysler vendette la licenza per la produzione delle Chrysler Sebring e delle Dodge Stratus alla Russkie Mašiny, nello stesso anno la britannica LDV Holdings vendette alla Russkie Mašiny la fabbrica che produce veicoli commerciali sotto il marchio Maxus.

Nel 2006 DaimlerChrysler vendette la licenza per la produzione delle Chrysler Sebring e delle Dodge Stratus alla Russkie Mašiny, nello stesso anno la britannica LDV Holdings vendette alla Russkie Mašiny la fabbrica che produce veicoli commerciali sotto il marchio Maxus.

Nel 2006 DaimlerChrysler vendette la licenza per la produzione delle Chrysler Sebring e delle Dodge Stratus alla Russkie Mašiny, nello stesso anno la britannica LDV Holdings vendette alla Russkie Mašiny la fabbrica che produce veicoli commerciali sotto il marchio Maxus.

Nel 2006 DaimlerChrysler vendette la licenza per la produzione delle Chrysler Sebring e delle Dodge Stratus alla Russkie Mašiny, nello stesso anno la britannica LDV Holdings vendette alla Russkie Mašiny la fabbrica che produce veicoli commerciali sotto il marchio Maxus.

Nel 2005 le compagnie automobilistiche comprate dalla BasEl presero il nome di Russkie Mašiny.

Nel 2005 le compagnie automobilistiche comprate dalla BasEl presero il nome di Russkie Mašiny.

Nel 2005 le compagnie automobilistiche comprate dalla BasEl presero il nome di Russkie Mašiny.

Nel 2005 le compagnie automobilistiche comprate dalla BasEl presero il nome di Russkie Mašiny.

Nel 2016 la stessa rivista ha stimato il suo patrimonio in 3,5 miliardi di euro constatati, collocandolo alla posizione 854 dei miliardari globali.

Nel 2016 la stessa rivista ha stimato il suo patrimonio in 3,5 miliardi di euro constatati, collocandolo alla posizione 854 dei miliardari globali.

Nel 2016 la stessa rivista ha stimato il suo patrimonio in 3,5 miliardi di euro constatati, collocandolo alla posizione 854 dei miliardari globali.

Nel 2016 la stessa rivista ha stimato il suo patrimonio in 3,5 miliardi di euro constatati, collocandolo alla posizione 854 dei miliardari globali.

Nel 1997 emise e comprò delle azioni aggiuntive della SaAZ, vendendone al contempo una percentuale allo Stato russo, con questa operazione divenne il maggior azionista della SaAZ e acquistò il controllo totale dell'impresa.

Nel 1997 emise e comprò delle azioni aggiuntive della SaAZ, vendendone al contempo una percentuale allo Stato russo, con questa operazione divenne il maggior azionista della SaAZ e acquistò il controllo totale dell'impresa.

Nel 1997 emise e comprò delle azioni aggiuntive della SaAZ, vendendone al contempo una percentuale allo Stato russo, con questa operazione divenne il maggior azionista della SaAZ e acquistò il controllo totale dell'impresa.

Nel 1997 emise e comprò delle azioni aggiuntive della SaAZ, vendendone al contempo una percentuale allo Stato russo, con questa operazione divenne il maggior azionista della SaAZ e acquistò il controllo totale dell'impresa.

Nel 1996 cominciò a interessarsi di politica russa, finanziando la campagna elettorale del partito liberal-democratico e di Aleksandr Lebed' nelle elezioni alla Duma.

Nel 1996 cominciò a interessarsi di politica russa, finanziando la campagna elettorale del partito liberal-democratico e di Aleksandr Lebed' nelle elezioni alla Duma.

Nel 1996 cominciò a interessarsi di politica russa, finanziando la campagna elettorale del partito liberal-democratico e di Aleksandr Lebed' nelle elezioni alla Duma.

Nel 1996 cominciò a interessarsi di politica russa, finanziando la campagna elettorale del partito liberal-democratico e di Aleksandr Lebed' nelle elezioni alla Duma.

Nel 2007 Russkie Mašiny lanciò la proposta di54 miliardi di euro per l'acquisto della Magna International, uno dei maggiori produttori di componenti per automobili.

Il 13 luglio 2007 Deripaska ha dichiarato in un'intervista al Financial Times che era pronto a nazionalizzare, se questo fosse necessario, la Rossijskij Aljuminij.

Nel 2007 Russkie Mašiny lanciò la proposta di54 miliardi di euro per l'acquisto della Magna International, uno dei maggiori produttori di componenti per automobili.

Il 13 luglio 2007 Deripaska ha dichiarato in un'intervista al Financial Times che era pronto a nazionalizzare, se questo fosse necessario, la Rossijskij Aljuminij.

Nel 2007 Russkie Mašiny lanciò la proposta di54 miliardi di euro per l'acquisto della Magna International, uno dei maggiori produttori di componenti per automobili.

Il 13 luglio 2007 Deripaska ha dichiarato in un'intervista al Financial Times che era pronto a nazionalizzare, se questo fosse necessario, la Rossijskij Aljuminij.

Nel 2007 Russkie Mašiny lanciò la proposta di54 miliardi di euro per l'acquisto della Magna International, uno dei maggiori produttori di componenti per automobili.

Il 13 luglio 2007 Deripaska ha dichiarato in un'intervista al Financial Times che era pronto a nazionalizzare, se questo fosse necessario, la Rossijskij Aljuminij.

"Tu musica" versi di Maria Pellino con quadro Vasilij Kandinskij

"Tu musica" versi di Maria Pellino con quadro Vasilij Kandinskij

Tu musica di  Maria Pellino Dell’eterno tu zampillo travolgente impronta percettibile dell’universo racchiuso in un sogno cogli ricolmi  orizzonti di infinito lustro e moti ritmati. Puro artista. L’ incanto precipuo spazia l’oltre. Si svela a me un pensiero zelante lo inseguo ed inizio a danzare sinuosamente. Dispersa ritrovo il sentiero dell’anima. Avverto l’ abbraccio di una melodia che mi avvolge in lontananza scorgo [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Oleg Vladimirovič Deripaska

Oleg Vladimirovič Deripaska

Oleg Vladimirovič Deripaska

Oleg Vladimirovič Deripaska

Oleg Vladimirovič Deripaska

Oleg Vladimirovič Deripaska

Oleg Vladimirovič Deripaska

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Quadri moderni su tela Gustav Klimt, Picasso, Edward Munch, Vettriano, Joan Mirò, Kandinskij, Matisse, Ligabue 100x60cm pronto per essere appesi, scegli il tuo autore preferito

Quadri moderni su tela Gustav Klimt, Picasso, Edward Munch, Vettriano, Joan Mirò, Kandinskij, Matisse, Ligabue 100x60cm pronto per essere appesi, scegli il tuo autore preferito

PER VISITARE IL NOSTRO NEGOZIO EBAY DI QUADRI MODERNI CLICCA QUI!

Il cavaliere errante__Vasilij Kandinskij.

  Vasilij Kandinskij_Il cavaliere errante. CLICCATE  L'IMMAGINE PER ENTRARE ALLA MOSTRA  Nei primi anni del suo dedicarsi all'arte , Kandinskij  mentre studiava all'università, si appassionò al folklore ed all'etnografia. Per questo viaggiò spesso nella natura, a molti km di distanza da Mosca verso il nord, entrò nelle isbe e si ritrovò immerso nei colori degli abiti e dei decori delle case, delle stampe, si incantò come un bambino si incanta di fronte [...]

Il cavaliere errante__Vasilij Kandinskij.

  Vasilij Kandinskij_Il cavaliere errante.�CLICCATE �L'IMMAGINE PER ENTRARE ALLA MOSTRA �Nei primi anni del suo dedicarsi all'arte , Kandinskij �mentre studiava all'universit�, si appassion� al folklore ed all'etnografia. Per questo viaggi� spesso nella natura, a molti km di distanza da Mosca verso il nord, entr� nelle isbe e si ritrov� immerso nei colori degli abiti e dei decori delle case, delle stampe, si incant� come un bambino si incanta [...]

&id=HPN_Oleg+Vladimirovich+Deripaska_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Oleg{{}}Deripaska" alt="" style="display:none;"/> ?>