Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio

La scheda: Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio

L'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio , meglio conosciuta come OPEC (Organization of the Petroleum Exporting Countries), fondata nel 1960, comprende dodici Paesi che si sono associati, formando un cartello economico, per negoziare con le compagnie petrolifere aspetti relativi alla produzione di petrolio, prezzi e concessioni. La sede dell'OPEC, dapprima stabilita a Ginevra, a partire dal 1º settembre 1965 è stata trasferita a Vienna.
Gli stati membri OPEC controllano circa il 78% delle riserve mondiali accertate di petrolio, il 50% di quelle di gas naturale e forniscono circa il 42% della produzione mondiale di petrolio ed il 17% di quella di gas naturale. L'organizzazione parallela dell'OAPEC (Organizzazione dei Paesi Arabi Esportatori di Petrolio), fondata nel 1968 nel Kuwait, si occupa del coordinamento delle politiche energetiche dei paesi Arabi che fanno parte dell'OPEC.



Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio:
Organization of the Petroleum Exporting Countries
Sede OPEC a Vienna, Helferstorferstraße 17
Abbreviazione: OPEC
Tipo: cartello economico
Fondazione: 10–14 settembre 1960
Sede centrale: Vienna
Segretario Generale: Mohammed Barkindo
Lingua ufficiale: Inglese
Membri:  Algeria  Angola  Arabia Saudita  Ecuador  Emirati Arabi Uniti  Iran  Iraq  Kuwait  Libia  Nigeria  Qatar  Venezuela  Gabon  Indonesia
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Trump a Opec,prezzi petrolio troppo alti

Trump a Opec,prezzi petrolio troppo alti

(ANSA) – ROM, 25 FEB – Nuovo affondo di Donald Trump contro l’Opec: “I prezzi del petrolio stanno diventando troppo alti”, twitta il presidente americano, che chiede al cartello dei principali produttori di “rilassarsi e andarci piano”. “Il mondo – aggiunge – non può sostenere prezzi così alti”.

Opec, intesa su taglio 1,2 mln barili, petrolio vola (+5,2%)

Opec, intesa su taglio 1,2 mln barili, petrolio vola (+5,2%)

Accordo allargato a Opec+

Intesa Opec, il greggio vola (+5,2%)

Intesa Opec, il greggio vola (+5,2%)

(ANSA) – ROMA, 7 DIC – La riunione dell’Opec si è conclusa e sarebbe stato raggiunto l’accordo a livello Opec+ (con la Russia ed altri) su un taglio della produzione di 1,2 milioni di barili al giorno. Lo riferisce un delegato alla riunione di Vienna alla Bloomberg. Il petrolio brent, dopo un avvio in negativo e un rialzo più modesto, accelera mettendo a segno un +5,2%.

Petrolio:forte calo (-4%) in attesa Opec

Petrolio:forte calo (-4%) in attesa Opec

(ANSA) – ROMA, 6 DIC – Quotazioni in picchiata per il petrolio, con il Wti a New York che perde oltre il 4% fra indiscrezioni secondo cui l’Opec potrebbe non formalizzare alcuna decisione oggi sul taglio della produzione, in attesa del confronto domani con la Russia (Opec Plus). I futures sul Wti perdono il 4,14% a 50,70 dollari dopo un calo di oltre il 5% stamani. Il brent a Londra segna -3,49% a 59,41 dollari.

Petrolio:cala a 52 dollari, attesa Opec

Petrolio:cala a 52 dollari, attesa Opec

(ANSA) – ROMA, 6 DIC – Prezzo del petrolio in deciso calo quando si apre oggi il vertice Opec a Vienna che dovrebbe raggiungere un accordo per un taglio della produzione. IL greggio Wti del Texas cede l’1% a 52,3 dollari al barile mentre il Brent cede lo 0,83% a 61,04 dollari. Non aiutano le tensioni fra Cina e Usa alle quali si aggiunge l’arresto, in Canada, del il capo dell’ufficio finanziario di Huawei, Meng Wanzhou per la quale gli Stati Uniti hanno [...]

Il Qatar lascia l'Opec, pesa la tensione con l'Arabia

Il Qatar lascia l'Opec, pesa la tensione con l'Arabia

Ufficialmente l'addio per concentrarsi sul gas. Barile in rialzo

Il Qatar lascerà l'Opec, sale il prezzo del greggio

Il Qatar lascerà l'Opec, sale il prezzo del greggio

Roma, (askanews) - Il Qatar lascerà l'Opec a partire dal gennaio 2019: lo ha annunciato il nuovo ministro per l'Energia di Doha, Saad al-Kaabi. "Il Qatar ha deciso di ritirare la sua membership dall'Opec a partire dal gennaio 2019", ha dichiarato Kaabi in conferenza stampa a Doha, aggiungendo che all'Opec è già stata comunicata la decisione. Intanto in avvio di giornata si registra un rimbalzo sostenuto per i prezzi del greggio. Sui mercati asiatici i future [...]

Petrolio: Qatar lascerà Opec a gennaio

Petrolio: Qatar lascerà Opec a gennaio

(ANSA) – ROMA, 3 DIC – Il Qatar ha annunciato che a gennaio lascerà l’Opec . Lo ha reso noto il ministro dell’Energia Saad al-Kaabi precisando che il Paese ha deciso di concentrarsi sulla produzione di gas. Il Qatar è l’undicesimo produttore di petrolio dell’Opec ed è il più grande esportatore al mondo di gas naturale.fa parte dell’Opec dal 1961 Secondo quanto scrive il Financial Times la decisione segue un peggioramento dei rapporti di Doha [...]

Il Qatar lascia l'Opec a gennaio

Il Qatar lascia l'Opec a gennaio

Il Qatar ha annunciato che a gennaio lascerà l’Opec . Lo ha reso noto il ministro dell’Energia Saad al-Kaabi precisando che il Paese ha deciso di concentrarsi sulla produzione di gas. Il Qatar è l’undicesimo produttore di petrolio dell’Opec ed è il più grande esportatore al mondo di gas naturale, fa parte dell’Opec dal 1961 Secondo quanto scrive il Financial Times la decisione segue un peggioramento dei rapporti di Doha con i suoi vicini: quattro [...]

Petrolio -1% dopo monito Trump a Opec

Petrolio -1% dopo monito Trump a Opec

(ANSA) – ROMA, 13 NOV – Prosegue il calo del prezzo del petrolio dopo il monito di ieri, in un tweet, del presidente Usa Trump a Opec e Arabia Saudita a non tagliare la produzione di greggio. Le quotazioni del petrolio Wti del Texas, che erano subito girate in negativo nella seduta di ieri dopo le dichiarazioni del presidente Usa, continuano a scendere e segnano un -1,1% a 59,27 dollari. Perde quota anche il Brent a 69,58 dollari (-0,77%).

FOTO: Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio

Mappa della produzione petrolifera nel 2013

Mappa della produzione petrolifera nel 2013

Petrolio: accelera ancora, occhi su Opec

Petrolio: accelera ancora, occhi su Opec

(ANSA) – ROMA, 25 SET – Il prezzo del petrolio continua a correre: i futures sul greggio Brent scambiati a Londra segnano +0,5% dopo il +3,1% di ieri a 81,69 dollari, sui massimi di quattro anni, con diverse case d’investimento che puntano sul potenziale ritorno a 100 dollari al barile. A spignere i prezzi è spinta dell’arrivo delle sanzioni Usa all’Iran che l’Opec, nonostante le richieste esplicite del presidente Trump, non vuole bilanciare con un [...]

Petrolio:calo a 70,2, attesa per Opec

Petrolio:calo a 70,2, attesa per Opec

(ANSA) – ROMA, 21 SET – Prezzo del petrolio in calo sui mercati in attesa delle mosse dell’Opec dopo che il presidente Usa Trump ha chiesto all’organizzazione, via twitter, di abbassare i prezzi per supplire alle sanzioni in arrivo sull’Iran. Il greggio Wti cede lo 0,9% a 70,22 dollari al barile. Il Brent scambia a 78,73 dollari.

Petrolio in calo dopo vertice OPEC

Petrolio in calo dopo vertice OPEC

(Teleborsa) - Frenano i prezzi del petrolio a inizio settimana, dopo l'accordo raggiunto venerdì scorso 22 giugno a Vienna tra i paesi OPEC di aumentare la produzione di greggio per calmierare i prezzi.  "Ci siamo accordati attorno al milione di barili che noi abbiamo proposto" - ha annunciato il ministro saudita dell'Energia, Khalid al-Falih - superando le minacce iraniane di porre il veto a qualsiasi rialzo dell'output. La maggior parte della produzione [...]

Petrolio, OPEC: accordo unanime per 1 milione barili in più al giorno

Petrolio, OPEC: accordo unanime per 1 milione barili in più al giorno

(Teleborsa) - I paesi OPEC hanno raggiunto all'unanimità l'accordo per aumentare la produzione di petrolio, da 1 milione di barili al giorno. "Ci siamo accordati attorno al milione di barili che noi abbiamo proposto" - ha annunciato il ministro saudita dell'Energia, Khalid al-Falih - superando le minacce iraniane di porre il veto a qualsiasi rialzo dell'output. L'Arabia Saudita e la Russia hanno voluto modificare l'accordo di limitazione della produzione [...]

Petrolio, OPEC: accordo di massima per aumento produzione 1 milione barili

Petrolio, OPEC: accordo di massima per aumento produzione 1 milione barili

(Teleborsa) - I paesi OPEC hanno raggiunto un accordo di massima a Vienna per aumentare la produzione di petrolio, da 1 milione di bari al giorno sulla carta, arrivando ad un compromesso dell'ultimo minuto che ha superato le minacce iraniane di porre il veto a qualsiasi rialzo dell'output. L'intesa preliminare prevede la fornitura di 600 mila barili in più al giorno di greggio, circa lo 0,5% dell'offerta globale - ha spiegato un delegato del Cartello - [...]

Borsa: Europa in rialzo con Ny e Opec

Borsa: Europa in rialzo con Ny e Opec

(ANSA) – MILANO, 22 GIU – Borse europee sempre in buon rialzo con l’apertura positiva di Wall Street e dopo l’accordo raggiunto all’Opec. Un’intesa che finisce per dare ancora più smalto al settore dell’energia dove si concentrano gli acquisti. L’indice d’area Stoxx 600 sale di tre quarti di punto con Londra che allunga a +1,4%. A seguire Parigi (+1%), Milano (+0,85%) e Madrid (+0,61%). Resta cauta Francoforte (+0,2%). A Piazza Affari si [...]

Petrolio, al via il vertice OPEC. Aumento della produzione in vista?

Petrolio, al via il vertice OPEC. Aumento della produzione in vista?

(Teleborsa) - Petrolio in fibrillazione nel giorno dell'atteso vertice OPEC. Oggi, 22 giugno, i membri dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio si riuniranno a Vienna insieme ad alcuni Paesi non OPEC, tra i quali la Russia. Secondo quanto anticipato a fine maggio dal Ministro dell'Energia dell'Arabia Saudita il meeting potrebbe concludersi con l'annuncio di un incremento della produzione di greggio di circa 1 milioni di barili al giorno e a giudicare [...]

Petrolio: sale a 66,3 dlr in attesa Opec

Petrolio: sale a 66,3 dlr in attesa Opec

(ANSA) – ROMA, 22 GIU – Quotazioni del petrolio in rialzo sul mercato after hour di New York in attesa del vertice Opec. I futures sul Wti salgono a 66,3 dollari al barile mentre il Brent scambia a 73,90 dollari, in rialzo dell’1,2%.

Petrolio:sale a 65,5 dollari,attesa Opec

Petrolio:sale a 65,5 dollari,attesa Opec

(ANSA) – ROMA, 20 GIU – Prezzo del petrolio in rialzo sui mercati, in attesa del vertice dell’Opec di venerdì, mentre sale la tensione fra alcuni paesi sul livello di produzione da stabilire. La riunione potrebbe concludersi così senza un accordo dovuto alle divergenze fra l’Arabia Saudita, favorevole a un allentamento dei tagli alla produzione decisi a fine 2016, e l’Iran, fermamente contraria a questa scelta assieme a un gruppo di altri paesi. Il [...]

Petrolio, prezzi in calo in vista del meeting OPEC

Petrolio, prezzi in calo in vista del meeting OPEC

(Teleborsa) - Calano in avvio di settimana i prezzi del petrolio.  Il contratto sul Wti newyorkese scende a 64,03 dollari al barile in calo dell'1,26%. A pesare la guerra dei dazi in corso tra Stati Uniti e Cina. Più contenuto il calo del barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord, perde lo 0,14% a 73,34 dollari al barile.  Inoltre all'orizzonte rimane il meeting dell'OPEC a Vienna in agenda venerdì prossimo 22 giugno. Il timore è un [...]

&id=HPN_Organizzazione+dei+Paesi+Esportatori+di+Petrolio_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}OPEC" alt="" style="display:none;"/> ?>