Partitocrazia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

La scheda: Partitocrazia

La partitocrazia è un regime politico in cui il potere e la vita politica dello Stato stesso ruotano attorno ai partiti, i quali si sostituiscono agli organi previsti dalla Costituzione.
Il termine fu coniato dal giornalista Roberto Lucifero e reso noto dal giurista Giuseppe Maranini, che intitolò Governo parlamentare e partitocrazia la sua prolusione nella lezione inaugurale dell'Università di Firenze del 1949. Fu poi introdotto definitivamente nel dibattito politico italiano a partire dagli anni '60, in polemica con il consolidamento del sistema partitico nell’Italia del secondo dopoguerra.
Negli ultimi anni con il termine partitocrazia si è spesso inteso il controllo dei settori della società (come sanità, istruzione, amministrazione pubblica, giustizia) da parte dei partiti politici anziché dalla società civile.



deleted

deleted

Politica - La partitocrazia è ko. Sta nascendo una San Giovanni in Fiore diversa.

Politica - La partitocrazia è ko. Sta nascendo una San Giovanni in Fiore diversa.

I partiti sono knock out. Vedasi Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Partito Socialista, Verdi, Sinistra Italiana ecc. Certo ancora vi sono delle sacche di resistenza, intendendo con ciò alcuni partiti maggiori (PD, FI) in cui sono concentrate le resistenze degli sconfitti delle ultime elezioni politiche, ma con un po’ di tempo anch’esse saranno destinate a ridimensionarsi. Per circa un sessantennio i partiti, con tutti i loro referenti ed adepti, [...]

Movimento 5 Stelle: benvenuto nella partitocrazia!

Movimento 5 Stelle: benvenuto nella partitocrazia!

Il M5S non è più un movimento. Ormai fa parte della peggiore partitocrazia europea, quella italiana. Con una differenza sostanziale, peggiorativa. Mentre la vecchia politica e i partiti, come si sa, calano le candidature dall’alto alla luce del sole, il M5S cala sì le candidature anche dall’alto, ma prendendo per i fondelli la gente, i suoi iscritti, i suoi simpatizzanti, gli elettori italiani con delle finte primarie online (Parlamentarie), delle quali, a [...]

Calabria - Il FALLIMENTO della partitocrazia e di Maurizio Martina, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali.

Emergenza incendi, Legambiente non ha dubbi: “La Regione ha fallito”. Da Iacchite.com «Gli incendi che stanno devastando il patrimonio naturalistico e forestale della Calabria sono la prova del fallimento di quanti dovevano prevenire e ridurre i rischi di innesco di incendi boschivi in un territorio già messo a dura prova dalla siccità e dalle alte temperature di questa estate torrida». Lo scrive in una nota Legambiente Calabria, sottolineando «la [...]

ECCO PERCHE' LA PARTITOCRAZIA NON PUO' ESSERE CREDIBILE!

di MoVimento 5 Stelle Dopo Mafia Capitale, adesso la ‘ndrangheta. Il MoVimento 5 Stelle nel 2014, dopo una visita al Cara di Crotone dell’europarlamentare Laura Ferrara, aveva denunciato in un esposto il malaffare nella gestione del centro più grande d’Europa. L’operazione della Dda di Catanzaro, che ha portato in carcere 68 persone, conferma i nostri dubbi. In Italia la chiamano ospitalità e invece è solo business. Il profitto delle cooperative si [...]

Il vero POPULISMO e la vera DEMAGOGIA? Quelli della partitocrazia!

Di Meetup M5S SGF A parte la deleteria e fallimentare politica di questi ultimi decenni, abbiamo subìto in questi ultimi anni l’imposizione, da parte di questa Europa, di tre orridi governacci (tutti sanno quali sono stati), sostenuti, sempre con forza, dallo stesso partito politico, che hanno distrutto e continuano a distruggere, con l’attuale governaccio, fotocopia di quello del menomato morale, oggi in viaggio in Usa a raccontare balle su balle, [...]

Politica – Le prostitute della partitocrazia.

Politica – Le prostitute della partitocrazia.

Non vi è dubbio che quello che stiamo vivendo in Italia con questa partitocrazia, ma soprattutto con questo governo , insieme ai partiti e al partito del suo capo che lo sostengono, è una sorta di dittatura sottile, un regime poco visibile ma concreto. Regime che, non bastando già i tagli alla giustizia, vorrebbe imbavagliare e limitare anche l’azione della magistratura. Figuriamoci se poi dovessero essere approvate le prossime riforme costituzionali! Quello [...]

Partitocrazia.

Non è tanto la partitocrazia che mi preoccupa, è il suo seguito di fans che mi spaventa! PGS

Partitocrazia.

Partitocrazia.

Ma a fondare un qualcosa che è un partito ma non lo si deve chiamare così, ci si guadagna qualcosa? Lo stanno facendo in tanti che la domanda è legittima. Quanto a pensar male

San Giovanni in Fiore distrutta dalla partitocrazia.

San Giovanni in Fiore distrutta dalla partitocrazia.

Avevamo una buona comunità con buoni servizi, uffici e istituzioni. Avevamo una città in cui vivere abbastanza bene. Avevamo una comunità con ottimi commercianti, artigiani e professionisti. Eravamo una comunità. Certo, i problemi non mancavano, ma c’era anche una ferrea volontà di risolverli, senza alcun dubbio, più a favore dei cittadini e del bene comune che solo a favore delle oligarchie dei partiti e dei loro adepti come si verifica adesso. In questi [...]

La partitocrazia si rifà il trucco ma il capitale non perdona

Bersani ha ricevuto la sospirata investitura da parte di Re Giorgio. Il quale, dopo aver investito esattamente come un imperatore faceva con i baroni medievali, il suo amico Monti prima senatore a vita, poi presidente del Consiglio, ora prende coraggio e affida al suo amico Bersani il compito di formare un governo. Se andate in uno dei numerosi siti del PD, vedrete che propagandano la novità di 260 nuovi parlamentari. Ma il loro partito non è nuovo affatto: è [...]

come la peggior partitocrazia

“Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri.” Così recita la Costituzione: il Presidente della Repubblica può nominare chi gli pare. Dopodiché, sempre secondo Costituzione: “Il Governo deve avere la fiducia delle due Camere”, e “entro dieci giorni dalla sua formazione il Governo si presenta alle Camere per ottenerne la fiducia”. Dentro questi binari la prassi costituzionale [...]

Partitocrazia allo sbando: un'occasione da non perdere

Le ultime elezioni hanno ribadito che le consultazioni elettorali stile borghesia italiana sono alla frutta. Sappiamo bene come le elezioni borghesi siano state, nel tempo, strumenti per escludere certe categorie o ceti popolari dal voto, salvo, dopo la Seconda Guerra e la conseguente emanazione della costituzione repubblicana, diventare apparentemente il modo migliore per esprimere la propria volontà politica. Ma a sinistra, abbiamo sempre discusso non poco [...]

PARTITOCRAZIA INFAME HAI I GIORNI CONTATI... 2013 MOMENTO DELLA FINE!

PARTITOCRAZIA ITALIANA ORIGINE DI TUTTI I MALI ITALIANI... IL 2013 SARA' LA TUA FINE... FUORI TUTI I PORCI DAL PARLAMENTO... I GRILLINI SFONDERANNO E SARANNO IN TANTI... AVREMO UN PARLAMENTO DI FACCE NUOVE... FINALMENTE... ANDATE A LAVORARE...  TUTTI... ANCHE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA... ALMENO UN GIORNO NELLA VOSTRA VITA... VERGONGATEVI...

Andrea  Colombo, Berlusconi a testa  in giu?

Andrea Colombo, Berlusconi a testa in giu?

PER DISCUTERE Berlusconi a testa in giù? Non vi azzardate Annalisa Terranova - Andrea Colombo I due articoli che seguono sono stati pubblicati venerdì scorso, 19 novembre, sul settimanale Gli Altri. Sono ripresi qui per gentile disponibilità della Direzione e degli Autori. La redazione de IL FONDO QUEL BARBARO ACCANIRSI SUI VINTI Annalisa Terranova Lo storico Sergio Luzzatto, nel suo libro Il corpo del Duce, sostiene che la «storia italiana non ha episodi così [...]

Se chi vota centrodestra è trattato da criminale

Se chi vota centrodestra è trattato da criminale

di Marcello VENEZIANI Cari lettori del Giornale, vi hanno iscritti nel registro degli immorali. Siamo iscritti noi che scriviamo e voi che leggete questo giornale e i milioni di italiani che votano centrodestra per convinzione, per paragone o per disperazione e preferiscono Berlusconi al nulla. La nostra non è un’opinione come le altre, una scelta libera e motivata, ma sarebbe un atto spregevole di servitù e di complicità con l’immoralità e la [...]

Storie di partitocrazia minimale. Tra poco si spartiranno anche il posteggiatore abusivo

Storie di partitocrazia minimale. Tra poco si spartiranno anche il posteggiatore abusivo

  Sono un consigliere comunale. In un piccolo comune dell'evoluto Piemonte, terra che vanta di essere all'avanguardia e profondamente democratica. Ieri ho partecipato per la prima volta ad una Assemblea del Consorzio di Bacino (che gestisce, o meglio dovrebbe gestire la raccolta dei rifiuti). Tutti simpatici, tutti che si conoscono, battute e lazzi. Poi si passa al primo punto all'ordine del giorno, la nomina del revisore dei conti. Il Presidente ci spiega che [...]

Pier Paolo Segneri, La metamorfosi del potere

Pier Paolo Segneri, La metamorfosi del potere

DA NOTIZIE RADICALI LA METAMORFOSI DEL POTERE 22 settembre 2010 di Pier Paolo Segneri La storia dell’Italia repubblicana ha ormai sessanta anni e più. La metamorfosi del Potere continua a compiere il suo solito e stanco giro su se stessa. Ma, in termini anche astronomici, si tratta semplicemente di una rotazione del Potere intorno al proprio asse, non certo di una rivoluzione. Almeno per ora. Non a caso, Elio Vittorini, all’inizio degli anni ’60, affermò [...]

Contro la Partitocrazia

Contro la Partitocrazia

  Prima del post odierno vorrei segnalarvi un editoriale su Mons. Maggiolini pubblicato sul quotidiano “La Provincia di Como”, che potrete leggere utilizzando il collegamento che trovate sulla spalla sinistra di questa pagina. Giorgio.   Prendo spunto oggi da una lettera aperta letta su un giornale, dove si parlava di partitocrazia. Il lettore lamentava l'attuale situazione della politica italiana e come me conveniva che ci ritroviamo vittime di un sistema [...]

La partitocrazia si trasforma in oligarchia

La partitocrazia si trasforma in oligarchia

La tanto vituperata, ma mai superata partitocrazia, da un pò di tempo è diventata una oligarchia chiusa. Infatti con la legge elettorale attuale che impedisce di assegnare il proprio voto al canditato di propria fiducia ma solo alla lista, il popolo non sceglie che il logo, più o meno artisticamente realizzato, e non più la persona. Oggi non c'è più la possibilità di esprimere il proprio consenso liberamente, ma sono le segreterie centrali a scegliere per [...]

&id=HPN_Partitocrazia_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Particracy" alt="" style="display:none;"/> ?>