Patafisica

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

Patafisica

La scheda: Patafisica

La patafisica è una corrente artistica nata dallo scrittore e drammaturgo francese Alfred Jarry e definita come «la scienza delle soluzioni immaginarie...» nel libro: Gesta e opinioni del dottor Faustroll, patafisico scritto nel 1898. In questo romanzo Alfred Jarry espone i principi e i fini della patafisica definendola come la scienza che si prefigge di studiare il particolare e le eccezioni e spiegare l'universo supplementare al nostro.
Al giorno d'oggi, riaffermando gli assiomi rivelati dal suo inventore, la patafisica continua a soffermarsi, attraverso l'arte e la letteratura, sulle eccezioni che affiancano le teorie e i metodi propri alla scienza, usando espressioni che fondono in un tutt'uno il nonsenso, l'ironia e l'assurdo.



QUESTO AMORE di Jacques Prevert

.....Immenso, incancellabile fino alla morte...questo amore così tenero e così violento."questo amore".....QUESTO AMORE di Jacques Prevert - L'immortale inno al "salvifico" amore del poeta francese sulle note di MozartCosì violentoCosì fragileCosì teneroCosì disperatoQuesto amoreBello come il giornoCattivo come il tempoQuando il tempo è cattivoQuesto amore così veroQuesto amore così belloCosì feliceCosì gioiosoCosì irrisorioTremante di paura come un [...]

Umberto Eco - Il fascismo è ancora tra noi, ecco dieci modi per riconoscerlo - Una breve lettura oggi più che mai attuale...

Umberto Eco - Il fascismo è ancora tra noi, ecco dieci modi per riconoscerlo - Una breve lettura oggi più che mai attuale...

    .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping     .     Umberto Eco - Il fascismo è ancora tra noi, ecco dieci modi per riconoscerlo - Una breve lettura oggi più che mai attuale... “Ritengo sia possibile indicare una lista di caratteristiche tipiche di quello che vorrei chiamare… il ‘fascismo eterno’. È ancora intorno a noi, talvolta in abiti civili. Sarebbe così confortevole, per noi, se qualcuno si affacciasse sulla scena del [...]

Marcel Duchamp   (1887 – 1968)

Marcel Duchamp (1887 – 1968)

      In altri termini la pittura non deve essere    esclusivamente visiva o retinica.    Deve interessare anche la materia grigia,     il nostro appetito di comprensione.     È così di tutto quello che amo: non ho    mai voluto limitarmi a un cerchio ristretto     e ho sempre cercato di essere tanto univer-    sale quanto era possibile.                                                [...]

Umberto Eco

Tre cose non possono essere tenute nascoste a lungo: il sole, la luna, la verità. Umberto Eco dal libro Il nome della rosa

Stefano De Martino confessa: «Ho fatto già abbastanza errori. Il mio sogno? Portare in tv i varietà di un tempo»

Stefano De Martino confessa: «Ho fatto già abbastanza errori. Il mio sogno? Portare in tv i varietà di un tempo»

Stefano Di Martino è stato promosso a pieni voti dopo l'esperienza televisiva di "Made in Sud" e dopo l'ultima puntata della trasmissione, in onda lunedì in prima serata su Rai2, si concede qualche bilancio e racconta il suo sogno professionale sulle pagine del ‘Corriere della sera’. «Sono convinto che più vai avanti e più hai la consapevolezza per goderti la vita. Oggi penso di aver fatto già abbastanza errori per proseguire con una buona marcia», la [...]

Eve e Marcel

Eve e Marcel

Antesignana delle it girl, Eve Babitz si lasciò ritrarre nuda insieme a Marcel Duchamp, quello dell'orinatoio artistico, mentre giocavano a scacchi; era il 1963, la rivoluzione sessuale era ancora un miraggio e Babitz scriveva libri a metà strada tra fiction e memoir. La foto in questione fu scattata all'Art museum di Pasadena da Julian Wasser; Eve accettò di farsi fotografare per ripicca nei confronti del fidanzato sposato, all'epoca curatore del museo. A chi [...]

Boris Vian

Quando avrò del vento nel mio cranio Quando ci sarà l'erba sulle mie ossa Forse si crederà che io sogghigni Ma sarà un impressione sbagliata Perchè mi mancherà Il mio affare plastico Plastico tico tico Che avranno rosicchiato i topi Il mio paio di coglioni I miei polpacci le mie rotule Le mie cosce ed il culo Sul quale mi siedo I miei capelli le mie fistole I miei graziosi occhi cerulei I miei copri-mandibole Con cui vi lecco Il mio naso vistoso Il mio cuore [...]

Jarry

Si legge, per il solito, che Alfred Jarry avrebbe anticipato le avanguardie letterarie del Novecento. Stessa cosa si dice ormai della "revue blanche", in altri tempi confinata fra le anticaglie di un insopportabile gusto liberty, insieme alle seggiole viennesi, ad Alphonse Mucha e a molte altre cose ancora, diventate poi preziosissime. Forse troppa responsabilità viene concessa alla signora Natanson, nata Godebska, la quale, dopo aver ricevuto una solida [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Patafisica_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:'Pataphysics" alt="" style="display:none;"/> ?>