Paul Halter

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

La scheda: Paul Halter

Paul Halter (1956) è uno scrittore francese di libri gialli, specialista di delitti della camera chiusa. Ha creato numerose serie: il suo personaggio più noto è il criminologo Dr. Alan Twist. Halter si ispira dichiaratamente ai grandi maestri del delitto impossibile, come John Dickson Carr e Clayton Rawson.


Paul Halter : Il gioco del delitto (Meurtre dans un manoir anglais, 1997) - trad. Angelo Petrella - Il Giallo Mondadori, N° 3173 del Novembre 2018

Paul Halter : Il gioco del delitto (Meurtre dans un manoir anglais, 1997) - trad. Angelo Petrella - Il Giallo Mondadori, N° 3173 del Novembre 2018

Meurtre dans un manoir anglais, è un romanzo del 1997. Paul Halter lo scrisse dopo L'arbre aux doigts tordus, del 1996 e prima di Le cri de la sirène del 1998, nel ciclo di Twist. Veramente nel 1996, aveva scritto un altro romanzo, Le cercle invisible, con soggetto a se stante, pubblicato l’anno dopo in Mondadori. Erano gli anni in cui gli Halter erano seguitissimi e per nulla disprezzati anche dai responsabili di Mondadori, e se ne facevano anche due o tre [...]

Paul Halter : Il grido della sirena (Le Cri de la sirène, 1998) - trad.  Angelo Petrella - Il Giallo Mondadori N° 3161 del Novembre 2017

Paul Halter : Il grido della sirena (Le Cri de la sirène, 1998) - trad. Angelo Petrella - Il Giallo Mondadori N° 3161 del Novembre 2017

Un romanzo di Halter mancava da parecchio tempo in Italia: l’ultimo suo romanzo pubblicato fu Il Demone di Dartmoor, tre anni fa. Un’assenza incredibilmente lunga a fronte dei tanti aficionados italiani e della periodicità di uscita invece di altri romanzieri con meno credenziali. A fronte anche del fatto che in altri tempi i romanzi di Paul uscivano con ben altra cadenza: anche tre all’anno, nei tempi di Dazieri. E a fronte anche del fatto che manchino ben [...]

EVENTI: Paul Halter

Nel 1988 ha inoltre vinto il prestigioso Prix du Roman d'Aventures per Le brouillard rouge.

Nel 1986 ha pubblicato, autoprodotto, il suo primo romanzo, La malédiction de Barberousse, ma il primo successo è arrivato l'anno seguente con la vittoria del Prix du Roman Policier nell'ambito del festival di Cognac, per il romanzo La quatrième porte.

Paul Halter: L'omicidio di Atlantide (Le Géant de Pierre, 1998) - trad. Igor Longo - I Classici del Giallo Mondadori, N° 1087 del 2005

Le Géant de Pierre (L’omicidio di Atlantide), quando fu pubblicato, determinò un piccolo giallo. Diciamo un giallo in famiglia. Allora ero molto da vicino a Igor Longo, che in quel tempo era uno dei consulenti editoriali Mondadori più seguiti. Mi ricordo che Igor era rimasto contrariato dal fatto che il romanzo fosse uscito in autunno, mentre lui aveva caldeggiato che uscisse d’estate. Perché? Perché nella geografia del poliziesco, ci sono romanzi che è [...]

Paul Halter : La Nuit du loup (edizione francese), The Night of the Wolf (edizione statunitense su traduzione di John Pugmire) - Raccolta di racconti

Nel 2000, all’alba del nuovo millennio, Paul Halter volle riunire una serie di racconti che aveva scritto negli anni precedenti  in una raccolta, che intitolò La Nuit du Loup. Successivamente, nel 2006 uscì anche una edizione in inglese - affidata a quel John Pugmire che due anni prima ne aveva tradotto i lavori - che tuttavia si notò per essere diversa da quella originale. Infatti, mentre la raccolta La Nuit du Loup presentava 9 racconti, quella in inglese [...]

Lettera a Franco Forte su Paul Halter e Paul Doherty, e risposta

(Lettera inviata il 19 gennaio u.s.) Esimio Editor, Lei sa benissimo che prima di collaborare (come faccio da molti anni) col Blog del Giallo Mondadori, ero già collaboratore di Luigi (Pachì) presso Sherlock Magazine.Tra l'altro un mio racconto lungo, un apocrifo sherlockiano, fa parte di quell'antologia S.H. in Italia che uscì come strenna natalizia due anni fa in Delos e verrà ripubblicata a dicembre prossimo da Mondadori. Mi rivolgo a Lei, sulla base di [...]

Paul Halter : Il demone del Dartmoor (Le diable de Dartmoor, 1993) - trad. Igor Longo - Il Giallo Mondadori N.3098.

Paul Halter : Il demone del Dartmoor (Le diable de Dartmoor, 1993) - trad. Igor Longo - Il Giallo Mondadori N.3098.

  Si può dire, senza sbagliare, che la primissima produzione di  Paul Halter sia stata la migliore. Questo non significa che i romanzi degli anni ’90 e della prima decade del XXI secolo siano stati poca cosa (anzi, in alcuni casi, il prodotto finito è stato qualitativamente assai interessante!), ma è altrettanto indubitabile che i primi 7-8 romanzi (eccezion fatta per La malediction de Barberousse, opera a parer mio ancora acerba) siano stati i migliori [...]

Paul Halter – La Quarta Porta (La Quatriéme Porte, 1987) – traduz. Marianna Basile  – Il Giallo Mondadori N. 2438 del 1995

Paul Halter – La Quarta Porta (La Quatriéme Porte, 1987) – traduz. Marianna Basile – Il Giallo Mondadori N. 2438 del 1995

Era il 1986, quando l’allora sconosciuto autore alsaziano Paul Halter, innamorato del Mystery classico ed in particolare di John Dickson Carr, di Agatha Christie (e Clayton Rawson), ma che aveva letto molti altri autori, tentò la carriera di romanziere di successo, pubblicando il suo primo romanzo. Il lettore attento e indefesso di blog anche stranieri e di siti che vanno per la maggiore, obbietterà che il mio è un errore di fondo: non era il 1986, ma il 1987. [...]

Paul Halter – La Quarta Porta (La Quatriéme Porte, 1987) – traduz. Marianna Basile – Il Giallo Mondadori N. 2438 del 1995

Paul Halter – La Quarta Porta (La Quatriéme Porte, 1987) – traduz. Marianna Basile – Il Giallo Mondadori N. 2438 del 1995

E ora parliamo della trama. Ancora una volta ci troviamo alle prese con personaggi, poco più che ragazzi: è un altro dei motivi ricorrenti in Halter. Avevamo trovato dei ragazzi ne La Malediction de Barberousse, li troveremo in altri romanzi, per es. in Le Brouillard Rouge, o in Spiral (ancora inedito in Italia). Il narratore è James Stevens, Elizabeth Stevens è sua sorella, Henry White è un loro vicino e amico, come pure John Darnley: sono tutti poco più che [...]

Il "macabre" secondo Paul Halter: A 139 passi dalla morte - G.M. 2603 del 1998

 Paul HalterPaul Halter : A 139 Passi dalla morte (A 139 Pas de la Mort, 1994) - trad. Igor Longo - Il Giallo Mondadori N. 2603 del 1998.Il titolo originale francese del romanzo di Paul Halter, che esaminiamo oggi, è A 139 pas de la mort, tradotto fedelmente e in maniera inconsueta nell’italiano  A 139 passi dalla morte.Roland Lacourbe, anni fa, parlandone, lo etichettò come uno dei lavori minori dello scrittore alsaziano: io, pur riconoscendo l’indiscussa [...]

Honoré De Balzac

Se il cuore umano trova qualche istante di riposo nell'elevarsi alle altezze dell'affetto, raramente si arresta sul rapido pendio dei sentimenti di odio. Honoré De Balzac da Papà Goriot

Paul Halter : Il gioco del delitto (Meurtre dans un manoir anglais, 1997) - trad. Angelo Petrella - Il Giallo Mondadori, N° 3173 del Novembre 2018

Paul Halter : Il gioco del delitto (Meurtre dans un manoir anglais, 1997) - trad. Angelo Petrella - Il Giallo Mondadori, N° 3173 del Novembre 2018

Meurtre dans un manoir anglais, è un romanzo del 1997. Paul Halter lo scrisse dopo L'arbre aux doigts tordus, del 1996 e prima di Le cri de la sirène del 1998, nel ciclo di Twist. Veramente nel 1996, aveva scritto un altro romanzo, Le cercle invisible, con soggetto a se stante, pubblicato l’anno dopo in Mondadori. Erano gli anni in cui gli Halter erano seguitissimi e per nulla disprezzati anche dai responsabili di Mondadori, e se ne facevano anche due o tre [...]

Paul Halter: L'omicidio di Atlantide (Le Géant de Pierre, 1998) - trad. Igor Longo - I Classici del Giallo Mondadori, N° 1087 del 2005

Le Géant de Pierre (L’omicidio di Atlantide), quando fu pubblicato, determinò un piccolo giallo. Diciamo un giallo in famiglia. Allora ero molto da vicino a Igor Longo, che in quel tempo era uno dei consulenti editoriali Mondadori più seguiti. Mi ricordo che Igor era rimasto contrariato dal fatto che il romanzo fosse uscito in autunno, mentre lui aveva caldeggiato che uscisse d’estate. Perché? Perché nella geografia del poliziesco, ci sono romanzi che è [...]

"La Morta" di G. de Maupassant

Per caso, veramente per caso e nel posto più impensabile che ci possa essere, oggi mi è capitato di leggere il racconto noir, che pubblico staseraE' stato scritto da Guy de Maupassant 130 anni faMa quanti sono 130 anni fa?Com'era il mondo, com'erano le persone a qiel tempo?Mah, forse non molto diverse da oggi, probabilmenteComunque sia il racconto mi è piaciuto molto e lo trovo una piccola perla.... La morta di Guy de Maupassant (1887)L'avevo amata alla follia. [...]

Honoré de Balzac - La pelle di zigrino

Lo scrittore francese Honoré de Balzac (1799- 1850) visse in età romantica ma rinnovò completamente il romanzo, tanto da essere considerato uno dei primi autori tipici del romanzo realistico e sociale. Sino ad allora il romanzo si era limitato a descriverne i personaggi in modo del tutto psicologico, che non mangiavano, né bevevano, né avevano casa, né conti con il sarto. Le eroine somigliavano a dipinti di acquarelli: capelli dai lunghi riccioli, veste di [...]

SEDUZIONE OMOSESSUALE

Vi presento oggi il capitolo di “Uranismo e Unisessualità” intitolato: “Seduzione di un eterosessuale da parte di un unisessuale, seduzione di un eterosessuale da parte di un eterosessuale, inversione per orgoglio, noia o ideale.” Nella prima parte del capitolo Raffalovich porta come primo esempio di seduzione il rapporto tra Vautrin e Lucien de Rubempré, come presentato da Balzac. È necessario però fare alcune precisazioni. Raffalovich vede nel [...]

Stendhal

Marie-Henri Beyle, noto come Stendhal (Grenoble, 23 gennaio 1783 - Parigi, 23 marzo 1842), è stato uno scrittore francese. Amante dell'arte e appassionato dell'Italia dove visse a lungo, esordì in letteratura nel 1815 con le biografie su Haydn, Mozart e Metastasio, seguite nel 1817 da unaStoria della pittura in Italia e dal libro di ricordi e d'impressioni Roma, Napoli, Firenze. Quest'ultimo fu firmato per la prima volta con lo pseudonimo di [...]

Stendhal

Giunto a Parigi «con il fermo proposito di essere un seduttore»[19], la realtà s'incaricò di smentire le sue illusioni: nella grande città egli è solo un ragazzo sconosciuto che passa inosservato. Si presentò subito alla famiglia Daru in rue de Lille: Noël Daru (1729-1804), cugino di Henri Gagnon, era un alto funzionario della burocrazia francese, come il figlioPierre (1767-1829), che era allora segretario generale del ministero della Guerra. Perduto [...]

Stendhal

Anno nuovo e nuova campagna di guerra: il 28 marzo 1809 Stendhal ricevette l'ordine di riunirsi a Strasburgo con i commissari di guerra al seguito della Grande Armée che avanzava contro il vecchio Impero austriaco. Impegnato nel caotico disordine delle retrovie a portare dispacci nel fango e nella polvere, non vide nemmeno le battaglie di Essling e di Wagram, ma assistette allo scontro di Ebersberg, dove di fronte alle tragedie di quelle scene sanguinose [...]

STENDHAL

DA INTERNET La Certosa di Parma Secondo la tradizione, fu composto a Parigi, in un edificio al numero 8 di rue Caumartin, fra il 4 novembre e il 26 dicembre 1838, durante una volontaria reclusione dell'autore durata 52 giorni. Sembra che lo scrittore, trincerato nel suo studio, diede ordine alla servitù di rispondere "il signore è a caccia" a qualsiasi importuno venisse a cercarlo e a turbare così la sua produttivissima prigionia. Inoltre, sempre secondo [...]

Paul Halter : La Nuit du loup (edizione francese), The Night of the Wolf (edizione statunitense su traduzione di John Pugmire) - Raccolta di racconti

Nel 2000, all’alba del nuovo millennio, Paul Halter volle riunire una serie di racconti che aveva scritto negli anni precedenti  in una raccolta, che intitolò La Nuit du Loup. Successivamente, nel 2006 uscì anche una edizione in inglese - affidata a quel John Pugmire che due anni prima ne aveva tradotto i lavori - che tuttavia si notò per essere diversa da quella originale. Infatti, mentre la raccolta La Nuit du Loup presentava 9 racconti, quella in inglese [...]

Lettera a Franco Forte su Paul Halter e Paul Doherty, e risposta

(Lettera inviata il 19 gennaio u.s.) Esimio Editor, Lei sa benissimo che prima di collaborare (come faccio da molti anni) col Blog del Giallo Mondadori, ero già collaboratore di Luigi (Pachì) presso Sherlock Magazine.Tra l'altro un mio racconto lungo, un apocrifo sherlockiano, fa parte di quell'antologia S.H. in Italia che uscì come strenna natalizia due anni fa in Delos e verrà ripubblicata a dicembre prossimo da Mondadori. Mi rivolgo a Lei, sulla base di [...]

G. Flaubert

  Non leggete, come fanno i bambini, per divertirsi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirsi. No, leggete per vivere. Buone feste  

BEL - AMI di Guy de Maupassant

BEL - AMI di Guy de Maupassant

Voto da 1 a 5 ( 4 Buono )  E' sempre piacevole leggere Guy De Maupassant. Durante la lettura ho accostato il nostro Bel-Amì a Nanà di Zola. Devo dire che Bel-Amì nella sua spregiudicatezza è più attuale adesso di quando è stato scritto. Per essere imparziale con Nanà ho assegnato lo stesso punteggio.  

MASSIMILLA DONI di Honoré del BAlzac

MASSIMILLA DONI di Honoré del BAlzac

Voto da 1 a 5 ( 3 Sufficiente ) Meglio passare al altro Io l'ho trovato appena sufficiente.

MADAME BOVARY Gustave Flaubert

MADAME BOVARY Gustave Flaubert

Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo ) Come riuscire a distruggere una vita già rovinata !!!  

IL CAPOLAVORO SCONOSCIUTO di Balzac Honoré de

IL CAPOLAVORO SCONOSCIUTO di Balzac Honoré de

Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo ) Stupendo questo romanzo breve del grande Balzac. Sembra di vederle le pitture descritte, specialmente il ritratto di donna che era solo nella mente del vecchio pittore protagonista. Si legge senza interruzione.

IL ROSSO E IL NERO di Stendhal

IL ROSSO E IL NERO di Stendhal

Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo ) Veramente bello. Il protagonista leggeva Le Memorie di Napoleone, mi sono sempre riproposto di leggerle anch'io , ma non riesco mai ad iniziarle.

BEL - AMI di Guy de Maupassant

BEL - AMI di Guy de Maupassant

Voto da 1 a 5 ( 4 Buono ) E' sempre piacevole leggere Guy De Maupassant. Durante la lettura ho accostato il nostro Bel-Amì a Nanà di Zola. Devo dire che Bel-Amì nella sua spregiudicatezza è più attuale adesso di quando è stato scritto. Per essere imparziale con Nanà ho assegnato lo stesso punteggio.

HONORE’ DE BALZAC - La pelle di zigrino

Lo scrittore francese Honoré de Balzac (1799- 1850) visse in età romantica ma rinnovò completamente il romanzo, tanto da essere considerato uno dei primi autori tipici del romanzo realistico e sociale. Col suo profondo istintivo senso della realtà, Balzac comprese che la vita moderna che egli voleva ritrarre era dominata da un grande fattore: il denaro, e nel suo romanzo " Pelle di zigrino", ebbe il coraggio di presentare un innamorato preoccupato non [...]

&id=HPN_Paul+Halter_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Paul{{}}Halter" alt="" style="display:none;"/> ?>