Pavarotti International

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Pavarotti International

La scheda: Pavarotti International

Luciano Pavarotti (Modena, 12 ottobre 1935 – Modena, 6 settembre 2007) è stato un tenore italiano.
Ricordato tra i dieci tenori più grandi di tutti i tempi, dalla voce squillante negli acuti e ricca nel mezzo, con un fraseggio chiaro e timbro limpido, era noto anche per la grande umanità e generosità.
Con il Pavarotti & Friends e le sue numerose collaborazioni (fra le quali è da ricordare in particolare la costituzione del gruppo dei Tre Tenori, con Plácido Domingo e José Carreras), ha consolidato una popolarità che gli ha dato fama mondiale anche al di fuori dell'ambito musicale, tanto da essere considerato uno dei più grandi tenori italiani di tutti i tempi. Con oltre 100 milioni di copie vendute nel mondo, si stima sia, anche per vendite, fra i primissimi cantanti di ogni genere musicale, nonché il cantante italiano di maggior successo a livello internazionale. Con Enrico Caruso, Franco Corelli, Mario Del Monaco, Giuseppe Di Stefano, Beniamino Gigli e Tito Schipa, permane uno dei tenori "storici" di notorietà mondiale.


Nicoletta Mantovani a Unici: l'amore per Pavarotti, la lotta contro la malattia

Nicoletta Mantovani a Unici: l'amore per Pavarotti, la lotta contro la malattia

Nicoletta Mantovani, la seconda moglie di Luciano Pavarotti, ha raccontato alcuni aspetti inediti della loro vita insieme a Unici, la trasmissione in onda su Rai 2. La Mantovani ha sottolineato quanto sia stato un privilegio stare con il grande tenore: Stare al suo fianco è stata un’esperienza straordinaria, perché mi ha insegnato tanto, anche a comprendere di più il mondo. Luciano era una persona che, nonostante fosse un mito vivente, rimaneva sempre con i [...]

Nicoletta Mantovani, che fine ha fatto la moglie di Pavarotti

Nicoletta Mantovani, che fine ha fatto la moglie di Pavarotti

Nicoletta Mantovani è nata a Bologna il 23 novembre 1969. La sua storia con Luciano Pavarotti, risalente agli Anni Novanta, ha suscitato grande scandalo per via della notevole differenza di età tra i due: 34 anni. Per lei Big Luciano lasciò la moglie Adua Veroni, legata a lui dal 1961 al 1996. Quando la Mantovani e Luciano Pavarotti si conoscono lei è una studentessa di Scienze Naturali. Il padre di Nicoletta è un collaboratore del tenore e la figlia nel [...]

EVENTI: Pavarotti International

Nel 2000 canta Aida con Fiorenza Cedolins in un concerto di gala alla Detroit Opera House, ed esegue "La donna è mobile" con la London Symphony Orchestra diretta da Richard Bonynge nella colonna sonora del film "The Family Man" ed all'Opera di Roma per il centenario di Tosca.

Nel 2000, a Pavarotti venne contestata dal fisco italiano un'evasione fiscale, visto che il tenore aveva eletto domicilio a Monaco.

Nel 2000 canta Aida con Fiorenza Cedolins in un concerto di gala alla Detroit Opera House, ed esegue "La donna è mobile" con la London Symphony Orchestra diretta da Richard Bonynge nella colonna sonora del film "The Family Man" ed all'Opera di Roma per il centenario di Tosca.

Nel 2000, a Pavarotti venne contestata dal fisco italiano un'evasione fiscale, visto che il tenore aveva eletto domicilio a Monaco.

Nel 2000 canta Aida con Fiorenza Cedolins in un concerto di gala alla Detroit Opera House, ed esegue "La donna è mobile" con la London Symphony Orchestra diretta da Richard Bonynge nella colonna sonora del film "The Family Man" ed all'Opera di Roma per il centenario di Tosca.

Nel 2000, a Pavarotti venne contestata dal fisco italiano un'evasione fiscale, visto che il tenore aveva eletto domicilio a Monaco.

Nel 2000 canta Aida con Fiorenza Cedolins in un concerto di gala alla Detroit Opera House, ed esegue "La donna è mobile" con la London Symphony Orchestra diretta da Richard Bonynge nella colonna sonora del film "The Family Man" ed all'Opera di Roma per il centenario di Tosca.

Nel 2000, a Pavarotti venne contestata dal fisco italiano un'evasione fiscale, visto che il tenore aveva eletto domicilio a Monaco.

Nel 1999 canta "M'appari tutt'amor" (da Marta di Friedrich von Flotow) nella colonna sonora del film "Terapia e pallottole".

Nel 1999 è di nuovo Cavaradossi al Metropolitana di New York.

Nel 1999 al tenorissimo fu dedicato un asteroide, il 5203 Pavarotti.

Nel 1999 canta "M'appari tutt'amor" (da Marta di Friedrich von Flotow) nella colonna sonora del film "Terapia e pallottole".

Nel 1999 è di nuovo Cavaradossi al Metropolitana di New York.

Nel 1999 al tenorissimo fu dedicato un asteroide, il 5203 Pavarotti.

Nel 1999 canta "M'appari tutt'amor" (da Marta di Friedrich von Flotow) nella colonna sonora del film "Terapia e pallottole".

Nel 1999 è di nuovo Cavaradossi al Metropolitana di New York.

Nel 1999 al tenorissimo fu dedicato un asteroide, il 5203 Pavarotti.

Nel 1999 canta "M'appari tutt'amor" (da Marta di Friedrich von Flotow) nella colonna sonora del film "Terapia e pallottole".

Nel 1999 è di nuovo Cavaradossi al Metropolitana di New York.

Nel 1999 al tenorissimo fu dedicato un asteroide, il 5203 Pavarotti.

Nel 1998 si esibirono a Parigi in occasione della finale dei Mondiali di Francia e nel 2002 a Yokohama sempre per la finale dei campionati mondiali di calcio, questa volta in Giappone e Corea.

Nel 1998 fu nominato Messaggero di pace dalle Nazioni Unite.

Nel 1998 si esibirono a Parigi in occasione della finale dei Mondiali di Francia e nel 2002 a Yokohama sempre per la finale dei campionati mondiali di calcio, questa volta in Giappone e Corea.

Nel 1998 fu nominato Messaggero di pace dalle Nazioni Unite.

Nel 1998 si esibirono a Parigi in occasione della finale dei Mondiali di Francia e nel 2002 a Yokohama sempre per la finale dei campionati mondiali di calcio, questa volta in Giappone e Corea.

Nel 1998 fu nominato Messaggero di pace dalle Nazioni Unite.

Nel 1998 si esibirono a Parigi in occasione della finale dei Mondiali di Francia e nel 2002 a Yokohama sempre per la finale dei campionati mondiali di calcio, questa volta in Giappone e Corea.

Nel 1998 fu nominato Messaggero di pace dalle Nazioni Unite.

Nel 2009 è stata annunciata la realizzazione di un progetto a Dubai, gestito da un'azienda di Bergamo, che prevede la realizzazione di una torre denominata Luciano Pavarotti Tower, di 16 piani e con all'interno un museo dedicato al tenore italiano più famoso al mondo.

Nel 2009 è stata annunciata la realizzazione di un progetto a Dubai, gestito da un'azienda di Bergamo, che prevede la realizzazione di una torre denominata Luciano Pavarotti Tower, di 16 piani e con all'interno un museo dedicato al tenore italiano più famoso al mondo.

Nel 2009 è stata annunciata la realizzazione di un progetto a Dubai, gestito da un'azienda di Bergamo, che prevede la realizzazione di una torre denominata Luciano Pavarotti Tower, di 16 piani e con all'interno un museo dedicato al tenore italiano più famoso al mondo.

Nel 2009 è stata annunciata la realizzazione di un progetto a Dubai, gestito da un'azienda di Bergamo, che prevede la realizzazione di una torre denominata Luciano Pavarotti Tower, di 16 piani e con all'interno un museo dedicato al tenore italiano più famoso al mondo.

Nel 1978 tornò all'Arena ne Il Trovatore di Verdi con Katia Ricciarelli, Pietro Cappuccilli e Fiorenza Cossotto diretto da Gianandrea Gavazzeni.

Nel 1978 tornò all'Arena ne Il Trovatore di Verdi con Katia Ricciarelli, Pietro Cappuccilli e Fiorenza Cossotto diretto da Gianandrea Gavazzeni.

Nel 1978 tornò all'Arena ne Il Trovatore di Verdi con Katia Ricciarelli, Pietro Cappuccilli e Fiorenza Cossotto diretto da Gianandrea Gavazzeni.

Nel 1978 tornò all'Arena ne Il Trovatore di Verdi con Katia Ricciarelli, Pietro Cappuccilli e Fiorenza Cossotto diretto da Gianandrea Gavazzeni.

Nel 1991, davanti a un pubblico record di 330.

Nel 1991, davanti a un pubblico record di 330.

Nel 1991, davanti a un pubblico record di 330.

Nel 1991, davanti a un pubblico record di 330.

Nel 2002 si esibisce nel gala “Pavarotti canta Verdi” al Forum Grimaldi di Montecarlo, con la partecipazione di Fiorenza Cedolins, Francesco Ellero D’Artegna, Elena Zaremba.

Nel gennaio del 2002 perse la madre Adele e nel maggio del 2002, a pochi giorni dall'edizione del Pavarotti & Friends, perse il padre Fernando.

Nel 2002 si esibisce nel gala “Pavarotti canta Verdi” al Forum Grimaldi di Montecarlo, con la partecipazione di Fiorenza Cedolins, Francesco Ellero D’Artegna, Elena Zaremba.

Nel gennaio del 2002 perse la madre Adele e nel maggio del 2002, a pochi giorni dall'edizione del Pavarotti & Friends, perse il padre Fernando.

Nel 2002 si esibisce nel gala “Pavarotti canta Verdi” al Forum Grimaldi di Montecarlo, con la partecipazione di Fiorenza Cedolins, Francesco Ellero D’Artegna, Elena Zaremba.

Nel gennaio del 2002 perse la madre Adele e nel maggio del 2002, a pochi giorni dall'edizione del Pavarotti & Friends, perse il padre Fernando.

Nel 2002 si esibisce nel gala “Pavarotti canta Verdi” al Forum Grimaldi di Montecarlo, con la partecipazione di Fiorenza Cedolins, Francesco Ellero D’Artegna, Elena Zaremba.

Nel gennaio del 2002 perse la madre Adele e nel maggio del 2002, a pochi giorni dall'edizione del Pavarotti & Friends, perse il padre Fernando.

Nel 1990, in occasione di una serie di concerti a Covent Garden (Londra), venne inaugurata la statua di cera del tenore italiano (primo interprete d'opera a ricevere l'onore) al museo di Madame Tussauds.

Nel 1990, in occasione di una serie di concerti a Covent Garden (Londra), venne inaugurata la statua di cera del tenore italiano (primo interprete d'opera a ricevere l'onore) al museo di Madame Tussauds.

Nel 1990, in occasione di una serie di concerti a Covent Garden (Londra), venne inaugurata la statua di cera del tenore italiano (primo interprete d'opera a ricevere l'onore) al museo di Madame Tussauds.

Nel 1990, in occasione di una serie di concerti a Covent Garden (Londra), venne inaugurata la statua di cera del tenore italiano (primo interprete d'opera a ricevere l'onore) al museo di Madame Tussauds.

Il 30 giugno 2001 tiene un concerto alla Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera e Cynthia Lawrence.

Nel gennaio del 2001 è Radames in una favolosa Aida al Metropolitan.

Nel luglio del 2001 l'artista modenese si esibisce per la seconda volta a Hyde Park a Londra, davanti a un pubblico di 70.

Il 19 ottobre 2001 il giudice di Modena Carla Ponterio assolse Pavarotti perché il fatto non era più previsto dalla legge come reato.

Il 30 giugno 2001 tiene un concerto alla Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera e Cynthia Lawrence.

Nel gennaio del 2001 è Radames in una favolosa Aida al Metropolitan.

Nel luglio del 2001 l'artista modenese si esibisce per la seconda volta a Hyde Park a Londra, davanti a un pubblico di 70.

Il 19 ottobre 2001 il giudice di Modena Carla Ponterio assolse Pavarotti perché il fatto non era più previsto dalla legge come reato.

Il 30 giugno 2001 tiene un concerto alla Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera e Cynthia Lawrence.

Nel gennaio del 2001 è Radames in una favolosa Aida al Metropolitan.

Nel luglio del 2001 l'artista modenese si esibisce per la seconda volta a Hyde Park a Londra, davanti a un pubblico di 70.

Il 19 ottobre 2001 il giudice di Modena Carla Ponterio assolse Pavarotti perché il fatto non era più previsto dalla legge come reato.

Il 30 giugno 2001 tiene un concerto alla Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera e Cynthia Lawrence.

Nel gennaio del 2001 è Radames in una favolosa Aida al Metropolitan.

Nel luglio del 2001 l'artista modenese si esibisce per la seconda volta a Hyde Park a Londra, davanti a un pubblico di 70.

Il 19 ottobre 2001 il giudice di Modena Carla Ponterio assolse Pavarotti perché il fatto non era più previsto dalla legge come reato.

Nel 1971 è ancora Rodolfo al Met, esordisce come Riccardo in Un Ballo in Maschera a San Francisco ed è il Duca di Mantova in Rigoletto alla Covent Garden Royal Opera House di Londra.

Nel 1971 è ancora Rodolfo al Met, esordisce come Riccardo in Un Ballo in Maschera a San Francisco ed è il Duca di Mantova in Rigoletto alla Covent Garden Royal Opera House di Londra.

Nel 1971 è ancora Rodolfo al Met, esordisce come Riccardo in Un Ballo in Maschera a San Francisco ed è il Duca di Mantova in Rigoletto alla Covent Garden Royal Opera House di Londra.

Nel 1971 è ancora Rodolfo al Met, esordisce come Riccardo in Un Ballo in Maschera a San Francisco ed è il Duca di Mantova in Rigoletto alla Covent Garden Royal Opera House di Londra.

Nel 1993 tiene un concerto al Teatro La Fenice di Venezia con Anna Caterina Antonacci.

Nel 1993 cominciarono le indiscrezioni (specie sui media americani) circa una possibile relazione extraconiugale del maestro, che però smentì tutto asserendo che il rapporto con la giovane modella italiana Lucia Debrilli si limitasse all'amicizia.

Nel 1993 tiene un concerto al Teatro La Fenice di Venezia con Anna Caterina Antonacci.

Nel 1993 cominciarono le indiscrezioni (specie sui media americani) circa una possibile relazione extraconiugale del maestro, che però smentì tutto asserendo che il rapporto con la giovane modella italiana Lucia Debrilli si limitasse all'amicizia.

Nel 1993 tiene un concerto al Teatro La Fenice di Venezia con Anna Caterina Antonacci.

Nel 1993 cominciarono le indiscrezioni (specie sui media americani) circa una possibile relazione extraconiugale del maestro, che però smentì tutto asserendo che il rapporto con la giovane modella italiana Lucia Debrilli si limitasse all'amicizia.

Nel 1993 tiene un concerto al Teatro La Fenice di Venezia con Anna Caterina Antonacci.

Nel 1993 cominciarono le indiscrezioni (specie sui media americani) circa una possibile relazione extraconiugale del maestro, che però smentì tutto asserendo che il rapporto con la giovane modella italiana Lucia Debrilli si limitasse all'amicizia.

Nel 1970 il Metropolitan lo vede interpretare Nemorino e Alfredo ne La Traviata.

Nel 1970 il Metropolitan lo vede interpretare Nemorino e Alfredo ne La Traviata.

Nel 1970 il Metropolitan lo vede interpretare Nemorino e Alfredo ne La Traviata.

Nel 1970 il Metropolitan lo vede interpretare Nemorino e Alfredo ne La Traviata.

Nel 1992 è Riccardo in Un ballo in maschera all'Opéra national de Paris e tiene un concerto allo Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera.

Dal 1992 al 2003 ha tenuto a Modena dei concerti a cadenza quasi annuale a scopo benefico.

Nel 1992 il ministro francese della cultura gli ha conferito la Legion d'onore.

Nel 1992 è Riccardo in Un ballo in maschera all'Opéra national de Paris e tiene un concerto allo Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera.

Dal 1992 al 2003 ha tenuto a Modena dei concerti a cadenza quasi annuale a scopo benefico.

Nel 1992 il ministro francese della cultura gli ha conferito la Legion d'onore.

Nel 1992 è Riccardo in Un ballo in maschera all'Opéra national de Paris e tiene un concerto allo Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera.

Dal 1992 al 2003 ha tenuto a Modena dei concerti a cadenza quasi annuale a scopo benefico.

Nel 1992 il ministro francese della cultura gli ha conferito la Legion d'onore.

Nel 1992 è Riccardo in Un ballo in maschera all'Opéra national de Paris e tiene un concerto allo Sports Arena per la San Diego Opera con Leone Magiera.

Dal 1992 al 2003 ha tenuto a Modena dei concerti a cadenza quasi annuale a scopo benefico.

Nel 1992 il ministro francese della cultura gli ha conferito la Legion d'onore.

Il 13 dicembre 2003 Pavarotti sposò Nicoletta Mantovani con una sontuosa cerimonia nel teatro Comunale di Modena, alla presenza di Bono, Zucchero, Ligabue e molti altri artisti.

Il 13 dicembre 2003 Pavarotti sposò Nicoletta Mantovani con una sontuosa cerimonia nel teatro Comunale di Modena, alla presenza di Bono, Zucchero, Ligabue e molti altri artisti.

Il 13 dicembre 2003 Pavarotti sposò Nicoletta Mantovani con una sontuosa cerimonia nel teatro Comunale di Modena, alla presenza di Bono, Zucchero, Ligabue e molti altri artisti.

Il 13 dicembre 2003 Pavarotti sposò Nicoletta Mantovani con una sontuosa cerimonia nel teatro Comunale di Modena, alla presenza di Bono, Zucchero, Ligabue e molti altri artisti.

Nel 1973 si ripresentò in Arena con La Bohème di Puccini, diretta da Peter Maag e nella Lucia di Lamermoor di Donizetti accanto al soprano Cristina Deutekom.

Nel 1973 si ripresentò in Arena con La Bohème di Puccini, diretta da Peter Maag e nella Lucia di Lamermoor di Donizetti accanto al soprano Cristina Deutekom.

Nel 1973 si ripresentò in Arena con La Bohème di Puccini, diretta da Peter Maag e nella Lucia di Lamermoor di Donizetti accanto al soprano Cristina Deutekom.

Nel 1973 si ripresentò in Arena con La Bohème di Puccini, diretta da Peter Maag e nella Lucia di Lamermoor di Donizetti accanto al soprano Cristina Deutekom.

L'8 febbraio 2006 ricevette la Cittadinanza onoraria di Sarajevo, per l'impegno profuso dall'artista in favore dei bambini bosniaci.

L'8 febbraio 2006 ricevette la Cittadinanza onoraria di Sarajevo, per l'impegno profuso dall'artista in favore dei bambini bosniaci.

L'8 febbraio 2006 ricevette la Cittadinanza onoraria di Sarajevo, per l'impegno profuso dall'artista in favore dei bambini bosniaci.

L'8 febbraio 2006 ricevette la Cittadinanza onoraria di Sarajevo, per l'impegno profuso dall'artista in favore dei bambini bosniaci.

Nel 1972 è Lord Arturo Talbo nella ripresa della Metropolitan Opera House di Filadelfia di I puritani.

Nel 1972 è Edgardo Ravenswood in Lucia di Lammermoor a San Francisco.

Nel 1972 è Lord Arturo Talbo nella ripresa della Metropolitan Opera House di Filadelfia di I puritani.

Nel 1972 è Edgardo Ravenswood in Lucia di Lammermoor a San Francisco.

Nel 1972 è Lord Arturo Talbo nella ripresa della Metropolitan Opera House di Filadelfia di I puritani.

Nel 1972 è Edgardo Ravenswood in Lucia di Lammermoor a San Francisco.

Nel 1972 è Lord Arturo Talbo nella ripresa della Metropolitan Opera House di Filadelfia di I puritani.

Nel 1972 è Edgardo Ravenswood in Lucia di Lammermoor a San Francisco.

Nel 1994 è Riccardo in Un ballo in Maschera al Teatro San Carlo di Napoli e due anni dopo nello stesso teatro è Mario Cavaradossi in Tosca assieme all'amico Raina Kabaivanska e al baritono spagnolo Juan Pons.

Nel 1994 cominciarono le indiscrezioni circa una sua relazione con una giovane manager dello spettacolo, Nicoletta Mantovani, nata a Bologna il 23 novembre 1969.

Il 19 giugno 1994 il Comune di Portomaggiore gli conferì la Cittadinanza onoraria in occasione della sua visita nella cittadina emiliana per l'inaugurazione di un busto a Mafalda Favero, soprano portuense che il Maestro ebbe modo di conoscere agli inizi della sua carriera.

Nel 1994 è Riccardo in Un ballo in Maschera al Teatro San Carlo di Napoli e due anni dopo nello stesso teatro è Mario Cavaradossi in Tosca assieme all'amico Raina Kabaivanska e al baritono spagnolo Juan Pons.

Nel 1994 cominciarono le indiscrezioni circa una sua relazione con una giovane manager dello spettacolo, Nicoletta Mantovani, nata a Bologna il 23 novembre 1969.

Il 19 giugno 1994 il Comune di Portomaggiore gli conferì la Cittadinanza onoraria in occasione della sua visita nella cittadina emiliana per l'inaugurazione di un busto a Mafalda Favero, soprano portuense che il Maestro ebbe modo di conoscere agli inizi della sua carriera.

Nel 1994 è Riccardo in Un ballo in Maschera al Teatro San Carlo di Napoli e due anni dopo nello stesso teatro è Mario Cavaradossi in Tosca assieme all'amico Raina Kabaivanska e al baritono spagnolo Juan Pons.

Nel 1994 cominciarono le indiscrezioni circa una sua relazione con una giovane manager dello spettacolo, Nicoletta Mantovani, nata a Bologna il 23 novembre 1969.

Il 19 giugno 1994 il Comune di Portomaggiore gli conferì la Cittadinanza onoraria in occasione della sua visita nella cittadina emiliana per l'inaugurazione di un busto a Mafalda Favero, soprano portuense che il Maestro ebbe modo di conoscere agli inizi della sua carriera.

Nel 1994 è Riccardo in Un ballo in Maschera al Teatro San Carlo di Napoli e due anni dopo nello stesso teatro è Mario Cavaradossi in Tosca assieme all'amico Raina Kabaivanska e al baritono spagnolo Juan Pons.

Nel 1994 cominciarono le indiscrezioni circa una sua relazione con una giovane manager dello spettacolo, Nicoletta Mantovani, nata a Bologna il 23 novembre 1969.

Il 19 giugno 1994 il Comune di Portomaggiore gli conferì la Cittadinanza onoraria in occasione della sua visita nella cittadina emiliana per l'inaugurazione di un busto a Mafalda Favero, soprano portuense che il Maestro ebbe modo di conoscere agli inizi della sua carriera.

Nel 1975 è Fernand nella prima rappresentazione in concerto (per l'Orchestra del Metropolitan) nella Carnegie Hall di New York di La favorita, di Donizetti.

Nel 1975 è Fernand nella prima rappresentazione in concerto (per l'Orchestra del Metropolitan) nella Carnegie Hall di New York di La favorita, di Donizetti.

Nel 1975 è Fernand nella prima rappresentazione in concerto (per l'Orchestra del Metropolitan) nella Carnegie Hall di New York di La favorita, di Donizetti.

Nel 1975 è Fernand nella prima rappresentazione in concerto (per l'Orchestra del Metropolitan) nella Carnegie Hall di New York di La favorita, di Donizetti.

Nel 1997 è Nemorino in L'elisir d'amore al Teatro di San Carlo di Napoli e canta "O' Sole mio!" con la National Philharmonic Orchestra diretta da Giancarlo Chiaramello nella colonna sonora del film Marius e Jeannette.

Nel 1997 i tre tenori si esibirono a Modena, città natale di Pavarotti, e fu presente anche Michael Jackson.

Nel 1997 è Nemorino in L'elisir d'amore al Teatro di San Carlo di Napoli e canta "O' Sole mio!" con la National Philharmonic Orchestra diretta da Giancarlo Chiaramello nella colonna sonora del film Marius e Jeannette.

Nel 1997 i tre tenori si esibirono a Modena, città natale di Pavarotti, e fu presente anche Michael Jackson.

Nel 1997 è Nemorino in L'elisir d'amore al Teatro di San Carlo di Napoli e canta "O' Sole mio!" con la National Philharmonic Orchestra diretta da Giancarlo Chiaramello nella colonna sonora del film Marius e Jeannette.

Nel 1997 i tre tenori si esibirono a Modena, città natale di Pavarotti, e fu presente anche Michael Jackson.

Nel 1997 è Nemorino in L'elisir d'amore al Teatro di San Carlo di Napoli e canta "O' Sole mio!" con la National Philharmonic Orchestra diretta da Giancarlo Chiaramello nella colonna sonora del film Marius e Jeannette.

Nel 1997 i tre tenori si esibirono a Modena, città natale di Pavarotti, e fu presente anche Michael Jackson.

Il 12 ottobre 2008 (giorno del suo compleanno) si è tenuto Salute Petra, un concerto in onore del maestro a Petra (Giordania) e trasmesso in televisione.

Il 12 ottobre 2008 (giorno del suo compleanno) si è tenuto Salute Petra, un concerto in onore del maestro a Petra (Giordania) e trasmesso in televisione.

Il 12 ottobre 2008 (giorno del suo compleanno) si è tenuto Salute Petra, un concerto in onore del maestro a Petra (Giordania) e trasmesso in televisione.

Il 12 ottobre 2008 (giorno del suo compleanno) si è tenuto Salute Petra, un concerto in onore del maestro a Petra (Giordania) e trasmesso in televisione.

Nel 1974 è Riccardo in Un ballo in maschera al Teatro La Fenice di Venezia, Fernando nella ripresa del Teatro Comunale di Bologna di La favorita di Gaetano Donizetti e canta nel Requiem di Verdi al Festival Internazionale di Edimburgo diretto da Carlo Maria Giulini.

Nel 1974 è Riccardo in Un ballo in maschera al Teatro La Fenice di Venezia, Fernando nella ripresa del Teatro Comunale di Bologna di La favorita di Gaetano Donizetti e canta nel Requiem di Verdi al Festival Internazionale di Edimburgo diretto da Carlo Maria Giulini.

Nel 1974 è Riccardo in Un ballo in maschera al Teatro La Fenice di Venezia, Fernando nella ripresa del Teatro Comunale di Bologna di La favorita di Gaetano Donizetti e canta nel Requiem di Verdi al Festival Internazionale di Edimburgo diretto da Carlo Maria Giulini.

Nel 1974 è Riccardo in Un ballo in maschera al Teatro La Fenice di Venezia, Fernando nella ripresa del Teatro Comunale di Bologna di La favorita di Gaetano Donizetti e canta nel Requiem di Verdi al Festival Internazionale di Edimburgo diretto da Carlo Maria Giulini.

Nel 1996 Luciano Pavarotti canta La bohème di Puccini realizzata a Torino in occasione del centenario dell'opera con la Freni, Lucio Gallo, Pietro Spagnoli, Nicolaj Ghiaurov e Alfredo Mariotti (trasmessa anche in diretta televisiva facendo registrare oltre tre milioni di telespettatori[senza fonte]).

Nel 1996 Luciano Pavarotti canta La bohème di Puccini realizzata a Torino in occasione del centenario dell'opera con la Freni, Lucio Gallo, Pietro Spagnoli, Nicolaj Ghiaurov e Alfredo Mariotti (trasmessa anche in diretta televisiva facendo registrare oltre tre milioni di telespettatori[senza fonte]).

Nel 1996 Luciano Pavarotti canta La bohème di Puccini realizzata a Torino in occasione del centenario dell'opera con la Freni, Lucio Gallo, Pietro Spagnoli, Nicolaj Ghiaurov e Alfredo Mariotti (trasmessa anche in diretta televisiva facendo registrare oltre tre milioni di telespettatori[senza fonte]).

Nel 1996 Luciano Pavarotti canta La bohème di Puccini realizzata a Torino in occasione del centenario dell'opera con la Freni, Lucio Gallo, Pietro Spagnoli, Nicolaj Ghiaurov e Alfredo Mariotti (trasmessa anche in diretta televisiva facendo registrare oltre tre milioni di telespettatori[senza fonte]).

Nel 2007 esce il film Sapori e dissapori dove canta "Nessun dorma" nella colonna sonora.

Nel 2007 si stabilì nella sua villa di Modena, nel tentativo di condurre a buon fine la sua lotta personale contro il cancro.

Il 4 settembre 2007 gli fu conferito dal ministero dei Beni Culturali il Premio per l'eccellenza nella cultura, alla prima assegnazione.

Nel 2007 esce il film Sapori e dissapori dove canta "Nessun dorma" nella colonna sonora.

Nel 2007 si stabilì nella sua villa di Modena, nel tentativo di condurre a buon fine la sua lotta personale contro il cancro.

Il 4 settembre 2007 gli fu conferito dal ministero dei Beni Culturali il Premio per l'eccellenza nella cultura, alla prima assegnazione.

Nel 2007 esce il film Sapori e dissapori dove canta "Nessun dorma" nella colonna sonora.

Nel 2007 si stabilì nella sua villa di Modena, nel tentativo di condurre a buon fine la sua lotta personale contro il cancro.

Il 4 settembre 2007 gli fu conferito dal ministero dei Beni Culturali il Premio per l'eccellenza nella cultura, alla prima assegnazione.

Nel 2007 esce il film Sapori e dissapori dove canta "Nessun dorma" nella colonna sonora.

Nel 2007 si stabilì nella sua villa di Modena, nel tentativo di condurre a buon fine la sua lotta personale contro il cancro.

Il 4 settembre 2007 gli fu conferito dal ministero dei Beni Culturali il Premio per l'eccellenza nella cultura, alla prima assegnazione.

L'11 agosto 2010 si è tenuto a Manfredonia in Piazza Giovanni XXIII il concerto "Ricordando il Maestro Luciano Pavarotti" alla presenza di Nicoletta Mantovani e delle autorità locali.

L'11 agosto 2010 si è tenuto a Manfredonia in Piazza Giovanni XXIII il concerto "Ricordando il Maestro Luciano Pavarotti" alla presenza di Nicoletta Mantovani e delle autorità locali.

L'11 agosto 2010 si è tenuto a Manfredonia in Piazza Giovanni XXIII il concerto "Ricordando il Maestro Luciano Pavarotti" alla presenza di Nicoletta Mantovani e delle autorità locali.

L'11 agosto 2010 si è tenuto a Manfredonia in Piazza Giovanni XXIII il concerto "Ricordando il Maestro Luciano Pavarotti" alla presenza di Nicoletta Mantovani e delle autorità locali.

Nel 1966 è Rodolfo ne La Bohème alla Wiener Staatsoper.

Nel 1966 è Rodolfo ne La Bohème alla Wiener Staatsoper.

Nel 1966 è Rodolfo ne La Bohème alla Wiener Staatsoper.

Nel 1966 è Rodolfo ne La Bohème alla Wiener Staatsoper.

Nel 1988 Luciano Pavarotti cura la regia dell'opera La Favorita per il Teatro La Fenice di Venezia.

Nel 1988 Luciano Pavarotti cura la regia dell'opera La Favorita per il Teatro La Fenice di Venezia.

Nel 1988 Luciano Pavarotti cura la regia dell'opera La Favorita per il Teatro La Fenice di Venezia.

Nel 1988 Luciano Pavarotti cura la regia dell'opera La Favorita per il Teatro La Fenice di Venezia.

Nel 1987 canta "Nessun dorma" con la London Philharmonic Orchestra diretta da Zubin Mehta nella colonna sonora del film "Le streghe di Eastwick" (lo stesso brano viene riproposto anche nella colonna sonora del film "L'amore ha due facce" del 1996) ed una selezione dalla Madama Butterfly con Mirella Freni e Christa Ludwig diretto da Herbert von Karajan nella colonna sonora del film "Attrazione fatale".

Nel 1987 canta "Nessun dorma" con la London Philharmonic Orchestra diretta da Zubin Mehta nella colonna sonora del film "Le streghe di Eastwick" (lo stesso brano viene riproposto anche nella colonna sonora del film "L'amore ha due facce" del 1996) ed una selezione dalla Madama Butterfly con Mirella Freni e Christa Ludwig diretto da Herbert von Karajan nella colonna sonora del film "Attrazione fatale".

Nel 1987 canta "Nessun dorma" con la London Philharmonic Orchestra diretta da Zubin Mehta nella colonna sonora del film "Le streghe di Eastwick" (lo stesso brano viene riproposto anche nella colonna sonora del film "L'amore ha due facce" del 1996) ed una selezione dalla Madama Butterfly con Mirella Freni e Christa Ludwig diretto da Herbert von Karajan nella colonna sonora del film "Attrazione fatale".

Nel 1987 canta "Nessun dorma" con la London Philharmonic Orchestra diretta da Zubin Mehta nella colonna sonora del film "Le streghe di Eastwick" (lo stesso brano viene riproposto anche nella colonna sonora del film "L'amore ha due facce" del 1996) ed una selezione dalla Madama Butterfly con Mirella Freni e Christa Ludwig diretto da Herbert von Karajan nella colonna sonora del film "Attrazione fatale".

Nel 1968 e nel 1969 è ancora determinante il successo che egli ottiene interpretando i "nove do" di Tonio ne La figlia del reggimento al Teatro alla Scala.

Nel 1968 è Edgardo in Lucia di Lammermoor sempre a San Francisco e in seguito ricopre ancora il ruolo di Rodolfo ne La Bohème con cui esordisce alla Metropolitan Opera House.

Nel 1968 e nel 1969 è ancora determinante il successo che egli ottiene interpretando i "nove do" di Tonio ne La figlia del reggimento al Teatro alla Scala.

Nel 1968 è Edgardo in Lucia di Lammermoor sempre a San Francisco e in seguito ricopre ancora il ruolo di Rodolfo ne La Bohème con cui esordisce alla Metropolitan Opera House.

Nel 1968 e nel 1969 è ancora determinante il successo che egli ottiene interpretando i "nove do" di Tonio ne La figlia del reggimento al Teatro alla Scala.

Nel 1968 è Edgardo in Lucia di Lammermoor sempre a San Francisco e in seguito ricopre ancora il ruolo di Rodolfo ne La Bohème con cui esordisce alla Metropolitan Opera House.

Nel 1968 e nel 1969 è ancora determinante il successo che egli ottiene interpretando i "nove do" di Tonio ne La figlia del reggimento al Teatro alla Scala.

Nel 1968 è Edgardo in Lucia di Lammermoor sempre a San Francisco e in seguito ricopre ancora il ruolo di Rodolfo ne La Bohème con cui esordisce alla Metropolitan Opera House.

Nel 1967 interpreta il ruolo di Rodolfo ne La Bohème al San Francisco Opera.

Nel 1967 interpreta il ruolo di Rodolfo ne La Bohème al San Francisco Opera.

Nel 1967 interpreta il ruolo di Rodolfo ne La Bohème al San Francisco Opera.

Nel 1967 interpreta il ruolo di Rodolfo ne La Bohème al San Francisco Opera.

Nel 1969 è Lord Arturo Talbo nella prima rappresentazione radiofonica nell'Auditorium RAI del Foro Italico di Roma di I puritani.

Nel 1969 è ancora in cartellone alla San Francisco Opera con Rodolfo ne La Bohème e con Nemorino in L'Elisir d'Amore.

Nel 1969 è Lord Arturo Talbo nella prima rappresentazione radiofonica nell'Auditorium RAI del Foro Italico di Roma di I puritani.

Nel 1969 è ancora in cartellone alla San Francisco Opera con Rodolfo ne La Bohème e con Nemorino in L'Elisir d'Amore.

Nel 1969 è Lord Arturo Talbo nella prima rappresentazione radiofonica nell'Auditorium RAI del Foro Italico di Roma di I puritani.

Nel 1969 è ancora in cartellone alla San Francisco Opera con Rodolfo ne La Bohème e con Nemorino in L'Elisir d'Amore.

Nel 1969 è Lord Arturo Talbo nella prima rappresentazione radiofonica nell'Auditorium RAI del Foro Italico di Roma di I puritani.

Nel 1969 è ancora in cartellone alla San Francisco Opera con Rodolfo ne La Bohème e con Nemorino in L'Elisir d'Amore.

Nel 1980, al Central Park di New York, partecipa a una rappresentazione del Rigoletto in forma di concerto, che vede la presenza di oltre 200.

Nel 1980, al Central Park di New York, partecipa a una rappresentazione del Rigoletto in forma di concerto, che vede la presenza di oltre 200.

Nel 1980, al Central Park di New York, partecipa a una rappresentazione del Rigoletto in forma di concerto, che vede la presenza di oltre 200.

Nel 1980, al Central Park di New York, partecipa a una rappresentazione del Rigoletto in forma di concerto, che vede la presenza di oltre 200.

Il 6 settembre 2017 in occasione del decimo anniversario della scomparsa di Luciano Pavarotti si è tenuto all’Arena di Verona uno spettacolo intitolato "Pavarotti - Un'emozione senza fine" presentato da Carlo Conti.

Il 6 settembre 2017 in occasione del decimo anniversario della scomparsa di Luciano Pavarotti si è tenuto all’Arena di Verona uno spettacolo intitolato "Pavarotti - Un'emozione senza fine" presentato da Carlo Conti.

Il 6 settembre 2017 in occasione del decimo anniversario della scomparsa di Luciano Pavarotti si è tenuto all’Arena di Verona uno spettacolo intitolato "Pavarotti - Un'emozione senza fine" presentato da Carlo Conti.

Il 6 settembre 2017 in occasione del decimo anniversario della scomparsa di Luciano Pavarotti si è tenuto all’Arena di Verona uno spettacolo intitolato "Pavarotti - Un'emozione senza fine" presentato da Carlo Conti.

Nel 1961 ottiene il primo riconoscimento personale, nel Concorso Internazionale Achille Peri.

Nel 1961 ottiene il primo riconoscimento personale, nel Concorso Internazionale Achille Peri.

Nel 1961 ottiene il primo riconoscimento personale, nel Concorso Internazionale Achille Peri.

Nel 1961 ottiene il primo riconoscimento personale, nel Concorso Internazionale Achille Peri.

Nel 1986, con un concerto tutto esaurito a Torino, raccolse oltre mezzo miliardo di lire devoluti interamente alla lotta contro il cancro.

Nel 1986, con un concerto tutto esaurito a Torino, raccolse oltre mezzo miliardo di lire devoluti interamente alla lotta contro il cancro.

Nel 1986, con un concerto tutto esaurito a Torino, raccolse oltre mezzo miliardo di lire devoluti interamente alla lotta contro il cancro.

Nel 1986, con un concerto tutto esaurito a Torino, raccolse oltre mezzo miliardo di lire devoluti interamente alla lotta contro il cancro.

Nel 1985 tiene un concerto allo Sports Arena per il San Diego Opera.

Nel 1985 tiene un concerto allo Sports Arena per il San Diego Opera.

Nel 1985 tiene un concerto allo Sports Arena per il San Diego Opera.

Nel 1985 tiene un concerto allo Sports Arena per il San Diego Opera.

Vasco, Bottura, Pavarotti e Ferrari diventano statue di cacao

Vasco, Bottura, Pavarotti e Ferrari diventano statue di cacao

Modena (askanews) - Il rocker Vasco Rossi, lo chef Massimo Bottura, il drake Enzo Ferrari e il tenore Luciano Pavarotti, 4 modenesi doc, diventano statue di cioccolato, con i loro volti scolpiti in una riedizione al cacao dell'americano Monte Rushmore. Una scultura permanente da 800 chili, realizzata dal maestro cioccolataio Mirco Della Vecchia, per la prima edizione di Sciocolà, festival del cioccolato artigianale in programma a Modena dal primo al 4 novembre [...]

Modena celebra Pavarotti con un concerto

Modena celebra Pavarotti con un concerto

(ANSA) – MODENA, 9 OTT – Un concerto lirico vocale degli allievi di Mirella Freni e Raina Kabaivanska, accompagnati dall’Orchestra giovanile della via Emilia, al suo debutto assoluto: con questo evento il prossimo 12 ottobre, venerdì, Modena celebra l’anniversario della nascita di Luciano Pavarotti, al teatro comunale della città emiliana. Sul palco del Comunale saliranno il soprano Marily Santoro, il mezzosoprano Evgeniya Chislova, Reynaldo Droz [...]

Pavarotti, Vasco, Bottura, Enzo Ferrari in scultura di cioccolata

Pavarotti, Vasco, Bottura, Enzo Ferrari in scultura di cioccolata

Bologna, 22 set. (askanews) - Un monumento di cioccolato ispirato all'iconico Monte Rushmore: al posto dei volti dei presidenti americani, quelli di quattro glorie modenesi come Enzo Ferrari, Luciano Pavarotti, Vasco Rossi e Massimo Bottura. La scultura permanente del peso di 800 chili, realizzata dal maestro cioccolataio Mirco Della Vecchia, verrà inaugurata nel cuore di Modena, in piazza Matteotti, in occasione della prima edizione di Sciocolà, festival del [...]

Parla Adua, prima moglie di Pavarotti

Parla Adua, prima moglie di Pavarotti

(ANSA) – PESARO, 8 SET – Essere la moglie di un tenore famoso, una superstar come Luciano Pavarotti è stato “un lavoro a tempo pieno, non una vita facile”, soprattutto se agli impegni familiari si aggiunge quello di essere agente del divo e di altri cantanti. Parola di Adua Veroni, prima moglie di Pavarotti, che ricorda Big Luciano a 11 anni dalla morte, avvenuta il 6 settembre 2007: a Pesaro, città dove il cantante modenese aveva una villa e a cui era [...]

Una cesta di girasoli su tomba Pavarotti

Una cesta di girasoli su tomba Pavarotti

(ANSA) – MODENA, 6 SET – Una cesta di girasoli per la tomba di Luciano Pavarotti. Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena, ha deposto fiori per il Maestro al cimitero di Montale, dove c’erano Cristina, la figlia del tenore, e il sindaco di Castelnuovo Rangone, Massimo Paradisi. L’omaggio al grande tenore avviene nell’undicesimo anniversario della morte, il 6 settembre 2007. Muzzarelli ha deposto, a nome della città di Modena, una cesta di girasoli, [...]

Convegno Pesaro, Pavarotti cantante mito

Convegno Pesaro, Pavarotti cantante mito

(ANSA) – PESARO, 5 SET – Chiese di essere ricordato come “cantante lirico” Luciano Pavarotti prima di morire nel 2007. Lo ha premesso Stefano Gottin, presidente della WunderKammer Orchestra, spiegando il motivo del convegno “Luciano Pavarotti, le ragioni di un mito: a Pesaro, l’omaggio a una delle grandi voci del XX secolo”, dedicato al grande tenore. Si svolgerà, in collaborazione con Ente Olivieri e Comune di Pesaro, l’8 settembre nella Sala [...]

Concerti gratis per ricordare Pavarotti

Concerti gratis per ricordare Pavarotti

(ANSA) – MODENA, 30 AGO – A undici anni dalla scomparsa, il 6 settembre 2007, Modena rende omaggio a Luciano Pavarotti con tre concerti. Appuntamenti che si terranno al teatro comunale e che saranno nel segno di Gioacchino Rossini, di cui quest’anno si celebra il 150/o anniversario della morte. Il 5 settembre l’orchestra Filarmonica Italiana (diretta da Gianluigi Gelmetti) eseguirà lo ‘Stabat Mater’. Il 6 settembre Stefano Bollani, al pianoforte, [...]

Vasco, ecco perchè dissi no a Pavarotti

Vasco, ecco perchè dissi no a Pavarotti

(ANSA) – MODENA, 24 APR – “Secondo me la beneficenza è una di quelle cose che fai aprendo il portafoglio e magari stai anche zitto, sennò non si capisce dove finisce il vantaggio per chi la fa e dove comincia la beneficenza. Per questo al povero Pavarotti ho sempre detto di no”. Vasco Rossi si racconta sul nuovo numero di Vanity Fair, in edicola domani, dove compare in copertina. Vasco aggiunge: “Per lo stesso motivo non sono neppure mai andato a [...]

FOTO: Pavarotti International

Luciano Pavarotti nel 2002

Luciano Pavarotti nel 2002

Luciano Pavarotti nel 2002

Luciano Pavarotti nel 2002

Luciano Pavarotti nel 2002

Luciano Pavarotti nel 2002

Sting omaggia Zucchero,ricorda Pavarotti

Sting omaggia Zucchero,ricorda Pavarotti

(ANSA) – SANREMO, 7 FEB – Sting omaggia Zucchero con ‘Muoio per te’, cantata in italiano, prima di duettare con Shaggy sulle note di ‘Don’t make me wait’. Nel mezzo, uno scambio di battute in inglese con Pierfrancesco Favino. “Mi piace la musica del Rinascimento italiano”, dice Sting che dichiara di amare “la tradizione dell’opera di Verdi e Rossini” così come pure “la musica moderna, da Zucchero a Nek”. Un omaggio speciale è a [...]

Pavarotti, testa porchetta sulla statua

Pavarotti, testa porchetta sulla statua

(ANSA) – MODENA, 2 FEB – Una testa di una porchetta attaccata alla mano sinistra della statua dedicata a Luciano Pavarotti, a Modena in via Goldoni, davanti al teatro comunale a lui intitolato. Lo scherzo goliardico è stato scoperto da alcuni passanti ieri mattina nel centro della città emiliana. E’ intervenuta la municipale. Dal Comune di Modena hanno spiegato che l’episodio è avvenuto tra l’una e le cinque del mattino. Probabile si sia trattato di [...]

Nicoletta Mantovani, da timida butto anatroccolo a elegante donna di successo

Modena fa un grande regalo a Pavarotti

Modena fa un grande regalo a Pavarotti

Fonte: Twitter Modena celebra Luciano Pavarotti con un grande regalo: una statua di due metri che lo ritrae in una delle sue pose più famose: mentre saluta il pubblico alla fine di un concerto, con il foulard in mano, il sorriso sincero e le braccia aperte. L'opera, realizzata dallo scultore Stefano Pierotti, è stata presentata in questi giorni e verrà posizionata sotto il portico del Teatro Comunale di Modena, la città del grande tenore. La statua è [...]

Inaugurata a Modena statua di Pavarotti

Inaugurata a Modena statua di Pavarotti

(ANSA) – MODENA, 27 OTT – Inaugurata, a Modena, la statua dedicata a Luciano Pavarotti nel decennale della morte del maestro emiliano. L’opera in bronzo dello scultore Stefano Pierotti, donata dal comune toscano Pietrasanta, è stata scoperta davanti al Teatro Comunale in coincidenza con l’avvio della stagione d’opera modenese. La statua raffigura il tenore in piedi a grandezza naturale, sorridente e a braccia aperte con il foulard nella mano sinistra, [...]

Statua Pavarotti davanti a teatro Modena

Statua Pavarotti davanti a teatro Modena

(ANSA) – MODENA, 12 OTT – Sarà scoperta venerdì 27 ottobre, per l’avvio della stagione d’opera al Teatro comunale Luciano Pavarotti, la statua del tenore opera di Stefano Pierotti, donata a Modena dal Comune di Pietrasanta (Lucca) nel decennale della morte del maestro. Lo ha annunciato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli ringraziando il Comune toscano, nell’anniversario della nascita del tenore e in occasione dell’autorizzazione temporanea che il [...]

Matera 2019, un concerto per Pavarotti

Matera 2019, un concerto per Pavarotti

(ANSA) – MATERA, 6 OTT – Celebri arie, aneddoti e filmati caratterizzeranno il concerto-spettacolo “Vincerò. Luciano Pavarotti: il racconto di una vita straordinaria” in programma a Matera (Capitale europea della Cultura per il 2019) il 12 ottobre, in occasione del compleanno del tenore, che nacque a Modena nel 1935. L’evento andrà in scena a circa un mese dal concerto nell’Arena di Verona del 6 settembre scorso, nel decimo anniversario della morte [...]

Folla omaggia Pavarotti in casa museo

Folla omaggia Pavarotti in casa museo

(ANSA) – MODENA, 6 SET – Centinaia di visitatori hanno reso omaggio a Luciano Pavarotti, recandosi nella casa museo di Santa Maria Mugnano (Modena), aperta alle 10 dalla vedova Nicoletta Mantovani. A dieci anni dalla morte, sono state aperte al pubblico anche le cantine della casa, dove Pavarotti collezionava bottiglie di vino. “Dieci anni e sembra ieri: le emozioni sono veramente tante – ha detto Nicoletta -, di tutti i tipi, anche se adesso predomina [...]

'Lido Pavarotti' a Pesaro, 10 anni morte

'Lido Pavarotti' a Pesaro, 10 anni morte

(ANSA) – PESARO, 6 SET – Dal 6 settembre un tratto della spiaggia di Baia Flaminia a Pesaro, all’inizio del Parco del Colle San Bartolo, si chiama ufficialmente “Lido Luciano Pavarotti”. La città di Pesaro, dove il grande tenore aveva una villa e dove trascorreva le estati o periodi di riposo e studio, gli ha reso così omaggio nel decennale della morte. “Per la città della musica è un onore ricordare Pavarotti a dieci anni dalla scomparsa – [...]

Omaggio Sky Arte 10 anni morte Pavarotti

Omaggio Sky Arte 10 anni morte Pavarotti

(ANSA) – MILANO, 5 SET – A dieci anni esatti dalla morte di Luciano Pavarotti Sky Arte HD ricorda il grande tenore con un film in prima visione “Pavarotti – Il tenore del popolo”, diretto dal regista René-Jean Bouyer (6 settembre, alle 21.15). Il documentario ripercorre la vita di Pavarotti, dall’infanzia alla maturità e mette in risalto come sia riuscito a sdoganare la musica lirica segnando per sempre uno spartiacque nella storia di questo genere [...]

&id=HPN_Pavarotti+International_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Pavarotti" alt="" style="display:none;"/> ?>