Pensieri

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Pensieri (Leopardi)

La scheda: Pensieri (Leopardi)

Voce principale: Opere di Giacomo Leopardi.
I Pensieri sono una raccolta di 111 considerazioni in cui ritroviamo, come nello Zibaldone, molte affermazioni poetiche e filosofiche.
«Io ho lungamente ricusato di creder vere le cose che dirò qui sotto, perché, oltre che la natura mia era troppo rimota da esse, e che l'animo tende sempre a giudicare gli altri da se medesimo, la mia inclinazione non è stata mai d'odiare gli uomini, ma di amarli»
Diversamente dallo Zibaldone, che restò sempre un brogliaccio privato e molto vario, la raccolta è espressamente ordinata per essere pubblicata. Negli ultimi anni di vita (forse tra il 1831 e il 1835), con l'aiuto dell'amico Antonio Ranieri, il poeta compose questa scelta di aforismi di varia estensione, ma complessivamente brevi, in cui si manifesta una sintesi delle convinzioni dell'autore sull'uomo e sulla società. Non mancano tracce autobiografiche, come nel pensiero LXXXII sul valore esistenziale dell'esperienza amorosa.
L'autografo, cioè il testo manoscritto lasciato da Leopardi, nel 1845 venne trascritto da Antonio Ranieri e spedito all'editore Le Monnier, perché anche tale libro fosse incluso nelle opere che l'editore franco-fiorentino stava preparando. La trascrizione del Ranieri è frettolosa e sciatta, e contiene variazioni al testo, alcune certamente volute, altre forse involontarie.
Qui Leopardi afferma che "la morte non è male poiché libera l'uomo da tutti i mali, e insieme coi beni gli toglie i desideri" (Pensieri, VI). Il motivo della morte come liberazione ritorna ad esempio anche nelle Operette morali, nel Dialogo di Federico Ruysch e delle sue mummie. La noia è invece un sentimento proprio dei grandi spiriti: solo coloro che hanno una spiritualità molto profonda possono constatare l'assoluta inadeguatezza della realtà e, con un cuore pronto alla speranza e all'entusiasmo, possono rinchiudersi in un atteggiamento di rifiuto e di distacco: "Perciò la noia è poco nota agli uomini di nessun momento, e pochissimo o nulla agli altri animali" (Pensieri, LXVIII).
Non è certo che la raccolta sia, secondo le intenzioni dell'autore, finita e completa, e tanto meno si sa se l'ordine, la disposizione e l'estensione finale dei pensieri seguano le sue volontà. Si sa, da una lettera all'amico filologo Louis de Sinner del 2 marzo 1837 che Leopardi vi stava lavorando (per grande parte estrapolando o rielaborando cose che aveva scritto nel suo Zibaldone), in vista di un'edizione delle proprie opere a Parigi, presso Baudry. Qui scrive che "Je veux publier in volume inédit de Pensées sur les caractères des hommes et sur leur conduite dans la Societé, mais je ne veux pas m'obliger de le donner au même libraire qui publiera le reste, si auparavant je n'ai pas vu di moins le premier volume imprimé, afin de pouvoir juger de l'exécution".


Pensieri:
Giacomo Leopardi, ritratto dal Chiarini
Autore: Giacomo Leopardi
1ª ed. originale: 1845
Genere: raccolta
Sottogenere: memorialistico, filosofico
Lingua originale: italiano
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Post di Pensieri nel vento

Case, cose, scuse,accetto e rigetto me con voiperché siamo uno,e nell'uno distinguo,accetto e rigetto all'infinito. Cala la luce per fare ombra,sale per aprire il chiusoe morde. Calamità e incolumitàsaranno schierati al fianco,cadranno in molti e moltisosterranno i moltima invano,come invano.

Post di Pensieri nel vento

Non cataclismi ma osceni deliri discolpi,infranti pensieri manchevolidiscosteranno i giusti dai giusti,e gli avidi saranno fritti e macerati i poltroni.Tu sbraiterai nel mezzo per unirli e riappacificarli,dimentica di me che sono l'ingiustoe ingiustamente t'ho amato. Non mi pento, non mi sento,e non vergogna provo,sono colui che sonoe non posso essere altri. Cosa mi hai visto?Cosa ti ha indotta a guardarmi in quel modo,così come mi hai guardato?Perché? Io che [...]

Post di Pensieri nel vento

Non c'è più tempo,devi decidere adesso,io sono il fesso, non ci sarebbe da pensarci,ma tu pensa,pensa e ricorda,scorda gli strumenti e suona,in quell'assurdo noi siamo stati felici,oppure salvati,la scelta è tua.

Post di Pensieri nel vento

Ama queste mie mani stanchee le mie tempie battenti,le  vesti logore del sangue che ho versato,le note astruse che fanno stridere,tu lo sai fare,tu sola puoi,non mi lasciare,più.

Post di Pensieri nel vento

Non sono te,magari lo fossi,non temerei per le mie ossa ne per le fosseche ho scavato. Non ho capito d'aver sbagliatofinché non ho ammirato dentro i tuoi occhiil bello che sai vedere e il grigio che sai ingiallire,il panico che plachi,la voglia che accendi,la musica che plasmi,il tiepido che incendi. Non la paura ne conoscere il mio destinoma la grandezza del sentimento che è in te,e me lo hai donato,senza che te lo chiedessi,senza bisogno di essere [...]

Post di Pensieri nel vento

Nero, nero, nero e ancora nero,questo mi è stato dato in dono,ne ho ringraziato e ho colorato,ho avviluppato, succhiato, ho affranto anime,ho temuto, ho pianto,ho anche riso tanto,ho disordinato ciò che innanzi avevo collocato,ho accerchiato angoli e smantellato montiche mi occludevano la vista,ed ho oscurato luci che mi accecavanoma non la tua. Non mi appartieni, mai,in nessuna storia e nessun esodoci vedrà mai giunti,come i due punti. Non ammalarti di [...]

Post di Pensieri nel vento

Rimane forse un albero,corteccia di lichene e vene intersecatea disegnar disastri,dipinti mostruosi su tronchi e volti,storie, paesaggi e poesie,passi fermati e ruggini cadute,fomenti, sgomenti,pietà e pietosità. Cercami tra le foglie,nei buchi di cielo non ancora macchiati,occultati dagli occhi dei ciechie dalle tante parole di chi non ha niente da dire. Tu non parlare,lascia la mente vuota e guarda,perché tu sai guardare senza offendereed io ti mostrerò il [...]

Post di Pensieri nel vento

Guardati e dimmi se seila stessa che un giornomi disse ti amo contro ogni ventoche spazza e spezza. Dimmi se c'è ancora in tequell'oscillante parte che sparte le portefino a confondere il destinoed a confondermi. Nebbioso,così mi vedi senza vedermie preghi e pago senza stancarmiperché ho di te la parte più preziosae consto costa,ma è ciò per cui non lascerò il mio regnoa chi migliore. Non lascerò.

diario di bordi blog...........i miei pensieri....

diario di bordi blog...........i miei pensieri....

Guardare i tuoi occhi è la cosa più bella perchévedo mille stellee mi incanto a sentire le tue mille storiellecosi tanto ribelle da toccarmi la pelle. Vorrei toccarti il cuorecon il mio immenso amore con una soffice carezza per farti sentire l'ebbrezzadi una lunga carezza e tanta fermezza e certezza.Farti sentire un soffio caldo, un sospiro muto ma spavaldo e farlo balzare per accompagnare, colorare i tuoi battiti per trasformarli in musicae illuminarti l'anima. [...]

Post di Pensieri nel vento

Nessuno sta solosul cuore della terra,nessuno muore,nessuno s'impolverisce. Solo qualcuno muore nello spirito in vita,quando nessuno lo ascolta. Domandami se ne sono felicee ti dirò che lo sononella misura in cui lo sonodi essere io. Non oserò mai germogliche non sappiano crescere, moltiplicarsi,morire e vivere,piangere e mungere,soccorrere e soccombere,sguazzare e sghignazzare,perché anch'io sono così. Tu mi conosci anche se non lo sai,lo saprai forse [...]

Post di Pensieri nel vento

La terra da,la terra prende,così ogni cosaè uno scambio di energia. Le piante, preziose,condividono con noi le loro proprietà curative,i loro frutti, le foglie, la legna,facendoci dono senza remoredella potente energia che producono,ma noi dobbiamo ringraziarle,prendendocene cura, amandole,come loro ci amano.

Post di Pensieri nel vento

Il respiro non va su e giù,ne avanti e indietroma è circolare, ruota. Così molte altre cose,come le onde del mareche ruotando su se stessetalvolta portano,talvolta invece portano via.

Post di PENSIERI

                             PRIMA TI IGNORANO E TI                METTONO IN LISTA NERA ...                              POI TI CONTROLLANO E TI                SPIANO.....                MA CHE PERSONAGGI STRANI !!!!!

Post di PENSIERI

                             PRIMA TI IGNORANO                        POI TI SPIANO ....                           CHE PERSONAGGI STRANI  !!!!   

Crowuglybad pensiero..

Le donne il cui pensiero ( o parole ) e comportamento è determinato dagl'uomini nei confronti di altri uomini,sono strumenti inconsapevoli dei pericoli ai quali le espongono.Rispondetegli.... 

Cosa resta del PRIMO Renzi-pensiero dalla prima all’ultima Leopolda

Cosa resta del PRIMO Renzi-pensiero dalla prima all’ultima Leopolda

  Nel 2010 l'allora sindaco di Firenze si presentò come rottamatore del Pd. Cosa è rimasto di quelle promesse? Cosa è stato realizzato e cosa accantonato? E com'è cambiata la narrazione del fiorentino? Il punto. Dal 18 al 20 ottobre si tiene a Firenze la decima edizione della Leopolda, la kermesse ideata da Matteo Renzi per dare una “scossa” al Partito democratico e ora occasione per lanciare il nuovo partito Italia Viva. Ma in questi 10 [...]

Crowuglybad pensiero..

Gli occhi esprimono stati d'animo amorosi,stressati,adirati,ferini..Alcuni occhi di donna esprimono una bellezza eccezionale:La bellezza dell'indifferenza di chi tesse una tela.Amo quest'occhi.Penso pensieri altrimenti non pensabili.

Post di pensieri parole

A fine luglio , mentre andavo in automobile verso la valle Brembana , sono passato col semaforo rosso ad un'incrocio che aveva adottato , senza che lo sapessi , l'automazione per fare le fotografie a chi impegna il suddetto crocevia in ritardo dopo il giallo.Mi pare strano ma la multa che mi è stata recapitata a breve , attestava che la mia auto era in contravvenzione , lei e chi la guidava in quel frangente.Pago e amen , nonostante la timida richiesta di vedere [...]

Post di pensieri parole

Mi è arrivato via WhatsApp, non so se siano davvero parole dei colleghi dei due Poliziotti uccisi a Trieste ma sono ugualmente toccanti."A che ora sono morti i miei colleghi freddati da un delinquente?Non sono morti oggi pomeriggio, sono morti in un tempo indefinito del passato.Sono morti quando avete scritto A.C.A.B. sui muri, o i più raffinati 1.3.1.2.Sono morti quando avete intonato la canzoncina che inizia dicendo:” la disoccupazione ci ha dato un bel [...]

Pensiero!

 Devo tutto quello che soai giovani operai e contadinidi cui ho fatto scuola.Io ho insegnato loro soltantoa esprimersi, mentre loromi hanno insegnato A vivere. * Don Lorenzo Milani *

&id=HPN_Pensieri_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Pensieri{{}}(Leopardi)" alt="" style="display:none;"/> ?>