Periodo romantico

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Musica romantica

La scheda: Musica romantica

Categoria:Storia della musica Categoria:Musica per anno
Musica nel mondo antico · medievale · rinascimentale · barocca · classica · romantica · moderna · contemporanea
Musica nel mondo antico - ca. XXXV sec. a.C. - V sec. d.C. Musica preistorica - ante XXXV sec. a.C. Musica mesopotamica - ca. XXXIII-V sec. a.C. Musica egizia - ca. XXVII-XVI sec. a.C. Musica greca - ca. X sec. - 146 a.C.
Musica medievale - VI-XV sec. Canto gregoriano - VIII-XII sec. Scuola di Notre-Dame - 1150-1320 Ars antiqua - XI-XIV sec. Ars nova - 1310-1370
Musica rinascimentale - XV-XVI sec. Scuola franco fiamminga - 1420-1620 Scuola romana - XVI-XVII sec.
Musica barocca (ca. 1600-1760) Musica del Classicismo (ca. 1730-1820) Scuola organistica tedesca - XVII sec. Scuola organistica francese - XVII-XVIII sec. Scuola bolognese - 2ª metà del XVII sec. Scuola napoletana - XVIII sec. Musica rococò o galante - ca. 1720-1780 Prima scuola viennese - ca. 1749-1828 Scuola di Mannheim - 2ª metà del XVIII sec. Empfindsamer Stil - XVIII sec.
Musica romantica - ca. 1780-1910 Musica nazionalista - XIX-XX sec. Gruppo dei Cinque - 1856-1870 Musica tardoromantica - 2ª metà del secolo Postromanticismo - fine del secolo a inizio XX sec. Musica impressionista - ca. 1870-1925
Musica del XX secolo Musica moderna (ca. 1890-1975) Musica contemporanea (ca. dal 1975) Musica postromantica - 1ª metà del secolo Musica espressionista - ca. dagli anni '00 Seconda scuola viennese - 1903-1925 Musica futurista e rumorista - ca. dagli anni '10 Musica seriale - ca. dagli anni '20 Neue Sachlichkeit - ca. dagli anni '20 Musica microtonale - ca. dagli anni '20 Musica neoclassica - ca. 1923-1950 Musica concreta - ca. dagli anni '30 Musica elettronica ed elettroacustica - ca. dagli anni '40 Musica sperimentale - ca. dagli anni '50 Musica aleatoria - ca. dagli anni '50 Musica minimalista - ca. dagli anni '60 Drone music - ca. dagli anni '60 Musica postmoderna - ca. dagli anni '60 Musica d'ambiente - ca. dagli anni '70 Musica neoromantica - ca. dagli anni '70 Musica spettrale - ca. dagli anni '70 Musica totale - ca. dagli anni '80
La musica romantica è la musica composta secondo i principi dell'estetica del Romanticismo. Abbraccia un arco di tempo che va dal 1820 al 1890 circa, e segue il periodo classico.
Un grande autore preromantico fu indubbiamente Ludwig van Beethoven, che iniziò a scrivere musica secondo la linea sentimentale del Romanticismo già durante la fine del '700. Con l'Inno alla gioia di Schiller, nella Nona sinfonia, la sua concezione superò le forme allora in uso del linguaggio sinfonico e proiettò il musicista in una dimensione inesplorata: da semplice artigiano egli diventò poeta e ideologo, creatore di miti e profeta di una speranza nuova.
Furono diversi i rappresentanti della corrente romantica celeberimmi per le loro composizioni, ognuno distintosi per aver portato novità alla musica classica: per esempio Hector Berlioz, Robert Schumann, Fryderyk Chopin, Johannes Brahms, Felix Mendelssohn, Pëtr Il'ič Čajkovskij, César Franck, Camille Saint-Saëns, Sergei Rachmaninov, in Italia Niccolò Paganini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti, Gioachino Rossini e Giuseppe Verdi.
Fondamentale per l'evoluzione musicale del romanticismo fu anche Franz Liszt, il quale aderì sin dall'inizio alla nascente musica a programma, rivoluzionandone la tipologia compositiva, e portando ad affermare sul grande palcoscenico un pianismo romantico imponente in grado di sostituire l'orchestra. Oltre a ciò, si impegnò enormemente nella creazione di nuove forme musicali (come il poema sinfonico) e nella modernizzazione di altre già superate.
Ma fu soprattutto Richard Wagner che partendo dall'esperienza di Beethoven condusse melodia e armonia verso i principi del tonalismo romantico più evoluto, elaborando un nuovo linguaggio musicale che in seguito avrebbe portato alla dissoluzione della tonalità. In Wagner, più che in altri musicisti, vi fu anche uno stretto legame con la poetica, la filosofia e la politica dell'epoca romantica, in cui l'aspirazione al titanismo o l'ideale della notte e della morte come strumento di salvazione pone i suoi drammi tra gli esempi più alti del Romanticismo e del decadentismo.
Con l'avvento del Romanticismo i compositori superarono l'epoca del classicismo avutosi con Haydn e Mozart per approdare ad un'espressione concreta e diretta del sentimento. Furono apportate numerose novità: l'orchestra conobbe l'aumento dei fiati e delle percussioni e l'introduzione definitiva come componenti stabili degli ottoni gravi, fra cui il trombone e il bassotuba. Nacque così la figura del direttore d'orchestra, impegnato a dirigere un numero di strumenti sempre più elevato.


er romanticismo

er romanticismo

Che differenza che ce sta tra noi,te co'romanticismo sei 'na frana,purtroppo se risente prima o poie ogni vorta famo 'na fumana. Te pensi solo a li problemi tuoi,convinto ch'io ce devo sta lontanae me risponni sempre "tu che voi"come si fossi la tua cortegiana. La verità è che nun te sto più benee quanno che me parli piji d'aceto,come si stessi solo a datte pene. Rileggete "la pioggia ner pineto"dove er romanticismo va e viene,ch'e' sentimento puro, senza [...]

deleted

deleted

EVENTI: Musica romantica

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1802 era uscita l'opera apologetica Génie du Christianisme di René de Chateaubriand, che segnò un momento di forte ripresa del sentimento religioso in ambito cattolico e che da molti è ritenuta come il termine d'inizio del revival gotico in Francia.

Nel 1819 viene definita romantica la scuola che mira alla rappresentazione fedele di profonde e toccanti emozioni, mentre nel 1829 l'attributo romantico viene esteso a molti fenomeni collaterali delle arti visive, entrando nel gergo delle sarte, delle modiste e persino dei pasticcieri, romantico è tutto ciò che ha un'aria di inverosimile, irreale e fantastico, tutto quello che si contrappone all'arte accademica definita forzata, artificiale dogmatica e priva di fantasia.

Nel 1819 viene definita romantica la scuola che mira alla rappresentazione fedele di profonde e toccanti emozioni, mentre nel 1829 l'attributo romantico viene esteso a molti fenomeni collaterali delle arti visive, entrando nel gergo delle sarte, delle modiste e persino dei pasticcieri, romantico è tutto ciò che ha un'aria di inverosimile, irreale e fantastico, tutto quello che si contrappone all'arte accademica definita forzata, artificiale dogmatica e priva di fantasia.

Nel 1819 viene definita romantica la scuola che mira alla rappresentazione fedele di profonde e toccanti emozioni, mentre nel 1829 l'attributo romantico viene esteso a molti fenomeni collaterali delle arti visive, entrando nel gergo delle sarte, delle modiste e persino dei pasticcieri, romantico è tutto ciò che ha un'aria di inverosimile, irreale e fantastico, tutto quello che si contrappone all'arte accademica definita forzata, artificiale dogmatica e priva di fantasia.

Nel 1819 viene definita romantica la scuola che mira alla rappresentazione fedele di profonde e toccanti emozioni, mentre nel 1829 l'attributo romantico viene esteso a molti fenomeni collaterali delle arti visive, entrando nel gergo delle sarte, delle modiste e persino dei pasticcieri, romantico è tutto ciò che ha un'aria di inverosimile, irreale e fantastico, tutto quello che si contrappone all'arte accademica definita forzata, artificiale dogmatica e priva di fantasia.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1772 Goethe aveva scritto un breve saggio sull'architettura tedesca (Von deutscher Baukunst) in cui rivendicava l'esclusiva partenità dello stile della vera arte al mondo germanico, ed indicava come modello esemplare la cattedrale di Strasburgo dell'architetto Erwin von Steinbach.

Nel 1831 il periodico romantico «L'Artiste» scriverà: Non abbiamo dubbi: "Napoleone sul campo di battaglia di Eylau" segna la nascita della scuola romantica.

Nel 1831 il periodico romantico «L'Artiste» scriverà: Non abbiamo dubbi: "Napoleone sul campo di battaglia di Eylau" segna la nascita della scuola romantica.

Nel 1831 il periodico romantico «L'Artiste» scriverà: Non abbiamo dubbi: "Napoleone sul campo di battaglia di Eylau" segna la nascita della scuola romantica.

Nel 1831 il periodico romantico «L'Artiste» scriverà: Non abbiamo dubbi: "Napoleone sul campo di battaglia di Eylau" segna la nascita della scuola romantica.

deleted

deleted

ROMANTICISMO & ILLUMINISMO

Siamo di fronte ad una trasformazione ANTROPOLOGICA e FILOSOFICA, ben più che banalmente politica, nel nuovo avvento del "Populismo". Tra le classi dirigenti succedutesi fino ad ora prevaleva , al proprio fondo, la concezione ILLUMINISTICA che, nel suo "Contratto sociale", aveva alla base individui, diritti e interessi dei soli singoli. Viceversa l'avvento del "Populismo" porta con sè un nuovo tipo di umanità con al centro la ROMANTICA idea di "Comunità di [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Musica romantica

Francesco Hayez Il bacio, 1859 Pinacoteca di Brera Considerato l'immagine-simbolo del romanticismo italiano.[1]

Francesco Hayez Il bacio, 1859 Pinacoteca di Brera Considerato l'immagine-simbolo del romanticismo italiano.[1]

Francesco Hayez Il bacio, 1859 Pinacoteca di Brera Considerato l'immagine-simbolo del romanticismo italiano.[1]

Francesco Hayez Il bacio, 1859 Pinacoteca di Brera Considerato l'immagine-simbolo del romanticismo italiano.[1]

Francesco Hayez Il bacio, 1859 Pinacoteca di Brera Considerato l'immagine-simbolo del romanticismo italiano.[1]

Francesco Hayez Il bacio, 1859 Pinacoteca di Brera Considerato l'immagine-simbolo del romanticismo italiano.[1]

La casa-abbazia di Fonthill

La casa-abbazia di Fonthill

La casa-abbazia di Fonthill

La casa-abbazia di Fonthill

La casa-abbazia di Fonthill

La casa-abbazia di Fonthill

La casa-abbazia di Fonthill

La casa-abbazia di Fonthill

deleted

deleted

Magnini e Palmas, che romanticismo a Venezia

Magnini e Palmas, che romanticismo a Venezia

Weekend romantico a Venezia per Filippo Magnini e Giorgia Palmas. Da quando la coppia ha sdoganato l'amore, anche i social sono pieni di immagini, frasi e inni alla passione tra l'ex nuotatore e la ex velina. I due postano filmati e foto tra risate, baci e grande complicità...

Magnini e Palmas, che romanticismo a Venezia

Magnini e Palmas, che romanticismo a Venezia

Weekend romantico a Venezia per Filippo Magnini e Giorgia Palmas. Da quando la coppia ha sdoganato l'amore, anche i social sono pieni di immagini, frasi e inni alla passione tra l'ex nuotatore e la ex velina. I due postano filmati e foto tra risate, baci e grande complicità...

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Periodo+romantico_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Romantico" alt="" style="display:none;"/> ?>