Pianeta extrasolare

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Pianeta extrasolare

La scheda: Pianeta extrasolare

?? Velocità radiali
?? Transito
?? Pulsar timing
?? Direct imaging
?? Microlensing
Un pianeta extrasolare o esopianeta è un pianeta non appartenente al sistema solare, orbitante cioè attorno a una stella diversa dal Sole.
Al 25 novembre 2014 risultano conosciuti 1 850 pianeti extrasolari in 1 160 sistemi planetari diversi (di cui 472 multipli) e 198 altri pianeti in attesa di conferma o controversi. L'elenco completo dei pianeti extrasolari conosciuti può essere trovato nella Lista dei pianeti extrasolari confermati e nella Lista dei pianeti extrasolari non confermati o controversi. Il traguardo simbolico del 1000º pianeta conosciuto è stato raggiunto il 22 ottobre 2013, con l'annuncio di 11 pianeti gioviani caldi da parte del progetto SuperWASP.
La scoperta della maggior parte degli esopianeti è resa possibile da metodi di osservazione indiretta piuttosto che da osservazioni al telescopio. A causa dei limiti delle tecniche di osservazione attuali, la maggior parte dei pianeti individuati sono giganti gassosi come Giove e, solo in misura minore, pianeti rocciosi massivi del tipo Super Terra, anche se ultimamente la frazione di pianeti più piccoli sta notevolmente crescendo, soprattutto grazie alla missione Kepler.
Gli esopianeti conosciuti appartengono a sistemi planetari che orbitano attorno a una stella. Esistono, tuttavia, numerose osservazioni non confermate di oggetti di massa planetaria non legati a vincoli gravitazionali con alcuna stella (cosiddetti pianeti interstellari ): tali corpi celesti non sono definibili come "pianeti" secondo l'attuale definizione dell'Unione Astronomica Internazionale
L'interesse scientifico sugli esopianeti è cresciuto sempre più a partire dal 1992, anno della prima scoperta confermata (PSR B1257+12). Inizialmente il ritmo delle scoperte è stato molto lento, ma negli ultimi anni ha conosciuto una vera a propria impennata, passando dai 20 pianeti scoperti nel 2000 ai 189 del 2011.
La possibilità di presenza di sistemi planetari attorno a stelle simili al Sole è valutata in modo molto diverso: molti astronomi ritengono che questa sia la norma, mentre altri stimano che solo il 10% delle stelle di tipo solare posseggano un sistema planetario.
Spesso la ricerca di esopianeti coincide con la ricerca di mondi in grado di ospitare una forma di vita extraterrestre. A oggi, Kepler-22 b - ruotante attorno ad una nana gialla, Kepler-22, distante approssimativamente 600 anni luce dal Sistema Solare - sembra essere il miglior esempio di esopianeta di tipo terrestre (classificato tra le Super Terre) orbitante nella zona abitabile del proprio sistema, esso avrebbe infatti una temperatura superficiale media di circa 22 °C, il che consente la presenza di acqua allo stato liquido, presupposto per la presenza di vita. Sempre un pianeta scoperto da Kepler, Kepler-62 e, è ad oggi ritenuto essere il pianeta più simile alla Terra mai individuato.
Sono in costruzione attualmente diversi telescopi progettati appositamente per l'individuazione di pianeti extrasolari, tra cui l'Automated Planet Finder. Anche le missioni spaziali Gaia (prevista per agosto 2013), SIM (prevista per il 2015) e Terrestrial Planet Finder (prevista dopo il 2015), avranno come scopo principale la ricerca di pianeti extrasolari.



deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Pianeta extrasolare

Numero di scoperte di pianeti extrasolari per anno (al 3 gennaio 2013). I colori indicano il metodo di individuazione: ?? Velocità radiali ?? Transito ?? Pulsar timing ?? Direct imaging ?? Microlensing

Numero di scoperte di pianeti extrasolari per anno (al 3 gennaio 2013). I colori indicano il metodo di individuazione: ?? Velocità radiali ?? Transito ?? Pulsar timing ?? Direct imaging ?? Microlensing

Il nostro Sistema Solare confrontato con quello di 55 Cancri

Il nostro Sistema Solare confrontato con quello di 55 Cancri

La parte interna del nostro Sistema Solare sovrapposta all'orbita dei pianeti HD 179949 b, HD 164427 b, Epsilon Reticuli Ab, e Mu Arae b

La parte interna del nostro Sistema Solare sovrapposta all'orbita dei pianeti HD 179949 b, HD 164427 b, Epsilon Reticuli Ab, e Mu Arae b

Animazione che mostra come un corpo più piccolo (il pianeta) orbitante attorno a un corpo molto più grande (la stella) provochi dei cambiamenti nella posizione e nella velocità del secondo, in quanto entrambi i corpi orbitano in realtà intorno al comune centro di massa.

Animazione che mostra come un corpo più piccolo (il pianeta) orbitante attorno a un corpo molto più grande (la stella) provochi dei cambiamenti nella posizione e nella velocità del secondo, in quanto entrambi i corpi orbitano in realtà intorno al comune centro di massa.

Tutti i pianeti extrasolari scoperti al 31 agosto 2004 (ascisse semiasse maggiore, ordinate masse gioviane): I puntini blu rappresentano pianeti scoperti con il Metodo delle Velocità radiali. In rosso quelli con metodo del transito. in giallo con la microlente gravitazionale. L'immagine mostra anche i limiti delle capacità di rilevamento dei prossimi strumenti (linee colorate), sia terrestri che spaziali, dal 2006 al 2015. Infine, l'immagine mostra anche la posizione dei pianeti del sistema solare: sono i pallini più grandi con l'iniziale del nome inglese.

Tutti i pianeti extrasolari scoperti al 31 agosto 2004 (ascisse semiasse maggiore, ordinate masse gioviane): I puntini blu rappresentano pianeti scoperti con il Metodo delle Velocità radiali. In rosso quelli con metodo del transito. in giallo con la microlente gravitazionale. L'immagine mostra anche i limiti delle capacità di rilevamento dei prossimi strumenti (linee colorate), sia terrestri che spaziali, dal 2006 al 2015. Infine, l'immagine mostra anche la posizione dei pianeti del sistema solare: sono i pallini più grandi con l'iniziale del nome inglese.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Gli Esopianeti gemelli della Terra

    Nel 2009 è stato lanciato dalla Nasa il satellite Kepler che osserva e misura la luminosità delle stelle.Grazie a questo strumento si è avuta la conferma dell'esistenza degli esopianeti, pianeti fuori del sistema solare che orbitano attorno ad una stella, gemelli quindi del nostro sistema solare.Fino ad oggi ne sono stati confermati 3.449 ma pochi sono quelli che orbitano nella fascia abitabile, ad una distanza cioè simile a quella della Terra dal Sole, [...]

Scoperto il sistema meteorologico di un pianeta extrasolare: ha "preziosi" venti di rubini e zaffiri

Scoperto il sistema meteorologico di un pianeta extrasolare: ha "preziosi" venti di rubini e zaffiri

Sono davvero curiose le condizioni meterologiche di un pianeta gassoso gigante, esterno al nostro Sistema Solare, scoperte da un pool di ricercatori dell’Università di Warwick, guidati da David Armstrong. Il corpo celeste, denominato HAT-P-7b, ha una massa 16 volte superiore a quella della Terra e le sue nubi sembrano essere fatte di corindone, il minerale che forma rubini e zaffiri: i violenti venti che circolano nell’atmosfera, dunque, sono parecchio [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Pianeta+extrasolare_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Extrasolar{{}}planet" alt="" style="display:none;"/> ?>