Pier Luigi Bersani

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Pierluigi Bersani

La scheda: Pierluigi Bersani

XVII: Lombardia 1
Pier Luigi Bersani (Bettola, 29 settembre 1951) è un politico italiano, presidente di Articolo 1.
Presidente della Regione Emilia-Romagna tra il 1993 e il 1996, è stato Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato nei governi Prodi I e D'Alema I, Ministro dei trasporti e della navigazione nei governi D'Alema II e Amato II, Ministro dello sviluppo economico nel governo Prodi II.
È stato segretario del Partito Democratico dal 2009 al 2013 e leader della coalizione di centro-sinistra Italia. Bene Comune alle elezioni politiche del 2013, dopo la vittoria alle primarie del 2012.
Nel 2017, dopo varie discussioni sulla linea politica del Partito Democratico con il segretario Matteo Renzi, esce dal partito per fondare con Roberto Speranza, Massimo D'Alema ed Enrico Rossi Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.


Bersani, simbolo di una sinistra che non ha più senso

Bersani, simbolo di una sinistra che non ha più senso

Bersani, simbolo di una sinistra che non ha più senso LAMPI DEL PENSIERO/ Vorrei svelare a Bersani un segreto, che può egli stesso scoprire leggendo Gramsci: la sinistra ha senso se difende la classe lavoratrice. Per (s)ventura,  ho sentito Bersani  in TV. Uno spettacolo che definire deprimente è ancora poco. Non una sola idea sociale, non un solo riferimento alla classe lavoratrice e ai dannati della mondializzazione. Si parla solo di stratagemmi per tornare [...]

Pierluigi Bersani ammazza il Pd da Lilli Gruber: Modello fake news grillo-leghiste. Povero Bersa. Qualcuno festeggiò l’abolizione dell’art 18 E ALLA BOCCIATURA REFERENDARIA DI RENZI. Poi la memoria bersaniana si auto-cancellò, come nei migliori computer

Pierluigi Bersani ammazza il Pd da Lilli Gruber: Modello fake news grillo-leghiste. Povero Bersa. Qualcuno festeggiò l’abolizione dell’art 18 E ALLA BOCCIATURA REFERENDARIA DI RENZI. Poi la memoria bersaniana si auto-cancellò, come nei migliori computer

Pierluigi Bersani ammazza il Pd da Lilli Gruber: "Pronti ad allearci con loro". «Sì all'accordo con il Pd per le Europee». Pierluigi Bersani, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7, apre a una alleanza tra Articolo 1- Movimento Democratico e progressista e il partito guidato da Nicola Zingaretti. «Non c' è alcun dubbio sulla nostra volontà di fare un accordo per le Europee con il Pd, Speranza vedrà Zingaretti nelle prossime ore. Abbiamo già fatto [...]

EVENTI: Pierluigi Bersani

Nel 1966, appena quindicenne, partecipa assieme ai tanti "angeli del fango" al salvataggio delle opere d'arte di Firenze dopo l'alluvione del 4 novembre 1966.

Nel 1966, appena quindicenne, partecipa assieme ai tanti "angeli del fango" al salvataggio delle opere d'arte di Firenze dopo l'alluvione del 4 novembre 1966.

Dal 23 dicembre 1999 al 3 giugno 2001 ricopre la carica di Ministro dei trasporti e della navigazione nel Governo D'Alema II e nel Governo Amato II.

Dal 23 dicembre 1999 al 3 giugno 2001 ricopre la carica di Ministro dei trasporti e della navigazione nel Governo D'Alema II e nel Governo Amato II.

Dal 24 febbraio 2009 il Segretario del PD Dario Franceschini (già Vicesegretario di Veltroni nominato leader del PD dopo le sue dimissioni dalla Segreteria nazionale) lo nomina Presidente nazionale del Forum Economico del PD.

Nel 2009, Bersani decide di candidarsi a segretario del Partito Democratico.

Il 25 ottobre 2009 Bersani vince le elezioni primarie, battendo il segretario uscente Dario Franceschini e il senatore Ignazio Marino, e viene così eletto segretario nazionale del PD.

Dal 24 febbraio 2009 il Segretario del PD Dario Franceschini (già Vicesegretario di Veltroni nominato leader del PD dopo le sue dimissioni dalla Segreteria nazionale) lo nomina Presidente nazionale del Forum Economico del PD.

Nel 2009, Bersani decide di candidarsi a segretario del Partito Democratico.

Il 25 ottobre 2009 Bersani vince le elezioni primarie, battendo il segretario uscente Dario Franceschini e il senatore Ignazio Marino, e viene così eletto segretario nazionale del PD.

Il 6 luglio 1993 è eletto presidente della Regione Emilia-Romagna in sostituzione di Enrico Boselli.

Il 6 luglio 1993 è eletto presidente della Regione Emilia-Romagna in sostituzione di Enrico Boselli.

Il 4 maggio 2015 è tra coloro che vota no all'Italicum, la nuova legge elettorale approvata dalla Camera.

Il 4 maggio 2015 è tra coloro che vota no all'Italicum, la nuova legge elettorale approvata dalla Camera.

Il 5 gennaio 2014 viene ricoverato d'urgenza all'Ospedale di Parma per una emorragia subaracnoidea e viene successivamente operato.

Il 5 gennaio 2014 viene ricoverato d'urgenza all'Ospedale di Parma per una emorragia subaracnoidea e viene successivamente operato.

Dal 17 maggio 2006 all'8 maggio 2008 ha ricoperto la carica di Ministro dello sviluppo economico nel Governo Prodi II.

Il 4 luglio 2006 viene emanato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il primo decreto Bersani, convertito in legge il 6 luglio 2006.

Dal 17 maggio 2006 all'8 maggio 2008 ha ricoperto la carica di Ministro dello sviluppo economico nel Governo Prodi II.

Il 4 luglio 2006 viene emanato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il primo decreto Bersani, convertito in legge il 6 luglio 2006.

Nel 2017, dopo varie discussioni sulla linea politica del Partito Democratico con il segretario Matteo Renzi, esce dal partito per fondare con Roberto Speranza, Massimo D'Alema ed Enrico Rossi Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.

Il 25 febbraio 2017 la minoranza dem si scinde dal PD dando vita a Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista (MDP).

Nel 2017, dopo varie discussioni sulla linea politica del Partito Democratico con il segretario Matteo Renzi, esce dal partito per fondare con Roberto Speranza, Massimo D'Alema ed Enrico Rossi Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.

Il 25 febbraio 2017 la minoranza dem si scinde dal PD dando vita a Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista (MDP).

Il 10 ottobre 2016 annuncia la sua posizione circa il Referendum per le riforme costituzionali affermando di aver deciso di votare "No" e sostenere la campagna per il "No".

Il 10 ottobre 2016 annuncia la sua posizione circa il Referendum per le riforme costituzionali affermando di aver deciso di votare "No" e sostenere la campagna per il "No".

Dal 18 maggio 1996 al 22 dicembre 1999 ricopre la carica di Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato nel Governo Prodi I e nel Governo D'Alema.

Dal 18 maggio 1996 al 22 dicembre 1999 ricopre la carica di Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato nel Governo Prodi I e nel Governo D'Alema.

Il 31 gennaio 2007 un secondo decreto, convertito in legge il 2 aprile 2007 amplia le liberalizzazioni e le tutele dei consumatori.

Il 13 novembre 2007 il Governo Italiano, con Bersani, allora Ministro dello sviluppo economico, rinnovò un accordo bilaterale di partnership con gli Stati Uniti per "lo scambio di informazioni sulla tecnologia energetica relative ai vari settori quali l'energia da carbone pulito, idrogeno, energia nucleare, la bioenergia e altre scienze energetiche fondamentali", della durata di cinque anni.

Nel 2007, con l'articolo 1 delL.

Nel 2007 non si è candidato alle primarie del Partito Democratico appena costituitosi, affermando che una sua candidatura contro Veltroni avrebbe disorientato una parte dell'elettorato.

Nel 2007 è nominato Responsabile nazionale Economia nella Segreteria nazionale del Segretario Walter Veltroni.

Il 31 gennaio 2007 un secondo decreto, convertito in legge il 2 aprile 2007 amplia le liberalizzazioni e le tutele dei consumatori.

Il 13 novembre 2007 il Governo Italiano, con Bersani, allora Ministro dello sviluppo economico, rinnovò un accordo bilaterale di partnership con gli Stati Uniti per "lo scambio di informazioni sulla tecnologia energetica relative ai vari settori quali l'energia da carbone pulito, idrogeno, energia nucleare, la bioenergia e altre scienze energetiche fondamentali", della durata di cinque anni.

Nel 2007, con l'articolo 1 delL.

Nel 2007 non si è candidato alle primarie del Partito Democratico appena costituitosi, affermando che una sua candidatura contro Veltroni avrebbe disorientato una parte dell'elettorato.

Nel 2007 è nominato Responsabile nazionale Economia nella Segreteria nazionale del Segretario Walter Veltroni.

RENZI: UN ALTRA STRADA O LA STRADA CHE VERRÀ. PERCHÉ CARO ZINGARETTI ! Ti ''racconto'' la storia di Bindi, Camusso, D'Alema, Bersani, Speranza & C.

RENZI: UN ALTRA STRADA O LA STRADA CHE VERRÀ. PERCHÉ CARO ZINGARETTI ! Ti ''racconto'' la storia di Bindi, Camusso, D'Alema, Bersani, Speranza & C.

La maggioranza dei deputati e senatori del PD sono con Matteo Renzi. Ora la situazione è rovesciata, ma nessuno si muoverà fino a dopo le europee. Renzi non ha appoggiato nessuno al congresso nonostante quello che si è voluto pensare. Ha anche detto che chi non vuole votare PD può tranquillamente votare+Europa con la quale Nardella ha,stretto una,alleanza per le prossime amministrative a Firenze. Renzi come aveva detto si è non solo messo a disposizione di [...]

Far ritornare D'Alema e Bersani sarebbe la fine di ogni speranza di ripartire con un nuovo PD. Dalema é il principale artefice della distruzione del PD.

Far ritornare D'Alema e Bersani sarebbe la fine di ogni speranza di ripartire con un nuovo PD. Dalema é il principale artefice della distruzione del PD.

Paolo Gentiloni a Circo Massimo: "Riprenderei D'Alema e Bersani nel Pd? No" L'ex presidente del Consiglio chiude al ritorno degli ex. Nulla di ostile o offensivo ma Paolo Gentiloni non riprenderebbe Bersani e D'Alema nel Partito Democratico. Intervistato a Circo Massimo su Radio Capital da Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto, l'ex presidente del Consiglio ha parlato del nuovo corso del partito guidato dal neosegretario Nicola Zingaretti: "Il ruolo del Partito [...]

QUESTI GIORNALI NON SI RASSEGNANO, per i LORO referenti D'Alema e Bersani non c'è più posto

QUESTI GIORNALI NON SI RASSEGNANO, per i LORO referenti D'Alema e Bersani non c'è più posto

RENZI FA UNA PAURA PAUROSA A CERTI MEDIA TORNANO AL ATTACCO CON TITOLONI: Muoia Sansone: Matteo Renzial Lingotto prova a trascinare a fondo quel che resta di Pd e primarie Il "nostri emeriti media" sono arrivati al quarto attacco in quattro giorni. Non ho ancora capito se per i MEDIA si tratta di una guerra santa o di una ossessione. Quello che è certo che trasformano un discorso in cui un politico, anche sconfitto, dice che vuole seguitare a fare politica, che, [...]

Liberi Uguali con i suoi D’Alema, Grasso, Bersani (e compagnia rancorosa), dopo aver ottenuto il duplice successo sperato di indebolire il PD e , nel contempo, raggiungere un risibile 3%, sono da considerarsi a partire da oggi, ufficialmente inesistenti.

Liberi Uguali con i suoi D’Alema, Grasso, Bersani (e compagnia rancorosa), dopo aver ottenuto il duplice successo sperato di indebolire il PD e , nel contempo, raggiungere un risibile 3%, sono da considerarsi a partire da oggi, ufficialmente inesistenti.

AVVISO DI SERVIZIO. NELLE ULTIME 24 ORE SONO STATO IMPOSSIBILITATO A POSTARE CAUSA UN BLOCCO INGIUSTIFICATO DI FACEBOOK.SE SIETE INTERRELATI A CIO CHE HO SCRITTO POTETE FARLO DIGITANDO https://bezzifer.myblog.it/ POTETE LEGGERE COPIARE E O CONDIVIDERE CIO CHE SCRIVO. DI TUTTO DI PIU SENZA PELI SULLA LINGUA E SENZA FAKE. Nuovi tempi, vecchi errori in forma nuova.Non sono nè un giornalista, nè un cronista, sono un pensionato che scrive come la vede. Che esprime [...]

Perché Renzi è di sinistra e Bersani, Cuperlo e Speranza sono di destra

Perché Renzi è di sinistra e Bersani, Cuperlo e Speranza sono di destra

Alla luce della storia della sinistra negli ultimi 25 anni, perché Renzi è sicuramente più a sinistra di Bersani e compagnia. Le iniziative ed i provvedimenti del governo che dimostrano il suo essere il governo più modernamente di sinistra della storia repubblicana. Nella vulgata politica quotidiana lo sport più diffuso è dipingere Renzi il suo PD ed il suo governo come una espressione politica di destra. Si passa agli urlatori raffinati che addirittura [...]

Lettera aperta a Bersani e Grillo sul futuro di tutti

      Nereo Villa Lettera aperta a Bersani e a Grillo Le misure anticorruzione sono la triarticolazione sociale   Signor Bersani e signor Grillo, l’esigenza imprescindibile per l’autogovernabilità dell’Italia oggi consiste nelle auspicabili misure anticorruzione. Le cosiddette “mazzette” sono gli effetti della secolare incomprensione della questione sociale. La scuola, da sempre pensata come scuola dell’obbligo, cioè giuridicamente o [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Pierluigi Bersani

Pierluigi_Bersani

Pierluigi_Bersani

Bersani nel 2009.

Bersani nel 2009.

Bersani nel 2009.

Bersani nel 2009.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Pier+Luigi+Bersani_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Pier{{}}Luigi{{}}Bersani" alt="" style="display:none;"/> ?>