Pittori italiani del XIII secolo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

In questa categoria: Giotto

Giotto di Bondone, forse diminutivo di Ambrogio o Angiolo, conosciuto semplicemente come Giotto (Vespignano, 1267 circa – Firenze, 8 gennaio 1337), è stato un pitt...

Scuola giottesca

La scuola giottesca è un movimento pittorico del XIV secolo, al quale fecero parte un gran numero di pittori legati dall'insegnamento e dall'imitazione dei modelli d...

Cimabue

Cimabue, pseudonimo di Cenni (o Bencivieni) di Pepo (Firenze, 1240 circa – Pisa, 1302), è stato un pittore italiano.
Si hanno notizie di lui dal 1272, Dante lo ...

Cappella degli Scrovegni

Coordinate: 45°24?42?N 11°52?46?E? / ?45.411667°N 11.879444°E45.411667, 11.879444
La cappella degli Scrovegni (detta anche dell'Arena o dell'Annunciata) è un ...

Madonna Rucellai

La Madonna Rucellai, o Madonna dei Laudesi, è una Madonna col Bambino in trono (quindi una "Maestà") e sei angeli dipinta da Duccio di Buoninsegna. È una tempera s...

Un Cult - L'indimenticabile Carosello di Cimabue.

Un Cult - L'indimenticabile Carosello di Cimabue.

    . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . .   Un Cult - L'indimenticabile Carosello di Cimabue. Dom Bairo è uno storico amaro italiano a base di vino aromatizzato alle erbe molto apprezzato negli anni ’70 e ormai fuori produzione da tempo. L’amaro fu pubblicizzato, dal 1972 al 1976, da una nota serie di caroselli, Le avventure di Cimabue, realizzati gracamente da Paolo Piarerioper la Gamma Film. Il protagonista delle animazioni era uno [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

La mostra Giotto

L’Italia allestita fino al 10 gennaio 2016 a Palazzo Reale di Milano è la prima tappa di un itinerario grottesco che i visitatori della mostra possono seguire nel capoluogo meneghino. Inviato nel 1335-36 dal Comune di Firenze a Milano per servire i nuovi signori della città, Giotto da Bondone concluse la propria vicenda pittorica con un affresco, purtroppo perduto, realizzato nel palazzo di Azzone Visconti, adiacente al Duomo. Le altre importanti tracce degli [...]

...O...Cimabue e Dom Bairo...O

...O...Cimabue e Dom Bairo...O

Cimabue Cimabue Fai Una Cosa è Ne Combini Due ................   I.........Preti.........eh.......Fai Quello Che Dico Io Ma Nn Fare Mai Ciò Che Faccio Io......... ^^ by  

Il cielo in una stanza... la Cappella degli Scrovegni

Il cielo in una stanza... la Cappella degli Scrovegni

   "Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista". San Francesco d’Assisi Pensate alla ragazza della quale, da adolescenti, eravate segretamente innamorati. Passano gli anni, ma il pensiero di quella ragazza ogni tanto torna ad occhieggiare nella vostra mente. Ora siete diventati grandi e sapete che le ansie e le paure della [...]

Giotto poeta

Molti son que’ che lodan povertade Molti son que’ che lodan povertade e ta' dicon che fa stato perfetto, s’egli è provato e eletto, quello osservando, nulla cosa avendo. Acciò inducon certa autoritade, chè l’osservar sarebbe troppo stretto; e pigliando quel detto, duro estremo mi par, s’i' ben comprendo: e però no ‘l commendo. Chè rade volte stremo è sanza vizio: e a ben far difizio si vuol sì proveder dal fondamento, Chè per crollar di vento o [...]

Il Trecentonovelle 71-75

Il Trecentonovelle di Franco Sacchetti NOVELLA LXXI Uno Frate romitano di quaresima in pergamo a Genova ammaestra ch'e' Genovesi debbano fare buona guerra. E' non è molt'anni che trovandom'io in Genova di quaresima, e andando, com'è d'usanza, la mattina alla chiesa, fui alla chiesa di Santo Lorenzo, dove predicava in quell'ora un frate romitano, ed era la guerra tra Genovesi e Viniziani; e in quelli dí li Viniziani aveano forte soprastato a' Genovesi. Ora, [...]

deleted

deleted

L' O di Giotto

L' O di Giotto. Papa Benedetto XI. mandò in Toscana un suo cortigiano a vedere che uomo fosse Giotto e quali fussero l'opere sue, avendo disegnato far in San Pietro alcune pitture. Il quale cortigiano, venendo per veder Giotto, e intendere che altri maestri fussero in Firenze eccellenti nella pittura e nel musaico, parlò in Siena a molti maestri. Poi avuti disegni da loro, venne a Firenze, e andato una mattina in bottega di Giotto che lavorava, gli espose la [...]

deleted

deleted

Video. Giotto e la nascita della pittura occidentale, di Francesca Floris d'Arcais

Video. Giotto e la nascita della pittura occidentale, di Francesca Floris d'Arcais

http://www.youtube.com/watch?v=1hj0shFZWc0&feature=share

Video. Gli affreschi di Giotto

Video. Gli affreschi di Giotto

http://www.youtube.com/watch?v=L_JFZqMFlws&feature=share

deleted

deleted

&id=HPN_Pittori+italiani+del+XIII+secolo_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Categoria:Pittori{{}}italiani{{}}del{{}}XIII{{}}secolo" alt="" style="display:none;"/> ?>