Pittura surrealista

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

Surrealismo femminile

La scheda: Surrealismo femminile

Il surrealismo femminile è un paradigma culturale, in particolare artistico-poetico, nato nel Novecento e sviluppatosi all'interno del movimento surrealista con caratteristiche peculiari proprie, se pure espresse in maniera eterogenea, che lo distinguono dalla produzione surrealista maschile.
Gli studi sulle surrealiste risalgono soltanto al 1977 con la pubblicazione di La femme surréaliste. Da quel momento, in diversi Paesi, l'attenzione per le artiste e le scrittrici surrealiste è man mano aumentata, manifestandosi attraverso recensioni, nuove edizioni, raccolte ed esposizioni volte ad evidenziarne la produzione ed a valorizzarne la peculiarità.
Se non esistono studi esaurienti sulla partecipazione delle donne al surrealismo, dato il numero elevato di autrici, prima del 1977 il contributo femminile al surrealismo è stato generalmente ignorato da critici e studiosi, nonostante ciò significhi ignorare buona parte del movimento surrealista. Sebbene le artiste e le scrittrici surrealiste siano state apprezzate dagli esponenti maschili del movimento, con i quali hanno spesso collaborato, lo stesso Breton aveva dato loro poco spazio nei propri scritti teorici, nonostante avesse affermato insieme ad Éluard che «il pensiero non ha sesso». Il proliferare degli studi di genere dalla fine del ventesimo secolo ha talora prodotto una reazione contraria, in qualche caso perfino fra le stesse surrealiste, che talvolta li considerano una sorta di segregazione. Eppure la distinzione, a differenza di semplici raggruppamenti per nazionalità o di altro tipo, riconduce alla contrapposizione tra la donna intesa come categoria rappresentativa formata dalle proiezioni dell'inconscio maschile eterosessuale e le donne surrealiste, intese come gruppo di individui per il quale il surrealismo riveste un ruolo significativo nell'espressione del soggetto femminile autonomo.
Negli anni ottanta il rinnovato interesse per il surrealismo, ed in particolare per il ruolo delle donne nelle avanguardie del periodo fra le due guerre mondiali nell'ambito del dibattito sulla nozione di genere, ha favorito la riscoperta di artiste che erano state dimenticate, se pure molto attive.
Dai cataloghi di mostre e dai periodici consultati per la pubblicazione dell'antologia Surrealist Women Penelope Rosemont, surrealista a propria volta, ha trascritto circa trecento nomi di donne aderenti al surrealismo. Fra le tante ha selezionato coloro le quali hanno dimostrato un'attiva partecipazione al movimento inteso come avventura e progetto rivoluzionario collettivi, suddividendone i profili in base ad un criterio cronologico.


Il sofisticato surrealismo di Birgit Jürgenssen

Il sofisticato surrealismo di Birgit Jürgenssen

Considerata tra le più sofisticate interpreti dell'avanguardia femminista internazionale, Birgit Jürgenssen è in mostra con Io sono alla GAMeC - Galleria d'Arte Contemporanea di Bergamo. Le sue opere si ispirano al Surrealismo e trattano temi quali la sessualità, i canoni della bellezza e i rapporti tra i sessi, spesso proposti con linguaggio ironico e a tratti sovversivo. Sono lavori mai volgari poiché i corpi non sono ostentatamente esibiti, e anzi si [...]

deleted

deleted

EVENTI: Surrealismo femminile

Dal 1976, anno dell'esposizione internazionale del surrealismo, si moltiplicano le manifestazioni riguardanti le arti plastiche, anche se restano al di fuori del mercato, coerentemente con la linea sempre seguita dai surrealisti.

Nel 1947 nella mostra internazionale di Parigi artiste ed artisti espongono insieme.

Dal 1939 il movimento surrealista non può più mantenere l'alto livello di organizzazione e di coesione internazionali raggiunti nel corso degli anni trenta.

Dal 1980, al contrario, gruppi surrealisti sono attivi a San Paolo del Brasile, Buenos Aires, Praga, Brno, Parigi, Madrid, Stoccolma, Leeds, Chicago ed in Australia.

Nel 1960 il programma radiofonico In Defense of Surrealism (In difesa del surrealismo) trasmesso dalla BBC fornisce un'anticipazione della rinascita del surrealismo negli anni sessanta.

Tra il 1930 ed il 1939 sono attive, fra le tante, Marcelle Ferry, Claude Cahun, Nancy Cunard, Valentine Penrose, Lise Deharme, Alice Rahon, Jeanne Megnen, Mary Low, Gisèle Prassinos, Leonora Carrington, che pubblicano volumi.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Metafisica e surrealismo

Metafisica e surrelismo, in storia dell'arte, per la terza prova di maturità. Help me!

Rispondi

LA pittura di Francesco Matani - Surrealismo

LA pittura di Francesco Matani - Surrealismo

Fare click su un'anteprima per vedere l'immagine in grande.   Cm 40x50 - € 120x,00 Cm 50x70 - € 250,00 Cm 50x60 - € 200,00 VENDUTO VENDUTO VENDUTO Cm 40x50 - € 210,00 VENDUTO Cm 40x50 - € 200,00 Cm 50x70 - € 360,00 VENDUTO VENDUTO Cm 40x50 - € 200,00 VENDUTO VENDUTO VENDUTO Cm 50x70 - € 360,00 Cm 40x50 - € 200,00 Cm 40x50 - € 200,00 VENDUTO Cm 40x50 - € 180,00 Torna alla pagina iniziale Scrivi a Francesco Matani

deleted

deleted

deleted

deleted

Haruki Murakami - L'uccello che girava le viti del mondo

Haruki Murakami - L'uccello che girava le viti del mondo

L'odio è come un'ombra nera che va espandendosi, - disse Creta scuotendo la testa. - Nella maggior parte dei casi neanche chi la produce sa fin dove arrivi. È come un'arma a doppio taglio. Ferendo l'avversario feriamo contemporaneamente noi stessi. Più grave è la ferita che inferiamo a lui, più grave è la nostra. In alcuni casi è fatale. ... L'odio, una volta che ha messo radici nel cuore, è difficilissimo da estirpare. 

Haruki Murakami

Haruki Murakami

Con lei riuscivo a dimenticare temporaneamente il costante sottofondo di solitudine che mi accompagnava da sempre. I confini del mio mondo si dilatavano e potevo respirare più profondamente....- Haruki Murakami -

Vento & flipper di Haruki Murakami (Einaudi)

Per la prima volta tradotti in Occidente, e con un’inedita introduzione di Murakami stesso, due romanzi che raccontano la storia delicata e surreale di due ragazzi che diventano uomini. «Un inedito distillato del maestro giapponese che vi scalderà il cuore. Questi libri vecchi e nuovi allo stesso tempo sono brevi ma non per questo esili». - The Economist «La scrittura e, soprattutto, l’immaginazione di Murakami restano miracolosamente freschi dopo trentotto [...]

FOTO: Surrealismo femminile

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Donna e Uccello (Dona i ocell), Joan Miró, 1982, Barcellona

Ursula Stock, Donna senza testa afferra per le labbra Hypnos, il dio del sonno, 1974

Ursula Stock, Donna senza testa afferra per le labbra Hypnos, il dio del sonno, 1974

Henry Miller

Henry Miller

gli altri SCRITTORI - HOME

Haruki Murakami

"Forse per il fatto che ho aspettato tanto a lungo, io cerco qualcosa di assolutamente perfetto. Perciò non è facile”. “Un amore perfetto?” “No, nemmeno io aspiro a tanto. Mi basterebbe poter fare i capricci. Questa perfetta libertà."

Inonda l'incanto, Primavera, Una nota e un pensiero, ALLA MIA META',Henry Miller, Cesare Pavese

Inonda l'incanto, Primavera, Una nota e un pensiero, ALLA MIA META',Henry Miller, Cesare Pavese

Il mondo non dev'essere messo in ordine, il mondo è l'ordine incarnato. Sta a noi porci in unisono con questo ordine. Henry Miller di romina05 Primavera Rondini i pensieri volano al tuo nido con ali di primavera, stormi fioriti affrescano gli sguardi rivolti al canterino cielo, un filo d'azzurro ricama il vestito del tempo, cinguettii le parole declinano il verbo amare componendo acquerellate sagome di vita con papillon di sole ornate. anima_on_line Inonda [...]

Lettera di Anais Nin ed Henry Miller al collezionista

Lettera di Anais Nin ed Henry Miller al collezionista . .   Negli anni quaranta, Anais Nin ed Henry Miller camparono per un certo periodo scrivendo racconti erotici per un uomo che li pagava a pagina. Il cliente, che si faceva chiamare "il collezionista", mantenne sempre l'anonimato, scatenando l'indignata curiosità dei due grandi autori che prestavano il loro talento e la loro penna per soddisfare i suoi capricci. Questo collezionista non apprezzava il loro [...]

Ho letto: Dance Dance Dance

Ho letto: Dance Dance Dance

  Murakami ha fascino, non c'è che dire. Non è la storia, non è l'ambientazione, ma sono i personaggi che sono assolutamente incredibili. E tu devi leggere leggere leggere. Per quanto rispetto agli altri questo mi è piaciuto un po' meno. Quando finisco i suoi libri c'è sempre qualcosa di sospeso, di non afferrato, ma è una sensazione piacevole, è come restare dentro la storia o come se la storia restasse dentro di me.   È un giorno di marzo, al Dolphin [...]

Recensione: 1Q84 di Haruki Murakami ed. Einaudi 2013

Recensione: 1Q84 di Haruki Murakami ed. Einaudi 2013

Anche questo libro, preso in prestito dalla libreria di mio figlio, mi ha sorpreso. Non conoscevo l'autore e ho affrontato "1Q84" di Haruki Murakami edizione Einaudi 2013, con il piede sbagliato, cioè semplice curiosità, tipo di letture di mio figlio diciottenne e dei suoi coetanei ( regalo della sua amica Sarah ) e ulteriore mio approccio alla letteratura orientale e in questo caso giapponese.  La lettura dei 24 capitoli, divisi alternativamente tra Aomame, [...]

After Dark - Haruki Murakami

After Dark - Haruki Murakami

After Dark - Haruki Murakami Mi viene difficile parlare di un libro che mi è piaciuto tanto ma che non consiglierei a molti. Già innanzitutto meglio dirlo subito non è un libro per tutti, benché pochi leggendolo non ne rimarrebbero affascinati. Bisogna vedere cosa ci si aspetta da un romanzo! Come per ogni forma artistica, la cultura che lo produce ne racchiude anche i segreti. Voglio dire che per i giapponesi a volte i valori sono diversi da quelli [...]

La biografia e le opere di Henry Miller

  Henry Miller Da Wikipedia, l'enciclopedia libera   Henry Valentine Miller Henry Valentine Miller (New York, 26 dicembre 1891 – Pacific Palisades, 7 giugno 1980) è stato uno scrittore, pittore, saggista e reporter di viaggio statunitense. Egli è ricordato soprattutto per la rottura con le forme letterarie del suo tempo e lo sviluppo di una sua personale tipologia di romanzo, che è un intreccio tra l'autobiografia, le strutture narrative del romanzo [...]

Haruki Murakami

“Per quanto una situazione sia disperata, c’è sempre una possibilità di soluzione. Quando tutto attorno è buio non c’è altro da fare che aspettare tranquilli che gli occhi si abituino all’oscurità.”

HARUKI MURAKAMI - A SUD DEL CONFINE A OVEST DEL SOLE

HARUKI MURAKAMI - A SUD DEL CONFINE A OVEST DEL SOLE

2013 Supercoralli pp. 216 € 20,00 Non sarai solo per sempre. Hajime ha dodici anni quando lo intuisce per la prima volta stringendo la mano di Shimamoto, una compagna di classe. È in quell'istante che scopre che la somma di due solitudini, a volte, dà l'inatteso risultato di un amore piú forte del tempo. La grazia incantata di questa delicata storia d'amore ha fatto di A sud del confine, a ovest del sole uno dei romanzi piú celebrati di Murakami Haruki, un [...]

Haruki Murakami   -   Kafka sulla spiaggia

Haruki Murakami - Kafka sulla spiaggia

      Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso. Per evitarlo cambi l'andatura. E il vento cambia andatura, per seguirti meglio. Tu allora cambi di nuovo, e subito di nuovo il vento cambia per adattarsi al tuo passo. Questo si ripete infinite volte, come una danza sinistra con il dio della morte prima dell'alba. Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da te. [...]

Dance Dance Dance di Haruki Murakami

Dance Dance Dance di Haruki Murakami

Titolo: Dance Dance Dance Autore: Haruki Murakami Anno di uscita: 2005 Casa editrice: Einaudi Traduttore: G. Amitrano Numero pagine: 500   “La mia anima sembrava essersi rivestita di una superficie lucida su cui tutto scivolava silenziosamente. Tutto scompariva come disegni sulla sabbia che il vento spazza via in un soffio.”   Non è facile parlare di questo libro. Credo che lasci un messaggio diverso ad ogni persona che lo legge.   Il protagonista, senza [...]

Haruki Murakami

Haruki Murakami

Ci eravamo incontrati perché doveva succedere; e anche se non fosse stato quel giorno, prima o poi ci saremmo sicuramente incontrati da qualche altra parte.

Haruki Murakami

Ho amato soltanto una persona, me ne sono innamorata e gli ho stretto la mano. Quello che desidero è incontrarlo un giorno da qualche parte, per caso. Per esempio, incrociarlo per strada, o prendendo lo stesso autobus. Un incontro casuale voluto dal destino. Mah, diciamo così, e se succedesse gli confesserei tutto. Gli direi: nella mia vita non ho amato nessun altro che te.  

Haruki Murakami

Haruki Murakami

Sono molto più paziente con gli altri di quanto lo sia con me stessa, e mi è molto più facile tirar fuori i lati positivi nelle cose degli altri che non nelle mie. Sono un tipo così. È un po’ come essere quella superficie ruvida su una scatola di fiammiferi. Il che mi sta benissimo, intendiamoci. Meglio essere una scatola di prima qualità che un fiammifero scadente.

&id=HPN_Pittura+surrealista_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Surrealista" alt="" style="display:none;"/> ?>