Pluralism (philosophy)

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

La scheda:

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

1968 – Stato finale di Ateo

 Quale peccato ho commesso a masturbarmi?Nessuno, ora lo so, con certezza! Per questo m'incazzo, tanto: verso l'ignobile prete, che mi ha costretto nell'angolo per confessare l'ovvio, il naturale, il funzionale alla pubertà che m'avvince; verso la Chiesa, che s'inventa un istituto come la confessione, come se Dio avesse bisogno di sentire la litania delle proprie colpe al prete per poterle perdonare, perfino da ragazzini innocenti e un po' tonti di 10 anni; [...]

Gli animali, selvaggi e domestici, e i ritratti di sé.

Gli animali, selvaggi e domestici, e i ritratti di sé.

Genova..Antonio Ligabue – Palazzo Ducale – 3 marzo – 1 luglio 2018Una mostra antologica per ripercorrere la vicenda umana e creativa di Antonio Ligabue, uno degli autori più geniali e originali del Novecento italiano. Il percorso espositivo si snoda tra i due poli principali entro i quali si sviluppa l’universo creativo di Ligabue: gli animali, selvaggi e domestici, e i ritratti di sé. Tra gli animali abitatori delle foreste e delle savane si trovano alcuni [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

La varietà delle corse

il panorama podistico si arricchisce sempre più di nuove alternative, distanze e superfici diverse ma da qualche anno a questa parte anche ostacoli e prove da superare.Ispirate ai percorsi di addestramento militare le spartan/titan/strong/warriors race hanno sempre più appassionati. Infatti non si tratta solo di correre, ma anche di scalare montagne di balle di fieno, attraversare pozze di fango, saltellare su campi con copertoni, prodursi nel valicamento di [...]

deleted

deleted

Le conversazioni

Le conversazioni che si fanno di notte fonda sono molto pi� di quello che sembrano. Vogliono dire: sono stanco morto e vorrei dormire, ma parlare con te � meglio che sognare. F. Roversi

MULTICULTURALISMO

La qualità è la grande assente nel pensiero contemporaneo e l'emblema è quel concetto solo sociologico di "cultura" letta esclusivamente sul piano storico-orizzontale e senza nessuna profondità qualitativa compensata, però, dalla stomachevole melassa sentimentalista che ne annulla qualunque considerazione valoriale

deleted

deleted

NOSTALGIA, EMBEDDEDNESS, EVANGELIZZAZIONE

NOSTALGIA, EMBEDDEDNESS, FINE DELL’EVANGELIZZAZIONE Il gusto nuovo del tramonto di Mario Cedrini Edizioni Lilliput-on-line http://digilander.libero.it/paolocoluccia   Che cosa resta, oggi, di…? Nelle pubblicazioni spesso si utilizza, anche solo per richiamare una tradizione consolidata, l’espressione "che cosa resta, oggi, di…" (o "l’attualità di…") per valutare l’eredità di un grande pensatore del recente passato. Che cosa resta, oggi, di Marx, di [...]

Ateologia – Recensione

Ateologia – Recensione

 Onfray non si preoccupa della libertà religiosa, il suo saggio è un attacco frontale a tutte le religioni, un'amara e pungente critica che rifiuta perfino quella laicità che chiama "Ateismo Cristiano", ritenuta nella migliore delle ipotesi un compromesso esecrabile.Per lui la religione è il Male, cui risponde mostrando un percorso che dalla filosofia atomistica epicurea e materialista passa all'illuminismo e, attraverso Nietzsche arriva al [...]

L'UOMO è UNA PLURALITA' E IL SUO NOME è LEGIONE

L'UOMO è UNA PLURALITA' E IL SUO NOME è LEGIONE

di Francesco Lamendola Nel precedente articolo Esiste l'anima dell'uomo nella filsofia buddhista? (consultabile sul sito di Arianna Editrice) ci eravamo posta la questione se, e in quale misura, bisogna riconoscere che le dottrine Theravada negano l'esistenza di un Io, di un'anima individuale presente nell'uomo, sostenendo che, al suo posto, non vi è altro che un gruppo di operazioni mentali sempre mutevoli e cangianti. In effetti, in quella sede eravamo giunti [...]

Pillola - Ateo

Pillola - Ateo

L'ateo è illuminato dalla razionalità,liberato da essa. L'ateo rimane un curioso,disposto ad indagare la metafisica. Ben conoscendo la demarcazionetra filosofia, fantasia e scienza. Non userei mai la fisica per rispondere alla domanda:Dio esiste? È domanda inammissibilenel perimetro della scienza. 

&id=HPN_Pluralism+(philosophy)_" alt="" style="display:none;"/> ?>