Guido Podest

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Guido Podest . Cerca invece Podestà.

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

La scheda: Guido Podestà

Guido Podestà (Milano, 1º aprile 1947) è un politico italiano, Presidente della Provincia di Milano.



Guido Podestà:
Presidente della Provincia di Milano:
In carica
Inizio mandato: 22 giugno 2009
Predecessore: Filippo Penati
Vicepresidente del Parlamento Europeo:
Durata mandato: 10 giugno 1997 – 25 maggio 2004
Presidente: José María Gil-Robles Nicole Fontaine Pat Cox
Predecessore: Roberto Formigoni
Successore: Luigi Cocilovo
Dati generali:
Partito politico: Nuovo Centrodestra (2013-presente) Precedenti: Forza Italia (1994-2009) Il Popolo della Libertà (2009-2013)
Alma mater: Politecnico di Milano
Guido Podestà:
Unione europea Parlamento europeo
Luogo nascita: Milano
Data nascita: 1º aprile 1947
Titolo di studio: Laurea in Architettura
Professione: Dirigente di azienda privata
Partito: Forza Italia (1994-2009) Il Popolo della Libertà (2009-2013) Nuovo Centrodestra (2013-)
Legislatura: IV, V, VI
Alle Elezioni europee del 1994 Podestà viene eletto per Forza Italia nella circoscrizione Nord-Ovest, ed è stato rieletto nel 1999 e nel 2004. Nell'Europarlamento ha fatto parte del gruppo del Partito Popolare Europeo - Democratici Europei.
Eletto nel 1997 membro dell’Ufficio di Presidenza del Parlamento europeo come uno dei 14 Vicepresidenti, è stato riconfermato due volte nell’incarico, nel giugno 1999 e nel gennaio 2002.
In qualità di membro titolare della Commissione Bilancio, è stato Relatore al Bilancio dell'Unione nel 2002 e nel 2003.
È stato Presidente dell’Intergruppo del Parlamento europeo per la Terza e la Quarta Età, con il quale è stato promotore di varie iniziative tra cui il progetto ENEA, finalizzato a finanziare iniziative di mobilità per le persone anziane.
Dal 2004 al 2009 è stato presidente della delegazione del Parlamento Europeo alla commissione parlamentare mista UE-Romania in vista dell'adesione della Romania all'Unione Europea e successivamente Presidente della Delegazione del Parlamento Europeo per i rapporti con l'Afghanistan.

Negli anni 2000, parallelamente al lavoro di eurodeputato, è commissario per Forza Italia nelle province di Varese e di Brescia.
Dal 2004 al 2008 è commissario per Forza Italia della Provincia di Milano.
Dal maggio 2008 è coordinatore regionale per la Lombardia di Forza Italia. Con la nascita del Popolo della Libertà diventa il primo coordinatore regionale in Lombardia del nuovo partito.. Si dimette il 25 gennaio 2011 dal ruolo di coordinatore regionale del Pdl lombardo per "sovraccarico di ruoli istituzionali ricoperti", in primis quello di Presidente della Provincia di Milano. Gli subentra il Sottosegretario alle Infrastrutture del Governo Berlusconi Mario Mantovani..

Quanti affari intorno al presidente Guido Podestà

l quarto piano di via Scarlatti 30 a Milano ieri è stata una giornata piuttosto movimentata. Negli uffici che ospitano la galassia delle società di Guido Podestà (presidente della Provincia e maggior azionista di Milano-Serravalle) e quelli di Servizi Verdi, società amministrata da Aronne Strozzi, braccio destro di Podestà e beneficiario di consulenze da 300 mila euro affidategli da Serravalle, è arrivato (anche) il materiale elettorale di Marcovalerio Bove. [...]

Il Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà esprime sostegno alla candidatura di Sesto San Giovanni all'UNESCO

Il Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà esprime sostegno alla candidatura di Sesto San Giovanni all'UNESCO

  Nell’ambito dell’iniziativa “mettiamo in Comune la Provincia”, la Giunta provinciale ha tenuta venerdì 22 gennaio una riunione aperta nella cornice dell’Aula consiliare del Comune di Sesto San Giovanni. In quella occasione il Presidente Podestà ha espresso il sostegno dell’Amministrazione provinciale alla candidatura del patrimonio industriale di Sesto San Giovanni alla Lista del patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO.  [...]

EVENTI: Guido Podestà

Nel 2009 è candidato alla presidenza della Provincia di Milano per il Popolo della Libertà, risultando eletto al ballottaggio contro il presidente uscente Filippo Penati.

Dal 2004 al 2009 è stato presidente della delegazione del Parlamento Europeo alla commissione parlamentare mista UE-Romania in vista dell'adesione della Romania all'Unione Europea e successivamente Presidente della Delegazione del Parlamento Europeo per i rapporti con l'Afghanistan.

Dal 2004 al 2008 è commissario per Forza Italia della Provincia di Milano.

Nel 1976 viene assunto nella Società Edilnord di Silvio e Paolo Berlusconi, diventandone nel giro di qualche anno amministratore delegato.

UN BANCHIERE SPECIALE Ancora manovra espansiva di Draghi. Ma invito agli Stati a muoversi.

UN BANCHIERE SPECIALE Ancora manovra espansiva di Draghi. Ma invito agli Stati a muoversi.

“Whatever it takes”: con queste tre parole pronunciate a Londra il 26 luglio 2012 Mario Draghi ha salvato l’euro e anche l’Europa. La speculazione, causa difficoltà di Grecia e Italia, era pronta a azzannare l’euro. Poi, ha spiegato meglio: “Nei limiti del nostro mandato, la Bce è pronta a fare qualsiasi cosa per salvare l’euro. E credetemi, sarà abbastanza”. I mercati, e gli speculatori, capirono subito che Draghi era un banchiere speciale e [...]

Grande draghi , no ma i crucchi lo aprono il borsello prima o poi.

Grande draghi , no ma i crucchi lo aprono il borsello prima o poi.

La Bild trasforma Mario Draghi in Dracula Il giornale tedesco critica duramente il bazooka del presidente uscente della Bce: «Follia monetaria, il terrore per il risparmiatore continua». E lo dipinge come un vampiro.Denti aguzzi, mantello rosso da Dracula e la scritta: «Così il conte Draghila succhia i nostri conti correnti, svuotandoli». Con questo fotomontaggio il quotidiano tedesco Bild ha commentato, senza mezzi termini, il nuovo bazooka imbracciato [...]

Elezioni regionali, perché l’alleanza Pd-Cinque Stelle si farà. E sarà la tomba di Salvini

Elezioni regionali, perché l’alleanza Pd-Cinque Stelle si farà. E sarà la tomba di Salvini

Il leader leghista punta a conquistare le due regioni storicamente rosse per dimostrare l’assenza di consenso verso il governo. Ma se il Pd apre all’ipotesi di un’alleanza anche a livello regionale, i Cinque stelle sembrano contrari. Le liste civiche però potrebbero risolvere il problema. Ci sono due date segnate di fosforescente nell’agenda politica italiana: sono il 27 ottobre - quando si voterà per il rinnovo del consiglio regionale umbro – e il [...]

Paulo Coelho

Paulo Coelho

          Paulo Coelho è un famoso scrittore brasiliano di cui adoriamo i libri.  Contengono molti pensieri positivi e saggi sulla natura umana, ma anche sulla perseveranza e la fede nel futuro. Mi rifiuto di attraversare attentamente la vita in modo da poter raggiungere la morte in tutta sicurezza. È importante sapere quando qualcosa finirà.  Cerchi finiti, porte chiuse, non importa come li chiami, non contano.  È importante lasciarsi alle spalle [...]

La mossa di Draghi per fare pressing sulla Germania

La mossa di Draghi per fare pressing sulla Germania

Il governatore della Bce ha chiesto di dare stimolo alla crescita. Con politiche espansive da parte di chi se le può permettere. Come i tedeschi. Che però non apprezzano. La partita dietro tassi e Quantitative easing. Un ultimo colpo di “bazooka” per mandare un messaggio alla (ex?) locomotiva d’Europa, la Germania. Mario Draghi, che sembrava messo all’angolo dalla fronda dei governatori contrari a un nuovo round di acquisti di titoli pubblici, [...]

Parole sensate. Salvini al solito è partito in quarta sparando le sue balle, senza aspettare, senza riscontri, senza nulla.

Parole sensate. Salvini al solito è partito in quarta sparando le sue balle, senza aspettare, senza riscontri, senza nulla.

Commissione Ue: flessibilità, collegialità e un diverso contesto politico.ECCO. Perché Gentiloni non sarà “controllato” da Valdis Dombrovskis Le opposizioni in Parlamento, con a capo Matteo Salvini, hanno definito "una sòla" la nomina dell'ex premier come commissario Ue agli Affari economici perché, sotto l'occhio del 'falco' del rigorismo, non avrà spazio di manovra. Ma i messaggi lanciati dalla nuova presidentessa ai nuovi commissari suggeriscono il [...]

Zingaretti: “Lo scisma di Renzi? Non si capirebbe il perchè”

Zingaretti: “Lo scisma di Renzi? Non si capirebbe il perchè”

Zinga fatti una piccola riflessione o domanda? dove saremmo adesso se non cera RENZI ad indicare la strada? in campagna elettorale catastrofica per l'ITALIA, giusto! E ora dopo il capolavoro di RENZI continuate a snobbarlo e denigrarlo! Ti basta il perché! MA LUI DICE CONVINTO,COME SE IL POPOLO NON SAPESSE CHE NON Cè NIENTE DI SUO NELLA SOLUZIONE DELLA CRISI! “Nel parlamentarismo quando ci sono le condizioni è un dovere verificare le condizioni di un’altra [...]

Applausi al Conte bis, ma Renzi è una mina vagante per Zingaretti

Applausi al Conte bis, ma Renzi è una mina vagante per Zingaretti

Mentre assicura il suo sostegno ai giallorossi, Matteo Renzi prosegue nel suo piano di costruzione di un nuovo centro politico. Iniziando col raccogliere nel gruppo misto in Parlamento i suoi del Pd e i delusi di Forza Italia. Un bel grattacapo per Zingaretti, preoccupato per la stabilità del Pd. La trattativa che ha portato alla nascita del governo giallo-rosso, per Nicola Zingaretti, è stata estenuante. Dapprima ha dovuto fronteggiare il suo partito che, [...]

Veronica Lario, ecco l’uomo che ha lasciato per Berlusconi

Veronica Lario, ecco l’uomo che ha lasciato per Berlusconi

Veronica Lario, ecco l’uomo che ha lasciato per Berlusconi  Era il 1979. Veronica, all’epoca appena ventitreenne, era nel pieno della sua bellezza e aveva di fronte a sé tutte le occasioni giuste per diventare un’attrice di successo. Miriam Raffaella Bartolini – in arte Veronica Lario- proprio in quell’anno aveva preso parte ai primi sceneggiati televisivi (“Bel Ami” e “La vedova e il piedipatti”), prima di incontrare il suo grande amore di [...]

Camilla vacanze da single, fuga sullo yatch in Sardegna senza Carlo

Camilla vacanze da single, fuga sullo yatch in Sardegna senza Carlo

Vacanze da single per Camilla Shand. La duchessa di Cornovaglia ha scelto il mare della Sardegna per lasciarsi alle spalle gli impegni ufficiali, gli obblighi di corte e il marito Carlo. Camilla, che per il secondo anno consecutivo ha scelto la Sardegna, è stata sorpresa da “Chi”, in edicola domani, a bordo del lussuosissimo yacht Leander G, molto amato dai reali inglesi, ai quali il precedente proprietario, sir Frederick Gosling concedeva il noleggio [...]

Camilla vacanze da single, fuga sullo yatch in Sardegna senza Carlo

Camilla vacanze da single, fuga sullo yatch in Sardegna senza Carlo

Vacanze da single per Camilla Shand. La duchessa di Cornovaglia ha scelto il mare della Sardegna per lasciarsi alle spalle gli impegni ufficiali, gli obblighi di corte e il marito Carlo. Camilla, che per il secondo anno consecutivo ha scelto la Sardegna, è stata sorpresa da “Chi”, in edicola domani, a bordo del lussuosissimo yacht Leander G, molto amato dai reali inglesi, ai quali il precedente proprietario, sir Frederick Gosling concedeva il noleggio [...]

Camilla vacanze da single, fuga sullo yatch in Sardegna senza Carlo

Camilla vacanze da single, fuga sullo yatch in Sardegna senza Carlo

Vacanze da single per Camilla Shand. La duchessa di Cornovaglia ha scelto il mare della Sardegna per lasciarsi alle spalle gli impegni ufficiali, gli obblighi di corte e il marito Carlo. Camilla, che per il secondo anno consecutivo ha scelto la Sardegna, è stata sorpresa da “Chi”, in edicola domani, a bordo del lussuosissimo yacht Leander G, molto amato dai reali inglesi, ai quali il precedente proprietario, sir Frederick Gosling concedeva il noleggio [...]

Attenzione: non c’è più Salvini al governo, ma l’onda nera è più viva che mai

Attenzione: non c’è più Salvini al governo, ma l’onda nera è più viva che mai

Da piazza Montecitorio ieri si sono alzati i cori fascisti e i saluti romani. Ma è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi. Perché il fascismo non ce lo siamo mai lasciati davvero alle spalle. E la colpa è anche della sinistra. La piazza di Montecitorio, ieri, ha riportato alla luce le fronde più estremiste degli oppositori del governo. Mentre Giuseppe Conte si spendeva nel discorso per chiedere la fiducia per il suo nuovo governo, in piazza si [...]

La metamorfosi del Capitone SALVINI.  Un Capitone, diventato un Trota qualsiasi, per sopravvivere si è ridotto a dover andare nell'acquario di una Sardina, davanti a Montecitorio.

La metamorfosi del Capitone SALVINI. Un Capitone, diventato un Trota qualsiasi, per sopravvivere si è ridotto a dover andare nell'acquario di una Sardina, davanti a Montecitorio.

Ed oggi a Montecitorio ci sarà la prova di evacuazione, una parte del Parlamento sarà quindi all’esterno  di Montecitorio, con Salvini che coordina il tutto, come RSPP. Ma dico io Salvini, lo sconfitto, cosa ci farà davanti al Palazzo di "Montevittorio" dove lì ci sono i vincitori? Chi perde deve stare a cuccia, altrimenti fa la figura del povero fessacchiotto, sedotto e abbandonato. Ma quando interverranno Commissione di Vigilanza e Garante per dare una [...]

Iggy Pop - "Free" (Loma Vista, 2019).

Iggy Pop - "Free" (Loma Vista, 2019).

Articolo estratto e rimpicciolito in formato .jpg da "Tv Sorrisi e Canzoni" n.35, a pag.52: https://www.youtube.com/watch?v=mw6NKf95VWA

Che goduria vedere la stampa di destra contestare e affondare Salvini

Che goduria vedere la stampa di destra contestare e affondare Salvini

I giornali di area e gli urlatori predicono sfracelli dopo la fine del governo gialloverde. Evocando però l'idea che il leader leghista abbia commesso una sciocchezza. Finché ciò accadrà l'esecutivo Pd-M5s godrà di buona salute. Che bello al mattino svegliarsi presto e leggere i giornali di destra. È tutta una successione di titoli sanguinanti, che predicono sfracelli, che mettono nel mucchio comunisti (cazzo, ci sono ancora?) e vescovi, che vedono [...]

Matteo Salvini, che gaffe! L’ex ministro ‘inciampica’ sulla religione: stavolta l’ha fatta grossa.

Matteo Salvini, che gaffe! L’ex ministro ‘inciampica’ sulla religione: stavolta l’ha fatta grossa.

  “Il cuore sacro di Maria”, questa forse è la frase che più di tutte ha contraddistinto le dichiarazioni politiche di Matteo Salvini durante questo ultimo anno in cui è stato ministro degli Interni. Insomma, tra santini e crocifissi baciati Matteo Salvini negli ultimi tempi non ha voluto nascondere la sua svolta cattolica. Spesso si è trovato ad unire la religione al suo ruolo politico, non dimostrandosi però non perfettamente ferrato in materia. È [...]

Il fallimento politico di Matteo Salvini

Il fallimento politico di Matteo Salvini

Dal ritorno a casa di Mimmo Lucano, alla legge anti-migranti impugnata, all’atteggiamento europeo benevolo verso l’Italia, tutto cospira contro Salvini. Ma i passi ulteriori per metterlo fuori gioco si devono ancora fare. E passano per le elezioni regionali, e per la riforma della legge elettorale. Mimmo Lucano che torna a casa, Carola Rackete che lo querela per diffamazione, il governo che impugna la legge regionale anti-migranti del [...]

Lady Diana, il brutto gesto di Camilla prima e durante i funerali: la Regina furiosa la umiliò

Lady Diana, il brutto gesto di Camilla prima e durante i funerali: la Regina furiosa la umiliò

Era il 6 settembre 1997 quando Lady Diana sfilò dentro una bara sotto gli occhi increduli di milioni di sudditi e della sua famiglia: i funerali di Stato hanno segnato per sempre la storia non solo della royal Family ma anche della stessa Inghilterra, si svolsero all’insegna della sobrietà anche se nascondono una serie di indicibili retroscena che alla spicciolata, proprio in questi giorni quando il ricordo di Diana torna a farsi vivo, ancora sconvolgono [...]

Lady Diana, il brutto gesto di Camilla prima e durante i funerali: la Regina furiosa la umiliò

Lady Diana, il brutto gesto di Camilla prima e durante i funerali: la Regina furiosa la umiliò

Era il 6 settembre 1997 quando Lady Diana sfilò dentro una bara sotto gli occhi increduli di milioni di sudditi e della sua famiglia: i funerali di Stato hanno segnato per sempre la storia non solo della royal Family ma anche della stessa Inghilterra, si svolsero all’insegna della sobrietà anche se nascondono una serie di indicibili retroscena che alla spicciolata, proprio in questi giorni quando il ricordo di Diana torna a farsi vivo, ancora sconvolgono tutti [...]

&id=HPN_Podestà_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Guido{{}}Podestà" alt="" style="display:none;"/> ?>