Poeti francesi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

In questa categoria: Paul French

Isaac Asimov, nato Isaak Judovič Azimov (in russo: Исаáк Ю́дович Ази́мов?, Petroviči, 2 gennaio 1920 –...

Trovadori

Durante i secoli centrali dell'basso Medioevo (1100–1230), il trovatore (o trovadore o trobadore - al femminile trovatrice ...

Arthur C. Clarke

Sir Arthur Charles Clarke (Minehead, 16 dicembre 1917 – Colombo, 19 marzo 2008) è stato un autore di fantascienza e invent...

Giulio Verne

Jules Gabriel Verne, spesso italianizzato in Giulio Verne (Nantes, 8 febbraio 1828 – Amiens, 24 marzo 1905), è stato uno s...

Maupassant

Henri-René-Albert-Guy de Maupassant, (Tourville-sur-Arques, 5 agosto 1850 – Parigi, 6 luglio 1893), è stato uno scrittor...

Philip K. Dick

Philip Kindred Dick (Chicago, 16 dicembre 1928 – Santa Ana, 2 marzo 1982) è stato uno scrittore statunitense.
La sua fa...

Houellebecq nelle Azzorre.

Che consti: non ho mai letto un libro di Michel Houellebecq (non me ne vanto). Ma sono fortemente attratto da "Serotonine", che mi strizza l'occhio dal comò, dove stazionano i libri da leggere subito dopo quelli che da terminare; attualmente: tra edizioni cartacee e edizioni digitali, almeno quattro. Sicché, parlerà il mio proverbiale fiuto. Ne ho già distrubuiti alcuni esemplari; l'ultimo, l'altra sera, nella capitale morale, al compleanno di Lucy e, come [...]

"Una grande fiamma tra i campanili"... "Il tempo è cieco e l'uomo è stolto" - Le "profezie" di Victor Hugo nel suo romanzo Notre Dame de Paris

"Una grande fiamma tra i campanili"... "Il tempo è cieco e l'uomo è stolto" - Le "profezie" di Victor Hugo nel suo romanzo Notre Dame de Paris

    .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   "Una grande fiamma tra i campanili"... "Il tempo è cieco e l'uomo è stolto" - Le "profezie" di Victor Hugo nel suo romanzo Notre Dame de Paris   L'incendio della cattedrale di Notre Dame non solo sta tenendo incollati tutti alla TV e ai social per avere notizie e aggiornamenti ma sta guidando anche le vendite di libri online. Nelle ultime ore su Amazon c'è stato un boom di richieste del romanzo [...]

La profezia di Victor Hugo su Notre Dame de Paris

La profezia di Victor Hugo su Notre Dame de Paris

Si può profetizzare, narrando? Victor Hugo l'ha fatto in un passaggio di Notre-Dame de Paris. Era il 1831. "Tutti gli occhi si erano alzati verso la cima della chiesa. Quel che vedevano era straordinario. In cima alla galleria più alta, sopra il rosone centrale, c’era un’enorme fiamma che montava tra le due torri con turbini di scintille, una grande fiamma disordinata e furiosa di cui il vento a tratti portava via un limbo nel fumo. Sotto quella fiamma, sotto [...]

Incendio a Notre-Dame, la profezia di Victor Hugo: «Una grande fiamma tra i campanili»

Incendio a Notre-Dame, la profezia di Victor Hugo: «Una grande fiamma tra i campanili»

Incendio a Notre-Dame, la profezia di Victor Hugo: «Una grande fiamma tra i campanili» La cattedrale di Notre- Dame di Parigi è uno dei momenumenti più visitati al mondo e la notizia della sua distruzione a causa di un incendio scoppiato nel tardo pomeriggio, ha fatto rapidamente il giro del mondo. L'edificio storico è stato celebrato tra gli altri, da Victor Hugo nel suo "Notre-Dame de Paris". Rileggendo ora le pagine del romanzo pubblicato nel 1831, [...]

Incendio a Notre Dame, l'incredibile profezia di Victor Hugo: «Il tempo è cieco e l'uomo è stolto»

Incendio a Notre Dame, l'incredibile profezia di Victor Hugo: «Il tempo è cieco e l'uomo è stolto»

La cattedrale di Notre Dame di Parigi è uno dei momenumenti più visitati al mondo e la notizia della sua distruzione a causa di un incendio scoppiato nel tardo pomeriggio, ha fatto rapidamente il giro del mondo. L'edificio storico è stato celebrato tra gli altri, da Victor Hugo nel suo "Notre Dame de Paris". Il rogo si sarebbe sviluppato da un'impalcatura e rileggendo ora le pagine del romanzo pubblicato nel 1831, a proposito dell'incuria dell'uomo, si può [...]

JACQUES BREL E GEORGES BRASSENS

Jacques Brel e Georges Brassens non sono soltanto due autori di canzoni. Sarebbe come definire Galileo e Einstein “due fisici”. Quei due artisti sono stati entrambi così ricchi, così significativi e geniali, da far parte a pieno titolo del mondo della cultura. Hanno soprattutto realizzato un’anomalia, un miracolo: quello della poesia largamente condivisa, fino a lasciare un’impronta viva e indimenticabile nella società. Le loro opere hanno ispirato molti [...]

Baudelaire e Jeanne

Baudelaire e Jeanne

All'età di 21 anni, con indosso un abito nero e un paio di guanti color fucsia, Baudelaire se ne andava in giro per Parigi, mandando a memoria strade e bordelli. Viveva di rendita. Quando conobbe Jeanne Duval, già amante dell'amico Nadar, se ne invaghì all'istante; per tutti Jeanne era la négresse, la negra, appellativo affibiatole con malcelato disprezzo dalla cerchia borghese, la stessa che Baudelaire rifuggiva; per lui invece il colore della pelle era solo [...]

Boris Vian

Quando avrò del vento nel mio cranio Quando ci sarà l'erba sulle mie ossa Forse si crederà che io sogghigni Ma sarà un impressione sbagliata Perchè mi mancherà Il mio affare plastico Plastico tico tico Che avranno rosicchiato i topi Il mio paio di coglioni I miei polpacci le mie rotule Le mie cosce ed il culo Sul quale mi siedo I miei capelli le mie fistole I miei graziosi occhi cerulei I miei copri-mandibole Con cui vi lecco Il mio naso vistoso Il mio cuore [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Colette scrittrice e ballerina fra scandali e ammirazione

Colette scrittrice e ballerina fra scandali e ammirazione

Colette scrittrice e ballerina fra scandali e ammirazione. Una giovanissima Colette Colette scrittrice, ballerina e giornalista. Fra scandali sentimentali e ammirazione del pubblico, si dipanano vita e carriera di questa donna straordinaria. Abbiamo lasciato Colette Sidonie-Gabrielle, in arte soltanto Colette, sul finire del 1910 impegnata a respingere le proferte di matrimonio del suo [...]

Rimbaud e Verlaine: tra poesia e passione

Rimbaud e Verlaine: tra poesia e passione

Come scattò la scintilla tra Arthur Rimbaud e Paul Verlaine? Cosa portò il giovane Rimbaud a cadere nelle braccia di Verlaine? Oltre a loro, quanti e quali erano i Poeti Maledetti e perché si chiamavano così? "Essenzialmente, credo che il fascino di Rimbaud nei confronti di Verlaine fosse frutto della sua giovane età, inesperienza e mancanza di una figura paterna. Quando Rimbaud conobbe Verlaine, infatti, aveva appena 17 anni oltre a una sentitissima vocazione [...]

Rispondi

Artur Rimbaud - Le bateau Ivre

Artur Rimbaud - Le bateau Ivre

sabato 11 dicembre 2010 I migliori post - Artur Rimbaud - Le bateau Ivre Io, battello perduto nei crini delle cale, Spinto dall'uragano nell'etra senza uccelli, - né i velieri anseatici, né i Monitori avrebbero Ripescato il mio scafo ubriacato d'acqua; Libero, fumigante, di brume viole carico, Io che foravo il cielo rossastro come un muro Che porti, leccornie per i buoni poeti, Dei licheni di sole e dei mocci d'azzurro; Io che andavo chiazzato dalle lunule [...]

Michel Houellebecq ,La carta e il territorio

Michel Houellebecq ,La carta e il territorio

La carta e il territorio di Michel Houellebecq - Giuseppe Genna - 03/12/2010 Fonte: Carmilla Michel Houellebecq ha appena vinto il premio Goncourt con il suo ultimo romanzo,  La carta e il territorio (Bompiani, 20 euro). Una vicenda, quella del premio, che si trascinava da anni. Le plurime candidature di suoi libri sono sempre state bocciate e avversate dalla giuria. Il Goncourt è molto più che il nostro Premio Strega ed è stranissimo che l’autore francese, [...]

Dopo il diluvio (A.Rimbaud)

  Non appena l'idea del Diluvio si fu placata,    Una lepre si fermò fra i trifogli e le campanule ondeggianti e disse la sua preghiera all'arcobaleno attraverso la tela del ragno.    Oh! le pietre preziose che si nascondevano, - i fiori che già guardavano.     Nella  grande  strada  sporca  si  montarono le bancarelle e le barche vennero  trascinate verso il mare sovra- stante, lassù, come nelle stampe.    Il sangue scorse, presso Barbablù, - [...]

Michel Houellebecq,  L'Occidente vive il suo suicidio

Michel Houellebecq, L'Occidente vive il suo suicidio

L'Occidente vive il suo suicidio di Michel Houellebecq - Piersandro Pallavicini - 18/11/2010 Fonte: La Stampa Parla il controverso scrittore francese vincitore del Goncourt "Non riusciamo più a riprodurci, di questo passo spariremo tutti" PARIGI. Pochi scrittori viventi sanno inquadrare il mondo e scriverne con la disarmante efficacia di Michel Houellebecq. L’autore francese ha da sempre proiettato nei suoi romanzi una visione della contemporaneità e del futuro [...]

g.pAOLO Serino,Houellebecq il mediatico, ritorna in splendida prosa

g.pAOLO Serino,Houellebecq il mediatico, ritorna in splendida prosa

Houellebecq il mediatico, ritorna in splendida prosa di Gian Paolo Serino - 26/09/2010 velluto: un Proust postmoderno che alla madeleine predilige il sesso estremo, che alla politica preferisce l’anarchia individualista (oggi la posizione migliore per dire tutto e non subire niente) e che all’accademismo di certi intellettuali preferisce un argot che sembra popolare ma è quanto più salottiero possa esistere. Anche in Italia l’attesa del nuovo romanzo La [...]

&id=HPN_Poeti+francesi_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:French{{}}poets" alt="" style="display:none;"/> ?>