Premierato

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

La scheda: Premierato

Col termine premierato (dal francese premier, "primo", qui nel senso di primo ministro) si indicano nel linguaggio politico varianti della forma di governo parlamentare dai contorni non sempre ben definiti.
In generale le due caratteristiche che vengono attribuite (solo talvolta congiuntamente) al premierato sono l'indicazione del capo di governo da parte dell'elettorato (se non l'elezione diretta) e/o un ruolo rafforzato dello stesso capo di governo rispetto al parlamento.
A seconda di quali di queste caratteristiche gli vengano attribuite, il concetto di premierato può sovrapporsi a quello di forma di governo neoparlamentare (dove il Capo del Governo è eletto direttamente), a quello di cancellierato (dove il Capo del Governo ha un ruolo preminente, una maggiore stabilità e una certa legittimazione popolare) o a quello di parlamentarismo a prevalenza del governo (dove il Capo del governo riceve un'investitura popolare, se pure indiretta, e il suo legame con la maggioranza parlamentare assicura al sistema un certo grado di stabilità).
Il concetto di premierato viene spesso ricollegato alla forma di governo del Regno Unito, il cosiddetto modello Westminster.


L'adozione di un nuovo sistema elettorale maggioritario nel 1993 tramite referendum, unita alla profonda trasformazione del sistema dei partiti a seguito degli scandali di Tangentopoli, ha posto le premesse, anche in Italia, per la strutturazione del sistema politico nella direzione del bipolarismo ed ha avviato il dibattito sulla possibile adozione del premierato.
Le elezioni politiche italiane del 1994, 1996 e 2001, tramite sistema elettorale maggioritario, hanno condotto alla nomina a Presidente del Consiglio dei ministri del leader designato di una coalizione presentatasi unitariamente alle urne.

Dall'esperienza delle crisi di governo del 1995 e del 1998 nacque la proposta di una revisione formale della seconda parte della Costituzione (sull'ordinamento della Repubblica) che mirasse al rafforzamento della posizione del governo e a una sua maggiore stabilità, unite ad una riduzione della discrezionalità dei parlamentari nella formazione di maggioranze diverse da quella uscita dalle urne.
Venne così istituita la Commissione bicamerale per le riforme costituzionali, presieduta da Massimo D'Alema (allora segretario del PDS).
Nella "Bicamerale" venne chiamata premierato una proposta contenuta nella cosiddetta "bozza Salvi", dal nome del senatore Cesare Salvi, che l'aveva redatta. Essa prevedeva l'elezione diretta del primo ministro (denominazione che avrebbe sostituito quella di presidente del Consiglio dei ministri), il suo rapporto di fiducia con la sola Camera dei deputati e lo scioglimento della Camera stessa in caso di approvazione di una mozione di sfiducia. Il primo ministro, inoltre, avrebbe avuto il potere di nomina e revoca dei ministri, anche se ufficialmente spettante al presidente della Repubblica e avrebbe potuto proporre a quest'ultimo lo scioglimento delle Camere.
Al premierato, la Commissione preferì poi il semipresidenzialismo, prima che l'intero progetto si "arenasse" in Parlamento.

Durante la XIV Legislatura, la maggioranza parlamentare che sosteneva il governo della Casa delle Libertà approvò un disegno di legge costituzionale concernente "Modifiche alla Parte II della Costituzione" che ampliava i poteri del Capo del governo. Tale riforma fu pertanto presentato come un tentativo di introdurre in Italia il premierato.
In questa versione, l'elezione diretta del primo ministro era prevista soltanto secondo modalità stabilite dalla legge e non escludeva la nomina da parte del presidente della Repubblica. Il primo ministro, inoltre, nominava e revocava i ministri, senza la necessità di decreti presidenziali e poteva proporre lo scioglimento della Camera dei deputati.
A differenza della "bozza Salvi", l'impedimento permanente, la morte o le dimissioni del primo ministro ovvero l'approvazione di una mozione di sfiducia non comportavano il ricorso alle elezioni anticipate ma aprivano un periodo d'attesa di venti giorni durante i quali i deputati, purché appartenenti alla maggioranza elettorale, avrebbero potuto proporre un nuovo primo ministro che sarebbe stato nominato dal presidente della Repubblica. Ciò avrebbe potuto avvenire immediatamente in caso di mozione di sfiducia costruttiva, contenente, cioè, l'indicazione di un nuovo candidato alla carica di primo ministro, purché approvata da soli deputati appartenenti alla maggioranza espressa dalle urne. Stessa procedura in caso di richiesta di scioglimento da parte del primo ministro in carica.
La riforma costituzionale contenente quest'ultima versione del premierato è stata rifiutata dagli elettori durante il referendum costituzionale del 25 e 26 giugno 2006.

Bagarre in aula, inchiostro in faccia al premier albanese Rama

Bagarre in aula, inchiostro in faccia al premier albanese Rama

Tirana, 14 feb. (askanews) - Un deputato di opposizione ha gettato dell'inchiostro in faccia al primo ministro albanese, il socialista Edi Rama, durante un dibattito in aula. L'episodio è avvenuto due giorni dopo una protesta organizzata dal Partito democratico, di centro destra, che chiede le dimissioni di Rama ed elezioni anticipate.

May schiva emendamento anti-no deal

May schiva emendamento anti-no deal

(ANSA) – LONDRA, 14 FEB – La Camera dei Comuni ha respinto oggi un emendamento alla linea della premier Theresa May sulla Brexit promosso dalla leadership dell’opposizione laburista che avrebbe imposto al governo il 26 febbraio come termine ultimo per sottoporre alla ratifica un accordo di divorzio con l’Ue e in caso di flop di cedere il passo al parlamento e a possibili strategie alternative trasversali in modo da evitare il no deal. Il testo è stato [...]

Brexit: nuova sfida per premier May

Brexit: nuova sfida per premier May

(ANSA) – LONDRA, 14 FEB – Nuova giornata di dibattito sulla Brexit oggi ai Comuni, interlocutoria ma non priva di grattacapi per il governo di Theresa May. La premier Tory, che lunedì ha chiesto altre due settimane di tempo per provare a uscire dallo stallo con Bruxelles sulla richiesta di modifiche del contestato meccanismo del backstop sul confine irlandese, deve infatti affrontare nuovi emendamenti che mirano a legarle le mani. Le opposizioni (laburisti in [...]

Calenda con Conte,Ue non insulti premier

Calenda con Conte,Ue non insulti premier

(ANSA) – ROMA, 13 FEB – “Non accetto attacchi alla dignità del mio paese. Conte o non Conte. Perché l’Italia merita rispetto indipendentemente da chi la rappresenta pro tempore. E noi italiani dobbiamo ricordarcelo”. Così Carlo Calenda in uno dei numerosi tweet della mattinata a difesa del premier attaccato ieri nell’aula del Parlamento europeo a Strasburgo dal liberale belga Guy Verhofstadt, che lo ha definito “burattino di Salvini e Di [...]

Siria, Israele conferma attacco Quenitra

Siria, Israele conferma attacco Quenitra

(ANSAmed) – TEL AVIV, 13 FEB – Il premier Benyamin Netanyahu ha confermato che Israele ha attaccato in Siria lo scorso lunedì. “Operiamo ogni giorno, anche ieri contro l’Iran e i suoi tentativi di stabilire la sua presenza nell’area”, ha detto la notte scorsa prima di partire per la Conferenza di Varsavia sul Medio Oriente. Finora Israele non aveva confermato l’attacco di cui aveva parlato invece l’agenzia ufficiale siriana Sana. Secondo questa [...]

Thailandia, la principessa si scusa per la sua candidatura

Thailandia, la principessa si scusa per la sua candidatura

La principessa thailandese Ubolratana si è detta “dispiaciuta” per la sua controversa candidatura a premier per un partito dell’opposizione, un tentativo sul quale lo stesso re Vajiralongkorn – suo fratello minore – ha in sostanza posto il veto e la cui bocciatura è stata poi confermata dalla Commissione elettorale passando al vaglio la lista dei candidati al voto del 24 marzo. In un post pubblicato su Instagram ieri sera, Ubolratana ha scritto “Mi [...]

'Burattino di Salvini-Di Maio',  a Strasburgo processo a Conte

'Burattino di Salvini-Di Maio', a Strasburgo processo a Conte

STRASBURGO – Le priorità della prossima legislatura europea devono essere “lavoro e crescita”, ha detto il premier Conte al Parlamento Ue, addebitando i “dissidi sul piano bilaterale” alla incapacità di Bruxelles di proporre soluzioni. Sì al seggio Ue all’Onu, no alle divisioni sui migranti, ma la riforma di Dublino “è insostenibile”. Bilaterale con Juncker, ad aprile verrà a Roma. Attacchi dai leader dei liberali Verhofstadt (“Conte [...]

Thailandia: scuse principessa candidata

Thailandia: scuse principessa candidata

(ANSA) – BANGKOK, 13 FEB – La principessa thailandese Ubolratana si è detta “dispiaciuta” per la sua controversa candidatura a premier per un partito dell’opposizione, un tentativo sul quale lo stesso re Vajiralongkorn – suo fratello minore – ha in sostanza posto il veto e la cui bocciatura è stata poi confermata dalla Commissione elettorale passando al vaglio la lista dei candidati al voto del 24 marzo. In un post pubblicato su Instagram ieri [...]

Conte, bene incontro con Juncker

Conte, bene incontro con Juncker

(ANSA) – ROMA, 12 FEB – “L’incontro è andato molto bene e il 1 aprile il presidente Juncker verrà a Roma” per un nuovo bilaterale. Lo afferma il premier Giuseppe Conte al termine del colloquio con il presidente della commissione Ue Jean Claude Juncker. Il colloquio è durato oltre mezz’ora. “Non abbiamo parlato di Francia, ma abbiamo parlato di diversi argomenti”, spiega Conte che, a chi gli chiede il motivo del nuovo incontro a Roma, replica [...]

Brexit: May domani ai Comuni

Brexit: May domani ai Comuni

(ANSA) – LONDRA, 11 FEB – La premier britannica Theresa May aggiornerà domani la Camera dei Comuni sulla coda negoziale avviata con l’Ue riguardo a possibili rassicurazioni sul contestato meccanismo vincolante del backstop per il confine irlandese nell’ambito dell’accordo sulla Brexit. Lo ha reso noto un portavoce di Downing Street. Lo statement è anticipato di un giorno rispetto alla data inizialmente indicata, in modo da dare più tempo ai deputati [...]

Popolare di Vicenza, Di Maio: in settimana arrivano i soldi

Popolare di Vicenza, Di Maio: in settimana arrivano i soldi

“Noi abbiamo messo nella legge di bilancio i soldi a fine anno, siamo al 9 febbraio, questa è la settimana in cui si scrivono i decreti e si erogano i soldi”. Lo ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio, a margine dell’assemblea degli ex soci di Banca popolare Vicenza. “Sappiamo – ha aggiunto Di Maio – che ci sono resistenze dell’Unione europea: ce ne faremo una ragione. Questa gente ha diritto ai suoi soldi. Sono i loro, non sono di qualcun altro. [...]

Parigi, premier Italia Conte non Salvini

Parigi, premier Italia Conte non Salvini

(ANSA) – PARIGI, 8 FEB – “Il dialogo non è mai stato spezzato, ma c’è anche un presidente del Consiglio in Italia, si chiama Giuseppe Conte, è lui il capo del governo italiano e Macron lo ha già incontrato molte volte”. Così il portavoce del governo francese, Benjamin Griveaux, ha risposto ai microfoni di Europe 1 a una domanda sulla disponibilità espressa ieri da Matteo Salvini a incontrare il presidente francese. “Come sapete, questi [...]

Thailandia, principessa si candida a premier

Thailandia, principessa si candida a premier

Per il partito filo-Thaksin, l'ex premier in esilio dal 2008

Brexit: incontro May-Juncker in corso

Brexit: incontro May-Juncker in corso

(ANSA) – BRUXELLES, 7 FEB – “L’incontro” tra la premier britannica Theresa May e il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker “per riesaminare i prossimi passi per raggiungere una Brexit ordinata è in corso”, scrive su Twitter il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas. Secondo fonti, May non ha una proposta concreta da presentare ai vertici dei leader dell’Ue per uscire dall’impasse sulla Brexit, come era stato [...]

Venerdì vertice tra May e Varadkar

Venerdì vertice tra May e Varadkar

(ANSA) – LONDRA, 6 FEB – Theresa May sarà a Dublino venerdì, il giorno dopo l’ennesima missione a Bruxelles, per incontrare il collega irlandese Leo Varadkar e cercare anche a livello bilaterale quelle rassicurazioni sul backstop (il contestato meccanismo di salvaguardia del confine aperto Irlanda-Irlanda del Nord) che la sua maggioranza pretende per ratificare l’accordo sulla Brexit con l’Ue. La visita della premier britannica, annunciata da Dublino, [...]

Reddito di cittadinanza,  Di Maio: 'Lo Stato torna amico'

Reddito di cittadinanza, Di Maio: 'Lo Stato torna amico'

Presentato dal premier Giuseppe Conte e dal vicepremier e ministro del Lavoro Luigi di Maio il Reddito di cittadinanza, il portale da cui ottenere le informazioni e le modalità per riceverlo. Nella stessa giornata si sono svolte al Senato le audizioni delle parti sociali sul Decretone. L’Istat ha dato tutti i numeri di coloro ai quali andrà il Reddito: il 47,9% andrà a 1,3 milioni di famiglie, il 57% al Sud. La maggioranza dei nuclei familiari saranno [...]

#La bomba politica sull'ex premier.Matteo Renzi

#La bomba politica sull'ex premier.Matteo Renzi

Matteo Renzi smascherato, a un passo dalla scissione Pd: la bomba politica sull'ex premier.  Alle primarie del 3 marzo, come è noto, saranno in tre a contendersi la segreteria del Pd: Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti, con il primo dato come favorito. E Matteo Renzi? Già, che fa l'ex premier? Come è noto, ad ora sta defilato, forse per la prima volta nel corso della sua carriera politica. Ma qualche indizio sulle prossime mosse [...]

Venezuela: alle 10 l'annuncio di Sanchez

Venezuela: alle 10 l'annuncio di Sanchez

(ANSA) – ROMA, 4 FEB – Il premier spagnolo Pedro Sanchez annuncerà alle 10 dalla Moncloa il riconoscimento di Juan Guaidò come presidente legittimo del Venezuela. Lo anticipa El Pais confermando le indiscrezioni circolate ieri. Stanotte è scaduto l’ultimatum di otto giorni che la Spagna – assieme a Germania, Gran Bretagna, Francia, Olanda, Portogallo e Austria – ha dato a Nicolas Maduro per indire nuove elezioni presidenziali.

Fuorionda del premier con la Merkel: 'Salvini è contro tutti'

Salvini è contro Germania o Francia? “Salvini è contro tutti”. Sono le parole del premier Giuseppe Conte in un colloquio avuto con la Cancelliera tedesca Angela Merkel in una pausa dei lavori del vertice di Davos: la scena è stata immortalata dalle telecamere di Piazza Pulita che ha ricostruito la conversazione, in inglese. Conte racconta a Merkel che il M5S è “in sofferenza” per i sondaggi, in vista delle europee. E le spiega, rispondendo a una [...]

Migranti: premier Malta, sempre solidali

Migranti: premier Malta, sempre solidali

(ANSA) – CAGLIARI, 30 GEN – “Malta ci sarà come c’è sempre stata. Per noi la parola solidarietà non è un concetto flessibile che si applica solo quando siamo noi a chiederla. E’ una costante”. Il premier maltese Joseph Muscat, a Cagliari per un incontro del Distretto aerospaziale sardo, ha confermato così la disponibilità da parte di alcuni Paesi ad accogliere i migranti della Sea Watch annunciata dal premier Conte al ritorno dal vertice di [...]

&id=HPN_Premierato_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Premier" alt="" style="display:none;"/> ?>