Premio Pulitzer per la Poesia vincitori

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

In questa categoria: Wystan Hugh Auden

Wystan Hugh Auden (?w?st?n hju? ???d?n) (York, 21 febbraio 190...

Robert Frost

« Two roads diverged in a wood, and I — I took the one les...

Carl Sandburg

Carl Sandburg (Galesburg, 6 gennaio 1878 – Flat Rock, 22 lug...

Gary Snyder

Gary Snyder (San Francisco, 8 maggio 1930) è un poeta, ambien...

Robert Penn Warren

Robert Penn Warren (Guthrie, 24 aprile 1905 – Stratton, 15 s...

Sylvia Plath

Sylvia Plath (Boston, 27 ottobre 1932 – Londra, 11 febbraio ...

Quando, nel 1999, Ted Hughes morì e andò a ricongiungersi nelle Isole Elisie a sua moglie Sylvia Plath, qualcuno fece il nome

Carlo Vita Tony Harrison, amaro edonista   Quando, nel 1999, Ted Hughes morì e andò a ricongiungersi nelle Isole Elisie alla moglie Sylvia Plath, qualcuno fece il nome di Tony Harrison come suo successore nel ruolo di poeta laureato lasciato vacante dallo scomparso. In Inghilterra il poeta laureato è il “poeta della regina”, titolo anacronistico ma prestigioso, compensato annualmente per tradizione con 300 sterline e due damigiane di vino di [...]

La campana di vetro di Sylvia Plath

La campana di vetro di Sylvia Plath

«Come guardare Parigi dalla coda di un treno che corre nella direzione opposta: di secondo in secondo la città diventa sempre più piccola, ma a te sembra che sei tu a diventare sempre più piccola e sempre più sola e a essere trascinata via a circa un milione di miglia all’ora, lontano da tutte le luci e il divertimento» New York, sinonimo di speranza e possibilità, è il luogo in cui le vicende che vedono quale protagonista la diciannovenne Esther [...]

LA VERITA’, VI PREGO, SULL’AMORE di W. H. AUDEN

LA VERITA’, VI PREGO, SULL’AMORE di W. H. AUDEN

Nato a York, in Inghilterra, il 21 febbraio 1907 da padre medico e insegnante e madre infermiera, Wystan Hugh Auden, poeta conosciuto principalmente per la raccolta intitolata “Collected Poems”, dopo gli studi ad Oxford visse per un anno a Berlino e al suo ritorno in Inghilterra fu assunto come maestro elementare, professione che portò avanti per 5 anni ovvero tra i 1930 e il 1935. A partire da tale data si guadagnò da vivere come libero scrittore, [...]

Sylvia Plath,Diari...

Sylvia Plath,Diari...

(Johann Heinrich Füssli - Signora alla finestra al chiaro di luna)     «Dunque, d’ora in poi parlerò ogni notte. Con me stessa. Con la luna. Passeggerò, come ho fatto stasera, gelosa della mia solitudine,  nell’argenteo livido della fredda luna, che splende  facendo brillare una miriade di scintille  sui cumuli di neve appena caduta. Parlo da sola e guardo gli alberi scuri, beatamente neutrali. Molto più facile che affrontare gli altri, che dover [...]

Indossa il tuo cuore, Sylvia Plath

Indossa il tuo cuore, Sylvia Plath

Indossa il tuo cuore sulla tua pelle in questa vita. Sylvia Plath   ... tutto ciò che rimandiamo a domani anche un sol battito é già perso.

Setose luci, Indossa il tuo cuore, Sylvia Plath,

Setose luci, Indossa il tuo cuore, Sylvia Plath,

Setose luci Setose luci in diagrammi di vita S'incrociano tra risultanti siti Definendo destini in lande sospese. anima_on_line     Indossa il tuo cuore sulla tua pelle in questa vita. Sylvia Plath di virgola_df

Sylvia Plath

Sylvia Plath

“Mi sentivo ed ero un libro con righe chiare di parole sensibili e taglienti, nessuno sapeva intravederne le fragilità, si pungevano e andavano via. Sono sempre stata e mi son sempre sentita come un libro aperto, circondato da analfabeti” Sylvia Plath 

L'isola della tartaruga di Gary Snyder

Avere l’occasione di leggere un libro di questa levatura è poco frequente, trovare un autore che in ogni sua opera riesca ad esserti d’ispirazione lo è ancora di più. Gary Snyder è un’anima splendida, un poeta eccelso che ha forgiato la beat-generation, un saggista che parla di natura selvaggia interiore ed esteriore, un essere spirituale molto vicino ai temi pagani e al culto della Grande Madre Terra. Ogni suo libro è  un’esperienza mistica e una [...]

Avere diciassette anni  e chiamarsi Sylvia Plath..

Avere diciassette anni e chiamarsi Sylvia Plath..

“Voglio scrivere perché ho bisogno di eccellere in uno dei mezzi di interpretazione della vita”.  Con queste parole Sylvia Plath motivava il suo irrefrenabile e anarchico impulso verso la scrittura.   Tra le sue poesie ce n'è una Lady Lazarus, una tra le più conosciute , ricca di energia e musicalità, nei cui versi si ritrova lo spirito tormentato della poetessa  che combatte l'oppresione della vita con la forza delle parole.   Una strofa di Lady [...]

Poesia di Elizabeth Bishop

Con questo post propongo un pensiero scritto da Elizabeth BishopLa luna nello specchio del comòguarda milioni di miglia lontano(e forse con orgoglio, a se stessa,ma non sorride, non sorride mai)via lontano lontano oltre il sonno,o forse è una che dorme di giorno.Se l’Universo volesse abbandonarla,lei gli direbbe di andare all’inferno,e troverebbe una distesa d’acquao uno specchio, sul quale indugiare.Tu dunque metti gli affanni in un saccodi ragnatele e [...]

Poesia: Una sera che ero uscito a spasso di Wystan Hugh Auden

Poesia: Una sera che ero uscito a spasso di Wystan Hugh Auden

Una sera che ero uscito a spasso Una sera che ero uscito a spasso, a spasso in Bristol Street, sul lastrico le folle erano campi di grano pronto per la mietitura. E lungo il fiume in piena udii un innamorato che cantava sotto un'arcata della ferrovia: "l'amore non ha fine". "Io ti amerò, mio caro, ti amerò finché la Cina...

Poesia: Io sono verticale di Sylvia Plath

Poesia: Io sono verticale di Sylvia Plath

Io sono verticale Ma preferirei essere orizzontale. Non sono un albero con radici nel suolo succhiante minerali e amore materno così da poter brillare di foglie a ogni marzo, né sono la beltà di un'aiuola ultradipinta che susciti grida di meraviglia, senza sapere che presto dovrò perdere i miei petali. Confronto a me, un albero...

Poesia: Funeral blues di Wystan Hugh Auden

Poesia: Funeral blues di Wystan Hugh Auden

FUNERAL BLUES Fermate gli orologi, il telefono sia rimosso Tenete buono il cane consucculento osso, Fate tacere i pianoforti e con un rullio smorzato Esponete la bara, ricevete chi è addolorato Fate che gli aerei volteggino alti con sconforto scrivendo nel cielo il messaggio: Lui è Morto, Adornate di crespo il collo dei piccioni metropolitani...

SYLVIA PLATH E ANNE SEXTON     di Loredana Buccoliero

SYLVIA PLATH E ANNE SEXTON di Loredana Buccoliero

Anne Sexton e Sylvia Plathby gloriagaetanoLa morte come redenzioneSYLVIA PLATH E ANNE SEXTON di Loredana Buccoliero INTRODUZIONE Della lingua e della scrittura,considerate come operazioni magiche, stregoneria evocatrice. (C. Baudelaire)Ogni esistenza autentica non può che tormentarsi in un bruciante,estenuante conflitto col proprio demone. Compito del poeta è dire lecose come sono, quando sono vissute, quando diventano del cuore edella mente. La poesia diviene [...]

La poesia in TV – Wystan Hugh Auden

La poesia in TV – Wystan Hugh Auden

IL ROMANZIERE Appuntato al talento come a un’uniforme, il grado dei poeti è noto a tutti; stupirci come un temporale possono, morire tanto giovani, per anni viver soli. Possono scatenarsi come ussari: ma lui deve liberarsi del suo dono puerile e apprendere a esser complesso e semplice, a esser uno che nessuno si sogna di [...]

W,H.Auden, La verità, vi prego, sull'amore

W,H.Auden, La verità, vi prego, sull'amore

La verità, vi prego, sull'amore  Lui era il mio Nord, il mio Sud, il mio Est ed Ovest,la mia settimana di lavoro e il mio riposo la domenica,il mio mezzodì, la mezzanotte, la mia lingua, il mio canto;pensavo che l'amore fosse eterno: e avevo torto.  Il 29 settembre 1973 muore a Vienna il poeta-drammaturgo inglese                   Wystan Hugh Auden (York 1907- Kirchstetten 1973), uno degli  intellettuali più in vista della seconda metà [...]

Le traduzioni di Rocco Scotellaro - OSCURE COLLINE di Edwin Arlington Robinson

The Dark Hills   Le oscure colline Dark hills at evening in the west, Where sunset hovers like a sound Of golden horns that sang to rest Old bones of warriors under ground, Far now from all the bannered ways Where flash the legions of the sun, You fade--as if the last of days Were fading, and all wars were done. Oscure colline a sera nell’ovest dove il tramonto aleggia come un suono di corni d’oro che cantarono al riposo vecchi ossi di guerrieri sotto terra, [...]

Poesie in Versi presenta:Le poesie di Sylvia Plath

Questo articolo è stato pubblicato su www.poesieinversi.it Tutto è fuori dall’ordinario, nella vita di Sylvia Plath, anche nella tragica fine di madre suicida che non trascina con sé i suoi figli. Trentanni in cui un’ambiziosa ragazza americana si trasforma in poeta di straordinaria intensità, tra le più’ grandi voci del ’900 In quei trentanni di vita non le viene risparmiato nulla. Prima la morte del padre Otto per un diabete trascurato; poi [...]

Sylvia Plath, Io sono verticale

Sylvia Plath, Io sono verticale

IO SONO VERTICALE Ma preferirei essere orizzontale. Non sono un albero con radici nel suolo succhiante minerali e amore materno così da poter brillare di foglie a ogni marzo, né sono la beltà di un'aiuola ultradipinta che susciti grida di meraviglia, senza sapere che presto dovrò perdere i miei petali. Confronto a me, un albero è immortale e la cima di un fiore, non alta, ma più clamorosa: dell'uno la lunga vita, dell'altra mi manca l'audacia. Stasera, [...]

Simonetta Fiori, Il diario del suicidio di Roberta Tatafiore

Simonetta Fiori, Il diario del suicidio di Roberta Tatafiore

LETTERE Roberta Tatafiore, il mio addio al mondo Il diario scritto prima del suicidio Pubblicato il Memoir della femminista. Un lucido racconto che spiega la scelta di togliersi la vita. Prese un cocktail di farmaci e fu trovata morta l'8 aprile 2009 DI SIMONETTA FIORI «NON HO PIU' VOGLIA di reggere ai loro assalti. Preferisco comporre la mia morte». C'è qualcosa che inquieta e affascina nel commiato di Roberta Tatafiore, un lucido e appassionato diario che [...]

&id=HPN_Premio+Pulitzer+per+la+Poesia+vincitori_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Pulitzer{{}}Prize{{}}for{{}}Poetry{{}}winners" alt="" style="display:none;"/> ?>