Presidente della Camera dei deputati

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Presidente della Camera dei deputati

La scheda: Presidente della Camera dei deputati

Quella di presidente della Camera dei deputati è la terza più importante carica della Repubblica Italiana, dopo quella di Presidente della Repubblica e quella di Presidente del Senato. Dal 24 marzo 2018, per la XVIII legislatura, il ruolo viene ricoperto da Roberto Fico.


Presidente della Camera dei deputati:
Roberto Fico, attuale presidente della Camera.
Stato: Italia
Tipo: Presidente della camera bassa del Parlamento della Repubblica
In carica: Roberto Fico (M5S)
dal: 24 marzo 2018
Istituito: 1º gennaio 1948
Operativo dal: 8 maggio 1948
Ultima elezione: 23-24 marzo 2018
Durata mandato: Intera durata della Legislatura, tipicamente 5 anni
Sede: Palazzo Montecitorio, Roma
Indirizzo: Piazza di Monte Citorio, 1presidente.camera.it
Modifica dati su Wikidata · Manuale
A partire dalla VII Legislatura, e fino al 1994, venne a consolidarsi la convenzione di attribuire la Presidenza al maggior partito di opposizione. La prassi ebbe inizio nel contesto storico della solidarietà nazionale, che vide il principale partito d'opposizione (il PCI) sostenere esternamente i governi cosiddetti della non sfiducia guidati da Giulio Andreotti ed ottenere in cambio l'elezione di Pietro Ingrao alla Presidenza della Camera.
Anche successivamente al compromesso storico, tuttavia, la terza carica dello Stato fu affidata ancora ad un esponente comunista, Nilde Iotti, prima donna a presiedere l'aula di Montecitorio nonché più longeva detentrice della carica (dal 1979 al 1992, per tre legislature consecutive). A lei successe il compagno di partito Giorgio Napolitano, che presiedette la Camera dal 1992 al 1994 dopo essere subentrato a Scalfaro (DC), Presidente della Camera per un solo mese all'inizio della XI Legislatura, eletto poi Presidente della Repubblica.
I regolamenti parlamentari del 1971, se da un lato accentuavano l'importanza dei gruppi parlamentari, dall'altro conferivano al Presidente un alto profilo simbolico. Si diede così peso ad un modello nuovo di Presidenza, con caratteri di forte legittimazione, e diffuso riconoscimento istituzionale, anche per dare fondamento teorico alla notevole novità dell'elezione di Ingrao. Il Presidente doveva essere un "uomo della Costituzione", privo di rapporto fiduciario con la maggioranza, e proprio per questo politicamente neutrale. Non è un caso che diversi Presidenti della Camera dei deputati siano successivamente diventati Presidenti della Repubblica. Le frequenti consultazioni tra il Capo dello Stato ed i Presidenti delle Camere nella delicata fase di transizione del 1992 si motivano molto bene tenendo presente il ruolo che avevano acquisito nel corso dei due decenni precedenti. Questo modello, tuttavia, non si consolidò in una consuetudine istituzionale e tramontò, anche a causa dell'avvento della legge elettorale maggioritaria, che impedì il protrarsi di ogni "consociativismo".
A partire dal primo governo Berlusconi si è tornati alla prassi di assegnare entrambe le Presidenze delle Camere a esponenti della maggioranza: hanno presieduto la Camera Irene Pivetti (Lega Nord, 1994-1996, centrodestra), Luciano Violante (PDS-DS, 1996-2001, centrosinistra), Pier Ferdinando Casini (UDC, 2001-2006, centrodestra), Fausto Bertinotti (Rifondazione Comunista, 2006-2008, centrosinistra). Emblematico, invece, il caso di Gianfranco Fini, eletto allo scranno più alto di Montecitorio nel 2008 come espressione della maggioranza di centrodestra PdL-Lega Nord uscita vincente dalle elezioni di aprile, poi passato all'opposizione del governo Berlusconi IV fondando Futuro e Libertà per l'Italia, ma considerato poi sostenitore del subentrato Governo Monti. Il presidente uscente, Laura Boldrini, è stata eletta dalla coalizione di centrosinistra PD-SEL che aveva la maggioranza alla Camera dei deputati. Il partito a cui apparteneva la Boldrini (SEL) si collocò successivamente dalla parte dell’opposizione con la formazione del governo Letta, dove rimase anche per il governo Renzi e governo Gentiloni. L’attuale Presidente Roberto Fico è membro del Movimento 5 Stelle, partito di maggioranza relativa alla Camera.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Roberto Fico, il presidente della Camera che prende i mezzi pubblici per andare al lavoro

Roberto Fico, il presidente della Camera che prende i mezzi pubblici per andare al lavoro

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Roberto Fico, il presidente della Camera che prende i mezzi pubblici per andare al lavoro. Roberto Fico, neoeletto presidente della Camera, ha scelto di viaggiare con i mezzi pubblici per spostarsi da Napoli a Roma e iniziare così il suo lavoro a Montecitorio. Fico prima prende il treno e poi il bus. E la gente che lo incontra apprezza: “È giusto che i politici prendano i trasporti [...]

Cazzeggiando - Chi è Roberto Fico nuovo presidente della camera.

Cazzeggiando - Chi è Roberto Fico nuovo presidente della camera.

  Laureato in Scienze della Comunicazione, è uno dei fondatori dei primi meet up di Beppe Grillo, a Napoli, nel 2005. All’epoca si arrabatta tra mille lavori: tour operator, impiegato in un call center, responsabile della comunicazione per un ristorante, importatore di tessuti dal Marocco. "Ma poi è la passione politica a prevalere. Prima a sinistra, con il voto per Bassolino e per Rifondazione. Poi con i nascenti 5 Stelle, (sicuri che si tratti di passione?) [...]

I Presidenti della Camera dal 1948 ad oggi

I Presidenti della Camera dal 1948 ad oggi I legislatura - (8 maggio 1948 - 24 giugno 1953 ) Presidente dal al Giovanni Gronchi 8 maggio 1948 24 giugno 1953 II legislatura - (25 giugno 1953 - 11 giugno 1958) Presidente dal al Giovanni Gronchi 25 giugno 1953 29 aprile 1955 Giovanni Leone 10 maggio 1955 11 giugno 1958 III legislatura - (12 giugno 1958 - 15 maggio 1963) Presidente dal al Giovanni Leone 12 giugno 1958 15 maggio 1963 IV [...]

Elezione PRESIDENTE della Camera

Lo so che le parole lasciano il tempo che trovano.Però il discorso di Fico mi è piaciuto.Non ha fatto il solito discorso istituzionale.È trapelata la sua anima di sinistra.Ha citato le fosse ardeatine e l'antifascismo.Ha affermato con forza la centralità del parlamento.Ha detto chiaramente che i cittadini si sentono lontani dalle istituzioni e ha affermato il principio della difesa dei più deboli.Ha sostenuto la magistratura e il principio di [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

LE INTERVISTE DE 'IL NOTIZIARIO'. Lipari, il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini presenta il volume 'La comunità possibile: una nuova rotta per il futuro dell'Europa'.

LE INTERVISTE DE 'IL NOTIZIARIO'. Lipari, il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini presenta il volume 'La comunità possibile: una nuova rotta per il futuro dell'Europa'.

L'intervista realizzata in collaborazione con l'inviata della Rai Lucia Basso: si parla anche del disegno di legge sulle isole minori italiane bloccato da anni nel Parlamento Nazionale e del punto nascite ancora chiuso. Leggi tutto: LE INTERVISTE DE 'IL NOTIZIARIO'. Lipari, il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini presenta il volume 'La comunità possibile: una nuova rotta per il futuro dell'Europa'.

Lipari, alle 18 il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini presenterà il volume 'La comunità possibile: una nuova rotta per il futuro dell'Europa'

Lipari, alle 18 il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini presenterà il volume 'La comunità possibile: una nuova rotta per il futuro dell'Europa'

Sorgente: Lipari, alle 18 il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini presenterà il volume 'La comunità possibile: una nuova rotta per il futuro dell'Europa'

Questo vuol dire che abbiamo scampato il pericolo che la Raggi potesse diventare premier???  Beh, è già un bel passo avanti... ora se poteste escludere anche i vice presidenti della Camera sarebbe un ulteriore passo avanti.

Questo vuol dire che abbiamo scampato il pericolo che la Raggi potesse diventare premier??? Beh, è già un bel passo avanti... ora se poteste escludere anche i vice presidenti della Camera sarebbe un ulteriore passo avanti.

M5S, Grillo: "Sindaci esclusi da candidatura premier" Il leader del Movimento ribadisce il regolamento: "Chi ha iniziato a fare il sindaco nel 2016, continuerà a farlo fino al 2021" Augh, Grande Capo ha parlato, tutta tribù avvertita. Potenza della democrazia "diretta": UNO decide tutti gli altri uno obbediscono....e poi il dittatore era un certo Renzi. Ieri ho sentito Di Battista da Porro. Dice sempre le stesse cose solo propagandistiche, ormai è un disco [...]

TzeTze Politica: TzeTze: Ricoverata d'urgenza e operata la presidente della Camera Boldrini

TzeTze Politica: TzeTze: Ricoverata d'urgenza e operata la presidente della Camera Boldrini

Sorgente: TzeTze Politica: TzeTze: Ricoverata d'urgenza e operata la presidente della Camera Boldrini

deleted

deleted

&id=HPN_Presidente+della+Camera+dei+deputati_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Presidente{{}}della{{}}Camera{{}}dei{{}}deputati" alt="" style="display:none;"/> ?>