Pressione intracranica

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Pressione intracranica

La scheda: Pressione intracranica

Per pressione intracranica (ICP) si intende la pressione all'interno del cranio e quindi nel tessuto cerebrale e nel liquido cerebrospinale. L'organismo possiede diversi meccanismi per mantenere questa pressione stabile, con valori del liquido cerebrospinale che variano di 1 mmHg negli adulti sani, grazie all'equilibrio tra produzione e assorbimento dello stesso. È stato dimostrato che la pressione del liquor può essere influenzata da cambiamenti improvvisi della pressione intratoracica durante la tosse (pressione intra-addominale) e per mezzo della manovra di Valsalva. L'ICP viene misurata in millimetri di mercurio (mmHg) e, a riposo, è normalmente tra i 7 e 15 mmHg in un adulto in posizione supina e diventa negativa (in media -10 mmHg) quando uno si trova in posizione verticale. L'evolversi della pressione intracranica viene solitamente attribuita a modifiche al volume di una o più strutture contenute nel cranio.
L'ipertensione endocranica, è una patologia in cui si riscontra un aumento della pressione nel cranio: dai normaili 7-15 mm Hg a valori superiori a 20-25 mm Hg, il valore soglia per cui vi è la necessità di ricorrere ad un trattamento per ottenere la sua riduzione.



Ipertensione, ricercatori italiani identificano una molecola in grado di contrastarla.

Ipertensione, ricercatori italiani identificano una molecola in grado di contrastarla.

Ipertensione, ricercatori italiani identificano una molecola in grado di contrastarla. L’ipertensione è una condizione che consiste nell’aumento della pressione del sangue nelle arterie. Colpisce ogni giorno, uomini, donne e bambini. È responsabile di ictus, infarti e di altre patologie cardiovascolari. Un gruppo di ricercatori italiani ha scoperto una nuova molecola in grado di [...]

Una dieta ricca di sale corrode le ossa, non solo ipertensione

Una dieta ricca di sale corrode le ossa, non solo ipertensione

Una dieta ricca di sale non solo fa venire l'ipertensione, ma corrode anche le ossa facendole diventare piene di buchi al suo interno. è il risultato di un nuovo studio australiano. Gli studiosi del Baker Heart and Diabetes Institutte di Sydney hanno alimentato 12 topolini da laboratorio con una dieta ad alto contenuto di sale per una settimana, venivano somministrati 2 cucchiaini da caffè e mezzo al giorno, che corrispondono a 12 grammi, il consumo abituale [...]

La scienza conferma: fare poco esercizio fisico è il peggiore dei "fattori di rischio", peggio ancora di fumo, diabete e ipertensione...!

La scienza conferma: fare poco esercizio fisico è il peggiore dei "fattori di rischio", peggio ancora di fumo, diabete e ipertensione...!

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   La scienza conferma: fare poco esercizio fisico è il peggiore dei "fattori di rischio", peggio ancora di fumo, diabete e ipertensione...!   Fare poco esercizio fisico è peggio del fumo, del diabete e dell'ipertensione Uno studio Usa sorprende gli stessi ricercatori, è il peggior fattore di rischio Peggio del diabete, peggio del fumo, peggio dell'ipertensione: fare poco o scarso esercizio fisico [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Un overdose di liquerizia è molto pericolosa, può portare fino alla morte

Un overdose di liquerizia è molto pericolosa, può portare fino alla morte

Un overdose di liquerizi è molto pericoloso, se bastano 57 grammi al giorno per 2 settimane per finire al pronto soccorso, se si è sopra i 40 anni può portare delle gravi aritmie cardiace anche fatali. Lo mette in guardia l'Fda (La Food and Drug Administration ,"Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali", abbreviato in FDA), in uno dei suoi comunicati "Warning". La liquerizia contiene glicirrizina, fa abbassare i livelli di potassio nel sangue e quando succede [...]

Quali cibi evitare per chi soffre di ipertensione?

Quali cibi bisognerebbe evitare se si soffre di ipertensione? "L'ipertensione è la pressione alta, quindi è bene fare attenzione a tutti gli alimenti che contengono sodio. Meglio evitare, quindi, l'alcol, la dieta con troppi grassi e gli alimenti che contengono troppo sale: formaggi stagionati, dolci, frutta secca, gelato, cereali, condimenti vari, ma soprattutto negli alimenti preconfezionati e negli insaccati."

Rispondi

Ipertensione Notizie

Ipertensione: rischio di fibrillazione atriale incidente con i calcioantagonisti Diverse classi di farmaci anti-ipertensivi possono influire sul rischio di fibrillazione atriale. Alcuni studi hanno suggerito che i farmaci che interferiscono con il sistema renina-angiotensina possono produrre esiti favorevoli per il loro effetto sul rimodellamento atriale.È stato svolto uno studio caso-controllo basato sui dati del database UK-GPRD ( United Kingdom–ba [...] Leggi [...]

Salve. E' vero che per combattere l'ipertensione si deve mangiare aglio, magari dopo averlo bollito ...

Salve. E' vero che per combattere l'ipertensione si deve mangiare aglio, magari dopo averlo bollito racchiuso in carta di alluminio, per fargli perdere il cattivo odore? Grazie "Legumi, cereali e frutta secca sono meglio di arrosti e bistecche. Non tutti sarebbero d`accordo con questa affermazione, almeno sotto il profilo del gusto. Eppure per chi soffre di ipertensione mangiare frutta e verdura può risultare un vero toccasana. È quanto emerge dallo studio [...]

Rispondi

Ipertensione

Ipertensione

IPERTENSIONE ARTERIOSA ,COS'E' E COME SI COMBATTE?  L'ipertensione arteriosa è una condizione morbosa caratterizzata da un aumento dei valori della pressione arteriosa sistolica o massima (rilevabile durante la sistole che è la fase di contrazione del cuore) e della pressione diastolica o minima (determinata dalla fase di riposo o rilasciamento del muscolo cardiaco). L'ipertensione può essere pericolosa, perché il cuore deve sostenere uno sforzo superiore alla [...]

LA PRESSIONE DEL SANGUE DIPENDE ANCHE DAI GENI

LA PRESSIONE DEL SANGUE DIPENDE ANCHE DAI GENI

La pressione sanguigna alta e' un fenomeno diffuso -riguarda un cittadino Usa su tre- e ha delle conseguenze per il cuore e il fegato. Da qualche tempo gli esperti sanno che, insieme all'alimentazione e allo stile di vita, un ruolo spetta anche ai fattori genetici. Uno dei geni responsabile della pressione alta e' stato identificato gia' nel 2008, e ora i ricercatori della John Hopkins University di Baltimora ne hanno scoperti altri. In tutto sono [...]

17 maggio, Giornata mondiale contro l'ipertensione

17 maggio, Giornata mondiale contro l'ipertensione

Il 17 maggio 2009 si svolgerà la V Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League che come tema centrale della manifestazione ha indicato per quest’anno “Sale e Ipertensione, i due killer silenziosi“. La Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) il cui Presidente è Bruno Trimarco, Responsabile del Centro di Prevenzione Cardiovascolare del Dipartimento di Medicina Clinica e Scienze [...]

Ipertensione

L ' ipertensione è il rialzo anomalo della pressione arteriosa. In condizioni normali, la pressione aumenta in risposta allo stress e all'attività fisica. Un iperteso ha invece una pressione elevata anche a riposo. Solitamente viene definita ipertensione una pressione arteriosa a riposo superiore a 140 mmHg (sistolica)/90 mmHg (diastolica). Gli anziani, di solito, hanno normalmente valori pressori superiori a questi perchè la pressione aumenta con l'età. I [...]

Sanita': in Molise 100mila persone affette da ipertensione Ma solo il 50- 66% assume trattamento

(ANSA) - CAMPOBASSO, 17 MAR - L'ipertensione colpisce circa 100mila persone in Molise, ma solo il 50-66% assume un trattamento antipertensivo.Questi sono gli ultimi dati della Siia. Gli ipertesi sono altamente esposti a rischio malattie cardiovascolari e danni agli organi: in Molise sono circa 20.000 gli ipertesi con ipertrofia ventricolare sinistra, 2.000 con malattia cerebrovascolare, 1.500 con insufficienza renale, 1.000 che hanno subito un evento [...]

colesterolo e rischio cardiovascolare

colesterolo e rischio cardiovascolare

  Il colesterolo …   è un importante componente delle membrane cellulari, in particolare di quelle del sistema nervoso: attraverso le membrane cellulari la cellule effettuano costantemente scambi con l’ambiente circostante; consente la formazione degli acidi biliari, necessari per la digestione ed assimilazione dei grassi che introduciamo con gli alimenti; contribuisce a formare gli ormoni steroidei; favorisce la produzione della vitamina D, fondamentale per [...]

&id=HPN_Pressione+intracranica_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Intracranial{{}}pressure" alt="" style="display:none;"/> ?>