Presupposti processuali

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

La scheda: Presupposti processuali

Nell'Ordinamento giuridico italiano un processo viene instaurato con la proposizione di una domanda, a norma dell’art. 24 Cost. alla domanda consegue necessariamente il diritto dell’attore ad una tutela giurisdizionale, ovvero ad una risposta. Tale risposta però entrerà nel merito solo se sussistono determinate condizioni di decidibilità della domanda ovvero i Presupposti processuali.
La categoria dei presupposti processuali nasce a metà del XIX secolo ad opera di Oskar Bülow che li individuò come elementi costitutivi del rapporto processuale da tenere distinti rispetto agli elementi costitutivi del rapporto giuridico sostanziale oggetto del giudizio.
I presupposti processuali sono:
positivi: condizioni che devono esistere perché il giudice possa decidere nel merito la causa giurisdizione competenza capacità delle parti legittimazione ad agire interesse ad agire rappresentanza tecnica integrità del contraddittorio
giurisdizione
competenza
capacità delle parti
legittimazione ad agire
interesse ad agire
rappresentanza tecnica
integrità del contraddittorio
negativi: condizioni che non devono sussistere affinché il giudice possa decidere nel merito la causa litispendenza patto compromissorio rituale precedente giudicato
litispendenza
patto compromissorio rituale
precedente giudicato
La mancanza o la sussistenza di un presupposto processuale può essere fatta valere nel processo solo se viene rilevata dai soggetti legittimati la relativa eccezione nei tempi previsti dalla legge. La norma generale prevede che i presupposti processuali possano essere rilevati anche d’ufficio in ogni stato e grado del processo, tuttavia nella maggior parte dei casi la legge prevede dei modi e tempi diversi. Inoltre vige il principio generale per cui il vizio non è rilevabile da chi vi ha dato causa, per cui è comunque esclusa la rilevabilità da parte dell’attore. A seconda della natura del presupposto, il legislatore ha anche previsto la sanatoria di determinati vizi di procedibilità. La sentenza con la quale si decide la questione processuale è una sentenza di rito la quale non ha nel nostro ordinamento rilevanza esterna al processo.
Il presupposto processuale è un requisito che deve esistere "prima" della domanda di tutela giurisdizionale e proprio per questo motivo che il presupposto si distingue nettamente dalle condizioni dell'azione che sono invece requisiti intrinseci alla domanda. I presupposti processuali si possono distinguere in "Presupposti per l'esistenza del processo" e "Presupposti di validità e procedibilità". I "presupposti per l'esistenza del processo" sono quei requisiti che devono sussistere perché possa venire in essere un processo anche se, per ipotesi, destinato ad arrestarsi subito. Il requisito che deve sussistere perché venga in essere un processo è uno solo, ovvero che la domanda sia rivolta ad un giudice ovvero di un soggetto che abbia potere giurisdizionale. I "presupposti per la validità e procedibilità" sono requisiti che devono esistere prima della proposizione della domanda perché il processo possa anziché arrestarsi subito procedere fino ad una decisione sul merito. Questi presupposti sono -la competenza del giudice, -la capacità o la rappresentanza processuale (legittimazione processuale)
Vi sono altri requisiti che sono necessari perché la domanda anziché arrestarsi subito giunga ad una decisione nel merito ma non possono essere definiti come presupposto processuale, bensì come condizioni dell'azione, tali sono: -Possibilità giuridica -Interesse ad agire -Legittimazione ad agire (diritto affermato nella domanda appartiene a colui che la propone)


deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Quali presupposti per una coppia sana? – In campo intellettuale

Quali presupposti per una coppia sana? – In campo intellettuale

I coniugi per raggiungere un’unione sana, dapprima, devono promettersi che … In campo intellettuale, entrambi permetteremo all’altro di essere quello che è.  Mi sposo con te con la promessa che non vorrò mai che tu mi imiti o veda il mondo esattamente come lo vedo io.  Non cambierò parere assillandoti con pretese, aggressioni verbali, malumori, reclamando senza sosta “Voglio che tu pensi questo o quest’altro”.  Rispetteremo sempre quello che [...]

Quali presupposti per una coppia sana? – Libro Misterioso

Quali presupposti per una coppia sana? – Libro Misterioso

 Non ho ritrovato le risposte coincidenti con le mie in un serio manuale di psicologia, scritto da un accademico. Piuttosto in un libro, pubblicato nel 2006, che metaforicamente costruisce una sorta di sentiero facilmente percorribile all'interno della complessa ed intricata foresta della psicanalisi. Scritto da ... Un super poliedrico: scrittore, fumettista, saggista, drammaturgo, regista teatrale e cinematografico, studioso dei tarocchi, compositore, [...]

Anno Mille:presupposti del rinnovamento dell'arte europea

Appena dopo il Mille la società europea trovava nonostante i tempi,gli assetti geopolitici del continente e quasi naturalmente la consapevolezza del bisogno di rivalutare l'importanza dell'uomo e della sua opera che da troppo tempo vivevano una parentesi discendente segnata dall'esagerata accettazione della fatalità degli eventi.Maturato nella civiltà romanica,era un sentimento equilibrato e spontaneo di fiducia nel mondo seppure vago,inconscio e popolare.E [...]

I presupposti per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro

E' possibile sciogliere consensualmente il contratto di lavoro? Se si, quali sono le norme che disciplinano la risoluzione consensuale del contratto di lavoro? Il contratto di lavoro a tempo indeterminato può estinguersi per mutuo consenso? Il contratto di lavoro a tempo determinato può estinguersi per mutuo consenso? Secondo la Cassazione, è possibile risolvere consensualmente il rapporto di lavoro? La risoluzione consensuale del rapporto di lavoro è soggetta [...]

I presupposti per un corretto esercizio del potere di licenziamento e l’art.18 dopo la riforma Fornero

Il datore non può procedere al licenziamento del lavoratore liberamente.Alla base dell’atto di recesso, infatti, deve esservi una giusta causa o un giustificato motivo.Diventa allora importante definire i concetti di giusta causa e giustificato motivo, di per sé indeterminati.L’operazione non è sempre semplice e spesso porta al contenzioso tra azienda e lavoratore.Compito del giudice è proprio quello di verificare l’esistenza di tutti i presupposti [...]

FEDE PELLEGRINI E MAGNINI DI NUOVO INSIEME: ''GIUSTI PRESUPPOSTI, POSSIAMO RICOSTRUIRE''

FEDE PELLEGRINI E MAGNINI DI NUOVO INSIEME: ''GIUSTI PRESUPPOSTI, POSSIAMO RICOSTRUIRE''

Si sono lasciati ma gli impegni sportivi continuano a tenere legati Federica Pellegrini e Filippo Magnini. I due sono stati fotografati insieme durante lo Swimming Cup 2013 all'Harbour Club di Milano, ma è a "Diva e donna" che Filippo ha confessato alcuni particolari sul suo rapporto con Federica: "lo credo - ha dichiarato alla rivista - che rimanere rigidi sulle proprie posizioni sia sintomo di stupidità. In generale, quando io faccio degli errori sono il [...]

FEDE PELLEGRINI E MAGNINI DI NUOVO INSIEME: "GIUSTI PRESUPPOSTI, POSSIAMO RICOSTRUIRE"

FEDE PELLEGRINI E MAGNINI DI NUOVO INSIEME: "GIUSTI PRESUPPOSTI, POSSIAMO RICOSTRUIRE"

Si sono lasciati ma gli impegni sportivi continuano a tenere legati Federica Pellegrini e Filippo Magnini. I due sono stati fotografati insieme durante lo Swimming Cup 2013 all'Harbour Club di Milano, ma è a "Diva e donna" che Filippo ha confessato alcuni particolari sul suo rapporto con Federica: "lo credo - ha dichiarato alla rivista - che rimanere rigidi sulle proprie posizioni sia sintomo di stupidità. In generale, quando io faccio degli errori sono il primo [...]

Presupposti necessari per la configurabilità del danno non patrimoniale derivante da un provvedimento amministrativo illegittimo

Presupposti necessari per la configurabilità del danno non patrimoniale derivante da un provvedimento amministrativo illegittimo

Il Consiglio di Stato si pronuncia sui presupposti necessari per la configurabilità del danno non patrimoniale derivante da un provvedimento amministrativo illegittimo. Si trattava, in particolare, della mancata assegnazione dell’insegnante di sostegno a favore del minore affetto da handicap. Il T.A.R., pur annullando il diniego di concessione dell’insegnante di sostegno, rigettava la richiesta risarcitoria, ritenendo che non fosse stata fornita prova alcuna [...]

Presupposti per la rinnovazione del ricorso ai sensi dell'art. 44 cpa

E' inammissibile il ricorso giurisdizionale notificato direttamente presso la sede dell'Ente e non, invece, nel domicilio legale presso la competente Avvocatura dello Stato. L’articolo 1 del D. Lgs. 2 marzo 1948, n. 142, stabilisce che «Le funzioni dell'Avvocatura dello Stato nei riguardi delle Amministrazioni statali sono estese all'Amministrazione regionale siciliana. Nei confronti dell'Amministrazione regionale siciliana si applicano le disposizioni del testo [...]

Tirrenia, la Corte dell'Ue contesta gli aiuti di Stato

Tirrenia, la Corte dell'Ue contesta gli aiuti di Stato

Le sovvenzioni di cui ha beneficiato Tirrenia dal 1976 al 1980 "non ricoprono i presupposti necessari per non essere considerate aiuti di Stato". E' quanto indica la Corte di Giustizia europea, che nella sentenza di oggi sul caso di Tirrenia ricorda che "un intervento statale non costituisce un aiuto di Stato qualora esso rappresenti la compensazione corrispondente alla contropartita delle prestazioni effettuate dalle imprese beneficiarie per assolvere obblighi di [...]

Demolizioni, Fini non annulla il voto, doveva farlo la Bindi

C'erano i presupposti perché il voto sulla pregiudiziale al decreto legge sulle demolizioni fosse ripetuto, ma immediatamente. A un giorno di distanza, alla luce del regolamento, non è più possibile annullare lo scrutinio e procedere a una nuova votazione. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, apre la seduta dell'Aula e spiega di non poter adottare provvedimenti sulla votazione che ha affossato il decreto Campania sull'abusivismo. In mattinata, su [...]

EVASIONE CONTRIBUTIVA: PRESUPPOSTI

EVASIONE CONTRIBUTIVA: PRESUPPOSTI

Avv. Matteo Sances - www.studolegalesances.it La mancata denuncia delle retribuzioni all’INPS rientra nella fattispecie dell’evasione contributiva di cui all’articolo 116, comma 8, lettera b) della Legge n. 388/2000. Ciò è quanto emerge da una recente sentenza della Suprema Corte (Sentenza della Corte di Cassazione n. 11261 del 10 maggio 2010), nella quale si afferma che nonostante i dipendenti fossero stati regolarmente iscritti nei libri paga e matricola [...]

Lazio, Forte: Conclusione positiva con Udc? Mancano presupposti

Roma, 26 APR (Il Velino) - "Prendo atto delle parole di apprezzamento spese dal sindaco di Roma Alemanno e dal presidente della Regione Polverini nei confronti dell'Udc. Tuttavia, dopo il varo della Giunta e le indicazioni delle deleghe e secondo quanto confermato dallo stesso segretario nazionale Cesa, non si capisce su quali presupposti si possa arrivare ad una conclusione positiva della vicenda, come la stessa Polverini auspica. Certo e' che le numerose ed [...]

Lipari&Ex lavoratori della pomice

Lipari&Ex lavoratori della pomice

di Anna Miracula Giovani e meno giovani ,questa mattina si sono presentati nell'aula del Consiglio Comunale per essere uniti e solidali nei confronti di un argomento che sembra aver toccato la loro sensibilità, facendoli correre come saette alla volta del Comune di Lipari. Certo, la loro sensibilità, come già detto è stata solleticata, ma sicuramente non sono stati gli ultimi avvenimenti, vale a dire, lo sciopero proclamato dagli ex Pumex che si protrae da [...]

Decreto ingiuntivo condominiale: legittimita', presupposti e conseguenze

Decreto ingiuntivo condominiale: legittimita', presupposti e conseguenze

da Aduc - di Alessandro Gallucci Secondo l'ultimo rapporto Censis-Anaci del 2009, nell'ambito delle cosiddette cause condominiali, le azioni relative al recupero crediti per la morosita' dei condomini occupano il primo posto. Non e' raro sentire dire che l'amministratore abbia fatto notificare un decreto ingiuntivo o che sia in corso un'azione esecutiva che abbia comportato il pignoramento di beni del condomino. Quando l'ingiunzione di pagamento degli oneri [...]

&id=HPN_Presupposti+processuali_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Presupposti{{}}processuali" alt="" style="display:none;"/> ?>