Provincia Autonoma di Kosovo e Metohija

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Turistico

La scheda: Turistico

Il turismo è "il complesso delle manifestazioni e delle organizzazioni relative a viaggi e soggiorni compiuti a scopo ricreativo o di istruzione" (Devoto, Oli, 2011). Al centro dell'esperienza turistica è il "turista" definito dall'Organizzazione Mondiale del Turismo (World Tourism Organization, Agenzia specializzata delle Nazioni Unite) come colui che viaggia in paesi diversi dalla sua residenza abituale e al di fuori del proprio ambiente quotidiano, per un periodo di almeno una notte, ma non superiore ad un anno e il cui scopo abituale sia diverso dall'esercizio di ogni attività remunerata all'interno dello stato visitato. In questo termine sono inclusi coloro che viaggiano per: svago, riposo e vacanza, visite ad amici e parenti, motivi di affari e professionali, di salute, religiosi.


Kosovo – Fotogallery

Per vedere la fotogallery del mio viaggio in Kosovo cliccare sul link sotto https://www.flickr.com/photos/marcodileo/sets/72157635260714162/ Posti visitati: Pristina

Kosovo - Fotogallery

Per vedere la fotogallery del mio viaggio in Kosovo cliccare sul link sottohttps://www.flickr.com/photos/marcodileo/sets/72157635260714162/Posti visitati: Pristina

EVENTI: Turistico

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1999, in ottemperanza alla Risoluzione numero 1244 dell'ONU, il Kosovo è passato sotto amministrazione diretta dell'ONU che ha istituito sette nuovi distretti, tuttora validi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Nel 1910, in risposta al crescente nazionalismo e centralismo turco, scoppiò a Priština un'insurrezione albanese, che presto si allargò all'intero vilayet del Kosovo, resistendo per un periodo di vari mesi.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Il 21 gennaio 2009 è nata la Kosovo Security Force (KSF), grazie all'aiuto e all'addestramento degli esperti NATO, che con 2500 soldati e 800 riservisti.

Dal 2009 Pristina è collegata alla costa adriatica dell'Albania attraverso una moderna autostrada.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Tra il 1912 e il 1913, la prima e seconda guerra balcanica condussero all'espulsione degli ottomani dalla maggior parte dei territori della penisola, fatta salva la Tracia orientale.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 2002 sono stati introdotti nuovi programmi scolastici.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Dal 1995, dopo la fine della guerra di Bosnia-Erzegovina, il governo serbo iniziò una guerra di pulizia etnica, e una parte degli albanesi kosovari scelse la lotta armata indipendentista, guidata dalla Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UCK), anche a seguito all'afflusso di armi dall'Albania caduta nell'anarchia nel 1997-98.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 questi quattro monumenti sono stati inseriti dall'UNESCO tra i beni in pericolo.

Nel 2006 la Fundació Societät i Cultura (FUSIC), un'organizzazione privata senza scopo di lucro, ha creato il programma pionieristico Barcellona Turismo Creativo per promuovere questa nuova forma di turismo nella capitale catalana.

Nel 2006 la Fundació Societät i Cultura (FUSIC), un'organizzazione privata senza scopo di lucro, ha creato il programma pionieristico Barcellona Turismo Creativo per promuovere questa nuova forma di turismo nella capitale catalana.

Nel 2006 la Fundació Societät i Cultura (FUSIC), un'organizzazione privata senza scopo di lucro, ha creato il programma pionieristico Barcellona Turismo Creativo per promuovere questa nuova forma di turismo nella capitale catalana.

Nel 2006 la Fundació Societät i Cultura (FUSIC), un'organizzazione privata senza scopo di lucro, ha creato il programma pionieristico Barcellona Turismo Creativo per promuovere questa nuova forma di turismo nella capitale catalana.

Nel 2006 la Fundació Societät i Cultura (FUSIC), un'organizzazione privata senza scopo di lucro, ha creato il programma pionieristico Barcellona Turismo Creativo per promuovere questa nuova forma di turismo nella capitale catalana.

Nel 2006 la Fundació Societät i Cultura (FUSIC), un'organizzazione privata senza scopo di lucro, ha creato il programma pionieristico Barcellona Turismo Creativo per promuovere questa nuova forma di turismo nella capitale catalana.

Nel 1950 vi erano 25 milioni di turisti internazionali, nel 2015 ve ne sono stati 1186 milioni e nel 2030 si prevede che saranno 1,8 miliardi.

Nel 1950 vi erano 25 milioni di turisti internazionali, nel 2015 ve ne sono stati 1186 milioni e nel 2030 si prevede che saranno 1,8 miliardi.

Nel 1950 vi erano 25 milioni di turisti internazionali, nel 2015 ve ne sono stati 1186 milioni e nel 2030 si prevede che saranno 1,8 miliardi.

Nel 1950 vi erano 25 milioni di turisti internazionali, nel 2015 ve ne sono stati 1186 milioni e nel 2030 si prevede che saranno 1,8 miliardi.

Nel 1950 vi erano 25 milioni di turisti internazionali, nel 2015 ve ne sono stati 1186 milioni e nel 2030 si prevede che saranno 1,8 miliardi.

Nel 1950 vi erano 25 milioni di turisti internazionali, nel 2015 ve ne sono stati 1186 milioni e nel 2030 si prevede che saranno 1,8 miliardi.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Il 9 settembre 2010 è stata approvata alle Nazioni Unite una risoluzione preparata dalla Serbia e dall'Unione europea che ha aperto la strada ai negoziati tra Belgrado e Pristina.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Nel 1943 la caduta del Fascismo in Italia portò all'occupazione nazista.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Il 19 aprile 2013 è stato firmato un accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina, promosso dall'Unione europea.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 2015, il Kosovo è riconosciuto come indipendente da circa la metà degli Stati membri ONU, all'interno del Consiglio di Sicurezza, vi si oppongono Russia e Cina.

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Nel 1689 il Kosovo fu coinvolto nella Guerra austro-turca (1683-1699).

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

Il 14 dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, con l'appoggio dei Stati Uniti d'America.

Il 14 Dicembre 2018 il parlamento ha approvato, all'unanimità, la proposta della creazione delle Forze armate del Kosovo, avrà 5 mila soldati e 3 mila riservisti.

I Fall Has Come, l’internazionale band di rock alternativo

I Fall Has Come, l’internazionale band di rock alternativo

“Main support” per il live dei Disturbed nella cornice dell’Arenile Romane di Bucharest. I Fall has come è una band italiana di rock alternativo formata alla fine del 2014 da Enrico Bellotta (voce), Enrico Pascarella (chitarra) e Raffaele Giacobbone (chitarra),Mirko Nastri (basso),Salvatore Laurella(Batteria). Nel 2015  registrano il loro primo album "Time to Reborn" che raggiunge ottimi feedback dai professionisti del settore. Nel Febbraio 2016 hanno [...]

Scie chimiche? Ce le spiega il Generale dell'aeronautica Fabio Mini, veterano del Kosovo...

Scie chimiche? Ce le spiega il Generale dell'aeronautica Fabio Mini, veterano del Kosovo...

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .     Scie chimiche? Ce le spiega il Generale dell'aeronautica Fabio Mini, veterano del Kosovo...   Scie chimiche? «I cittadini pretendano un’inchiesta precisa, rigorosamente scientifica, per chiarire una volta per tutte la natura di un fenomeno ormai vistoso: cieli velati da centinaia di scie bianche rilasciate dagli aerei». Lo afferma il generale Fabio Mini, già comandante della missione Kfor [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Turistico

Kosovo_e_Metohija

Kosovo_e_Metohija

Cossovari

Cossovari

Provincia_Autonoma_di_Kosovo_e_Metochia

Provincia_Autonoma_di_Kosovo_e_Metochia

Kosovari

Kosovari

Kosova

Kosova

Cossovo

Cossovo

Kosovo

Kosovo

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Provincia+autonoma+di+Kosovo+e+Metohija_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Kosovo" alt="" style="display:none;"/> ?>