Rabbia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

Rabbia

La scheda: Rabbia

La rabbia è una malattia virale che causa l'infiammazione acuta del cervello negli esseri umani e in altri animali a sangue caldo. I primi sintomi possono includere febbre e prurito nel sito di esposizione. Questi sintomi sono seguiti da uno o più dei seguenti segni: movimenti violenti, emozioni incontrollate, paura dell'acqua, incapacità di muovere parti del corpo, confusione e perdita di coscienza. Una volta che i sintomi compaiono, quasi sempre la malattia si conclude nel decesso. Il periodo di tempo tra il momento in cui la malattia viene contratta e l'inizio dei sintomi varia solitamente da uno a tre mesi, tuttavia, questo periodo di tempo può andare anche da meno di una settimana a più di un anno. Il tempo dipende dalla distanza che il virus deve percorrere per raggiungere il sistema nervoso centrale.
L'agente eziologico della rabbia è il lyssavirus, tra cui il virus della rabbia e il virus denominato Australian bat lyssavirus. La rabbia si trasmette quando un animale infetto graffia o morsica un altro animale o un uomo. La saliva di un animale infetto può anche trasmettere la rabbia se essa viene a contatto con la bocca, il naso o gli occhi. Complessivamente i cani sono gli animali più comunemente coinvolti. Più del 99% dei casi di rabbia sono causati dai morsi di cani nei paesi dove più frequentemente hanno la malattia. Nelle Americhe, i morsi di pipistrello sono la fonte più comune delle infezioni di rabbia negli esseri umani e meno del 5% dei casi provengono da cani. I roditori sono raramente infettati dalla rabbia. Il virus della rabbia raggiunge il cervello seguendo i nervi periferici. La malattia può essere diagnosticata solo dopo l'inizio dei sintomi.
Il controllo degli animali e i programmi di vaccinazione hanno ridotto il rischio dello sviluppo della rabbia nei cani in un certo numero di regioni del mondo. L'immunizzazione è consigliata nelle persone ad alto rischio prima di essere esposte. I gruppi ad alto rischio comprendono le persone che lavorano con i pipistrelli o che trascorrono periodi prolungati in aree del mondo dove la rabbia è endemica. Nelle persone che sono state esposte alla rabbia, il vaccino antirabbico e, talvolta, le immunoglobuline sono efficaci nel prevenire l'esordio della malattia se la persona riceve questo trattamento prima dell'inizio dei sintomi. L'immediato lavaggio di morsi e graffi per 15 minuti con acqua e sapone, iodopovidone o detergente, può ridurre il numero di particelle virali e quindi può essere un metodo in qualche modo efficace per prevenire la trasmissione. Solo poche persone sono sopravvissute ad una infezione da rabbia dopo aver mostrato i sintomi e ciò grazie all'adozione di un trattamento noto come protocollo di Milwaukee.
La rabbia provoca da circa 26.000 a 55.000 decessi nel mondo ogni anno. Oltre il 95% di questi morti avviene in Asia e Africa. La rabbia è presente in più di 150 paesi e in tutti i continenti, escluso l'Antartide. Più di 3 miliardi di persone vivono in regioni del mondo in cui si verifica. Un certo numero di paesi, tra cui l'Australia, il Canada, il Giappone, gli Stati Uniti e i paesi dell'Europa occidentale, non presentano casi tra i cani. Anche molte piccole nazioni insulari sono prive della malattia.



Rabbia:
Un cane infetto dal virus della rabbia
Specialità: infettivologia
Classificazione e risorse esterne (EN):
ICD-9-CM: 071
ICD-10: A82 e A82.9
MeSH: D011818
MedlinePlus: 001334
eMedicine: 220967
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Rabbia per l'attesa in ospedale a Napoli, sfonda la porta del pronto soccorso: denunciato

Rabbia per l'attesa in ospedale a Napoli, sfonda la porta del pronto soccorso: denunciato

Cronaca Martedì 16 Aprile 2019, 19:49 Rabbia per l'attesa in ospedale a Napoli, sfonda la porta del pronto soccorso: denunciato di Melina Chiapparino Raid di violenza all’ospedale del Mare dove i familiari di un paziente hanno preso a calci e pugni i locali del pronto soccorso. L’episodio è accaduto intorno alle 15 quando un giovane napoletano, accompagnato da alcuni parenti, è arrivato al presidio di Ponticelli lamentando un malessere forse di natura [...]

Quando la rabbia le rende noiose

Quando la rabbia le rende noioseti senti male, vorresti cambiarequeste giornate purtroppo stizzose. 129

Libia:Sarraj, al via 'Vulcano di rabbia'

Libia:Sarraj, al via 'Vulcano di rabbia'

(ANSA) – TUNISI, 7 APR – Il portavoce delle forze armate del governo di accordo nazionale di Sarraj, il colonnello Mohamed Gounonou, ha annunciato l’inizio della controffensiva ‘vulcano di rabbia’ per “ripulire tutte le città dagli aggressori e dalle forze illegittime”, ovvero gli uomini del generale Khalifa Haftar. Lo riferisce il Libya Express riportando le parole del portavoce, il quale ha affermato che “l’esercito libico respinge colpi di [...]

Il ragazzino affronta CasaPound: "State a fa' leva sulla rabbia"

Il ragazzino affronta CasaPound: "State a fa' leva sulla rabbia"

Non se lo aspettava certamente, Mauro Antonini, dirigente locale di CasaPound, che la sua diretta Facebook dal luogo della rivolta di martedì sera contro l’arrivo dei rom fosse interrotto da un ragazzino di 15 anni. Il confronto in diretta Simone, in queste ore, sta diventando virale, in rete, con il video della sua irruzione al grido “State a fa’ leva sulla rabbia della gente per racimolare voti. Aprite la capoccia!”. Al leader del movimento di estrema [...]

Roma, è caos metro A. Tre stazioni chiuse: rabbia e disagi

Roma, è caos metro A. Tre stazioni chiuse: rabbia e disagi

Roma, 25 mar. (askanews) - E' caos trasporti a Roma con la chiusura di tre stazioni della linea A della metropolitana, quelle in pieno centro. Dopo quella di Repubblica, off limits da ottobre 2018, per il collasso di una scala mobile che causò il ferimento di alcuni tifosi del Cska di Mosca che stavano andando all'Olimpico per la Champions League, nei giorni scorsi è stata chiusa anche Barberini per "accertamenti dell'autorità giudiziaria" in seguito alla [...]

Roma, Umberto Ranieri muore dopo una lite. La rabbia del padre

Roma, Umberto Ranieri muore dopo una lite. La rabbia del padre

Umberto Ranieri, 55 anni, è morto dopo essere stato aggredito a Largo Preneste, a Roma, domenica scorsa. Secondo quanto riporta il Messaggero, sarebbe stato coinvolto in una lite per delle bottiglie di birra lasciate a terra, dopo aver chiesto al suo aggressore di raccoglierle. Non si esclude, tuttavia, un movente di natura omofoba. Umberto Ranieri, artista omosessuale, è stato colpito al volto ed è caduto a terra, sbattendo violentemente la testa. È morto [...]

Zerocalcare: Orsetti era uno di noi, dolore e rabbia

Zerocalcare: Orsetti era uno di noi, dolore e rabbia

Costanza Caracciolo e l'aborto: «Delusione e rabbia. Il giorno più brutto della mia vita»

Costanza Caracciolo e l'aborto: «Delusione e rabbia. Il giorno più brutto della mia vita»

Dopo la gioia per l’arrivo della piccola Stella, nata dalla sua relazione con l’ex calciatore Bobo Vieri, Costanza Caracciolo torna a parlare del dolore per l’aborto avuto due anni fa, quando purtroppo ha perso il suo primo figlio: “Che delusione, che rabbia, il giorno più brutto della mia vita, ne uscii devastata”. Sui giornali si era appena diffusa la voce della sua gravidanza, ma poco dopo le è arrivata la triste notizia: “Fu bruttissimo. Ero dal [...]

Zerocalcare: Orsetti era uno di noi, dolore e rabbia

Zerocalcare: Orsetti era uno di noi, dolore e rabbia

'Oggi viene celebrato ma se fosse vivo sarebbe processato'

Boldrini: aggressività su Greta Thunberg? Troppa rabbia e odio

Boldrini: aggressività su Greta Thunberg? Troppa rabbia e odio

Roma, 18 mar. (askanews) - L'ex presidente della Camera Laura Boldrini ospite a "Che Tempo che fa" di Fabio Fazio su Rai1 ha commentato l'aggressività e la violenza verbale nei confronti di Greta Thunberg, la giovane attivista svedese diventata uno dei volti più rappresentativi della lotta al cambiamento climatico. "Purtroppo c'è molta rabbia tra le persone, molto odio. In parte perché siamo passati per anni complicati, e perché poi non c'è stata una [...]

FOTO: Rabbia

Carta della diffusione del virus della rabbia nel mondo: in rosa le aree in cui ne è stata riscontrata la presenza dopo il 2010

Carta della diffusione del virus della rabbia nel mondo: in rosa le aree in cui ne è stata riscontrata la presenza dopo il 2010

Un xilografia medioevale che mostra un cane rabbioso.

Un xilografia medioevale che mostra un cane rabbioso.

Una persona con la rabbia, 1959

Una persona con la rabbia, 1959

Un cane rabbioso

Un cane rabbioso

Micrografia tramite microscopio elettronico a trasmissione che evidenzia numerosi virioni di rabbia (particelle piccole, grigio scure, simili a un bastone) e corpi di Negri (inclusioni più grandi)

Micrografia tramite microscopio elettronico a trasmissione che evidenzia numerosi virioni di rabbia (particelle piccole, grigio scure, simili a un bastone) e corpi di Negri (inclusioni più grandi)

Amore e rabbia

Amore e rabbia

La gelosia fu per lungo tempo il mio stato d'animo prevalente; gli controllavo telefonate e uscite, mi appostavo con la stessa pazienza con cui il gatto attende la preda; ero certa di scoprire castelli di bugie, che la moretta di turno l'avesse irretito, robe così in attesa di visualizzare l'ipotetica scena illuminata da un faro. Ma restavo puntualmente delusa. Una persona normale si sarebbe detta sollevata, io provavo rabbia perché deducevo che, se non avevo [...]

Vigilante suicida, lacrime e rabbia ai funerali a Torre del Greco di Giuseppe: “La sua morte non sia vana”

Vigilante suicida, lacrime e rabbia ai funerali a Torre del Greco di Giuseppe: “La sua morte non sia vana”

Cronaca 27 febbraio 2019 Vigilante suicida, lacrime e rabbia ai funerali a Torre del Greco di Giuseppe: “La sua morte non sia vana” “L’ultimo saluto a Giuseppe Langella è stato un momento di grande commozione. Ero presente ai funerali e ho avuto modo di percepire come Torre del Greco si sia stretta intorno alla famiglia dopo una tragedia che forse poteva essere evitata”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli [...]

VOCE ‘E SIRENA, IL GRIDO DI RABBIA DI SANDRO DIONISIO AL CINEMA SOFIA DI POZZUOLI

VOCE ‘E SIRENA, IL GRIDO DI RABBIA DI SANDRO DIONISIO AL CINEMA SOFIA DI POZZUOLI

Domiciliari per i genitori di Renzi, la rabbia dell'ex premier

Domiciliari per i genitori di Renzi, la rabbia dell'ex premier

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi. Le misure sono state emesse dal gip di Firenze per bancarotta fraudolenta e per emissione e utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti. Il provvedimento, eseguito dalla Guardia di Finanza, riguarda anche una terza persona, un imprenditore di Campo Ligure (Genova). I tre, secondo quanto si apprende, sono stati nel tempo amministratori di fatto di tre società cooperative, due delle quali dichiarate [...]

Régis Huby, Bruno Chevillon, Michele Rabbia – "Reminiscence - Live at Livio Felluga Winery" (C.A.M. Jazz, 2018).

Régis Huby, Bruno Chevillon, Michele Rabbia – "Reminiscence - Live at Livio Felluga Winery" (C.A.M. Jazz, 2018).

Sono ormai un bel po’ di anni che l’abbinamento jazz e vino dà vita a itinerari in cui enoteche e cantine ospitano le improvvisazioni di illustri musicisti. Non è né retorico, né obsoleto il rapporto tra l’imprevedibilità di quella musica libera e la “divina” bevanda, un orgoglio nazionale. Suona però decisamente nuovo il progetto, finora mai sperimentato, realizzato in Friuli nella settimana 5-10 giugno 2017, sei giorni che hanno visto esibirsi in [...]

C'è posta per te, Denise e Deborah dopo le nozze vogliono dei figli: «Che rabbia dover andare all'estero per averne»

C'è posta per te, Denise e Deborah dopo le nozze vogliono dei figli: «Che rabbia dover andare all'estero per averne»

«Abbiamo in progetto di aprire una caffetteria e di avere un figlio. Immaginiamo il futuro con tanti piccoli ometti che girano per casa. Mi chiedo per quale motivo noi italiane siamo costrette ad andare in un altro paese per avere un bambino. Mi fa rabbia». Denise e Deborah, coppia omossesuale di recente ospite a C'è Posta per Te da Maria de Filippi, hanno coronato il sogno del matrimonio, ora però ne nutrono un altro: avere dei figli. Tuttavia per farlo [...]

Oliverio avanti con nomine,rabbia Grillo

Oliverio avanti con nomine,rabbia Grillo

(ANSA) – CATANZARO, 14 GEN – Il governatore della Calabria Mario Oliverio tira dritto per la sua strada senza ripensamenti sulle nomine nelle Aziende sanitarie ed ospedaliere, nonostante l’appello del ministro della salute Giulia Grillo a fermarsi. E così la Giunta regionale, nella riunione del pomeriggio – alla quale Oliverio non ha potuto partecipare per l’obbligo di dimora a San Giovanni in Fiore impostogli nell’ambito di un’inchiesta della Dda [...]

India: rabbia per legge su migranti indù

India: rabbia per legge su migranti indù

(ANSA) – GAUHATI (INDIA), 8 GEN – La camera bassa del parlamento dell’India ha approvato un disegno di legge che garantisce la residenza e la cittadinanza indiane a qualunque migrante indù (ma anche giainista e parsi) che fugga da Paesi vicini a maggioranza musulmana, soprattutto Bangladesh, Pakistan e Afghanistan, dando per scontato che stia fuggendo da persecuzione religiosa. E si scatena la protesta dell’ opposizione e violenza di piazza negli stati [...]

Il "cane guida" a messa con il padrone non vedente, la rabbia del parroco: «Lui deve stare fuori»

Il "cane guida" a messa con il padrone non vedente, la rabbia del parroco: «Lui deve stare fuori»

«Il cane qua dentro non va per niente bene», avrebbe detto un sacerdote a un non vedente di Sesto San Giovanni, Francesco Gnech, rimproverato per aver introdotto il suo cane guida in chiesa in occasione delle celebrazioni liturgiche di questi giorni. L'uomo, residente alle porte di Milano, non si muove mai senza il suo amico a quattro zampe e non avrebbe mai immaginato una reazione simile da parte del parroco. Gnech si è sfogato e ha denunciato l'accaduto sulla [...]

Il "cane guida" a messa con il padrone non vedente, la rabbia del parroco: «Lui deve stare fuori»

Il "cane guida" a messa con il padrone non vedente, la rabbia del parroco: «Lui deve stare fuori»

«Il cane qua dentro non va per niente bene», avrebbe detto un sacerdote a un non vedente di Sesto San Giovanni, Francesco Gnech, rimproverato per aver introdotto il suo cane guida in chiesa in occasione delle celebrazioni liturgiche di questi giorni. L'uomo, residente alle porte di Milano, non si muove mai senza il suo amico a quattro zampe e non avrebbe mai immaginato una reazione simile da parte del parroco. Gnech si è sfogato e ha denunciato l'accaduto sulla [...]

&id=HPN_Rabbia_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Rabies" alt="" style="display:none;"/> ?>