Rafael Benitez

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Rafael Maudes

La scheda: Rafael Maudes

Rafael Benítez Maudes, detto Rafa (Madrid, 16 aprile 1960), è un allenatore di calcio ed ex calciatore spagnolo, di ruolo difensore o centrocampista, tecnico del Newcastle.
È stato il quarto allenatore a vincere la Coppa UEFA/Europa League per due volte e il secondo a riuscirci con due squadre diverse dopo Giovanni Trapattoni. È inoltre l'unico allenatore ad aver vinto la Coppa UEFA e la Champions League in due stagioni consecutive con due squadre differenti. Ha costruito la sua fama come "re di coppe": ha nel suo palmarès dodici titoli (5 internazionali), conquistati in tre paesi diversi (Spagna, Inghilterra e Italia) e alla guida di cinque squadre (Valencia, Liverpool, Inter, Chelsea e Napoli).
Personaggio molto pacato, ma comunque esposto a polemiche e controversie, per sei volte è stato indicato come Manager of the Month e per due volte come Allenatore dell'anno UEFA. Ha legato principalmente la sua carriera al Liverpool, con cui ha raggiunto a distanza di due anni due finali di UEFA Champions League, la prima vinta nell'edizione 2004-2005 e la seconda persa nell'edizione 2006-2007, in entrambe le occasioni i Reds hanno affrontato in finale il Milan di Carlo Ancelotti.


Scheda di Rafael Benitez: il Re di Coppe

Scheda di Rafael Benitez: il Re di Coppe

Rafael Benitez è uno degli allenatori più ricercati, pagati e vincenti d'Europa. Scopriamo qualcosa in più sulla sua carriera professionale

Psg, Rafael Benitez non smentisce

Psg, Rafael Benitez non smentisce

Rafael Benitez secondo indiscrezioni sarebbe nel mirino del Paris Saint Germain per la prossima stagione. Il tecnico del Napoli a Radio Kiss Kiss non smentisce ma focalizza la sua attenzione sulla prossima sfida contro l'Udinese: "Ci sarà tempo per parlare di futuro".   "Allegri ha detto che nella corsa al titolo può rientrare anche il Napoli? Vuole deconcentrarci... Noi guardiamo gara dopo gara, poi alla fine vedremo. Secondo posto? Mai dire mai. La squadra sta [...]

EVENTI: Rafael Maudes

Nel 2000 viene assunto come allenatore del Tenerife e con una squadra che annovera giocatori quali Mista, Curro Torres e Luis García ottiene una nuova promozione in Liga, chiudendo il campionato al terzo posto in classifica, dietro Siviglia e Betis.

Nel 2000 viene assunto come allenatore del Tenerife e con una squadra che annovera giocatori quali Mista, Curro Torres e Luis García ottiene una nuova promozione in Liga, chiudendo il campionato al terzo posto in classifica, dietro Siviglia e Betis.

Nel 2000 viene assunto come allenatore del Tenerife e con una squadra che annovera giocatori quali Mista, Curro Torres e Luis García ottiene una nuova promozione in Liga, chiudendo il campionato al terzo posto in classifica, dietro Siviglia e Betis.

Nel 2000 viene assunto come allenatore del Tenerife e con una squadra che annovera giocatori quali Mista, Curro Torres e Luis García ottiene una nuova promozione in Liga, chiudendo il campionato al terzo posto in classifica, dietro Siviglia e Betis.

Il 9 gennaio 2009 Benítez accusa il collega di condizionare gli arbitri e di tenere in panchina atteggiamenti intimidatori.

Il 9 gennaio 2009 Benítez accusa il collega di condizionare gli arbitri e di tenere in panchina atteggiamenti intimidatori.

Il 9 gennaio 2009 Benítez accusa il collega di condizionare gli arbitri e di tenere in panchina atteggiamenti intimidatori.

Il 9 gennaio 2009 Benítez accusa il collega di condizionare gli arbitri e di tenere in panchina atteggiamenti intimidatori.

Dal 1991 al 1993 allena gli Under-19 del Real Madrid e dal 1993 e il 1995 il Real Madrid Tra il 22 marzo 1991 e il 1995 è inoltre assistente degli allenatori del Real Antic, Beenhakker, Floro, Del Bosque e Valdano.

Dal 1991 al 1993 allena gli Under-19 del Real Madrid e dal 1993 e il 1995 il Real Madrid Tra il 22 marzo 1991 e il 1995 è inoltre assistente degli allenatori del Real Antic, Beenhakker, Floro, Del Bosque e Valdano.

Dal 1991 al 1993 allena gli Under-19 del Real Madrid e dal 1993 e il 1995 il Real Madrid Tra il 22 marzo 1991 e il 1995 è inoltre assistente degli allenatori del Real Antic, Beenhakker, Floro, Del Bosque e Valdano.

Dal 1991 al 1993 allena gli Under-19 del Real Madrid e dal 1993 e il 1995 il Real Madrid Tra il 22 marzo 1991 e il 1995 è inoltre assistente degli allenatori del Real Antic, Beenhakker, Floro, Del Bosque e Valdano.

Dal 2002 al 2014, infatti, ha messo in fila 90 sfide a eliminazione diretta (finali comprese), vincendone ben 66 (il 73%).

Dal 2002 al 2014, infatti, ha messo in fila 90 sfide a eliminazione diretta (finali comprese), vincendone ben 66 (il 73%).

Dal 2002 al 2014, infatti, ha messo in fila 90 sfide a eliminazione diretta (finali comprese), vincendone ben 66 (il 73%).

Dal 2002 al 2014, infatti, ha messo in fila 90 sfide a eliminazione diretta (finali comprese), vincendone ben 66 (il 73%).

Nel 2004 lascia il Valencia per incomprensioni sul calciomercato della squadra, dichiarando: «Speravo in un divano (difensore) e mi hanno portato una lampada (Fabián Canobbio, centrocampista)».

Nel 2004 lascia il Valencia per incomprensioni sul calciomercato della squadra, dichiarando: «Speravo in un divano (difensore) e mi hanno portato una lampada (Fabián Canobbio, centrocampista)».

Nel 2004 lascia il Valencia per incomprensioni sul calciomercato della squadra, dichiarando: «Speravo in un divano (difensore) e mi hanno portato una lampada (Fabián Canobbio, centrocampista)».

Nel 2004 lascia il Valencia per incomprensioni sul calciomercato della squadra, dichiarando: «Speravo in un divano (difensore) e mi hanno portato una lampada (Fabián Canobbio, centrocampista)».

Nel 1997 viene ingaggiato dall'Extremadura e stavolta riesce a guidare la squadra alla promozione in massima serie, chiudendo il campionato da secondo in classifica dietro l'Alavés, con 23 vittorie in 42 partite.

Nel 1997 viene ingaggiato dall'Extremadura e stavolta riesce a guidare la squadra alla promozione in massima serie, chiudendo il campionato da secondo in classifica dietro l'Alavés, con 23 vittorie in 42 partite.

Nel 1997 viene ingaggiato dall'Extremadura e stavolta riesce a guidare la squadra alla promozione in massima serie, chiudendo il campionato da secondo in classifica dietro l'Alavés, con 23 vittorie in 42 partite.

Nel 1997 viene ingaggiato dall'Extremadura e stavolta riesce a guidare la squadra alla promozione in massima serie, chiudendo il campionato da secondo in classifica dietro l'Alavés, con 23 vittorie in 42 partite.

Nel 2007, dopo la finale di UEFA Champions League contro il Milan, accusa i proprietari del Liverpool, gli industriali americani Tom Hicks e George Gillett, Jr, di non impegnarsi sul calciomercato, dichiarando: «I proprietari mi dicano se loro vogliono vincere la Premier e la Champions League.

Nel 2007, dopo la finale di UEFA Champions League contro il Milan, accusa i proprietari del Liverpool, gli industriali americani Tom Hicks e George Gillett, Jr, di non impegnarsi sul calciomercato, dichiarando: «I proprietari mi dicano se loro vogliono vincere la Premier e la Champions League.

Nel 2007, dopo la finale di UEFA Champions League contro il Milan, accusa i proprietari del Liverpool, gli industriali americani Tom Hicks e George Gillett, Jr, di non impegnarsi sul calciomercato, dichiarando: «I proprietari mi dicano se loro vogliono vincere la Premier e la Champions League.

Nel 2007, dopo la finale di UEFA Champions League contro il Milan, accusa i proprietari del Liverpool, gli industriali americani Tom Hicks e George Gillett, Jr, di non impegnarsi sul calciomercato, dichiarando: «I proprietari mi dicano se loro vogliono vincere la Premier e la Champions League.

Il 3 giugno 2010 la società inglese, attraverso un comunicato sul proprio sito internet, annuncia la separazione consensuale con il tecnico, dopo sei stagioni caratterizzate dalla vittoria di una Community Shield, una Coppa d'Inghilterra, una Champions League ed una Supercoppa Europea.

Il 10 giugno 2010 diviene l'allenatore dell'Inter, firmando un contratto fino al 30 giugno 2012.

Il 3 giugno 2010 la società inglese, attraverso un comunicato sul proprio sito internet, annuncia la separazione consensuale con il tecnico, dopo sei stagioni caratterizzate dalla vittoria di una Community Shield, una Coppa d'Inghilterra, una Champions League ed una Supercoppa Europea.

Il 10 giugno 2010 diviene l'allenatore dell'Inter, firmando un contratto fino al 30 giugno 2012.

Il 3 giugno 2010 la società inglese, attraverso un comunicato sul proprio sito internet, annuncia la separazione consensuale con il tecnico, dopo sei stagioni caratterizzate dalla vittoria di una Community Shield, una Coppa d'Inghilterra, una Champions League ed una Supercoppa Europea.

Il 10 giugno 2010 diviene l'allenatore dell'Inter, firmando un contratto fino al 30 giugno 2012.

Il 3 giugno 2010 la società inglese, attraverso un comunicato sul proprio sito internet, annuncia la separazione consensuale con il tecnico, dopo sei stagioni caratterizzate dalla vittoria di una Community Shield, una Coppa d'Inghilterra, una Champions League ed una Supercoppa Europea.

Il 10 giugno 2010 diviene l'allenatore dell'Inter, firmando un contratto fino al 30 giugno 2012.

Nel 1989 ottenne il patentino da allenatore e nell'estate del 1990 insegna alla UC Davis in California.

Nel 1989 ottenne il patentino da allenatore e nell'estate del 1990 insegna alla UC Davis in California.

Nel 1989 ottenne il patentino da allenatore e nell'estate del 1990 insegna alla UC Davis in California.

Nel 1989 ottenne il patentino da allenatore e nell'estate del 1990 insegna alla UC Davis in California.

Il 27 maggio 2013 viene ingaggiato come allenatore del Napoli, firmando un contratto biennale (con opzione per il terzo anno) a 3,5 milioni di euro a stagione.

Il 27 maggio 2013 viene ingaggiato come allenatore del Napoli, firmando un contratto biennale (con opzione per il terzo anno) a 3,5 milioni di euro a stagione.

Il 27 maggio 2013 viene ingaggiato come allenatore del Napoli, firmando un contratto biennale (con opzione per il terzo anno) a 3,5 milioni di euro a stagione.

Il 27 maggio 2013 viene ingaggiato come allenatore del Napoli, firmando un contratto biennale (con opzione per il terzo anno) a 3,5 milioni di euro a stagione.

Nel 1982 ottiene la laurea in Scienze Motorie pur continuando a giocare nel Parla fino al 1985, anno in cui firma per il Linares CF.

Nel 1982 ottiene la laurea in Scienze Motorie pur continuando a giocare nel Parla fino al 1985, anno in cui firma per il Linares CF.

Nel 1982 ottiene la laurea in Scienze Motorie pur continuando a giocare nel Parla fino al 1985, anno in cui firma per il Linares CF.

Nel 1982 ottiene la laurea in Scienze Motorie pur continuando a giocare nel Parla fino al 1985, anno in cui firma per il Linares CF.

Il 3 giugno 2015 viene annunciato come nuovo tecnico del Real Madrid, con cui firma un contratto triennale da 5,2 milioni di euro netti a stagione, e lo stesso giorno viene presentato alla stampa.

Il 12 maggio 2015 il tecnico spagnolo viene squalificato per una giornata di Serie A per avere, al termine della gara Parma-Napoli, uscendo dal terreno di gioco, esclamato ad alta voce «questo è il calcio italiano di merda».

Il 3 giugno 2015 viene annunciato come nuovo tecnico del Real Madrid, con cui firma un contratto triennale da 5,2 milioni di euro netti a stagione, e lo stesso giorno viene presentato alla stampa.

Il 12 maggio 2015 il tecnico spagnolo viene squalificato per una giornata di Serie A per avere, al termine della gara Parma-Napoli, uscendo dal terreno di gioco, esclamato ad alta voce «questo è il calcio italiano di merda».

Il 3 giugno 2015 viene annunciato come nuovo tecnico del Real Madrid, con cui firma un contratto triennale da 5,2 milioni di euro netti a stagione, e lo stesso giorno viene presentato alla stampa.

Il 12 maggio 2015 il tecnico spagnolo viene squalificato per una giornata di Serie A per avere, al termine della gara Parma-Napoli, uscendo dal terreno di gioco, esclamato ad alta voce «questo è il calcio italiano di merda».

Il 3 giugno 2015 viene annunciato come nuovo tecnico del Real Madrid, con cui firma un contratto triennale da 5,2 milioni di euro netti a stagione, e lo stesso giorno viene presentato alla stampa.

Il 12 maggio 2015 il tecnico spagnolo viene squalificato per una giornata di Serie A per avere, al termine della gara Parma-Napoli, uscendo dal terreno di gioco, esclamato ad alta voce «questo è il calcio italiano di merda».

Nel 1981 si trasferisce al Parla, contribuendo alla promozione nella Segunda División Nel frattempo si iscrive come studente all'INEF, la facoltà sportiva dell'Università Politecnica di Madrid.

Nel 1981 si trasferisce al Parla, contribuendo alla promozione nella Segunda División Nel frattempo si iscrive come studente all'INEF, la facoltà sportiva dell'Università Politecnica di Madrid.

Nel 1981 si trasferisce al Parla, contribuendo alla promozione nella Segunda División Nel frattempo si iscrive come studente all'INEF, la facoltà sportiva dell'Università Politecnica di Madrid.

Nel 1981 si trasferisce al Parla, contribuendo alla promozione nella Segunda División Nel frattempo si iscrive come studente all'INEF, la facoltà sportiva dell'Università Politecnica di Madrid.

Il 3 maggio 2014 vince il primo trofeo con il Napoli, conquistando la Coppa Italia con un 3 a 1 ai danni della Fiorentina nella finale allo Stadio Olimpico di Roma, confermandosi vincente nella stagione d'esordio come già accaduto alla guida di Valencia, Liverpool, Inter e Chelsea.

Il 3 maggio 2014 vince il primo trofeo con il Napoli, conquistando la Coppa Italia con un 3 a 1 ai danni della Fiorentina nella finale allo Stadio Olimpico di Roma, confermandosi vincente nella stagione d'esordio come già accaduto alla guida di Valencia, Liverpool, Inter e Chelsea.

Il 3 maggio 2014 vince il primo trofeo con il Napoli, conquistando la Coppa Italia con un 3 a 1 ai danni della Fiorentina nella finale allo Stadio Olimpico di Roma, confermandosi vincente nella stagione d'esordio come già accaduto alla guida di Valencia, Liverpool, Inter e Chelsea.

Il 3 maggio 2014 vince il primo trofeo con il Napoli, conquistando la Coppa Italia con un 3 a 1 ai danni della Fiorentina nella finale allo Stadio Olimpico di Roma, confermandosi vincente nella stagione d'esordio come già accaduto alla guida di Valencia, Liverpool, Inter e Chelsea.

L'11 maggio 2016 il Newcastle retrocede con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato, condannato dalla vittoria e dalla salvezza conseguita dal Sunderland (3-0) nel recupero con l'Everton.

L'11 maggio 2016 il Newcastle retrocede con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato, condannato dalla vittoria e dalla salvezza conseguita dal Sunderland (3-0) nel recupero con l'Everton.

L'11 maggio 2016 il Newcastle retrocede con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato, condannato dalla vittoria e dalla salvezza conseguita dal Sunderland (3-0) nel recupero con l'Everton.

L'11 maggio 2016 il Newcastle retrocede con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato, condannato dalla vittoria e dalla salvezza conseguita dal Sunderland (3-0) nel recupero con l'Everton.

Nel 1986 entra a far parte dello staff tecnico del Real Madrid.

Nel 1986 entra a far parte dello staff tecnico del Real Madrid.

Nel 1986 entra a far parte dello staff tecnico del Real Madrid.

Nel 1986 entra a far parte dello staff tecnico del Real Madrid.

Perché l'allenatore dell'Inter Rafael Benitez indossa quegli strani calzini colorati?

Perché l'allenatore dell'Inter Rafael Benitez indossa quegli strani calzini colorati? "E' a causa della figlia. Qui tutti i dettagli del perché http://www.iltuocruciverba.com/modules/news/article.php?storyid=77"

Rispondi

Leonardo Inter niente Panettone per Benitez

Leonardo Inter niente Panettone per Benitez

Inter niente Panettone per Benitez bandiera Milan in arrivo Natale è arrivato ma stranamente, non è Delneri l'allenatore a non mangiare il panettone. No signori, l'allenatore che non mangia il panettone è il signor Benitez, Rafa Benitez. Silurato dall'Inter, tornata ai suoi livelli pre-calciopoli. Cacciare un allenatore che ha portato a casa Supercoppa Italiana e Mondiale (seppur in versione torneo balneare) per club, appartiene alla miglior tradizione di casa [...]

Leonardo Inter niente Panettone per Benitez

Leonardo Inter niente Panettone per Benitez

Inter niente Panettone per Benitez bandiera Milan in arrivo Natale è arrivato ma stranamente, non è Delneri l'allenatore a non mangiare il panettone. No signori, l'allenatore che non mangia il panettone è il signor Benitez, Rafa Benitez. Silurato dall'Inter, tornata ai suoi livelli pre-calciopoli. Cacciare un allenatore che ha portato a casa Supercoppa...

Inter: Benitez via, arriva Leonardo.

Inter: Benitez via, arriva Leonardo.

Separazione consensuale tra Inter e Benitez: 3 mln di euro per l'addio anticipato. Il comunicato: "La società ringrazia Benitez per il lavoro svolto alla guida della squadra che ha portato ai successi di Supercoppa italiana e Mondiale per Club". Rafael Benitez ringrazia l'Inter: "Un grazie doveroso a Moratti e a tutti per l'appoggio ricevuto durante la mia esperienza all'Inter".."Voglio ringraziare personalmente -ha detto- calciatori, dipendenti del club e tifosi [...]

Calciomercato - UFFICIALE: Benitez lascia! Contratto risolto

Calciomercato - UFFICIALE: Benitez lascia! Contratto risolto

Rescissione consensuale dell'accordo che legava il tecnico spagnolo all'Inter. Adesso si aspetta praticamente solo l'ufficialità di Leonardo, davvero vicinissimo a diventare il nuovo allenatore dei nerazzurri. Lo sapeva, ma ora che è ufficiale la notizia appare quasi diversa. Perchè nel calcio di oggi (forse) le persone per bene non hanno posto e difficilmente lo troveranno. Rafael Benitez non è più l'allenatore dell'Inter, e in fin dei conti tale non è mai [...]

Rafa Benitez e Inter divorzio ufficalizzato

Rafa Benitez e Inter divorzio ufficalizzato

Divorzio tra Inter e Rafa Benitez. Ormai era questione solo di ore e l'annuncio è arrivato sul sito dell'Inter. "F.C. Internazionale e Rafael Benitez comunicano che, consensualmente e con reciproca soddisfazione, hanno raggiunto un accordo per la risoluzione anticipata del rapporto di lavoro. F.C. Internazionale ringrazia Rafael Benitez -recita la nota- per il lavoro svolto alla guida della squadra che ha portato ai successi della Supercoppa italiana e del [...]

Materazzi contro Benitez

Materazzi contro Benitez

"Cosa fa lui non ci riguarda". Marco Materazzi risponde cosi' alle domande sul futuro del tecnico Rafa Benitez dopo il trionfo dell'Inter nel Mondiale per club. "Le cose le fa la societa' che ci ha portato sopra il tetto del mondo ed e' la piu' forte del mondo", aggiunge Materazzi ai microfoni di Sky.

Benitez senza vergogna

Benitz è il peggiore allenatore dell'Inter da dieci anni a questa parte, uno che per vincere lo scudetto avrebbe bisogno non di una ma di un paio di calciopoli eppure proprio nel giorno del trionfo (dovuto a Mourinho) si permette di aprire bocca. Dovrebbe andare a nascondersi in gabinetto. «Rafa Benitez non mollare, resta con noi». L'Inter campione del mondo è rientrata domenica mattina a Milano. Ad attendere la squadra a Malpensa di ritorno da Abu Dhabi [...]

FOTO: Rafael Maudes

Rafael_Benítez

Rafael_Benítez

Rafa_Benitez

Rafa_Benitez

Rafael_Maudes

Rafael_Maudes

Rafael Benítez nel 2007

Rafael Benítez nel 2007

Rafael Benítez nel 2007

Rafael Benítez nel 2007

Rafael Benítez nel 2007

Rafael Benítez nel 2007

Rafael Benítez nel 2007

Rafael Benítez nel 2007

Inter campione: 3-0 al Mazembe. Ma Benitez rovina la festa: "Un rinforzo o parlino col mio agente"

Inter campione: 3-0 al Mazembe. Ma Benitez rovina la festa: "Un rinforzo o parlino col mio agente"

Mondiale per Club: Pandev sblocca l'incontro al quarto d'ora, Eto'o raddoppia, Milito spreca due occasioni d'oro nella prima frazione. A 5' dalla fine Biabiany chiude i conti. Nel post-partita allenatore polemico con Moratti. Il tecnico spagnolo è felice per la vittoria nel Mondiale per Club ma adesso chiede al presidente Moratti un supporto: "Merito rispetto, mi sono addossato tutte le colpe. Ora ho bisogno di rinforzi, altrimenti parlino con il mio procuratore" [...]

BENITEZ...?!?

BENITEZ...?!?

...BREAKING NEWS... Benitez: "Questo trofeo è per..." Sabato, 18 Dicembre 2010 20:43:21  ABU DHABI - "Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Non abbiamo avuto timore, abbiamo parlato e messo in atto quello che dovevamo: tanto possesso palla perchè le gambe non  sono ancora al cento per cento e poi colpire in contropiede". Rafa Benitez spiega i segreti della bella vittoria che porta l'Inter sulla vetta del Mondo nel Fifa Club World Club 2010 e continua svelando [...]

Inter si aggiudica una coppa del mondo di serie b

L'Inter ha vinto la coppa del mondo ma, francamente, non ha nulla da festeggiare visto che ha vinto con una squadra di semi dilettanti di un oscuro stato africano che la maggior parte delle persone nemmeno sa dove si trova. Se avesse perso sarebbe stata infamia, ma così che merito c'è? Inter, ti piace vincere facile? È la battuta più scontata, ma anche quella che delinea al meglio i tratti della finale del Mondiale per Club vinta 3-0 dai nerazzurri su una [...]

Risultato e video gol highlights ampia sintesi hd della partita Inter - Mazembe finale Mondiale per club 2010/2011 di Sabato 18/12/2010 in diretta live streaming gratis ore 18:00

Risultato e video gol highlights ampia sintesi hd della partita Inter - Mazembe finale Mondiale per club 2010/2011 di Sabato 18/12/2010 in diretta live streaming gratis ore 18:00

Mondiale per Club - L’Inter è tornata a ballare sul mondo. I gol di Pandev, Eto’o e Biabiany mettono ko il Mazembe (3-0 il risultato finale): i nerazzurri vincono il Mondiale per Club e centrano il quinto titolo in un 2010 magico, chiuso in modo degno dopo tanti patemi. Alla festa manca solo Milito, che manca tre occasioni facili. Inter, ti piace vincere facile? È la battuta più scontata, ma anche quella che delinea al meglio i tratti della finale del [...]

Moratti aspetta Benitez

E' ovvio che se l'Inter vuole vincere di nuovo lo scudetto deve organizzare un'altra calciopoli. O magari semplicemente cacciar via Benitez. Ha la data di scadenza, Rafa Benitez. Dopo la sconfitta a Verona contro il Chievo Moratti ha rinnovato la fiducia allo stratega spagnolo, ma una sconfitta con il Twente mercoledì sera in Champions League vorrebbe dire capolinea. "Vediamo però di fare risultato col Twente. Bisogna capire, è importante l’impegno di [...]

Benitez prova a prenderlo...

Benitez è l'ennesima bufala arrivata all'Inter. Difficile per lui spuntare più di un terzo posto in campionato. Ci sono momenti nei quali per difenderti useresti qualsiasi arma. È un po' quello che ha fatto Rafa Benitez. Un tecnico in un momento di evidente difficoltà, che accetta le critiche di Massimo Moratti sul gioco espresso dall'Inter a Londra contro il Tottenham: «Con il presidente c'è un dialogo continuo, non è un problema. Io come allenatore devo [...]

La Juve fa la voce grossa, frena il Napoli. Palermo show. Benitez bada al sodo: "A Cagliari era importante vincere".Eto'o fischiato e spietato: gol a Cagliari, Inter col Milan

La Juve fa la voce grossa, frena il Napoli. Palermo show. Benitez bada al sodo: "A Cagliari era importante vincere".Eto'o fischiato e spietato: gol a Cagliari, Inter col Milan

Nella 7.a giornata di serie A i bianconeri liquidano il Lecce con un netto 4-0. A segno Aquilani, Melo, Quagliarella e Del Piero. Il Catania ferma gli uomini di Mazzarri sull'1-1. Pastore lancia i suoi nel 4-1 al Bologna. Cassano stende la Fiorentina. Dopo il successo del Sant'Elia emerge tutto il pragmatismo del tecnico dell'Inter: "E' chiaro che se si gioca meglio si può vincere di più, ma è importante vincere per dare fiducia all'ambiente. Eto'o è in grande [...]

Inter-Juventus: i convocati da Benitez e Del Neri.

Inter-Juventus: i convocati da Benitez e Del Neri.

Rafael Benitez per l'Inter e Gigi  Del Neri per la Juve hanno diramato le convocazioni per la partita Inter-Juventus che si giocherà domenica 03 Ottobre a S.Siro alle ore 20;45. Inter:Rafael Benitez per l'Inter e Gigi  Del Neri per la Juve hanno diramato le convocazioni per la partita Inter-Juventus che si giocherà domenica 03 Ottobre a S.Siro alle ore 20;45. Inter: Portieri: 1 Julio Cesar, 12 Luca Castellazzi, 21 Paolo Orlandoni; Difensori: 2 Ivan Cordoba, 6 [...]

Risultato e video gol highlights ampia sintesi hd della partita Twente - Inter di Champions League 2010/2011 di martedi 14/9/2010 in diretta live streaming gratis ore 20:45

Risultato e video gol highlights ampia sintesi hd della partita Twente - Inter di Champions League 2010/2011 di martedi 14/9/2010 in diretta live streaming gratis ore 20:45

Champions League - Twente-Inter 2-2, nerazzurri rimandati. Sneijder ed Eto'o non bastano per il successo nel debutto in Champions. Janssen e un autogol di Milito portano in avanti gli olandesi, ma alla fine ci pensa il camerunense a metterci una pezza. Nella ripresa manca l'affondo, Pandev esce per infortunio. È tornata la Champions League, ma il passato no. L'Inter pareggia a Enschede contro il Twente nel debutto del Gruppo A. Il 2-2 finale dimostra che della [...]

Benitez all'Inter, oggi la presentazione

Benitez all'Inter, oggi la presentazione

Oggi alle 12.00 il tecnico spagnolo comincerà ufficialmente la sua avventura come nuovo tecnico nerazzurro. Dopo il confronto con Moratti, l'allenatore parlerà ai giornalisti.     La presentazione -  Comincerà ufficialmente oggi l'avventura da tecnico nerazzurro Rafa Benitez. Dalle 12.00 è possibile seguire la diretta in Livestreaming...

&id=HPN_Rafael+Benitez_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Rafael{{}}Benitez" alt="" style="display:none;"/> ?>