Raimondo Vianello

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Raimondo Vianello

La scheda: Raimondo Vianello

Raimondo Vianello (Roma, 7 maggio 1922 – Milano, 15 aprile 2010) è stato un attore, conduttore televisivo e sceneggiatore italiano.
Durante la sua carriera, iniziata alla fine degli anni quaranta, ha lavorato a lungo per il cinema, come attore comico in numerose pellicole e sceneggiatore di diversi film, per poi divenire un conduttore televisivo di noti varietà, dapprima in RAI (Un due tre, Tante scuse) e in seguito in Mediaset (Attenti a noi due), per poi cimentarsi nella conduzione di quiz televisivi (Zig Zag) e programmi sportivi (Pressing).
Particolarmente prolifici sono stati i sodalizi artistici prima con Ugo Tognazzi, con il quale negli anni cinquanta ha girato diversi film e condotto il varietà Un due tre, ed in seguito con la moglie Sandra Mondaini, con la quale dagli anni sessanta in poi ha realizzato molti varietà e diversi film. Gli ultimi decenni di attività della coppia sono stati caratterizzati dalla sitcom Casa Vianello, andata in onda per circa vent'anni.
Insieme a Mike Bongiorno e Corrado è considerato uno dei padri fondatori della televisione italiana.



Partenza ore 7, regia di Mario Mattoli (1946)
I due orfanelli, regia di Mario Mattoli (1947)
Fifa e arena, regia di Mario Mattoli (1948)
Totò sceicco, regia di Mario Mattoli (1950)
Amor non ho... però... però, regia di Giorgio Bianchi (1951)
Napoleone, regia di Carlo Borghesio (1951)
Lo sai che i papaveri, regia di Metz e Marchesi (1952)
5 poveri in automobile, regia di Mario Mattoli (1952)
Noi due soli, regia di Marino Girolami (1952)
Café Chantant, regia di Camillo Mastrocinque (1953)
L'amore in città, episodio "Gli italiani si voltano", regia di Alberto Lattuada (1953)
Ridere! Ridere! Ridere!, regia di Edoardo Anton (1954)
Assi alla ribalta, regia di Ferdinando Baldi e Giorgio Cristallini (1954)
La moglie è uguale per tutti, regia di Giorgio Simonelli (1955)
Mia nonna poliziotto, regia di Steno (1958)
Marinai, donne e guai, regia di Giorgio Simonelli (1958)
Il nemico di mia moglie, regia di Gianni Puccini e Gabriele Palmieri (1959)
Non perdiamo la testa, regia di Mario Mattoli (1959)
Guardatele ma non toccatele, regia di Mario Mattoli (1959)
La cambiale, regia di Camillo Mastrocinque (1959)
La duchessa di Santa Lucia, regia di Roberto Bianchi Montero (1959)
A noi piace freddo...!, regia di Steno (1960)
Tu che ne dici?, regia di Silvio Amadio (1960)
Le ambiziose, regia di Tony Amendola (1960)
Le olimpiadi dei mariti, regia di Giorgio Bianchi (1960)
Caccia al marito, regia di Marino Girolami (1960)
Il mio amico Jekyll, regia di Marino Girolami (1960)
Il principe fusto, regia di Maurizio Arena (1960)
Noi siamo due evasi, regia di Giorgio Simonelli (1960)
Ferragosto in bikini, regia di Marino Girolami (1960)
Gli incensurati, regia di Francesco Giaculli (1961)
Sua Eccellenza si fermò a mangiare, regia di Mario Mattoli (1961)
Scandali al mare, regia di Marino Girolami (1961)
Psycosissimo, regia di Steno (1961)
Bellezze sulla spiaggia, regia di Romolo Guerrieri (1961)
La ragazza di mille mesi, regia di Steno (1961)
Cacciatori di dote, regia di Mario Amendola (1961)
Gerarchi si muore, regia di Giorgio Simonelli (1961)
Pugni pupe e marinai, regia di Daniele D'Anza (1961)
I magnifici tre, regia di Giorgio Simonelli (1961)
La ragazza sotto il lenzuolo, regia di Marino Girolami (1961)
Maciste contro Ercole nella valle dei guai, regia di Mario Mattoli (1961)
Il mantenuto, regia di Ugo Tognazzi (1961)
Una domenica d'estate, regia di Giulio Petroni (1962)
Il giorno più corto, regia di Sergio Corbucci (1962)
Totò diabolicus regia di Steno (1962)
5 marines per 100 ragazze, regia di Mario Mattoli (1962)
I tre nemici, regia di Giorgio Simonelli (1962)
I tromboni di Fra' Diavolo, regia di Giorgio Simonelli (1962)
Due contro tutti, regia di Antonio Momplet (1962)
Siamo tutti pomicioni, regia di Marino Girolami (1963)
Vino, whisky e acqua salata, regia di Mario Amendola (1963)
La donna degli altri è sempre più bella, regia di Marino Girolami (1963)
Queste pazze, pazze donne, regia di Marino Girolami (1963)
Gli imbroglioni, regia di Lucio Fulci (1963)
Follie d'estate, regia di Edoardo Anton e Carlo Infascelli (1963)
Le tardone, regia di Marino Girolami (1964)
I maniaci, regia di Lucio Fulci (1964)
I marziani hanno 12 mani, regia di Castellano e Pipolo (1964)
Amore facile, regia di Gianni Puccini (1964)
I gemelli del Texas regia di Steno (1964)
Le motorizzate, regia di Marino Girolami (1964)
Veneri al sole, regia di Marino Girolami (1965)
Spiaggia libera, regia di Marino Girolami (1965)
Amore all'italiana, regia di Steno (1965)
Oggi, domani, dopodomani, regia di Luciano Salce (1965)
Letti sbagliati, regia di Steno (1965)
I figli del leopardo regia di Sergio Corbucci (1965)
Gli eroi del West, regia di Steno (1965)
Mi vedrai tornare, regia di Ettore Maria Fizzarotti (1966)
Veneri in collegio, regia di Marino Girolami (1966)
7 monaci d'oro, regia di Moraldo Rossi (1966)
Dio, come ti amo!, regia di Miguel Iglesias (1966)
Per qualche dollaro in meno, regia di Mario Mattoli (1966)
Ringo e Gringo contro tutti, regia di Bruno Corbucci (1966)
Il vostro superagente Flit, regia di Mariano Laurenti (1967)
Riderà (Cuore matto), regia di Bruno Corbucci (1967)
Franco, Ciccio e le vedove allegre, regia di Marino Girolami (1967)
Granada, addio! regia di Marino Girolami (1967)
Sette volte sette regia di Michele Lupo (1968)

Il trapianto, regia di Steno (1970)
Armiamoci e partite!, regia di Nando Cicero (1971)
Il vichingo venuto dal sud, regia di Steno (1971)
Il terrore con gli occhi storti, regia di Steno (1972)
La schiava io ce l'ho e tu no, regia di Giorgio Capitani (1972)
L'uccello migratore, regia di Steno (1972)
L'arbitro, regia di Luigi Filippo D'Amico (1974)
Il domestico, regia di Luigi Filippo D'Amico (1974)
Il gatto mammone, regia di Nando Cicero (1975)
Spogliamoci così, senza pudor, regia di Sergio Martino (1976)
Il ficcanaso, regia di Bruno Corbucci (1981)
Fico d'India, regia di Steno (1980)
Sbirulino, regia di Flavio Mogherini (1982)
Nel film La moglie è uguale per tutti è doppiato da Stefano Sibaldi.

deleted

deleted

deleted

deleted

EVENTI: Raimondo Vianello

Dal 2000 al 2006 è stato ospite e opinionista della trasmissione sportiva Pressing Champions League, condotta da Massimo De Luca.

Nel 1974 fu la volta dello spettacolo Tante scuse, seguito l'anno successivo da Di nuovo tante scuse: in entrambe le edizioni furono ospiti fissi i Ricchi e Poveri, che interpretarono, tra l'altro, la sigla finale di trasmissione.

Dal 1970 lavorò alla sceneggiatura di diversi film, molti dei quali avevano come regista Steno.

Nel 2004 la coppia ha realizzato la sua ultima trasmissione televisiva, Sandra e Raimondo Supershow, andata in onda nel preserale della domenica durante tutta l'estate, dove hanno ripercorso la loro carriera artistica tramite la presentazione di numerosi filmati di repertorio a un gruppo di ragazzi.

Nel 2003 Sandra e Raimondo hanno partecipato al programma La fabbrica del sorriso, il primo progetto televisivo promosso da Mediafriends Onlus, condotto da Gerry Scotti, Claudio Bisio, Alessia Marcuzzi e Michelle Hunziker, oltre ai comici di Zelig e ad altri personaggi dello spettacolo, anche loro hanno aderito all'iniziativa con questo evento di solidarietà a favore dell'infanzia disagiata.

Nel 2001 la coppia riceve il Premio Campione, un riconoscimento al loro contributo nel migliorare il proprio ambiente professionale lanciando messaggi positivi per l'opinione pubblica.

Tra il 1996 e il 1997 la serie si trasferì in campagna, con cinque film per la tv intitolati Cascina Vianello, a cui partecipò anche Paola Barale, e altri cinque dal titolo I misteri di Cascina Vianello: in questi ultimi la coppia si cimentò in una insolita attività di investigazione per scoprire gli autori di delitti o furti, ma sempre in chiave umoristica.

Nel 1958 conobbe Sandra Mondaini, figlia del pittore Giacinto "Giaci" Mondaini, con la quale lavorò in teatro con Sayonara Butterfly, parodia dell'opera di Puccini.

Nel 1977 la coppia Mondaini-Vianello tornò in tv con lo spettacolo Noi no! (il loro primo programma TV a colori).

Il 2 novembre 2010 i nomi di Sandra e Raimondo sono stati iscritti al Famedio, nel corso di una cerimonia pubblica.

Dal 1988 al 2007 Sandra e Raimondo divennero i protagonisti di Casa Vianello, la sit-com più famosa e longeva prodotta dalla televisione italiana: vennero infatti realizzate 16 stagioni per un totale di 343 episodi mantenendo negli anni l'impianto classico del programma, che ne ha reso il grande e costante successo.

Il 28 maggio 1962 si sposò con Sandra Mondaini, con la quale ha lavorato in coppia per quasi cinquant'anni.

Nel 1963 comparve al fianco della moglie nel varietà Il giocondo, al quale fecero seguito numerose altre trasmissioni in cui lavorarono insieme.

Nel 1960 per il cinema girò Le olimpiadi dei mariti con Sandra Mondaini ed Ugo Tognazzi.

Nel 1980, dalla Bussola di Marina di Pietrasanta in Versilia, i Vianello presentarono insieme a Delia Scala lo spettacolo Una rosa per la vita, uno dei primi esempi di iniziativa televisiva destinata a raccogliere fondi per la ricerca sul cancro, il galà, che vide la partecipazione di numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, venne riproposto per altri due anni con la stessa formula e gli stessi presentatori.

Nel 1969 condusse con Johnny Dorelli il varietà musicale Rai del sabato sera Canzonissima: in realtà Raimondo doveva partecipare come ospite per qualche puntata, ma poi divenne co-conduttore di Dorelli.

Nel 1982, sempre insieme a Sandra, fu tra i primissimi artisti di grande popolarità a lasciare la RAI per approdare sul neonato network televisivo privato della Fininvest, con lo show Attenti a noi due, in onda su Canale 5 in cui i due coniugi erano protagonisti con la partecipazione di Al Bano, Romina Power, i Ricchi e Poveri e la soubrette italo-francese Trixie Revelli, cui faranno seguito diversi altri spettacoli di intrattenimento tra cui Attenti a noi due 2 nel 1983 (venne annunciato anche un Attenti a noi due 3, che però non fu mai realizzato) e Sandra e Raimondo Show del 1987 con Cinzia Lenzi, Bonnie Bianco, Galyn Görg, Alessandra Martines, Steve La Chance, Sabrina Salerno e Tracy Spencer.

Nel 1967 partecipò alla conduzione della trasmissione Il tappabuchi con la Mondaini e Corrado in qualità - secondo l'ironica definizione dei titoli di testa del programma - di "aiuto presentatore" di Corrado.

Ho visto le ombre di Sandra e Raimondo Vianello lo dice il nipote

Ho visto le ombre di Sandra e Raimondo Vianello lo dice il nipote

Il nipote addotivo della coppia più famosa della tv formata da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello confessa che i fantasmi di Sandra e Raimondo  non vogliono lasciare il loro vecchio appartamento, oggi abitato dai nipoti ‘adottivi’ filippini. In quella casa sia Sandra che Raimondo hanno vissuto insieme alla coppia di domestici che in quegli anni ebbero due figli, Gianmarco e Raymond, che continuano ad abitare lì tutti insieme a Milano Due da quando la [...]

Il nipote di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello ho visto le loro ombre

Il nipote di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello ho visto le loro ombre

I fantasmi di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello non vogliono lasciare il loro vecchio appartamento, oggi abitato dai nipoti adottiv’ filippini. In quella casa sia Sandra che Raimondo hanno vissuto insieme alla coppia di domestici che in quegli anni ebbero due figli, Gianmarco e Raymond. “Abbiamo sempre la sensazione che ci sia qualcuno che passa o verso la cucina o verso la stanza del signor Raimondo”, ha spiegato in collegamento con “Domenica Live”, la [...]

Rivelazione choc del nipote di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello

Rivelazione choc del nipote di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello

In studio a “Domenica Live” si è parlato ancora una volta di fantasmi, e il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, e sua madre sostengono di avere visto recentemente le loro ombre in casa. Nell'ultimo periodo della sua vita anche Vianello avrebbe confessato di aver visto dei suoi familiari defunti. «Raimondo - ricorda il nipote - poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto andare con [...]

“Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello”, rivelazioni choc del nipote

“Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello”, rivelazioni choc del nipote

Ancora fantasmi e presenza oggetto di dibattito a Domenica Live. in studio, il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, e sua madre che sostengono di avere visto recentemente le loro ombre in casa. Nell’ultimo periodo della sua vita anche Vianello avrebbe confessato di aver visto dei suoi familiari defunti. «Raimondo – ricorda il nipote – poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto [...]

“Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello”, rivelazioni choc del nipote

“Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello”, rivelazioni choc del nipote

Ancora fantasmi e presenza oggetto di dibattito a Domenica Live. in studio, il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, e sua madre che sostengono di avere visto recentemente le loro ombre in casa. Nell’ultimo periodo della sua vita anche Vianello avrebbe confessato di aver visto dei suoi familiari defunti. «Raimondo – ricorda il nipote – poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto [...]

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

Ancora fantasmi e presenza oggetto di dibattito a Domenica Live. in studio, il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, e sua madre che sostengono di avere visto recentemente le loro ombre in casa. Nell'ultimo periodo della sua vita anche Vianello avrebbe confessato di aver visto dei suoi familiari defunti. «Raimondo - ricorda il nipote - poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto andare con [...]

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

Ancora fantasmi e presenza oggetto di dibattito a Domenica Live. in studio, il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, e sua madre che sostengono di avere visto recentemente le loro ombre in casa. Nell'ultimo periodo della sua vita anche Vianello avrebbe confessato di aver visto dei suoi familiari defunti. «Raimondo - ricorda il nipote - poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto andare con [...]

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

Ancora fantasmi e presenza oggetto di dibattito a Domenica Live. in studio, il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, e sua madre che sostengono di avere visto recentemente le loro ombre in casa. Nell'ultimo periodo della sua vita anche Vianello avrebbe confessato di aver visto dei suoi familiari defunti. «Raimondo - ricorda il nipote - poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto andare con [...]

FOTO: Raimondo Vianello

Raimondo Vianello con Ugo Tognazzi.

Raimondo Vianello con Ugo Tognazzi.

Raimondo Vianello con Ugo Tognazzi in un loro sketch a Un due tre.

Raimondo Vianello con Ugo Tognazzi in un loro sketch a Un due tre.

Raimondo Vianello con Sandra Mondaini nel giorno del matrimonio, seduto di fronte, è riconoscibile Ugo Tognazzi.

Raimondo Vianello con Sandra Mondaini nel giorno del matrimonio, seduto di fronte, è riconoscibile Ugo Tognazzi.

Raimondo Vianello con Virna Lisi in una scena del film Il giorno più corto (1962).

Raimondo Vianello con Virna Lisi in una scena del film Il giorno più corto (1962).

Raimondo Vianello con Totò in una scena di Totò diabolicus (1962).

Raimondo Vianello con Totò in una scena di Totò diabolicus (1962).

Raimondo Vianello nel film La donna degli altri è sempre più bella (1963).

Raimondo Vianello nel film La donna degli altri è sempre più bella (1963).

Raimondo Vianello con Sandra Mondaini nel gioco a premi Zig Zag (Canale 5, 1983-1986).

Raimondo Vianello con Sandra Mondaini nel gioco a premi Zig Zag (Canale 5, 1983-1986).

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

"Ho visto in casa le ombre di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello", rivelazioni choc del nipote

Ancora fantasmi e presenza oggetto di dibattito a Domenica Live. in studio, il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, e sua madre che sostengono di avere visto recentemente le loro ombre in casa. Nell'ultimo periodo della sua vita anche Vianello avrebbe confessato di aver visto dei suoi familiari defunti. «Raimondo - ricorda il nipote - poco prima di morire, diceva di aver visto la madre e i fratelli che gli dicevano che sarebbe dovuto andare con [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Coppie mitiche: Tognazzi e Vianello

                   Ugo Tognazzi (Cremona 23 marzo 1922 Roma 27 ottobre 1990) è stato un attore, regista., sceneggiatore teatrale, cinematografico e televisivo.  A causa della professione del padre, ispettore di una società di assicurazioni, vive gli anni dell'infanzia in varie città per tornare poi, nel 1936, nella natia Cremona dove, quattordicenne, trova lavoro come ragioniere. Nel tempo libero recita in una filodrammatica del dopolavoro aziendale, [...]

se ne è parlato in tv: IL FANTASMA DI RAIMONDO VIANELLO

  La televisione "seriale" di Barbara D'Urso: a Domenica Live si invita un ospite, poi si prosegue con altre ospitate, approfondendo temi e confronti, ma di più notizie distribuite da blog e siti minori che dovrebbero destare curiosità. E così, a breve, riecco la famiglia di filippini adottata dai Vianello (Sandra e Raimondo) e che ne hanno ereditata la casa milanese. A tutto schermo la faccia paciosa di uno dei "nipoti" adottivi della coppia di attori, il [...]

Il nipote adottivo di Sandra e Raimondo dice in casa Vianello strani fenomeni

Il nipote adottivo di Sandra e Raimondo dice in casa Vianello strani fenomeni

"Mistero Magazine" indaga sul loro rapporto con il paranormale dei personaggi famosi. Il primo intervistato è John Mark Magsino, il nipote adottivo di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, che racconta degli strani fenomeni capitati nella vera Casa Vianello dopo la scomparsa degli zii: "I televisori si accendevano all'improvviso e in bagno scorreva l'acqua della doccia senza che nessuno l'avesse azionata"."Dal dicembre 2009, quando la sua salute peggiorò, zio [...]

deleted

deleted

&id=HPN_Raimondo+Vianello_http{{{}}}cnt*virgilio*it{}VCINART{{}}126361" alt="" style="display:none;"/> ?>